Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 19:02 - 28/2/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Pistoia, 25 febbraio, ore 19 circa. Il sindaco Alessandro Tomasi comunica via post Facebook,
l’imminente passaggio della provincia Pistoiese in zona rossa, entrante in vigore due giorni
dopo, .....
CALCIO

La Serie C, campionato nel quale milita la Pistoiese e nel quale è possibile iniziare a respirare l'aria del professionismo, è da sempre un torneo di carattere regionale ma con una competitività elevata, e che in alcuni casi ha fatto registrare presenze di squadre storiche.

CALCIO

È inutile storcere il naso. Quello con l' AlbinoLeffe va considerato un punto guadagnato, e non un punto perso.

RALLY

E’ pronto al “grande salto” verso il palcoscenico più blasonato del rallismo nazionale, Thomas Paperini.

CALCIO

La Us Pistoiese 1921 ha il piacere di comunicare di essersi assicurata il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Simone Lo Faso, che ha da poco compiuto 23 anni.

BASKET

La gara interna della Nico Basket contro Virtus Cagliari, che si sarebbe dovuta disputare sabato 27 febbraio è stata rinviata, su richiesta della squadra ospite, a data da destinarsi.

RALLY

Sarà un debutto in piena regola, quello di Riccardo Baroncelli sui fondi sterrati del Rally Terra Valle del Tevere, appuntamento in programma nel fine settimana sulle strade della provincia di Arezzo.

TIRO A SEGNO

Il Tiro a segno Pescia già pronto per 1° gara Federale regionale con tutte le disposizioni del Dpcm e il comitato regionale Uits ha presentato le nuove strategie di allenamento “on line” per i tiratori toscani.

SCI

Un notevole sforzo organizzativo, che sta portando a organizzare competizioni importanti e che sta contribuendo a sostenere in maniera concreta le attività e gli operatori della montagna.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Laura Imai Messina.

none_o

Esce il libro "Con tutto l’amore di cui siamo capaci, il  nostro modo  di essere preti".

C’è un luogo naturale
che allontana ogni male,
e trasmette .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
 2
Sono disponibili 2765 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]   [5]  ...  [111] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
In risposta a: del
Terme e futuro della città
AUTORE: Giancarlo Fioretti
email: -

4/2/2021 - 21:19

Luciano Bardelli, Direttore di Tvl, può a giusta ragione essere accostato, giornalisticamente parlando, all' onnipresente Bruno Vespa. Entrambi, in contesti diversi, trattano la politica come un qualsiasi genere di intrattenimento, rendendola così 'appetibile' e 'digeribile' al grande pubblico. Ed è proprio partendo da questa considerazione, che segnaliamo il grande interesse suscitato a Montecatini e non solo dall' ultima puntata del programma Canto al Bali', lo storico format d' informazione e cultura che, da oltre un ventennio, si occupa delle principali tematiche che riguardano il nostro territorio. Questa volta, protagonista del dibattito era proprio Montecatini o, per meglio dire, le sue Terme, che ne fanno una città unica al mondo.

Ospiti della puntata che ha visto Bardelli, come di consueto, nei panni del moderatore/buon padre di famiglia, il sindaco di Montecatini Luca Baroncini, il vicepresidente di Federalberghi Mariotti, l' amministratore delegato delle Terme Michelotti nonché Edoardo Fanucci, consigliere di minoranza in Consiglio Comunale oltre che esponente di spicco di Italia Viva (è membro del comitato esecutivo nazionale).

Di fronte ad un sindaco che non è riuscito ad andare oltre al 'mantra' delle 'privatizzazioni ad ogni costo', abbiamo invece assistito alla puntuale e dettagliata disamina di Edoardo Fanucci che, con la verve che lo caratterizza, ha messo in guardia contro i rischi di una privatizzazione 'selvaggia'.

Sì, perché in definitiva, il futuro che si sta profilando per tutti i beni delle Terme sottoposti a Bando di interesse, è quello di passare sotto il dominio totale e completo dell'iniziativa privata, senza che vi sia più neppure un potere di controllo da parte delle Istituzioni pubbliche. Ed a poco sono servite le assicurazioni del Sindaco Baroncini sul fatto che le principali aree verdi della Città non vengano sepolte sotto tonnellate di cemento. Se un colosso della finanza mondiale come Guild Living ha mostrato interesse sul progetto di privatizzazioni dei beni termali, vuol dire che ha fiutato l' affare. Queste corazzate del 'massimo profitto' se ne fregano della tutela ambientale, del rispetto delle aree verdi e dei vincoli della Sovrintendenza alle Belle Arti. Quello che vogliono, è solo una lievitazione dei profitti. Perfettamente ottenibile se lo sciagurato piano di privatizzazioni a go-go dovesse andare in porto.

Da questa prospettiva, il Sindaco Baroncini non si è smosso. Chapeau alla coerenza, anche se, ce lo consenta, ciò non ci rassicura. Anzi. Il suo invito a "non dipingere dei potenziali investitori come degli speculatori" denota un arroccamento ideologico che, in un contesto come quello toscano, non ha mai avuto grande seguito.

La Toscana è Terra di decisioni condivise, di armonia fra Pubblico e Privato, di rispetto per un ambiente ed un patrimonio artistico che fa della nostra Regione un luogo di eccellenza mondiale.

Disfarsi di tutto, peraltro, per un 'pugno di noci' ( come ha ironizzato Fanucci durante la trasmissione) rappresenta una scorciatoia che la Città non merita.

Il concetto che sfugge del tutto al Sindaco è quello dell' Armonizzare.

Di rendere cioè armonica l'iniziativa privata con il controllo pubblico.

Mariotti e Michelotti, albergatore uno e manager finanziario l'altro, hanno analizzato il problema dal loro punto di osservazione, astenendosi dallo schierarsi a spada tratta da una parte o dall'altra della barricata.

Chi non ha invece avuto paura, è stato invece Fanucci, che tuttavia ha individuato con l' Amministrazione in essere un punto di convergenza: quello dell' utilizzo, da parte di strutture autorizzate, dell' acqua termale anche a fini ludici.

L' esempio di riferimento è il complesso de Le Panteraie, struttura di proprietà delle terme, recente affidata (dopo bando pubblico) ad un gruppo imprenditoriale che vi sta effettuando degli importanti investimenti .

Mesi addietro, la nuova gestione dell' impianto chiese di poter servirsi dell' acqua termale per la sua piscina. Cosa che peraltro accade in tutte o quasi le città termali ( vedi Abano Terme..).

Fanucci fu la sponda politica di questa istanza, che ha trovato la Giunta comunale d' accordo.

Peccato che.. la Giunta sia andata decisamente oltre, includendo anche le Panteraie nel novero dei beni sottoposti a Bando.

I prossimi mesi, saranno probabilmente decisivi riguardo al futuro delle Terme.

Intanto, tuttavia, il dibattito su Tvl ha fotografato la situazione politica attuale della Città. Con Baroncini Capo del Governo e Fanucci Capo dell' Opposizione.

Il Futuro saprà fare chiarezza...
----------------  RISPONDI





In risposta a: Più privacy del 10/1/2021 - 12:16
Viva il sacco Rosso
AUTORE: vincenzo
email: -

11/1/2021 - 11:22

Quello che in apparenza è un problema di oggi , e cioè di questi sacchi rossi che identificano l"APPESTATO" non è cosa nuova . Nei Promessi Sposi , la vedova con figli si raccomando' a Renzo perché qualcuno venisse a schiodarle l'uscio .

Tutto viene , probabilmente , dalla paura del contagio , quando il contagio da ipotetico diviene reale (il sacco rosso) confondendo la prevenzione con la trasmissione del male .

A ben riflettere il no vax , no mascherina e simile , si basano sul presupposto della propria libertà di "rischio" non capendo assolutamente il meccanismo dell'altrui sicurezza.

Di fronte al sacco rosso , speriamo che questa horrobile razza abbia modo di riflettere toccando con mano una realtà che finché resta su stampa e Tv non li tocca ,e sia per loro un campanello di allarme .

VIVA IL SACCO ROSSO ESPOSTO LUNGAMENTE
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Più privacy
AUTORE: Alberto Lucarelli
email: -

10/1/2021 - 12:16

Per la raccolta dei rifiuti prodotti dagli utenti positivi in quarantena presso il proprio domicilio nei 58 comuni della Toscana arrivano i sacchetti rossi #antiCovid, e probabilmente anche #antiprivacy. Comprendendo l'esigenza del gestore dei rifiuti nel cercare una modalità di ritiro più serrata , sostituendo i bidoncini con sacchetti color rosso porpora da posizionare fuori dall'abitazione , facilmente individuabili dagli operatori per il ritiro dei rifiuti speciali ed anche riconoscibili da altre persone , spesso rimanendo collocati davanti alle abitazioni in tempi più lunghi del previsto possono creare oltre a timori diffusi per la propria sicurezza sanitaria, dal momento che i passanti ( adulti o piccoli )non sanno, a torto o a ragione, se il virus abbia contaminato quei sacchi , perciò sia per una ragione di sicurezza sanitaria , sia per una garanzia di maggior privacy personale un ritiro più celere in ore notturne eliminerebbe molti problematiche derivate da un ipotetico disservizio .
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
PADRE FILIPPO CECCHI.
AUTORE: IL PONTIGIANO.
email: -

9/1/2021 - 15:14

Noto con soddisfazione la messa a nuovo degli uffici comunali di P.zza F.lli Banditori di Ponte Buggianese (già Scuola Elementare)ma nel contempo osservo che la lapide posta sul frontone di detto edificio riguardante la figura del nostro ed illustre concittadino PADRE FILIPPO CECCHI é stata trascurata.
Tutto è stato rimbiancato meno che detta lapide che tanto meno doveva essere rinfrescata nel suo contenuto.
Inoltre, ancora una volta faccio presente che l' aiuola dedicata a questo illustre scienziato, a lato di detto edificio, con l'immagine del suo busto, dovrebbe essere migliorata nella sua forma e decoro dopo tanti anni dal suo trasferimento in questo luogo dalla piazza Fratelli Banditori nel punto chiamato GIARDINETTO.
Fiducioso che questa Amministrazione Comunale possa prendere in considerazione questo suggerimento.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Bombole del gas
AUTORE: Alberto Lucarelli
email: -

7/1/2021 - 17:18

Solo dopo diverse segnalazioni inoltrate da cittadini inerente ad abbandoni di bombole del gas nei pressi di cassonetti dei rifiuti, le stesse sono state rimosse. Una casualità? Purtroppo no!
Ormai non possiamo più definirla in questo modo , la definirei una routine prolungata nel tempo e nel luogo di abbandono. Sempre nelle solite strade! Sempre vicino ai soliti cassonetti! Questo fatto genera degrado e pericolo per la potenziale presenza di gas residui nelle bombole.
Ci vuole tolleranza zero per chi abbandona rifiuti specialmente questa tipologia di rifiuto ricordando a tutti i cittadini che lo smaltimento di questo tipo di rifiuto può essere effettuato esclusivamente dalle aziende autorizzate. Pertanto si raccomanda che una volta esaurito il contenuto, il “vuoto” sia riportato al negozio in cui è stato effettuato l’acquisto. Ricordando che il ritiro di questa tipologia di rifiuto abbandonato su strada porta costi elevati per l'amministrazione pubblica . Perciò tolleranza zero e sanzioni elevate per i trasgressori
----------------  RISPONDI





In risposta a: Lettera aperta del 30/12/2020 - 17:19
UNA SIGNORA DI BUON SENSO.
AUTORE: REMO BENEDETTI
email: -

5/1/2021 - 19:03

Grazie Signora " UNA PONTIGIANA ".
Finalmente mi sono " IMBATTUTO " in una Signora dabbene con tanto senno nella testa e naturalmente piena di buon senso sotto ogni profilo sia culturale quanto amante del nostro PONTE.
Apprezzo molto quanto di negativo che di positivo afferma e parla del suo e mio paese.
Alcune cose che dice le apprezzo molto, altre un pò meno, ma sempre tutte meritevoli di riguardo ed obbiettivamente salutari per questo paese per una crescita ulteriore.
Molte cose sono state fatte , altre restano da fare, a tutto quello che dice è di spinta a realizzarle.
Nel passato e cioè da più di dieci anni mi sono interessato ai problemi da sottoporre alle diverse ammininistrazioni comunali e in alcuni casi, che non sto ad elencare, ci sono riuscito a farle realizzare.
La più importante, tanto per citarne una, è stata la demolizione dei " ruderi di via Giusti"con la realizzazione del mini anfiteatro dedicato alla giornalista ILARIA ALPI. Molte cose ho viste nella mia vita, dalla seconda guerra fino ai nostri giorni ricoprendo pure la carica di Consigliere comunale per ben 20 anni consecutivi.
In questo incarico non ho tralasciato niente ed ho portato avanti ogni sorta e suggerimento di opere pubbliche per il bene della nostra comunità ed il progresso del Paese.
Gradisca insieme a tutti i PONTIGIANI
i migliori AUGURI DI BUON ANNO.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Lettera aperta
AUTORE: Una pontigiana
email: -

30/12/2020 - 17:19

Una pontigiana ringrazia.Comincerò con queste parole il mio scrivere ad altri pontigiani come me, prima che a coloro ai quali va,primariamente, l'intento del mio scritto. Ringrazio di cosa? Di tanta bellezza scoperta in una passeggiata pomeridiana per le vie del nostro minuscolo paesello. La mia ammirazione va alla piazza recentemente costruita in una delle vie più centrali, antiche e storiche del nostro paese. Sorta su quelli che erano i ruderi di un bobmbardamento dell'ultima guerra, così mi raccontava mia padre, ho potuto ammirare estasiata la piazzetta che ha preso il posto di quei muri diroccati, cuccia di tanti gatti randagi.Bella, per i colori, la struttura, la pregevolezza dei materiali,non può non farsi ammirare, incantare quasi.Tutto è bello, moderno, scenico. Come si confà a ciò che nasce in questi tempi recenti e modernamente dotati di un molto di più che anni fa non c'era. L'evoluzione della tecnologia diviene evoluzione del gusto e della sapienza del cuore. Che dire al suo confronto di altre storiche piazze del paese divenute sbiadite consorelle, povere di scelte e strutturazione. La piazza Magrini, titolata ad un eroe della vita, appare scarna e persino squallida nella sua struttura sempliciotta e, diciamocelo con franchezza, bruttina. Piazza Banditori appare un po' migliore, ma ormai tutto quel cotto, quella statua surreale sgomentano chi si ricorda il vecchio giardinetto con le panchine in pietra e il grande albero nel centro dello spazio, addirittura delimitato da recinzione, antica e stravecchia.Poi c'è la piazza del Comune, o del santuario come è citata sugli stradari.Anch'essa, opera di ingente rifacimento nella pavimentazione, muraglione del fiume arricchito da affreschi moderni, e ora dalla rifatta facciata del palazzo comunale, che stupisce e commuove molti pontigiani, non è, diciamolo con sincerità, un granché. Una via di scorrimento senza vezzo di estetica. Poi è arrivata questa nuova piazza, ammirevole e ammirabile.E' essa situata in una via tra le più antiche, degnamente chiamata col nome di un poeta toscanaccio e monsummanese, stradina di pietra che ingloba le strutture cinquecentesche, il teatro che si appoggia al "Ponte vecchio",e che hanno fatto da natali al nostro paese, nato come stazione di posta per il transito che, attraverso il padule, portava a Firenze passando dal colle di Mssarella, di qui l'antica Dogana che all'attuale accoglie gli alunni della scuola in rifacimento. Dunque quellla piazzetta è abbracciata da un lato dal teatro pontigiano antico, accompagnata dal nome di un poeta illustre e guidata dalla cappellina del vecchio convento delle nostre care suore, scomparse dalla compagine cittadina. Cappelletta amena, dedicata alla vergine di Lourdes, forse l'unico esemplare nel nostro nucleo urbano, se si eccettua, credo, quella di Albinatico. Cappella di vespri e rosari, veglie e ave marie, canti di bimbi, quelli della scuola che gli stava sopra e di fianco. Che dire poi ancora. La strada, che accoglie e accompagna la nuova e mirabile piazza, arriva a ridosso del santuario di un'altra Madonna. La nostra cara Madonnina del Buon Consiglio, di tanto in tanto svaligiata e vilipesa dai vandali di turno e di moda, nonostante la prode difesa del buon vecchio San Michele, come ce lo raffigura il rosone sopra il portone della sua chiesa. Innsomma tutto è bello. Una regalia a questa piazzetta degna di un sovrano d'altri tempi. Ma una cosa mi chiedo nella mia infinita ignoranza. Carneade, chi era costui? E dunque chi è la persona cui è titolata?Questo per me resta un mistero che spero poter presto sanare.E credo altri pontigiani come me. Rimango comunque, ignorando la venerabilità della destinataria, dell'idea che nel nostro piccolo, picolissimo territorio, esistevano nomi, lo dico perchè a me noti, di persone morte per onorare il proprio lavoro,come chi lo è stato nel padule in piena, o morti su una strada da poco più che adoloescenti o bambini. Forse a loro si poteva far tributo non andando a scomodare un nome che a me pontigiana da sempre non rivela nulla, nè nel suo essere, nè nel suo fare. Ma qui ammetto la mancanza. Chiudo affermando che forse tale preziosità di intenti, di lustro e vezzo artistico, con profusione di mezzi, maestranze, ore di lavoro e costo di materiali nobili, potevano essere destinati a persone ancora in essere per fornirli di beni di servizio, rete fognarie, linee gas, parcheggi per le auto dato che, nel giorno di mercato, il posto auto diviene un'apoteosi alla ricerca del "chi l'ha visto"di turno. Ma potevano essere anche destinati al rifacimento di spazi pubblici e lastricature,in alcuni luoghi tutt'altro che in condizioni normali, con buche sui piani e rotture,e qui mi riferisco alla piazza della banca sul ponte nuovo, o,perchè no,dedicati alla "spalletta", mi si perdoni il pontigiano dire del termine, del su citato ponte, trascurata da tempi immemorabili per me che ho la memoria a lungo termine consolidata a danno di quella breve, un po' come tutti i vecchi. Ovviamente ragioni a tale driblamento di intenti e risorse ce ne saranno state ma non vorrei incomodare l'amministrazione in una replica per fornirle, poiché sarebbero tutte ovviamente perfette e scontate. Chiudo davvero rinnovando il mio apprezzamento per la bellezza di quanto realizzaato perché ciò che è bello, se lo è davvero bello, non si butta mai via, nuovo o vecchio che sia. Ma qui si fa riferimento al nuovo, ovvio, che ci mostra e dimostra che ciò che fu, fu e ciò che è, è. E forse sempre sarà. Infine sollecitata dalla bellezza vista, mi ardisco di dare un suggerimento. Tale bellezza sarebbe sprecata se non usata e condivisa e pertanto, da pontigiana doc, proporrei la realizzazione di spazi di cultura viva e nascente in tale area mediante lettura di poesie, menestrelli, piccoli concertini da camera o bandistici scelti, visioni di film di nicchia, popolari no, non ci potrebbero entrare tanti spettatori,fruitori di siffatte proposte. Insomma, elogio alla bellezza artistica e al di lei pregio, con altrettanta bellezza artistica di pari pregio e valore. Mi accommiato da voi con i miei più sinceri saluti, firmandomi una pontigiana, semplicemente, perché alla pari di colei che è citata sulla targa, non sono nessuno e il mio nome, anche a saperlo, non cambierebbe alcunché nella sostanza delle mie parole.
Con stima e sincero apprezzamento,
una pontigiana.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Polemica? del 22/12/2020 - 15:29
A domanda , niente risposta
AUTORE: vincenzo
email: -

23/12/2020 - 9:36

Nel dettaglio PENOSO

Il presidente del Consiglio ha pronunciato le parole strappalacrime del fatto che si poteva avere uno sconto del 10% su pane e latte .
FOLLIA

Vero il 10% ma .... Il latte a lunga conservazione spunta nel libero servizio , prezzi del 20ed oltre % rispetto al negozio sotto casa.

Il pane poi ha costi talmente variabili che .... il forno è divenuto spesso una boutique . Il pane comune a 1 euro Kg e la media a taglio sotto casa a partire da 3 euro kg . (la schiaccia a 8 euro)

Chi ha bisogno , oltre la caritas , sa come fare gli acquisti e del 10% su un litro di latte a febbraio sul c/c credo si senta preso per il cubo .

Parliamo di cose serie per favore !
----------------  RISPONDI





In risposta a: Polemica? del 22/12/2020 - 15:29
Dubbio
AUTORE: luciano
email: -

23/12/2020 - 9:29

Scusate se mi intrometto, ma il governo ha stanziato poco più di 200 milioni di euro e fino a qualche giorno fà gli iscritti era circa 4 milioni e mezzo, ora se tutti arrivano al massimo rimborso possibile cioè 150 euro, il rimborso lo prenderà un terzo degli aventi diritto.....a voi le conclusioni
----------------  RISPONDI





In risposta a: Pisciarsi sulle scarpe del 22/12/2020 - 14:01
Polemica?
AUTORE: Devis
email: -

22/12/2020 - 15:29

Guarda che la mia idea sul cashback è come la tua: perché incentivare ad uscire in questa situazione? E io non lo faccio così come credo non lo fai te. Ma a differenza tua, mi metto nei panni di chi quel 10% ne ha bisogno...e ne conosco. È un 10% in più dei soliti sconti dei negozi.

Se rileggi bene i miei commenti con attenzione, troverai un punto dove dico che non sono intervenuto per dire che è una buona cosa, giusta o quant'altro. Ho iniziato semplicemente dicendo (e c'è un link a conferma di quanto dico) che non hai spiegato la cosa come è nella realtà, non era una polemica ma semplicemente un riportare fatti reali su un solo e unico argomento. Poi, come sempre, sei partito con gli insulti (pidocchiosi ecc..) e hai il coraggio di dire che i miei commenti sono vergognosi senza spiegare il perché e dopo aver offeso senza ritegno.

La chiudo qui, continua pure a insultare tutti quelli che, a tuo insindacabile giudizio, commentano vergognosamente. E ricordati della privacy...
----------------  RISPONDI





In risposta a: Eroe di ghisa a 1200° del 17/12/2020 - 22:06
Pisciarsi sulle scarpe
AUTORE: vincenzo
email: -

22/12/2020 - 14:01

per devis ed altri .

In coda dal Valianoi , ripigiati c'erano stamani diversi clienti in attesa di acquistare il gioiello di Natale.

Tutti speravano nel 10% di sconto .

Bravi .

Dopo l'acquisto consiglio un passaggio davanti al san Jacopo ed un momento di riflessione.

Non ti pare caro Devis e compari d'anello , che tutte le polemiche sul concorso a premi statale , siano VERGOGNOSE ?

Come vergognosi sono i tuoi commenti .
Il palazzo brucia e tutti fai la pipi' per spengerlo .

Che pena
----------------  RISPONDI





AUTORE: Giancarlo
email: [protetta]

20/12/2020 - 20:13

Tanto tuonò che piovve. Anzi, diluviò. Sì, perché in definitiva, di diluvio si è trattato. Un diluvio di auto di ogni dimensione e cilindrata, di SUV, persino di motociclette e motorini, fatti uscire dal garage complice la bella giornata di... inverno "estivo".
Il clima decisamente mite di quest' ultima domenica precedente il Natale ha senza dubbio favorito le uscite di coloro che fanno dello shopping la loro ragione di vita. Ma ancor più, i mega assembramenti di domenica 20 dicembre sono stati indirettamente provocati dalla notizia che, dal 24 dicembre, tutta Italia sarà zona rossa.
E quindi questo weekend era praticamente l'unica e l' ultima possibilità per tutti di mettere il naso fuori di casa.
Ora, che ciò accadesse, era ampiamente preventivabile. Per non dire scontato.
La gestione della pandemia ha da sempre presentato delle falle di grandi dimensioni, cui si è cercato di rispondere quasi sempre con restrizioni sin troppo draconiane. Tanto è vero che, a livello governativo, si sta sfiorando la crisi anche per questo motivo.
Ma ciò che è accaduto domenica 20 dicembre a Montecatini Terme ha superato ogni limite di decenza, sconfinando decisamente nel grottesco.
L' Amministrazione Comunale si è fatta trovare del tutto impreparata di fronte ad una più che certa 'invasione barbarica' di auto e motorette. Tanto impreparata che di Vigili Urbani a giro ce ne erano pochissimi e che, udite udite ( anzi, leggete, leggete..) i varchi della Ztl sono stati inspiegabilmente lasciati aperti.
Ora, non si sa se è ciò è avvenuto per totale imperizia ( probabile..) o per cinico calcolo politico ( più che probabile..).
Fatto sta che questa domenica di fine dicembre passerà alla storia come un' ennesima caduta di stile di questa insipida Giunta Baroncini, capace solo ed esclusivamente di piangere miseria in fatto di Bilancio, ritirandosi peraltro di fronte a qualsiasi problema pratico.
Domenica 20 dicembre è stata l'ennesima Caporetto. Auguriamoci che la Città sappia, nel suo interesse, costruire la sua Vittorio Veneto.
Giancarlo Fioretti
----------------  RISPONDI





AUTORE: Giancarlo Fioretti
email: -

18/12/2020 - 13:17

L' Assemblea dei Soci delle Terme respinge le tre offerte di acquisto giunte in seguito al recente Bando di interesse per beni, è doveroso dirlo, non di primo piano.
Nell' autonomia riconosciuta dalla Legge, il Sommo Consesso del termalismo cittadino, ha deliberato la cessione, in comodato d'uso, di una piccola particella di terreno ad un Hotel cittadino, che vi realizzerà un passaggio riservato ai disabili. Inoltre, con spirito di magnanimità, ha concesso la gestione della Cappella Grazzini di Pescia, all' Associazione Templari.
Fatto questo, saluti e baci, ed un arrivederci al prossimo meeting con gli invitati della Guild Living, la Società britannica che pare avere la strada spianata per la scalata non solo al controllo delle Terme, ma anche al controllo dei futuri Piani Regolatori Urbanistici cittadini.
Raramente un' avance di carattere commerciale ha ricevuto attese così salvifiche. Parlare di Guild Living, in questi giorni, fa scattare sull' attenti tutti i ras cittadini. Partendo dal Sindaco Baroncini in giù. La Holding britannica viene vista come una sorta di Messia, che giungerà in città per dare lavoro e benessere a tutti. Poco importa se ci riempirà di cemento. Poco importa se Montecatini perderà per 200 anni la sua autonomia cittadina ( tanto durerà il vincolo con la Guild Living). Poco importa se ogni proposito ecologista, come quello di evitare il 'consumo del suolo', sarà allegramente gettato alle ortiche.
Ortiche che, peraltro sarà sempre più difficile trovare, vista la grande concentrazione di villette che gli inglesi vogliono costruire proprio sulla collina delle Panteraie.
La Giunta comunale, ed il CDA delle Terme di conseguenza, somigliano in questi giorni al Titanic nel suo ultimo viaggio. Avanti tutta, verso l' iceberg mortale, malgrado i molti segnali di attenzione giunti da più parti.
Le due proposte di acquisto, peraltro segnalate da Edoardo Fanucci in Consiglio Comunale, per altrettanti beni appartenenti alle Terme, non sono state neppure prese in considerazione da una Giunta che fa ormai del Peronismo il suo faro illuminante. E queste sollecitazioni giunte da un'assise istituzionale, potevano essere interpretate proprio come un estremo segnale di stop. O, almeno, di sereno ripensamento.
L' anno che verrà sarà, c'è da scommetterci, quello decisivo per le Terme. Terminata la burrasca-Covid, il Mondo dovrà pur andare avanti e Montecatini non può più permettersi di perder tempo. Ma la salvaguardia dell'ambiente che ci circonda non è perdita di tempo. È un investimento per il futuro. Appena insediata, la Giunta Baroncini ricevette una delegazione di Italia Nostra. L' incontro poteva aprire degli orizzonti positivi e gettare le basi per uno sviluppo davvero sostenibile della città. Peccato che di tale incontro la Giunta ne abbia già perso memoria.
----------------  RISPONDI





In risposta a: alle volte del 9/12/2019 - 12:17
L'INTELLIGENZA NELL'INTERPRETARE I COMMENTI
AUTORE: MARCO
email: -

18/12/2020 - 12:11

TUTTO DIPENDE DALL'INTELLIGENZA DELLA PERSONA CHE LEGGE I COMMENTI SULL'WEB TUTTO DIPENDE NELL'INTERPRETAZIONE DELLA LETTURA.

MARCO CARUSO
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Problematica rifiuti Covid -19
AUTORE: Alberto Lucarelli
email: -

18/12/2020 - 10:32

Segnalazione ad ALIA servizi ambientali per mettere alla luce la problematica dei rifiuti covid , il servizio straordinario che svolge il gestore risulta molto importante sopratutto per motivi #igienico #sanitari della persona stessa , se ci sono molti positivi in quarantena domiciliare e non riescono ad sopperire al servizio si adoperino per un incremento del servizio consegna sacchetti rossi e ritiro rifiuti ed non far convivere le persone con i rifiuti nelle abitazione , sopratutto ora nel periodo #NATALIZIO . Con ciò spero e credo con l'email inviata di sensibilizzare il gestore ad prendersi carico della problematica reale ed risolverla nel minor tempo possibile evitando spiacevoli situazioni.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Eroi di cartone del 17/12/2020 - 18:27
Eroe di ghisa a 1200°
AUTORE: Devis
email: -

17/12/2020 - 22:06

"Inoltre il frutto della piccineria di morti di fame che rincorrono una miseria e magari forzano gli acquisti"

Renditi conto di quello che hai scritto: piccineria dei morti di fame. Cioè chi non arriva a fine mese è piccolo mentalmente?

E riferito al tuo PS: i fileS (il discorso è al plurale e devi usare il sostantivo plurale) non si accompagnano, ma si allegano. E non ho allegato un file, ma postato un link (postare=inserire in un post...link=collegamento). E quel link l'ho letto attentamente e ho riassunto in 2 righe quello che c'è scritto, a differenza tua che hai fatto i conti giusti nel tuo secondo commento dopo aver letto gli articoli in prima pagina su google news (eh si caro mio, hai riportato i conti fatti da un articolo che era sull'home page di news.google.it in questi giorni...se vuoi ti "accompagno il file").

Io ho parlato anche di privacy, di cui hai scritto cose aberranti, ma non l'hai presa in considerazione. Ti attacchi solo al cashback. Parlami anche di quello che scritto sulla privacy...o forse non è argomento da trattare vista la piccineria dei pidocchiosi fenomeni eroi di cartone morti di fame che popolano questo foglio?

Visto che ti piace sbandierarlo tanto anche quando non c'entra niente, vai a farti un giro a Vicofaro a prendere lezioni di umiltà da qualcuno di quei ragazzi
----------------  RISPONDI





In risposta a: Gabriele... del 16/12/2020 - 21:44
Eroi di cartone
AUTORE: vincenzo
email: -

17/12/2020 - 18:27

cari i miei ometti , andate pure dove penso sia giusto dobbiate andare .

Discutere con voi è veramente tempo perso .

La mancetta governativa è una gran presa di cubo comunque la si guardi .

E' inoltre il frutto della piccineria di morti di fame che rincorrono una miseria e magari forzano gli acquisti .

Popolo di bovi terribili .

Al Villone ci sono quasi tutti gli ospiti ed il personale appestati e quattro morti e voi seguitate a masturbarvi con il concorso a premi per deficienti

NESSUN COMMENTO ? Certto che no ....
Non è mica Vicofaro !

Quanta gentaglia

PS . e poi quando si accompagnano file occorrerebbe leggerli prima .
----------------  RISPONDI





In risposta a: Invece... del 15/12/2020 - 19:12
Gabriele...
AUTORE: Devis
email: -

16/12/2020 - 21:44

..grazie dell'appoggio, ma temo sia tutto inutile!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Per i fenomeni che hanno sempre ragione del 16/12/2020 - 17:39
Arroganza fuori controllo
AUTORE: Devis
email: -

16/12/2020 - 21:43

Chi e quando ha scritto qualcuno "punta alla mancia"?

Hai scritto di "15mila fortunati" e fatto i conti in base a quello. E io ti ho corretto perché non c'è un limite di vincitori. Fine. Tutto qui. Tralasciamo la privacy, di cui hai scritto boiate anche dove ti sei firmato "chapman"

Nessuno ha mai detto che è giusto, che ci sono le risorse, che non conviene di più sfruttare gli sconti dei negozi ecc. Rileggi tutto. Ma sono sicuro che avrai da ridire sempre e comunque perché per te il cashback è una presa in giro e così deve essere per tutti..se no siamo fenomeni e pidocchiosi.

Pensa a una famiglia che vive con 1000€ e magari uno o due figli, affitto o mutuo, bollette, macchina... se gli rendono il 10% di quello che deve PER FORZA spendere (mangiare, benzina, penne e quaderni per i figlioli) è una piccola boccata di ossigeno, piccola ma comoda. Ma probabilmente, con questo ultimo discorso, sono populista.

Leggi e fermati alle parole scritte senza dare interpretazioni tue. E smetti di offendere le persone che lo fanno i bimbi di 8 anni quando non sanno cosa rispondere
----------------  RISPONDI





In risposta a: Invece... del 15/12/2020 - 19:12
Per i fenomeni che hanno sempre ragione
AUTORE: vincenzo
email: -

16/12/2020 - 17:39

Il massimo realizzabile per ogni scontrino è 15 euro per cui se ho 10 scontrini , tutti superiori a 150 euro , realizzero' in fondo un premio di 150 euro .
Questo è il massimo aritmetico .

Lo stato ha stanziato per dicembre 227 milioni di euro .

Si parla di 8 milioni di partecipanti che anche se non raggiungeranno i fatidici 150 euro , almeno 50 li realizzeranno .

Buttate giu' un po' di conti se vi riesce .

Non parliamo della contraddizione di chiudere i centri perché intasati per gli acquisti e nel frattempo spingere all'acquisto .

Spingere alla moneta elettronica il parco buoi è positivo , ma anche illuderli dei premi è proprio trattarli smaccatamente come buoi .

Offerte speciali , acquisti on line (anche direttamente da famosi marchi) e tanto contante per negozianti affamati. Tanti sconti del 30% che ci sono in giro e voi PIDOCCHIOSI , mirate alla mancetta di 50 euro ?

Ma per favore .....

Ma la ritmetica di Pinocchio non l'avete mai consultata .
----------------  RISPONDI





In risposta a: Non è cosi' ! del 15/12/2020 - 12:25
Invece...
AUTORE: Gabriele
email: -

15/12/2020 - 19:12

... come sempre Devis è molto preciso e consapevole della realtà delle cose.

Purtroppo ha perfettamente ragione, sia sulle caratteristiche del cashback, sia sulla privacy, sia sul fatto che lo Stato sa già perfettamente quali carte hai e come le usi.

Forse rivolgersi all'indovino non è stata un'idea... indovinata.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Non è cosi' ! del 15/12/2020 - 12:25
Spiega
AUTORE: Devis
email: -

15/12/2020 - 14:20

Sei convinto che non è così ma non dici perché, dove prendi le informazioni e soprattutto se hai capito bene quello che leggi o ascolti.

Sito ufficiale con spiegazioni:

https://io.italia.it/cashback/guida/#come-funziona-il-programma

Non ho capito se contestavi anche quello che ho detto della privacy, ma lì non basta un sito di spiegazioni.

Se hai fonti diverse e più affidabili sarebbe opportuno che le pubblicassi
----------------  RISPONDI





In risposta a: Privacy e concetti del 14/12/2020 - 21:27
Non vi fate fregare
AUTORE: Chapman
email: -

15/12/2020 - 12:52

Certo che il concetto di poter aver segreti (alla fine di questo si tratta) è cambiato nel tempo . Anzi , nella realtà , tutti noi esseri normali , che siamo andati qualche volta a vedere qualche filmetto "piccante" potremmo (e chissà poi ) essere etichettati come pornomani e peggio .
Le telecamere e gli archivi telefonici e il tracciamento di ogni nostra transazione elettronica è la regola .

La paura della privacy con Immuni ? Certo che la schedatura conseguente anche se garantita impersonale era rischiosa . Infatti si poteva realizzare una schedatura "sanitaria" come in altri paesi è la regola .

Quello che colpisce è la gran massa di persone che "abboccano" alla chiamata alle armi dello shopping del governo e delle lenticchie offerte.

Ripeto ancora che con attenzione , il 10% di sconto su di uno scontrino , è la regola anche alla esselunga . Non parliamo poi del contante in gioielleria (ad esempio) .

Finché facendo il nero un commerciante non versa né iva , né il 30/40% di tassa sulla transazione , si discute sui 50 euro su dieci scontrini ? .

Per tutti la medaglietta dei cani di antica memoria .
----------------  RISPONDI





In risposta a: Privacy e concetti del 14/12/2020 - 21:27
Non è cosi' !
AUTORE: vincenzo
email: -

15/12/2020 - 12:25

Ho il sospetto , caro devis , che non abbiamo consultato lo stesso indovino .

Piacerebbe a tutti come la metti tu . NON E' COSI' .
----------------  RISPONDI





In risposta a: Sol per Gonzi ? del 13/12/2020 - 17:25
Privacy e concetti
AUTORE: Devis
email: -

14/12/2020 - 21:27

Quando si scrive qualcosa, a meno che non siano opinioni personali, bisognerebbe fare attenzione a "rispecchiare i fatti". Il cashback non premia i primi 15mila come scrivi, semplicemente viene restituito il 10% della spesa sostenuta fino a fine mese se i pagamenti vengono effettuati con i metodi caricati sull'app IO e le transazioni sono almeno 10. È per tutti e non per soli 15mila. Seconda e ultima cosa, metti sullo stesso piano la privacy di Immuni e del cashback. Sono due cose completamente diverse: Immuni gestisce dati SENSIBILI che, a livello di legislazioni europee e nazionali, è molto diverso da dati PERSONALI. Il cashback gestisce dati personali. Lo stato non aveva bisogno di inventarsi il cashback per vedere come e quanto spendi i tuoi soldi. In caso di dubbio, già adesso possono controllare movimenti e conti. Chi ha contanti sotto il materasso e conti quasi vuoti, non andrà certo a versare i contanti sul conto per avere il 10% indietro: quei versamenti saranno sospetti e partiranno gli accertamenti, con o senza cashback. C'è privacy e privacy, ma bisognerebbe che tutti conoscessero realmente le varie differenze, a volte anche notevoli, tra un campo di applicazione e un altro. Purtroppo la privacy viene vista come un "mi controlli e non va bene" ma non è assolutamente questo
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 2765 articoli in archivio:
 [1]   [2]   [3]   [4]   [5]  ...  [111]