Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 17:01 - 27/1/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quello che in apparenza è un problema di oggi , e cioè di questi sacchi rossi che identificano l"APPESTATO" non è cosa nuova . Nei Promessi Sposi , la vedova con figli si raccomando' a Renzo perché .....
CICLISMO

Al via le iscrizioni per la 11° Granfondo Edita Pucinskaite. Gli organizzatori annunciano l’apertura delle iscrizioni per la 11 edizione in programma il prossimo 20 giugno a Pistoia.

BASKET

Una giornata di riposo dopo la vittoria contro San Giovanni Valdarno e la Nico Basket si è già rimessa a lavoro per preparare la sfida casalinga contro Firenze. Si tratta dell’ultimo recupero delle gare rinviate prima delle festività e di fatto chiuderà il girone d’andata di Nerini e compagne.

BASKET

La Giorgio Tesi Group Pistoia ingrana la sesta marcia, battendo la Lux Chieti con il punteggio di 86-74 e chiudendo nel migliore dei modi il trittico del PalaTerme.

BASKET

Col risultato finale di 82-61, tra l’altro la Nico Basket ha ribaltato la differenza canestri (all’andata era stata sconfitta di tredici lunghezze), che potrebbe essere utile per un posto migliore nei playoff in caso di arrivo alla pari in classifica.  

CALCIO

Dopo mesi e mesi trascorsi nella vana speranza che qualcosa si muova all'orizzonte, le Società iscritte ai campionati regionali di Eccellenza hanno deciso di passare all' azione. Per questo abbiamo sentito uno dei più apprezzati e stimati dirigenti sportivi della Toscana, il Direttore Generale del Montecatini Fabrizio Giovannini.

CALCIO FEMMINILE

Colpo della Pistoiese! Ecco il centrale ErriquezEleonora Erriquez, nata il 31/01/2001 arriva in arancione in prestito dall'AudaxRufina.

BASKET

Prestazione da incorniciare per la Giorgio Tesi Group Pistoia, che infligge la prima sconfitta stagionale alla capolista Forlì dopo un secondo tempo da urlo.

BASKET

Un’altra puntata del derby tra la Giorgio Tesi Group Nico Basket e la Bruschi Basket Galli San Giovanni Valdarno è previsto per sabato 23 gennaio, al Pala Pertini di Ponte Buggianese. Palla a due alle ore 21.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadoiri di Montecatini è dedicata a un libro di Toshikazu Kawaguchi.

none_o

La galleria Me Vannucci è lieta di partecipare ad Artefiera Playlist.

Valle squisita,
Valle incantata,
Valle laterale al bacino .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
FILATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il Sovrano Militare Ordine di Malta rende omaggio all'arte moderna.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre
La Valdinievole ai tempi del Granducato di Toscana

27/6/2020 - 19:01

Nel 1847 il granducato di Toscana divenne l’unico padrone della Toscana incorporando il Ducato di Lucca e mettendo fine all’autonomia lucchese durata 685 anni,record a livello Italia dopo Roma.

Le allora province erano denominate compartimenti tra cui Pistoia che durò dal 1848 al 1851 a causa della volontà indipendentista dei pistoiesi ma anche per l’entrata in scena di Lucca,come detto,nel 1847.

In altre parole nel 1849 il compartimento di Pescia e della Valdinievole passò ai lucchesi dall’unità d’Italia nel 1861al 1928 anno di passaggio da Lucca alla neonata Pistoia.

Per la verità Pistoia, nata nel 1927,era molto carente sia nell’estensione del territorio e del numero degli abitanti con la sola  piana e la montagna pistoiese e chiese di allargarsi nella  Valdinievole lucchese e fiorentina con  Lamporecchio e Larciano.

Lucca certamente si oppose ed anche Pescia gradiva non cambiare niente ma gli fu offerto il comune di Vellano (3.761) abitanti, si disse, in dissesto finanziario.

Comunque  Lucca fu zittita avendo acquistato nel 1923 la Garfagnana tolta a Massa Carrara, territorio con meno di 10.000 abitanti contro l’allora Valdinievole di circa 90.000 bell’affare per i lucchesi!   

 

In questo dare e avere Firenze fu la provincia maggiormente ridimenzionata con il  Basso Valdarno a Pisa per ricompensa dei territori passati a Livorno,Larciano e Lamporecchio a Pistoia oltre la piana (Pistoia-Serravalle-Quarrata -Montale ) e la montagna Pistoiese.


Oggi la provincia conta 292.000 abitanti di cui oltre 120.000 valdinievolini pari al 41%.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




29/6/2020 - 13:46

AUTORE:
Giovanni Torre

La svolta abitabile della Valdinievole si deve alla lungimiranza dei granduchi Asburgo-Lorena che credettero nelle acque termali cosa che i Medici non presero mai in considerazione.
Per secoli tennero questa valle allagata in quanto ,per loro contava l'interesse economico dato da un'allevamento dei pesci e decisero
di chiudere le Calle di Ponte a Cappiano così che i vari fiumi Salsero-Nievole-Borra-Cessana e le due Pescie non defluivano più verso il mare ma ritornavano al mittente.
I Medici venivano a caccia stando nell'alto della residenza di Montevettolini o nella postazione di caccia a Pieve a Nievole dove ora ha sede il comune.
La piana era inabitabile,si viveva in collina ed abbiamo un quadro del giovane Leonardo dal Montalbano(1473)che ci mostra un barchino unico mezzo di trasporto dell'epoca.

27/6/2020 - 21:51

AUTORE:
vincenzo

Sembra che a distanza di tanto tempo , la Valdinievole e quella dell'Ombrone non si siano avvicinate più di tanto . Pistoia è rimasta sonnacchiosa e chiusa , mentre Montecatini ha dilapidato tutto il suo capitale di immagine. Il dramma è che la Valdinievole non è mai stata in sintonia con lo spirito di Lucca.
Le spese ingenti del Granduca sia a Pistoia (palazzo Pretorio) e a Lucca per risanare le finanze dilapidate dal Borbone (perfino i quadri dovette portare a Palazzo Mansi per coprire i buchi nel muro di quelli venduti ), ma in Valdinievole il Granduca non spese niente . Poi venne l'Unità e fini' tutto . .