Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 19:05 - 26/5/2019
  • 662 utenti online
  • 28538 visite ieri
  • [protetta]

Mi permetto uscire leggermente fuori dal tema ACQUE ed entrare sulla Sua giusta osservazione del relativo referendum. In Italia questo istituto è quanto di più falso possa esistere. Sono innumerevoli .....
BOCCE

Dopo tante giornate condizionate da un brutto tempo finalmente la prima giornata luminosa fa risplendere una superba giornata per la Montecatini AVIS che dopo la vittoria in trasferta nei Play-Out nel campionato nazionale di A/2 nel turno casalingo hanno completato l’opera.

Podismo
RALLY

Una settimana dopo il 35. Rally della Valdinievole Luca Artino torna sull’argomento. Ci ritorna partendo dalla quarta posizione assoluta ottenuta in una gara difficile, condizionata dal maltempo con la quale ha ritrovato il sorriso.

PUGILATO

Domenica scorsa presso il palazzetto dello sport di Firenze Castello si è tenuta una importante giornata di pugilato organizzata dalla società "Sempre avanti Firenze" e Best Gloovers.

BOCCE

Ultimo atto di questa serie cadetta sabato 25. I risultati dell’andata sono stati molto chiari circa le società che resteranno e sulle probabili che lasceranno la compagnia retrocedendo in Promozione.

VOLLEY

Grande impresa per la formazione Under 14 del Centro tecnico territoriale Monsummano.

TAEKWONDO

Sabato 18 maggio nella sala consiliare di Borgo a Buggiano l'Asd Taekwondo Attitude è stata premiata per gli ottimi risultati ottenuti al campionato regionale 2019.

IPPICA

Domenica pomeriggio di belle corse all’Ippodromo Snai Sesana, con i tre anni che avevano a disposizione le due monete piu’ ricche della riunione. 

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata al vincitore del Premio DeA Planeta.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata all'ultimo best-seller di Clara Sanchez.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
 17
Sono disponibili 1358 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]  ...  [55] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
In risposta a: Acqua pubblica? del 8/5/2019 - 20:42
Referendum
AUTORE: roberto ferroni
email: -

9/5/2019 - 8:36

Mi permetto uscire leggermente fuori dal tema ACQUE ed entrare sulla Sua giusta osservazione del relativo referendum. In Italia questo istituto è quanto di più falso possa esistere. Sono innumerevoli i referendum il cui risultato sia poi stato stravolto dalla politica. Cito a memoria il finanziamento pubblico dei partiti, la privatizzazione della RAI, l' abolizione del Ministero dell'Agricoltura. Se noi cittadini non riusciremo ad ottenere dai nostri rappresentanti che un voto popolare DEVE essere rispettato, forse faremo meglio a renderci conto che non viviamo in un sistema democratico ma oligarchico.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Acqua "salata" del 26/4/2019 - 19:32
Acqua pubblica?
AUTORE: Gabriele
email: -

8/5/2019 - 20:42

Non solo caro sig. Giuliano, a me par di ricordare che, nel 2011, ci sia stato un referendum spiccatamente a favore della gestione pubblica dell'acqua ma, dopo otto anni, niente è cambiato.
Quando chiesi spiegazioni in comune sul perché i servizi pubblici dovevano essere affidati ai privati, mi è stato risposto che il comune non aveva il personale ed i mezzi per farlo e che il privato avrebbe gestito meglio il servizio!...
A mio avviso è una dichiarazione di incompetenza ed inettitudine senza pari, se può farlo un privato, a maggior ragione dovrebbe essere in grado di farlo il pubblico, con maggiori tutele per gli utenti e, considerando che sicuramente il privato ha un utile, con minor aggravio sulle tasche degli stessi oppure con maggior utile per il comune.
Se non ci sono persone competenti, si assumano, magari al posto di chi dovrebbe ma non può (o non sa!).
Ma forse si scontenterebbe qualcuno?
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Acqua "salata"
AUTORE: Giuliano
email: -

26/4/2019 - 19:32

Dato che siamo vicini ad elezione al nuovo sindaco di Montecatini..ho sentito tante proposte..ma di trattare un pochino i costi dell acqua vs il nostro fornitore non ho sentito nessuna proposta di riudrre i costi di questo servizio..insomma stanno arrivando delle "botte" che sento i cittadini depressi dalle bollette..insomma non si puo subire unilateralmente prezzi dell acqua senza che l ente preposto tuteli i cittadini e tratti un prezzo piu umano. Chiunque sia il nuovo sindaco per me ha l obbligo di trattare il prezzo dell acqua per il bene comune.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Follie della Sanità
AUTORE: Anonimo
email: -

17/4/2019 - 10:13

Una persona necessita cure oncologiche. I Sanitari del D.H. prescrivono
un'iniezione post terapia che, anche se passata gratuitamente dal S.S.N.
costa fra 1,500.oo e 2,000.oo euro. La persona viene ricoverata ed i
medici ritengono non dover iniettare il farmaco, che resta nei
frigoriferi del reparto. La Famiglia cerca di non sprecare detto
farmaco, ma: la farmacia dell'ospedale non lo accetta non rientrando
fra i prodotti in catalogo; il reparto non lo può dare ad altri pazienti
in quanto prescritto "ad personam"; il D.H. oncologico non lo può
accettare perché privo di fustella, ritirata dalla farmacia privata al
momento della vendita.

Soluzione ? Niente, sta li, chissà fino a quando ...... verrà smaltito
fra i medicinali scaduti.

Signori Assessori alla Sanità, signor Governatore ex presidente USL,
magari anche Signora Ministro della Sanità nazionale, ci vuole un nuovo
Leonardo da VInci per risolovere una cosa così semplice ? Ed evitare un
spreco di migliai di euro ?

Mi firmo ANONIMO per rispetto alla persona degente (ma chi vuol
intendere intenda ed intenderà).
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
RIFLESSIONI
AUTORE: ANTONIO
email: [protetta]

14/4/2019 - 18:02

IN OCCASIONE DELLA PRESENTAZIONE, DELLA LISTA CENTRO E SINISTRA PER BUGGIANO, IL SINDACO USCENTE HA DETTO: PROSEGUE IL PERCORSO INIZIATO 15 ANNI FA. SPERIAMO(CHE IN CASO DI VITTORIA) ALMENO UN PROGRAMMA VENGA COMPLETATO!!!!! MI PARE CHE, NE IL PROGRAMMA BETTARINI 2009/2014 NE QUELLO TADDEI 2014/2019 SIA STATO COMPLETATO IN TUTTO QUELLO CHE PROMETTEVANO ALLA CITTADINANZA.SPERIAMO NON DOVER ASPETTARE ALTRI 15 ANNI!!!!!!
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
11/04/19
AUTORE: simo
email: [protetta]

11/4/2019 - 15:01

Stamattina per raggiungere Montecatini da Massa e Cozzile ho dovuto passare dalla Camporcioni. Da una parte c'era il mercato e a Traversagna sono in corso dei lavori stradali, morale lunghe file da ambedue le parti. La mia speranza è che la prossima amministrazionie decida di spostare finalmente il mercato del giovedì da dov è. Li crea solo problemi alla circolazione, toglie parcheggi utili a chi in città lavora e non favorisce nemmeno le attività commerciali che sono tutte distanti.
----------------  RISPONDI





AUTORE: Pietro Neri
email: [protetta]

29/3/2019 - 10:28

Da martedì 2 fino a sabato 6 aprile sarà possibile per coloro che ricevono la cartella esattoriale del Consorzio 4 Basso Valdarno esprimere la propria preferenza votando i candidati presenti sulle liste.
Ciascuno di noi potrà votare un solo candidato appartenente alla fascia contributiva di appartenenza e cioè
• chi paga fino a € 69,30 potrà votare i candidati della prima fascia;
• chi paga da € 69,31 a € 354,42 potrà votare i candidati della seconda fascia;
• oltre € 354,42 si potrà votare quelli compresi nella terza fascia.
Torno a sottolineare quanto, queste elezioni, siano importanti per la Valdinievole alla luce delle vicende legate alla nostra protesta del 2017 a seguito dell'esoso aumento della tariffa e la contemporanea drastica riduzione degl'investimenti a limitazione del rischio idraulico che incombe sul nostro territorio e sulle nostre attività.
I Valdinievolini sono chiamati a votare massicciamente i propri candidati affinché nell'Assemblea si possano creare le condizioni per indirizzare le scelte verso un riequilibrio delle ingenti risorse che i contribuenti mettono a disposizione, non a vantaggio dell'una o dell'altra area, delle categorie agricole o dei proprietari di immobili, com'è avvenuto con la gestione precedente, ma nell'interesse di tutti attraverso l'applicazione severa e costante dei principi di Equità, Economicità, Efficacia ed Efficienza.
Si potrà votare tutti i giorni presso la sede del Consorzio di Ponte Buggianese oppure nelle sedi distaccate presenti in tutti i comuni nelle date che potrete trovare sulla pagina facebook di Consorziati Valdinievole o sul sito https://bonificalvoto.toscana.it
Ora è il momento di farsi nuovamente sentire. Facciamolo!

Pietro Neri, candidato per la Valdinievole, fascia 2
----------------  RISPONDI





In risposta a: Inquinamento da pestici ed erbicidi del 20/3/2019 - 8:30
Inquinamento
AUTORE: roberto ferroni
email: -

20/3/2019 - 10:51

Ho fatto studi classici e quindi non sono competente in chimica, ma ... potrebbe darsi che gli alti valori sia della Valdinievole e, certamente, anche del pistoiese, siano dovuti alle necessità operative dei tantissimi vivai presenti. Questi, non avendo alcunché di commestibile da produrre e vendere potrebbero usare sostanze atte agli scopi curativi e vegetativi, altrimenti proibite sia ai privati che a chi coltiva generi commestibili. Un'ipotesi, agli esperti una risposta.
----------------  RISPONDI





AUTORE: Corso Marchi
email: -

20/3/2019 - 8:30

Sono un vostro assiduo lettore e, come gia fatto.in passato, vi scrivo in merito all inquinamento da pesticidi ed erbicidi.
Si fa un gran parlare in questo momento, finalmente, dell inquinamento dell area pistoiese dove i corsi d acqua hanno.valori ben.oltre la norma.
Purtroppo anche la nostra amata valdinievole ha valori ben piu alti della norma come riportato periodicamente da Arpat. La cosa sconvolgente è oltretutto che detti valori sono stati rilevati anche nell area protetta del Padule. Area questa di notevole interesse per la biodiversita ma anche per il turismo e l.economia locale in generale.
Vi.chiedo cortesemente di.prendere spunto da questa mia email per far uscire un articolo sulla vostra testata al.fine di sensibilizzare i.lettori e le amministrazioni comunali.dell area, affinche regolamentino e proibiscano.l uso di dette sostanze, dato.il.notevole sforamento dei suddetti.limiti.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Campagna elettorale del 22/2/2019 - 9:15
campagna elettorale 1
AUTORE: humble
email: [protetta]

23/2/2019 - 11:31

Anche Istat ha dichiarato che “Morire durante la campagna elettorale fa aumentare del 40% le presenze ai funerali”.
Si tratta, naturalmente, della morte di un elettore mentre le presenze in aumento si riferiscono ai politici.
Non mi meraviglierei, quindi, di altre simili trovate come se, per esempio, qualche partito consentisse, in occasione delle primarie, di votare da casa per venire incontro a coloro che non possono allontanarsi dall'abitazione causa influenza e/o arresti domiciliari.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Campagna elettorale
AUTORE: Sergio
email: -

22/2/2019 - 9:15

QUI CHIESINA- LA CORSA AL CARO ESTINTO. Stamani c'era il funerale di uno dei 4.500 signor nessuno che vivono in questo paese. Ad attendere il feretro, nella piazza davanti alla chiesa, c'era la rappresentanza dell'amministrazione alla quale si è aggiunta quella della minoranza. Tutti in evidente mostra di partecipazione comunitaria al lutto. Chissà che avrà pensato il morto, che da vivo mai aveva ricevuta tanta attenzione. Per averla, ha solo avuto la fortuna di morire con la campagna elettorale praticamente già lanciata. E quindi, anche il caro estinto diventa motivo di presenzialità. "I morti non votano" diceva un mio vecchio amico, "ma i familiari, si". Allora, via alle strette di mano. Signori attenzione, il filo che separa dal ridicolo è molto sottile.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Re comunismmo... del 8/2/2019 - 15:59
Egregio Signor Pippo
AUTORE: Roberto
email: -

10/2/2019 - 9:52

Mi consenta di entrare nella discussione fra lei ed il signor Il Democratico, anche se solo come semplice appassionato di Storia. La filosofia comunista, enunciata da Carlo Marx, trovò la sua prima applicazione pratica da parte della fazione bolscevica guidata da Vladimir Ilic "Lenin". Esperimento in nuce che riguardò quasi tutto il territorio dell'impero russo zarista. In pratica é il voler far assumere al partito, e per questo al suo segretario, il predominio sulla politica, scavalcando ogni tipo di Istituzione. S'intendeva così determinare, secondo quelle teorie, il massimo della partecipazione alla guida del Paese, un po' come fecero in Germania il nazismo ed in Italia il fascismo, eliminando contemporaneamente ogni sorta di contraddittorio, di opposizione. Al suo successore, Jussup Vissarionovich "Stalin" toccò di implementarlo anche se su sue personali basi di valutazione. Il seguito, anche per i non appassionati di Storia è noto. La filosofia prese campo in varie parti del mondo, Cina, sud est asiatico, Europa orientale, varie zone delle Americhe. Che il periodo russo fra i tardi anni '20 ed il 1953 sia poi stato denominato stalinismo lo si deve proprio alla forte conduzione del despota e del suo regno del terrore che portò di conseguenza ad uno sfrenato culto della personalità, tanto da far assurgere un periodo alla denominazione dell'individuo. Va notato che alcuni dei successori a Stalin, Breznev, Andropov e Tchernienko, continuarono la conduzione del partito/stato secondo l'impronta staliniana del comunismo, impronta che era stata combattuta da Krutchev prima e definitivamente affossata, malamente, da Gorbaciov poi. Comunismo non è Lenin, Stalin, Ulbricht, Ma Tse Dong, Fidel Castro, Pol Pot o altri, comunismo è una visione di conduzione, da parte di una fazione politica, su uno o più popoli. Che poi la Storia abbia relegato questa filosofia al rango di perdente in quanto talmente perfetta, in teoria, da essere assolutamente inapplicabile, in pratica, all'imperfezione umana é cosa su cui ognuno può avere le proprie convinzioni.
----------------  RISPONDI





In risposta a: EVASIONE E SUPERFICIALITA'. del 7/2/2019 - 19:33
Re comunismmo...
AUTORE: Pippo
email: [protetta]

8/2/2019 - 15:59

Scusi ma ritorno ha ripeterLe che era stalinismo e si giovava della parola comunismo, Lenin era molto diverso da Stalin si legga la storia e poi mi risponda..
Saluti
----------------  RISPONDI





In risposta a: Re Virus.... del 2/2/2019 - 14:44
EVASIONE E SUPERFICIALITA'.
AUTORE: IL DEMOCRATICO.
email: -

7/2/2019 - 19:33

Egr. Signor Pippo, in relazione al suo intervento, volevo puntualizzare due aspetti delle sue osservazioni.
Gli italiani non sono tutti di credo cattolico ma io mi sono rivolto alla stragrande maggioranza di questi che si lasciano e si fanno convincere con quelle dottrine di stampo nazionalista, sovranista e populista in contrasto alla dottrina sociale della Chiesa verso i rifugiati.
La seconda cosa che le volevo dire riguarda il comunismo in Russia e poi nei Paesi dell' URSS. Lo stesso aveva avuto inizio nell' ottobre 1917 sotto Lenin che da Partito Bolscevico assunse ufficialmente la denominazione di Partito Comunista il 23 luglio 1918.
Lo stesso comunismo in Russia si dissolse a fine 1991 dopo l' abbattimento del muro di Berlino avvenuto il 9 novembre 1989.
Ecco, allora, come fa a disconoscere questo Stato comunista e le tutte le conseguenze commesse prima e dopo la seconda guerra mondiale?
Ma, andando al sodo, non mi ha risposto alle mie preoccupazioni ed a quello che avevo voluto esprimere.
Distinti saluti.
----------------  RISPONDI





In risposta a: IL VIRUS DELL'ODIO. del 30/1/2019 - 17:26
Re Virus....
AUTORE: Pippo
email: [protetta]

2/2/2019 - 14:44

Che tutti gli Italiani siano di credo cattolico sarà vero? Poi se a Lei sembra che in russia ci sia stato il conunismo...., magari lo stalinismo!
Saluti
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
IL VIRUS DELL'ODIO.
AUTORE: IL DEMOCRATICO.
email: -

30/1/2019 - 17:26

Già da un pò di tempo la politica italiana ha cambiato il suo scopo, allontanando il nobile fine della coesione nazionale e la soluzione dei bisogni degli italiani nella concordia e nella condivisione, ma piuttosto si è erta paladina di divisioni fra i vari ceti che compongono la società italiana.
Si va divulgando, con arroganza e autoritarismo il contrasto fra le diverse classi sociali e pure si semina odio verso quei rifugiati che tentano disperatamente una vita migliore lasciando i loro paesi di origine per svariate ragioni: guerre, carestie ambientali e politiche, persecuzioni di etnie,razza o religiose.
La cosa incomprensibile per il popolo italiano,di credo cattolico, è recepire, seguire e condividere queste dottrine di stampo nazionalista, sovranista e populista.
Il cattolicesimo e la Chiesta con la sua dottrina sociale, rappresentata da Sua Santità Papa Francesco, alla luce del Vangelo, ben altro ci insegna.
Mi domando molto spesso: dove sono i cristiani, i figli di Dio, quando si allontanano dai suoi insegnamenti e ripudiano la condivisione delle risorse umane agli altri fratelli in quanto tutti figli di Dio?
E' una riflessione ad alta voce, che non viene condivisa nemmeno da altri popoli cattolici o cristiani di altri stati europei che sono stati per ben cinquant'anni sotto il tallone comunista russo ed alcuni ancora prima sotto quello nazista tedesco.
La terra è stata destinata da Dio a tutti i suoi abitanti e da questa le sue risorse devono essere condivise.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Dè fai la bulletta!
AUTORE: Torre G.
email: -

3/1/2019 - 19:00

leggo che i genitori di un bambino livornese nato per primo nel 2019 a Pisa,hanno voluto che non si sapesse il nome in quanto,per loro,sarebbe un'onta insopportabile,far sapere a Livorno che è andato a nascere a Pisa.
Sapevo che esiste da lunga data un campanilismo tra le due città ma immaginavo fosse in ambito sportivo e non certo sulle cose serie.
Ricordo che la storia ci insegna che l'attuale provincia di Livorno fu allargata nel 1925 togliendo centri importanti come Cecina e Piombino a Pisa che,a sua volta beneficiò della concessione fiorentina del Basso Valdarno S.Miniato-Castelfranco-Santa Croce ecc. ma chi ci rimise fu certamente Pisa.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Infischiarsene non aiuta a crescere del 17/12/2018 - 9:03
Per fortuna
AUTORE: Cittadina comune
email: -

26/12/2018 - 12:53

Egregio signore, per fortuna in democrazia i cittadini possono andare a divertirsi e a fare compere dove preferiscono. La stessa democrazia permette a lei, almeno su questo sito, di fare spesso inutili e non richieste lezioni di morale. Se le iniziative della amministrazione non vengono gradite dalla cittadinanza sarebbe preciso dovere dell'ente pubblico, che per il proprio impegno e per le risorse che investe usa denaro pubblico, migliorararsi ed adoperarsi per fare qualcosa di più gradito. Quando si crea realmente valore i risultati appaiono chiari in ogni campo, se i risultati non ci sono molto probabilmente manca il valore.
----------------  RISPONDI





AUTORE: Roberto Ferroni
email: -

24/12/2018 - 10:01

Egregio Signore,

L'altro giorno, in quel del Pronto Soccorso del Cosma e Damiano, quando l'ho salutato ricordandole sia il mio messaggio di p.e del 10.11 scorso rimasto senza risposta, sia il disagio nel percorrere le vie Giusti e
Cavour (da Porta Fiorentina allo stesso Ospedale), lei mi ha risposto che trattandosi di strada provinciale non aveva autorità ad intervenire.

Non parlo del viale F. Forti o via Roma fino a piazza 20 settembre, in identiche e precarie condizioni, comunque non oggetto primario del mio interesse.

Poco convinto, ho cercato di meglio informarmi e credo poter asserire che, almeno dal semaforo verso il centro, le strade sono di perttinenza comunale. Infatti la provinciale gira a sinistra e traversa il fiume per andare altrove.

Pur non essendo un residente di Pescia e quindi non elettore di quel comune, ma comunque cittadino italiano e toscano, ritengo aver diritto ad una completa e veritiera risposta che, dalle mie ricerche, sembra non
essere tale. Sarò comunque lieto se vorrà farmi avere dati inoppugnabili che dimostrino l'esattezza delle sue affermazioni e, di riflesso, un mio errore. In mancanza di ciò, mi chiedo quanto grande debba essere il tappeto del suo ufficio sotto il quale nascondere la polevere dell'inefficienza.
----------------  RISPONDI





AUTORE: Tony Alfano
email: -

17/12/2018 - 9:03

Sabato 15 dicembre il Comune di Larciano ha pensato bene di organizzare un mercatino di Natale in quel della piazza. Contenuto ma pur sempre decoroso, con l’intento di creare un po' di atmosfera natalizia, un momento di compartecipazione civica e di sorriso per i più piccoli. Con tanto di babbo natale, attrazioni per i bimbi e i banchi di quei benemeriti che tengono vivo un minimo di artigianato artistico (che non sia quello di Pechino).
Insomma una cosa ben fatta ma, anche se il freddo polare ha avuto la sua parte, non vi erano in giro più di una cinquantina di persone. E allora gli espositori, prima delle 19, hanno pensato bene di ramazzare la loro roba e di chiudere bottega in anticipo. Non senza diffusi sentimenti di frustrazione per il clima di polare indifferenza, tanto da far presagire che l’iniziativa non si ripeterà in futuro.
E magari poi qualcuno avrò da criticare: Larciano è addormentata, il centro del paese è deserto, il piccolo commercio è in sofferenza, insomma le tradizionali lamentele.
Espresse probabilmente senza aver compreso che Il Comune siamo tutti noi messi insieme e che se noi per primi ce ne infischiamo dimostrando scarso senso civico, continueremo a ritrovarci perennemente in un territorio depresso. E continueremo a lagnarci impropriamente di Larciano …. ma in verità soprattutto di noi stessi.
Peccato.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Canone Rai (Abolizione)
AUTORE: Ametista group
email: [protetta]

8/12/2018 - 10:59

Il gruppo ametista di Montecatini Terme, lancia un appello a Di Maio e Salvini è arrivato il momento di eliminare il canone RAI tantissimi italiani ve lo chiedono. Ci auuriamo che quanto prima questo appello sia preso in seria considerazione.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
La pista di atletica leggera
AUTORE: REMO BENEDETTI
email: [protetta]

27/11/2018 - 23:09

La Pista di Atletica leggera con gli annessi impianti nello stadio Pertini a Ponte Buggianese deve essere pure presa in considerazione e seguita dalla Presidenza della locale Scuola Media " Don Lorenzo Milani" perchè deve rappresentare un trampolino di lancio per gli alunni tutti che si sentono appassionati verso questo sport.
Questa disciplina sportiva, già purtroppo cenerentola in campo internazionale,nasce, si sviluppa e progredisce sempre ed in modo particolare dalla scuola,dalla passione e dal buon insegnamento dei Professori di Educazione Fisica.
La scuola , in questo campo, deve essere la scuola dell' Atletica Leggera, come le altre scuole per le altre discipline sportive.
Mi ero avvicinato già molto tempo fa alle Presidi di detta scuola media indirizzando e consegnando personalmente due lettere protocollate dal Comune di Ponte Buggianese datate 20gennaio 2007 e 13/11/2010, ma non ho mai avuto alcun riscontro su quanto si sarebbero potute impegnare per un sollecito e tempestivo accoglimento di questa realizzazione da parte dalla locale Amministrazione Comunale.
Avrei ravvisato dalle stesse un aiuto molto importante e consistente per la causa valevole soprattutto scolastica e della collettività.
----------------  RISPONDI





AUTORE: Torre
email: -

29/10/2018 - 22:28

Sono iniziati i lavori di messa in sicurezza del Bocciodromo Comunale di Montecatini Terme.
Ne aveva bisogno in quanto da una decina di anni il tetto era un colabrodo ,la parte esterna era e è abusiva con minaccia che il tetto in Eternit,non visibile in quanto nascosto,sia frantumato con tutte le conseguenze del caso,questo da 40 anni.

Detto questo mi sento di fare due considerazioni e cioè:
La prima riguarda il periodo della ristrutturazione in quanto le Bocce agonistiche sono in piena attività,la bocciofila Montecatini Avis, seconda in classifica nel prestigioso Campionato nazionale di Serie A2,dovrà emigrare sulle corsie di Pieve a Nievole quindi tutto sommato non beneficerà più di tanto del fattore campo.
La seconda interessa anche la società calcistica Valdinievole Montecatini,anche lei seconda in classifica nel girone 1 dell'Eccellenza Toscana,sfrattata del suo ufficio e sede del ritrovo degli atleti bianco celesti.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Parcheggio ospedale Pescia
AUTORE: simo
email: [protetta]

20/10/2018 - 15:34

Oggi sono stata a fare la donazione d sangue in plasmaferesi all centro trasfusionale dell ospedale di Pescia e ho speso 3,00€ d parcheggio!! Ormai chi deve recarsi in ospedale o negli ambulatori deve x forza parcheggiare nel parcheggio a pagamento (molto costoso!) perché i posti che erano lungo la strada sono tutti riservati ai mezzi sanitari (stamani completamente vuoti). Vorrei chiedere che fosse data la possibilità a chi si reca a donare di poter parcheggiare negli stalli riservati ai suddetti mezzi sanitari.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Cara. Europa!
AUTORE: Ametista group
email: [protetta]

3/10/2018 - 18:02

Cara Europa non si capisce perché Sei contraria al governo italiano eletto democraticamente dal popolo, se porta il defifit al 2, 4% quando anche la Francia a annunciato che lo porterà al 2, 8%. Due pesi e due misure? Come può l'opinione pubblica capire certe cose e comprenderle? Perché opporsi a una manovra che va in aiuto dei cittadini? Noi tutti ce lo chiediamo!!
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 1358 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]  ...  [55]