Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 01:05 - 20/5/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Buongiorno, tramite la Vostra redazione vorremmo ringraziare tutto il personale dell'hospice La Limonaia di Spicchio a Lamporecchio per l'assoluta dedizione con cui si prendono cura dei loro ospiti e .....
BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket comunica che, in occasione della gara-2 dei quarti di finale Playoff UnipolSai Lba, il play-guardia Lorenzo Saccaggi ha raggiunto un traguardo molto importante all’interno della storia del club. 

PODISMO

In clima di festa si e disputa nella località di Valdibrana all’estrema periferia di Pistoia la edizione numero due della staffetta 3x 2,400 km in memoria di Paolo Piccardi, organizzata dalla locale Pro Loco con la collaborazione tecnica della Pistoia Atletica 1983 e l’egida dei giudici della Uisp Pistoia.

BOXE

Il prossimo 18 maggio la boxe Giuliano organizza il quinto memorial Rudy. La riunione sarà divisa in due orari separati. Dalle 16 ci saranno incontri dilettanti e dalle 21 ci saranno incontri sempre dilettanti e due di  professionisti.

BASKET

Nella giornata di mercoledì 15 maggio, Legabasket ha ufficializzato importanti riconoscimenti per la stagione sportiva 2023/24. Fra questi quello di “Lba Executive of the Year”, ovvero il premio al miglior dirigente di club.

BASKET

La stagione del Pistoia Basket Junior è tutt’altro che finita e, anzi, è in arrivo un altro nuovo importante appuntamento a livello nazionale dopo la disputa, a fine aprile, delle finali Under19 Eccellenza.

PODISMO

Altro weekend eccellente per i podisti della Silvano Fedi, con due titoli italiani e tanti piazzamenti di livello.

CALCIO

Il presidente della Larcianese Alessandro Dami, a nome di tutto il consiglio della società, comunica ufficialmente che il nuovo direttore sportivo sarà Gabriele Cerri.

BASKET

Il copione visto in gara-1 al PalaLeonessa non cambia nemmeno nella seconda partita della serie dei quarti di finale dei Playoff UnipolSai Lba 2023/24.

none_o

Domenica 19 maggio alle ore 17 al Museo della città e del territorio, nell'antica Osteria dei Pellegrini.

none_o

Raccontami un libro, di Maria Valantina Luccioli

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo maggio 2024

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno del mese

Con l’evento tenutosi oggi 22 marzo presso la filiale di Cascina .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
none_o
"Rinnovamento, concretezza e trasparenza": intervista al candidato Cosimo Lamichhane

10/5/2023 - 10:10

"Mi chiamo Cosimo Lamichhane, ho 20 anni e studio giurisprudenza all’Università di Pisa. Mi candido a Pescia in consiglio comunale come capolista di “Voltiamo pagina” perché in questa città sono nato, cresciuto e ho iniziato il mio impegno civico facendo il rappresentante degli studenti al liceo Lorenzini. Vorrei, in poche parole, restituire qualcosa a questo territorio che tanto mi ha dato, dando voce ai tanti che chiedono di essere ascoltati e cercando di attuare un processo di rinnovamento nei contenuti e nel metodo dell’azione amministrativa".
 
Quali sono le sue priorità per il Comune nel quale si candida a diventare consigliere?
“La nostra città ha necessità di ripartire. Per troppi anni è stata ferma, legata a vecchie logiche amministrative che hanno bloccato ogni possibilità di rinnovamento. Guardandomi intorno vedo innanzitutto i circa 5.000 studenti che durante la mattina vengono a studiare nelle nostre scuole, un patrimonio che ci lasciamo scappare perché durante il pomeriggio - e peggio ancora la sera - Pescia è vittima di un esodo. La spiegazione è semplice: abbiamo delle scuole di eccellenza, che tutti invidiano, ma poi ci mancano spazi di aggregazione che consentano ai ragazzi di ritrovarsi. Dunque ripartire da qui. Ma i problemi sono tanti e drammatici: la chiusura del punto nascite del nostro ospedale e di un numero crescente di reparti, scene di microcriminalità, una reale difficoltà nel fare impresa e nel mettere su famiglia. Di tutto ciò io voglio farmi carico”.
 
Ha parlato di spazi di aggregazione per i giovani. Ci vuol spiegare meglio cosa intende?
“I ragazzi chiedono di avere più opportunità e delle scuole ancora più aperte ad altre realtà. In questo senso, ritengo necessario creare in città un modello di convitto internazionale (che già è presente all’istituto Anzilotti a livello nazionale) che consenta a ragazzi da tutta Europa di trascorrere una parte del loro percorso di studi a Pescia. Allo stesso modo ritengo tuttavia che sia fondamentale rafforzare il legame tra gli studenti ed il territorio, tramite un’ottimizzazione dell’alternanza scuola lavoro”.
 
Qual è la sua posizione sull’attuale situazione del Lorenzini, che lei stesso ha frequentato?
“Il liceo Lorenzini, scuola d’eccellenza indiscussa a livello regionale - nazionale, è stata vittima di un totale disinteresse da parte della politica, la cui conseguenza è la totale assenza di progettualità riguardo alle sorti dell’istituto. Non possiamo trascurare che occorreranno anni prima del suo trasloco, dunque il mio impegno da eletto non potrà che essere una massima vigilanza sull’istituto affinché tutta l’attività scolastica possa svolgersi senza né disagi né limitazioni per la comunità studentesca e quella dei docenti. Credo che questo punto sia molto importante, soprattutto in un Paese come il nostro dove - citando Prezzolini - non c’è niente di più definitivo del provvisorio”.
 
Ci vuol spiegare la sua opinione sui temi del lavoro e delle imprese?
“I temi dell’impresa e del lavoro sono cruciali. Dare a Pescia un volto giovane e dinamico significa proprio creare un terreno fertile affinché le imprese prosperino. Ciò non può che originare da tre fattori: una forte volontà politica motivata in questo senso, la presenza di spazi idonei in cui svolgere le varie attività e, infine, un sostegno economico ai più giovani con misure di esenzione dal pagamento dei tributi comunali. Doveroso un cenno all’ex mercato dei fiori: è il biglietto da visita della nostra città e a tal proposito la mia idea è chiara: questo spazio dovrà essere dedicato durante la settimana allo svolgimento del mercato ortofrutticolo e nel fine settimana liberato al fine di consentire lo svolgimento di manifestazioni sportive, musicali e culturali”. 
 
Perché ha scelto di candidarsi nella lista a sostegno di Mandara?
“Ho scelto di correre al fianco di Giancarlo Mandara poiché ho riconosciuto in lui i valori che sono anche i miei: rinnovamento, concretezza, trasparenza. Vedo in lui serietà e competenza, che ha saputo dimostrare durante i suoi cinque anni all’opposizione in consiglio comunale della città. Altro merito che devo riconoscere a Giancarlo è quello di aver compreso come senza i giovani non si può costruire il futuro e in questo senso la mia presenza come capolista di Voltiamo pagina ne è la dimostrazione”.
 
In che modo secondo lei è possibile superare le vecchie logiche amministrative?
“L'attuale assetto amministrativo si è dimostrato inadatto alle esigenze della cittadinanza. E' per questo motivo che già da mesi ho introdotto nel dibattito pubblico il tema della fusione tra Pescia e Uzzano, per dar vita ad un unico Comune. Lo ritengo fondamentale per il rilancio del nostro territorio: 22,5 milioni di euro che entrebbero nelle casse comunali (per effetto della nostra normativa regionale e nazionale) ci consentirebbero una drastica riduzione della pressione fiscale, oltre che un efficientamento del nostro sistema di welfare”.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: