Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 22:12 - 14/12/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

. . . . Ma Celentano cantava " chi non lavorare non fa l'amore "!!!
NUOTO

La squadra Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole si è egregiamente comportata al campionato regionale assoluto in vasca corta, al quale partecipavano i primi 26 atleti qualificati di ogni specialità.

NUOTO

Prestigioso terzo posto per Lodovico Francesconi ai campionati italiani assoluti Finp (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico) in vasca corta.

BASKET

È ancora tempo di derby per i ciabattini, il terzo sempre in trasferta in questo girone d’andata. È la volta della Cestistica Pescia di coach Maurizio Traversi che affrontiamo per la prima volta in assoluto in campionato.

BOCCE

Presentazione del  9°turno del campionato di Serie A2, secondo di ritorno e ultimo del 2019.

PODISMO

Domenica prossima due importanti manifestazioni podistiche si svolgeranno  in Valdinievole.

TENNIS

Luca Marianantoni vive a Larciano e scrive da ventitrè anni per «La Gazzetta dello Sport» principalmente di tennis e di statistiche.

BOCCE

Sabato inizia il girone di ritorno del campionato di serie A2. Molto eloquente il verdetto del girone di andata con 4 formazioni nei piani alti della classifica, una a metà e le altre 3 nelle parti basse.

BASKET

C’è il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli per la partita che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione per i ciabattini. Al cospetto di coach Matteoni arriva la terza forza del campionato, il Basket Calcinaia di coach Gianluca Giuntoli.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mndadori di Montecatini è dedicata a un libro di Donato Carrisi.

none_o

“L’isola che c’è” raccoglie gli scritti dei partecipanti a un laboratorio di scrittura autobiografica.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
MONTECATINI
Studente di 18 anni spaccia droga e viene arrestato dai carabinieri

2/10/2019 - 9:26

I militari dell’aliquota radiomobile della compagnia carabinieri di Montecatini Terme, nel corso di un servizio predisposto per il controllo del territorio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto un 18enne studente incensurato di Montecatini, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.


In particolare, i militari, insospettiti dall’atteggiamento del giovane, che allo loro vista cercava di eludere il controllo, lo fermavano mentre si trovava a piedi lungo la via Camporcioni e lo sottoponevano a un controllo. In seguito a perquisizione personale, lo stesso veniva trovato in possesso di oltre 100 grammi di hashish e di 460 € in banconote di vario taglio ritenute provento di spaccio.


Il giovane, ultimate le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre sia lo stupefacente che le banconote sono stati oggetto di sequestro.

Fonte: Carabinieri
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




9/11/2019 - 9:07

AUTORE:
Giovanna gorina

Buon per te che non hai da fare niente dalla mattina alla sera!!!

9/11/2019 - 7:49

AUTORE:
Arturo L.

Alla fine della storia , rimando tutti all'origine dei 50 commenti . La convergenza è stata di attaccare chi metteva in risalto il rapporto fra spaccio (il givinetto droghiere) ed il consumo degli assuntori , vero motore di queste attività a tutti i livelli . Polemiche sull'uso scorretto della lingua italiana , del comunismo , e via andare , sono il segno del grado di incultura in cui ci troviamo , laddove ogni appiglio è buona per una diatriba fra Coppiani e Bartaliani . Della droga , dei drogati , dei genitori con i figli drogati o spacciatori , non frega niente a questi commentatori .
Veramente disgustoso .

8/11/2019 - 18:02

AUTORE:
Tommaso

Bibi ma tu insomma sei proprio sicuro di saper scrivere .
E scrivi cose di senso compiuto , di sicuro .
Dai l'idea di essere stanco , perché non provi a dormire invece di commentare come un ossessionato a mezzanotte passate ?

8/11/2019 - 0:07

AUTORE:
giovanni gorini

Lei seguita a straparlare e non contestare nel merito . Se noi poveri semianalfabeti che lei rivende dall'alto del suo smisurato Ego ,non la comprendiamo , provi a negare quello che ha scritto e che sembrerebbe chiaro . Lei ha espresso concetti vergognosi che probabilmente i Fiore o gli Jannone ( se non sa di chi si tratta , consulti Internet) troverebbero di dubbio gusto .
Continui pure ad arrampicarsi sugli specchi , a dire che è un genio senza pari , che nessuno la capisce e che tutti le vogliono male .
Continui anche a dire di essere il depositario unico della purezza della lingua italiana . Le rispondo solo perché spero in un momento di sua resipiscenza , altrimenti lei si meriterebbe solo silenzio .

7/11/2019 - 19:08

AUTORE:
Marco

Lei non ha letto l’ultimo mio commento? Tanto, che legga o meno, cambia poco, non comprende cosa ho scritto. Ecco, appunto, se avesse passato meno tempo al bar e avesse letto un po’ di più, sarebbe stato meglio. Per quanto riguarda le altre “domande” che lei mi ha posto, se sa leggere troverà la risposta nel mio commento precedente.

7/11/2019 - 9:34

AUTORE:
GIOVANNI GORINI

confesso di non aver letto l'ultimmo commento di MARCO , in quanto i precedenti bastavano a mettere a fuoco la personalità del convenuto .

La parte , fra il delirante ed il comico , mi era sfuggita .
il nostro descrive se stesso in maniera simpatica e sprizzante orgoglio da tutti i pori:

scritti in malo italiano al solo fine di screditare un interlocutore che ha PIU' INTELLIGENZA,PIU' CULTURA DI TUTTI VOI MESSI INSIEME'

al bar un tempo si diceva BUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU e ci si voltava da un'altra parte.

6/11/2019 - 17:28

AUTORE:
giovanni gorini

Il 3 corr. Ella scriveva che :

Le guardie carcerarie non li possono toccare . Quindi non possono purtroppousare usare violenza ?


ora c’è quella legge assurda sulla tortura, che depotenzia ancora di più le forze dell'ordine . Quindi la tortura è pratica da rimpiangere ?


hanno cure mediche gratis, tutto gratis, a spese nostre. Quindi dovremmo evitare di spendere per a salute dei detenuti e non curarli se ammalati ?

Queste cose le ha scritte Lei e si possono leggere nel suo intervento del 3 novembre su questo foglio .

Ogni commento sarebbe superfluo .

PS per le carenze circa l'uso corretto della lingua Italiana , dovrà avere un po' di comprensione.

5/11/2019 - 17:10

AUTORE:
Marco

Dovrebbe vergognarsi chi risponde ai miei commenti in uno stile completamente sgrammaticato e privo di senso, senza nemmeno leggere ciò che scrivo. Qua non solo non sapete leggere, avete raschiato il fondo del barile! Da come scrivete, si capisce che la vostra mente è una nebulosa caotica, un ginepraio pieno di concetti arruffati l’uno con l’altro, scritti in malo italiano al solo fine di screditare un interlocutore che ha più intelligenza, più cultura e buonsenso di tutti voi messi insieme. Per questo e altri motivi, non posso che essere felice di non appartenere a quella parte politica, di cui voi siete degni esponenti e, poiché è stato citato, sono orgoglioso di non far parte della finta chiesa di Bad….perdonatemi, Bergoglio, ormai non più cattolica e dedita ai peggiori scandali. Io non mi devo vergognare di nulla. Si vergognino coloro che danno dell’ignorante ai fascisti, e poi i veri ignoranti sono loro!

5/11/2019 - 13:05

AUTORE:
giovanni gorini

Signor Marco , lei è fuori tempo massimo . Certo che i Gulag , e certo che i tribunali speciali , e che in argentina i senza paracadute in mare e in cina e in laos e via andare. Lei afferma cose vergognose circa i diritti della persona che sono previsti da noi , anche grazie a quelli che di fede comunista , hanno garantito assieme all'altra parte una costituzione che le consente di esprimere concetti raccapriccianti portando a sostegno quello che succede o successe altrove . Non si può continuare a contestare a Bergoglio le torture e l'impiccagione del Savonarola . Lei è fuori tempo massimo . La violenza proibita ai secondini , l'idiozia della legge sulla tortura , l'abbandono senza cure mediche dei detenuti . Nemmeno il Ventennio aveva mai messo in atto ciò che lei auspica. Si vergogni

4/11/2019 - 14:22

AUTORE:
Marco

Lo so che, come gran parte delle persone della sua parte politica, vorrebbe vedermi dentro e sbava all’idea che io possa manifestare la mia opinione (fortuna che siete voi i democratici), ma non succederà. E, anche se succedesse, il fatto che lei mi paga la detenzione sarebbe di notevole conforto, morale e spirituale. Riguardo alle carceri, lo sa lei che in Unione Sovietica esistevano i gulag? Strano che la sinistra italiana e i comunisti siano da una parte per le carceri stile alberghi a 5 stelle e dall’altra per i gulag. Questo è lo stesso doppiopesismo che la sinistra italiana ha sempre avuto. Sono stati ammessi a scrivere la Costituzione democratica, insieme ai democristiani, però lavoravano per instaurare la dittatura. La sinistra italiana è sempre stata una contraddizione, a partire dal 1948. Inoltre, la vedo più arrabbiato e disperato, dopo le elezioni in Umbria. Cosa c’è, sentite la fine della sinistra che si avvicina? Sentite la frustrazione, derivata dal fatto che la gente non vi ascolta più? Io so di avere ragione, perché ho fonti affidabili e non leggo repubblica. Né ascolto il piddino di turno.

4/11/2019 - 9:04

AUTORE:
giovanni gorini

Ella argomentando il paradiso dei luoghi di detenzione appare chi vuol ragione a tutti i costi . Ella cita ad esempio le cure mediche . Forse desidererebbe che ai detenuti fossero negate ? Quando un cittadino è affidato allo Stato , è lo stato il responsabile della sua salute (processo Cucchi) , oppure occorrerebbe che la malattia facesse il suo corso ? Lei incorre nel vergognoso equivoco che il cittadino detenuto ,non abbia gli stessi diritti costituzionali di tutti fra i quali quello alla salute.
Forse poi , per Lei , la violenza fisica da parte del personale dovrebbe essere un mezzo coercitivo per garantire la disciplina ? Oppure lei cita lamentandosi dell'assurdità di una legge che impedisce la tortura.
Per il personale di custodia probabilmente sempre sotto organico , mal pagato , la colpa non è certamente dei detenuti . Resta il fatto delle condanne in sede europea per il sovraffollamento che dipende da scelte dei governi (tutti)che si sono succeduti .Minniti concluse un accordo vergognoso con la Libia e certo Salvini non mi sembra abbia fatto miracoli . L'idea dei criminali che vengono a far le ferie nei penitenziari italiani è demenziale . Si può dire per fortuna , nelle carceri italiane non vengono sistematicamente adottati quei medioevali concetti da Ella esposti . Dentro e fuori ? Il portone del carcere non è murato per le persone che credono di essere dabbene. Vada , vada e poi ne riparliamo.

3/11/2019 - 10:58

AUTORE:
Marco

Il fatto che Lei risponda alle mie argomentazioni, che sono logiche, dettagliate e puntuali, con lo stesso mantra, mi fa pensare che lei non abbia altri argomenti e che sia una specie di disco rotto, che continua a ragliare la stessa cantilena all’infinito. Conosco gente che ci lavora nelle carceri, sono loro che mi dicono che è il Paradiso, per chi commette crimini, perché hanno tutto a loro disposizione. Le guardie carcerarie non li possono toccare, possono fare quello che vogliono, senza essere mai puniti o redarguiti (ora c’è quella legge assurda sulla tortura, che depotenzia ancora di più le forze dell’ordine, le quali a mio parere, dovrebbero rifiutarsi di lavorare in queste condizioni umilianti), hanno cure mediche gratis, tutto gratis, a spese nostre. Se accadrà quello che dice lei, mi sarà di grande conforto il sapere di essere mantenuto a sbafo, dalla collettività. Il fatto che Lei paga le tasse per mantenermi a sbafo mi aiuterà moltissimo. Le ripeto che molti criminali provenienti da fuori vengono a delinquere in Italia per questo motivo, perché nelle loro carceri certe cose non le fanno, altrimenti sono guai grossi.

31/10/2019 - 10:04

AUTORE:
giovanni gorini

caro marco , la linea del dentro e fuori non è così netta come tu credi . Se ti dovesse capitare , per un errore tuo o del sistema, di dimorare in un istituto di pena, potresti accorgerti di quanto sia improprio considerare una villeggiatura la detenzione. Se poi desideri dimostrare che hai ragione , fatti arrestare , poi ne riparliamo .

26/10/2019 - 12:20

AUTORE:
Marco

Non c’è bisogno che scriva volontariamente né senza accento, ormai sappiamo che lei non conosce l’italiano, stia tranquilla. Lei ha scritto: “Chi spaccia compie un reato e deve essere punito secondo la legge”. Benissimo. Questo accade in Italia? No, per colpa dei vostri amici. A parte che, anche se andassero in galera, non sarebbe una punizione, viste le “carceri” (io li chiamerei alberghi) italiane dove sei servito e riverito (tant’è che alcuni delinquenti stranieri dicevano che gli conveniva andare a commettere crimini in Italia invece che nel loro paese, perché qua non rischiavano nulla e le carceri erano molto migliori di quelle dei loro paesi).

26/10/2019 - 10:23

AUTORE:
maria

Ha scritto Conducator in rumeno, ma siamo buoni tutti a cercare su Google. Avrei potuto cercare fra i sinonimi magari consultando il decrepito Tommaseo che consultavo ancor prima che esistesse internet-


Forse prima di sparar sentenze su forme gergali tipo TROLL , ancor prima di prender cappello, su Internet avrebbe fatto meglio ad andarci Lei

25/10/2019 - 15:58

AUTORE:
maria

Il giovinetto che aveva aperto una drogheria non era ne italiano (visto il né senza accento ?) ne straniero .
Allora i discorsi sono approdati altrove . Chi spaccia compie un reato e deve essere punito secondo la legge .
Non vedo in giro una buona stampa circa questo principio di uguaglianza . Questo mi preoccupa. Se vado indietro nei 36 articoli , su questo fatterello , trovo il principio fatto strame. Per mera curiosità sono andato a controllare la parola TROLL ed il suo uso in Internet.
https://it.wikipedia.org/wiki/Troll_(Internet)

25/10/2019 - 10:43

AUTORE:
Marco

A me sembra che sia lei a rodersi il fegato, visto che sente il bisogno di esternare le sue bischerate, nonché la sua ignoranza, urbi et orbi. Se proprio sente il bisogno di scrivere in inglese, si scrive Troll, non troller. Altrimenti, può scrivere, in italiano, “soggetto che inserisce messaggi provocatori o irritanti”, ma è troppo difficile (sulla sua conoscenza della storia, poi, stendiamo un velo pietoso). Ha scritto Conducator in rumeno, ma siamo buoni tutti a cercare su Google. Per quanto riguarda il discorso sul sociale, è proprio il PD che l’ha distrutto, col Jobs Act. Ma non dovevano difendere i lavoratori? Se le fanno male le opinioni diverse dalla sua, sono proprio contento. Per quanto riguarda il voto tra tre anni, questo lo dice lei, è una sua speranza. Secondo me, le cose andranno diversamente.

24/10/2019 - 20:32

AUTORE:
maria

I vari commentatori fanno come il toro quando vede rosso . Per questi tapini , tutto ciò che non coincide col loro livore è comunista . Tutte le disgrazie sono da ricercarsi nelle libertà che per questi poverini , coincidono sempre con l'arbitrio . Il principio di innocenza ? Una invenzione comunista (Stalin ne fu l'inventore) . Ora si da il caso che questi anticomunisti viscerali , non si sono accorti degli sguaiati tentativi del loro Conducator Salvini per accasarsi in qualche Isba nel paradiso da cui sono venuti tutti i comunistacci . Seguitare a parlare di comunisti e poi minacciare querele quando vengono indicati come fascisti , sarà un atteggiamento da comunisti o fascisti ? Ricordo di un operaio in Val di Lima che in attesa dal medico ed in cassa integrazione da anni disse che le cose andavano male per colpa del troppo sociale che c'è in Italia. Il sociale per lui era naturale , ma per gli altri ....Questi campioni dovrebbero baciare in terra anziché denigrare lì mondo che ha consentito all'europa sola di scansare quelle 150 guerre dopo quella mondiale . Vederli parlare di Ungheria , di costituzione pessima , di 25 aprili mi fa veramente male . Ci siamo momentaneamente salvati da un uomo pericolosissimo e speriamo nella resipiscenza FRA TRE ANNI degli elettori . Nel frattempo rodetevi il fegato cari anticomunisti del cavolo .

24/10/2019 - 13:44

AUTORE:
Marco

Si sta descrivendo da sola?

24/10/2019 - 13:19

AUTORE:
maria

Dissettare sull'ombra dell'asino . Altro non leggo negli scritti

24/10/2019 - 8:54

AUTORE:
Marco

Io sto benissimo, è lei che ha la coda di paglia e se la prende. Ho colto nel segno, forse? Ma lo vede che non sa nemmeno scrivere? Ha scritto “lo coniugi”, “oppre” e, inoltre, ha scritto altre castronerie in svariati altri commenti. Ma si guardi lei! Lei rappresenta il fallimento della scuola italiana!

23/10/2019 - 18:53

AUTORE:
maria

A differenza di chi fa battutine sfrutto le capacità di mettere in fila quelle mille parole del mio vocabolario . Perché non ci dimostra le sue capacità ?
Per esempio , magari , provi a costruire una frase qualsiasi di ipotetica della realtà o dell'irrealtà . Oppre prenda un qualsiasi verbo irregolare e lo coniugi senza guardare su google. Non ho mai conosciuto un ignorante che non fosse orgoglioso della propria insipienza. Stia bene .

23/10/2019 - 13:53

AUTORE:
Marco

Ah perché lei sa scrivere sig. Maria? Pensavo di no!

21/10/2019 - 11:15

AUTORE:
maria

Confermo il mio giudizio , Chi afferma senza spiegare i perché , appartiene a due categorie : gli imbecilli o i violenti . Non appartengo alla categoria perché se mi si chiede di dar dello st... a qualcuno ,posso scrivere un libro di un centinaio di pagine e poi ricominciare. Altri probabilmente si fermerebbero alla seconda o terza offesa per poi non saper come andare avanti . Chi ha orecchi ....

17/10/2019 - 12:02

AUTORE:
Aldo

Non capisco perché ti ostini a cambiare nome !!
Ma che pensi che siamo tutti come te bibi ?

17/10/2019 - 11:06

AUTORE:
Marco

Dare le perle ai porci è consegnare un Paese come l'Italia ai piddini, che distruggono tutto ciò che toccano. Ha detto che il numero di persone raziocinanti è sempre più in calo. Perché, secondo lei è raziocinante solo chi la pensa come Lei, democratica solo a parole?

17/10/2019 - 7:35

AUTORE:
maria

Certamente essere giustizialisti raccogli facili adesioni . Il numero delle persone raziocinanti è sempre più in calo . Tu ne sei l'evidenza.
Il senso del commento nel merito non si capisce. Cosa trovi di sbagliato nel mio intervento ? Forse che sostenere che la magistratura è competente a giudicare ? Che la legge è uguale per tutti , mentre si vorrebbe che fosse più o meno uuguale a seconda dei gusti ? Forse far strame dei principi del Patto che ci lega come cittadini è passato di moda . Forse che le parole di Salvini che dice che se il 33% dei cittadini (dei votanti prego , il che riduce a uno su sette cittadini) lo vuole , quindi ....sono superiori alle leggi ?
I commenti sull'isolamento non mi toccano in quanto i miei non sono mai punti di vista , ma elencazione di fatti e situazioni . Questo certi beceri , insolenti ed insipienti commentatori dovrebbero riflettere se ne avessero la cultura e l'onestà intellettuale.

16/10/2019 - 12:01

AUTORE:
Aldo

Bibi,Sempre più democratico
Vai avanti così che vai bene.
Sei sempre più isolato.
Anche se cambi nome ma le castronerie sono sempre quelle.

16/10/2019 - 8:51

AUTORE:
maria..

Il numero di cavolate che si affacciano su questa concione sono folli . Dalla pena di morte alla giustizia sommaria e immediata , alla preferenza per spacciatori bianchi , alle proposte più insulse. Esistono le leggi e i tribunali e questa è una conquista . Migliore efficienza della giustizia e leggi più aderenti alla società , sono giuste aspirazioni , ma che niente hanno a che spartire sul becero giustizialismo del noi e loro di certi biechi commentatori.

11/10/2019 - 21:50

AUTORE:
Daniele

Bibbi , scusami tanto se non la penso come te. Comunque se ti fa piacere per evitarti problemi di stomaco ti do ragione su tutti i fronti.ok ?
Non esistono i fascisti. Ovvio.
Non esistono i comunisti. Giusto,io parlo di finti comunisti.
Esistono invece gli estremisti e intolleranti come te bibbi.

11/10/2019 - 17:07

AUTORE:
arturo

Daniele , forse sei stato sfortunato perché non hai potuto studiare , oppure a scuola pensavi alla marmitta del motorino , oppure perché gli sforzi degli insegnanti erano vani. Non ti preoccupare che sei in buona compagnia .

11/10/2019 - 15:10

AUTORE:
Daniele

Sì Bibi Hai ragione c'è anche chi la pensa diversamente da te.

11/10/2019 - 15:01

AUTORE:
arturo

probabile che Daniele non leggerà questa nota tardiva. Ma tuttavia , chissà ?
Daniele , sei uno che dopo Berlusconi anni 90 parli di Comunisti Siete veramente in pochi ..... . Vedi , i comunisti veri non ci sono mai stati , altrimenti a quelli come te chissà che fine avrebbero fatto ..... Non esistono più nemmeno i fascisti che il 26 Luglio del 1943 si affrettarono a buttar via divise e la famosa cimice (se non sai di che si tratta , non ti crucciare) In quel momento nessuno era o era stato fascista. E nessuno oggi si può definire fascista , altrimenti ti becchi una querela . Ma a ben pensare il sentirsi offeso per essere indicato come simpatizzante del "disciolto partito nazionale fascista" (dalla Costituzione , disposizione transitoria) ed offendersi è una bella contraddizione. L'idea che circola su questo foglio che la confindustria sponsorizzi l'ingresso dei neri , è veramente delirante. Quante miserie....

3/10/2019 - 20:26

AUTORE:
Daniele

Uhhh come ti rode Burt Lancaster...tu mi ricordi bibbi. Vedi che ho colpito nel segno. Rilassati.
Voi communistelli siete tutti uguali,sempre evasivi,mai una risposta alle domande. I veri razzisti sono proprio quelli come te e la tua non risposta ne è la conferma.

3/10/2019 - 17:13

AUTORE:
Lorenzo

Questo è un derby :
Risorsa sinistra Vs Risorsa sinistra.

3/10/2019 - 16:27

AUTORE:
Burt

No Danielino, le discriminazioni le lasciamo a voi fascioleghisti. Magari avete fallito su tutto il resto (sicurezza, immigrazione, economia) ma in 14 mesi hai voglia a discriminazioni.

3/10/2019 - 15:34

AUTORE:
Daniele

Risorsa anch'esso?Dignene!! e come tale deve essere trattata.
Come prima cosa andrebbe portare in canonica e aiutato e accolto come altri ospiti. Mangiare bere fumare e scorrazzare a gratis per i treni e bus....anche se ha la pelle bianca!
Non vorrete mica fare discriminazioni voialtri communisti?

3/10/2019 - 14:02

AUTORE:
Dalla Pieve

Sono un gran comunista e come tale in italia non tollero spacciatori italiani.
Esigo solo gli stranieri.

3/10/2019 - 14:01

AUTORE:
Lorenzo

Potete fare tutte le illazioni che volete, ma resta il fatto che ormai in questo paese lo spaccio capillare degli stupefacenti è in mano a bande di criminali africani e dell' est Europa.
Molte aziende italiane si arricchiscono servendosi di manodopera straniera per abbassare i diritti e quindi il costo del lavoro (parole di confindustria).
Allo stesso modo i (coloro che la sinistra esige debbono essere definiti profughi) vengono utilizzati e introdotti capillarmente nelle città in modo da abbassare il prezzo della droga (guarda caso il prezzo delle droghe non è mai stato così a buon mercato come in questi anni).
Avete capito perché quelli che si definiscono di sinistra e confindustria vanno a braccetto e tifano per i porti aperti ?
BERLINGUER ti voglio bene...ritorna.

3/10/2019 - 13:50

AUTORE:
Roberto Ferrroni

Non è questione d'italiani o stranieri. Basterebbe che invece del 41bis, di processi lunghi decenni, di carcerazioni di tipo alberghiero dove il detenuto continua a fare gli affaracci suoi, ai veri responsabili gli importatori e distributori di droga, si facesse come fanno in qualche altra, rara, nazione: Pena di morte. Si obbietterà che sparito un importatore ne sorgono altri. Possibile ma dai, dai lo Stato è, deve essere, più forte del singolo delinquente o dell'associazione criminale. E chi tratta la droga é più che un criminale, è uno che commette reato di strage. Forse non si debellerà il problema ma chi lo gestisce deve sapere i rischi che corre. Troppo facile cavarsela, al peggio, con qualche anno di dorato carcere.
https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/08/21/iran-si-applica-la-ga-e-pena-di-morte-il-parlamento-iraniano-approva-la-legge-riduzionista/3798500/

3/10/2019 - 13:08

AUTORE:
Tommaso

Dramma nei centri sociali, trovato spacciatore italiano. Prezzo della droga in forte rialzo.

3/10/2019 - 11:40

AUTORE:
Matteo

Grande bibbi.
Se essere amico straniero tutto ok ma quando autoctono no giusto no buono.
Saluti

3/10/2019 - 11:27

AUTORE:
Burt

E se spacciatori ci devono essere, che siano italiani, maremma lepre. Prima sempre gli italiani.

3/10/2019 - 9:48

AUTORE:
Lorenzo

Matteo e Daniele il concetto espresso dal sign. Liam è PERFETTO,GIUSTISSIMO. Come fate a non capire.
Considerando che in questo paese gli italiani commettono una serie di reati (come in Germania li commettono i tedeschi, in Svizzera gli svizzeri, ecc....che stranezza vi domanderete), tanto vale travasare in Italia i delinquenti di mezzo mondo. No frontiers, globalization, melting pot, Wow che spettacolo.
Queste persone sono risorse indispensabili che si danno da fare, lavorano, si prodigano per pagarci le pensioni.
La mia non credo, ma a quanto pare quella del Sign. Liam SI.
Come fate a non capire , cribbio .

3/10/2019 - 8:06

AUTORE:
Giorgio

Quelli che si definiscono comunisti :
Se lo spacciatore è straniero , niente da dire, il reato si autoestingue. In questo caso lo spacciatore si protegge si giustifica e si sostiene con vitto alloggio smartphone cuffioni sigarette e che non gli manchi nulla perdio!!
Se lo spacciatore è nostrano giù con insulti e litanie varie .... delinquente che non è altro,alla gogna o in carcere a pane e acqua.
Siamo in Italia ma quelli che si fanno chiamare comunisti preferiscono,prediligono gli africani & company a commettere questi reati... mmmmm chissà perché ehh !?

2/10/2019 - 23:02

AUTORE:
Liam

Lo spaccio, ovvero la cessione finale della droga, effettivamente avviene spesso (ma come si vede da quest'articolo non sempre) da un africano verso un italiano. Ma la droga in mano allo spacciatore finale viene da gruppi malavitosi italianissimi: dai camorristi napoletani alla mafia siciliana alla 'ndrangheta calabrese. Sono italiani quelli che la vanno ad acquistare in Sud America, sono italiani quelli che la trasportano in Europa, sono italiani quelli che la tagliano, sono italiani quelli che la distribuiscono agli spacciatori. Tutte risorse italianissime. Poi se vi hanno detto di dire il contrario...

2/10/2019 - 20:09

AUTORE:
Daniele

Considerando che le risorse sono,per il momento la minoranza, possiamo tranquillamente affermare che in percentuale lo spaccio di droga è commesso quasi esclusivamente da extracomunitari.
La matematica non è una tua opinione.
Poi se ti hanno detto di dire il contrario fai pure.

2/10/2019 - 18:29

AUTORE:
Matteo

Come escono dalle tane i 'meno giovani' falsi comunistelli quando il reato è commesso da un loro concittadino.
Fatevene una ragioni la droga è in mano alle nuove risorse umane giunte dalle vostre care amate terre africane.
Saluti

2/10/2019 - 16:15

AUTORE:
Roberto Ferroni

Beato lei che può leggere i rapporti dei CC. Io accedo solo a questo portale e nell'articolo non c'é scritto di che Paese è. Poi, se legge bene, vedrà che critico il crimine, con sanzioni leggermente differenziate ma ne più ne meno dure, per italiani e stranieri. Chi vende droga sparge morte e deve essere trattato di conseguenza.

2/10/2019 - 14:33

AUTORE:
Baldo

Oh Ferroni, ma lei è proprio fissato con gli stranieri. Se ne faccia una ragione: nei comunicati dei carabinieri c'è sempre scritto, se la nazionalità è straniera. Questo è un montecatinese 100x100 che vende vizi ai montecatinesi 100x100. Una risorsa, insomma.

2/10/2019 - 14:30

AUTORE:
Gemma

Risorse montecatinesi per i giovani rampolli montecatinesi.

2/10/2019 - 11:45

AUTORE:
roberto ferroni

Dal testo non si può desumere di quale nazionalità sia il venditore di morte. Comunque per lui dovrebbe valere l'identico principio per italiani o stranieri. Attentato alla salute degli individui, propalatore di sostanze atte a dare la morte, quindi imputato di tentata strage. Galera e buttar via la chiave. Se straniero portato di peso a casa sua, venda li la sua droga, se ritorna galera a vita.