Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 08:06 - 28/6/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Della brava gente del dopoguerra ?
A partire da Giuliano , Finocchiaro Aprile Portella delle Ginestre , i profughi giuliani tenuti come bestie ?
E poi i bimbi con gli zoccoli perche, :' i bravi proprietari .....
RALLY

Anche a Reggello, nel Valdarno Fiorentino, AutoSole 2.0 ha trovato soddisfazione, proseguendo la striscia positiva di risultati con Nicola Fiore e Alessio Natalini, che con la Skoda Fabia R5 hanno finito al quinto posto assoluto.

BOCCE

Nel Campionato di promozione categoria A bella vittoria della compagine biancoceleste in riva al Trasimeno, in una giornata torrida dove l’aria era irrespirabile, i ragazzi del Presidente Moreno Zinanni dopo un inizio claudicante del Torneo sembrano aver trovato la quadratura del cerchio gioco di pregevole livello e la conquista del secondo posto in classifica.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver prolungato l’accordo in essere con l’atleta Daniele Magro.

TIRO CON L'ARCO

Il 25 e 26 giugno la Asd Arcieri del Micco organizzerà a Pistoia l'edizione 2022 della Coppa Italia Master Fitarco di tiro con l'arco presso lo stadio comunale.

TIRO A SEGNO

Al poligono di Tiro a segno nazionale sezione di Lucca nei due week end centrali del mese di giugno è andato in scena il Campionato regionale federale.

RALLY

Ha di che sorridere Masino Motorsport, guardando agli ottimi riscontri ricevuti dal 9° Rally Terra di Argil, andato in scena nel weekend appena concluso e secondo appuntamento della Coppa Rally di Zona 7.

PODISMO

Il caldo di questi giorni e la vicina gara di Montecatini ha tenuto lontano i podisti la edizione 2022 del <<Trail del Capitano di ventura Spadaforte>> che si e disputato nel borgo sopra Buggiano.

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive dell’atleta Jordon Malik Varnado.

none_o

Mostra fotografica “Clues of enchant” della molisana Giovanna Di Lauro.

none_o

Costellazione: 5 passi tra creazione e memoria: dieci opere-faro del maestro.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del solstizio d'estate.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Arrosto capriccioso di tacchino

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
PESCIA
Punto Nascita, Niccolai (Pd): “Abbiamo affrontato e vinto la sfida che si aprì nel 2015, adesso faremo lo stesso"

14/5/2022 - 13:31

“Fin da quando sono stato eletto consigliere regionale nel 2015, il reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale della Valdinievole è stata una delle questioni in ambito sanitario che ho seguito con maggiore attenzione: considerato che per andare in sala travaglio era necessario l’ascensore, in quell'anno successero guasti a ripetizione; addirittura un giorno (30 novembre 2015) intervennero i Vigili del Fuoco per liberare una donna che stava per partorire due gemelli.
Un rischio per le madri ed un gravissimo danno per l’attrattività del reparto: assieme alla Conferenza dei Sindaci della Valdinievole lavorammo affinché la Regione e l’ASL finanziassero la ristrutturazione totale del reparto, che fu totalmente messo a nuovo. Un investimento da 1 mln di euro che fu operativo dal 2018 e che ebbe subito una ricaduta positiva in termini di attrattività.
Infatti i dati dell’Agenzia Regionale di Sanità dimostrano che, dal 2018, l’ospedale della Valdinievole invertì la tendenza e la diminuzione dei parti all’ospedale della Valdinievole fu inferiore a quella regionale.
Se in Toscana i parti sono calati nel 2018 del 5,4 per cento, a Pescia del 2,4 per cento; nel 2019 di fronte ad un calo regionale del 5,4 per cento, a Pescia del 5 per cento; nel 2020 in Toscana - 4,7 per cento, a Pescia - 3 per cento.
Nel nostro Paese la diminuzione della natalità è costante ormai da anni e nel 2021, come annunciò la direzione generale dell’ASL alla riunione della Conferenza dei Sindaci del 20 dicembre 2021, siamo scesi sotto la soglia dei 500 parti all’anno, che è lo standard di sicurezza sotto il quale la legge italiana prevede che, per mantenere l’attività di assistenza al parto, occorra una deroga del Ministero della Salute, che si ottiene con interventi di tipo organizzativo.
La Regione e l’ASL vogliono mantenere in tutti i modi il punto nascita della Valdinievole, di qualità e nel rispetto della legge. Quando viene presentata la domanda, la legge prevede che non tutta l’attività del punto nascita prima e dopo il parto ma solo l’attività di “assistenza al parto dovrà essere organizzata con procedure e indicazioni (...) volte ad indirizzare l’utenza, sia  in ordinario sia in emergenza, verso punti nascita accreditati, che garantiscano il rispetto degli standard.”
La Regione presenta la domanda al Ministero a fine maggio, dunque sfrutta tutto il tempo possibile per garantire la funzionalità totale del reparto: non prima ma dal 1 giugno viene sospesa solo l’attività di assistenza al parto. Per quanto tempo? La procedura per la richiesta e la visita degli ispettori del Ministero della Salute che attesta il rispetto dei requisiti previsti dalla legge Balduzzi si chiude in 6 mesi, quindi il lavoro è in essere per far ripartire l’attività di assistenza al parto a gennaio 2023.
Il tema è un altro: dopo aver affrontato e vinto la sfida della ristrutturazione che dicevo prima, adesso occorre dare una nuova identità a quel reparto e renderlo attrattivo perchè, con la natalità che in Italia cala a picco, l’unico modo per mantenere il punto nascita nei prossimi anni è quello di svolgervi servizi innovativi.
Per questo stamani l’ASL ha reso noto che, nell’estate 2022, Pescia diventerà punto regionale di riferimento sull’attività chirurgica collegata alla procreazione medicalmente assistita: quindi coloro che avranno tali necessità in tutta la Toscana saranno indirizzati all’ospedale della Valdinievole. Un’attività che, abbiamo chiesto, dovrà rimanere anche quando riprenderà l’attività di assistenza al parto dopo l’ok del Governo, quindi nel 2023. In questi sei mesi il reparto rimarrà inutilizzato? Certamente no. Il reparto di Pescia contribuirà in modo fondamentale ad abbattere le liste di attesa degli interventi chirurgici ginecologici non solo della Valdinievole ma di tutta l’ASL. Dopo i problemi riscontrati durante la pandemia, è quanto mai necessario dare risposte ai cittadini e farlo subito.
Con il PNRR all’ospedale della Valdinievole sono destinati 10 mln di euro di investimenti: l’Italia deve rendicontare queste risorse all’Europa nel 2026 e quindi nei prossimi anni l’ospedale, oltre agli interventi già compiuti in questi anni, avrà un profondo rinnovamento strutturale: i cantieri provocheranno disagi ma abbiamo il dovere non solo di garantire il presente dell’ospedale ma anche il futuro, un futuro che sia di qualità”.
Così Marco Niccolai, consigliere regionale Pd e presidente della commissione Aree Interne, interviene sulla vicenda del Punto Nascita della Valdinievole sulla sua pagina Facebook.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




14/5/2022 - 13:47

AUTORE:
Laura

Ma chi vuole vivere a Pescia?
Ora i politici piangono sul latte versato.
Avete capito che questo ospedale non interessa a nessuno?
Si fanno meno figli in tutta Italia, la Valdinievole ha una popolazione vecchia , diminuisce anche il numero degli abitanti e manca personale.