Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 12:10 - 21/10/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Siamo alla curva che procede con valori esponenziali .

L'economia annaspa , i lavoratori protetti dal divieto di licenziamento che sta per finire , il commercio in bambola e gli ospedali in ambasce .....
HOCKEY

L’Hockey Pistoia impone ancora la legge dell’Hockey Stadium di Montagnana, nel quale fino a ora gli arancioni non sono mai stati sconfitti, subissando di reti il Campagnano.

BASKET

Una sconfitta maturata nell’ultimo quarto quella della Nico Basket Femminile, targata Giorgio Tesi Group, a San Giovanni Valdarno (74-61), dopo tre quarti di grande equilibrio.

TIRO A SEGNO

Il Tsn Pescia sempre presente ai campus indetti sia dal Cip che da Aics ha voluto partecipare con i propri atleti ai rispettivi stage di avviamento e di perfezionamento al tiro paralimpico.

BASKET

Dopo tre quarti in perfetto equilibrio (21-20, 34-35 e 51-51 i parziali), la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, cede nell'ultima frazione di gioco ad una combattiva San Giovanni Valdarno, che allunga nel finale e si aggiudica meritatamente due punti importanti (74-61).

BASKET

Il Pistoia Basket 2000 è lieto di comunicare il rinnovo della partnership commerciale con OriOra.

BASKET

Il percorso della Nico Basket Femminile, di recente affiliata con Giorgio Tesi Group Pistoia, e del Bruschi Basket Galli San Giovanni Valdarno è stato piuttosto simile, fino a questo momento

HOCKEY

L’Hockey Pistoia viaggia a gonfie vele nelle competizioni nazionali che impegnano le sue varieformazioni: vittoria esterna della prima squadra nelle Marche ed esordio ottimo degli under 14 nel campionato nazionale di categoria.

RALLY

E’ ancora tempo di festeggiare, per la scuderia Jolly Racing Team. Il sodalizio pistoiese, impegnato sulle strade del Rallye Elba - appuntamento valido per il Campionato Italiano Wrc e per la Coppa Rally di Zona - si è congedato dall’asfalto dell’isola cogliendo il primato tra le vetture di classe R2B.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Alessia Gazzola.

none_o

L’artista carrarino Graziano Guiso si presenta nell’area espositiva “Sala del Grillo” del Parco di Pinocchio.

Oggi è San Michele:
è stagione delle mele
e dei chicchi d’uva .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
PISTOIA
Vicofaro, Palomar: "L’ordinanza regionale, i nuovi decreti sicurezza e l’inutilità del Comune"

9/10/2020 - 19:02

L'associazione Palomar interviene sulla vicenda Vicofaro.

 

"L’ultimo atto di Enrico Rossi da presidente della Regione, l’ordinanza di ricollocamento dei migranti e richiedenti asilo in sovrannumero a Vicofaro nel rispetto delle prescrizioni dell’Asl Toscana Centro, è un atto importante, responsabile e coraggioso.


Per garantire le misure anti-Covid, nel giro di un mese, l’Asl, d’intesa con la curia, individuerà locali idonei in comodato gratuito e presiederà alle operazioni di sorveglianza sanitaria – proseguendo e rafforzando i rapporti intercorsi, durante i mesi di lockdown, tra il centro di accoglienza di Vicofaro, le strutture della curia vescovile e le autorità sanitarie.


L’ordinanza richiama il lavoro già svolto e affida dunque agli stessi soggetti la realizzazione degli obiettivi condivisi al tavolo regionale della scorsa settimana. Giustamente, il comunicato della curia sottolinea esattamente questo aspetto.


Irricevibile, invece, ancora, il commento del sindaco, che interpreta le decisioni assunte dalla Regione maldestramente pro domo sua. Dopo le assenze ai tavoli istituzionali, i proclami d’autorità e le minacce mai concretizzate, non ha proprio nulla da rivendicare, il sindaco. Semmai, l’ordinanza regionale mette nero su bianco l’inutilità dell’intervento del Comune, tradotta come semplice invito al Comune a prendere atto dell’iniziativa regionale e a non ostacolarla.

Nel frattempo, il governo ha modificato i decreti sicurezza. Per noi sono fin troppo timidi, ma hanno almeno ripristinato il sistema di accoglienza diffuso sul territorio. Auspichiamo che vengano stanziate adeguate risorse per la riattivazione dei servizi di accoglienza e di integrazione, che concorrono alla gestione in sicurezza del fenomeno dell’immigrazione. E auspichiamo quindi che anche il nostro territorio – unito e coordinato - sia messo in condizione di prepararsi di nuovo all’accoglienza diffusa e sicura, dal punto di vista sociale e sanitario".

Fonte: Associazione Palomar
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




13/10/2020 - 9:48

AUTORE:
G. B. Shaw

Ho imparato tanto tempo fa a non fare la lotta con i maiali. Ti sporchi tutto e, soprattutto, ai maiali piace.

12/10/2020 - 15:47

AUTORE:
Fra diavolo

Non si vedono commenti in quanto l'argomento è troppo difficile per la gentaglia che alberga su questo blog .

12/10/2020 - 9:25

AUTORE:
henry beyle

Il Sindaco , in relazione ad un pericolo per la salute pubblica relativo al Comune di competenza può emettere ,sentito il suo Ufficio di salute pubblica , una ordinanza "contingibile ed urgente" che ha efficacia immediata .

Il sindaco di Pistoia , nel periodo di Covid , relativamente ai migranti ospitati nella parrocchia , non mi pare abbia mai emesso tale ordinanza dicendo infine che l'aveva detto , ma che gli mancavano gli elementi di conoscenza della situazione della Parrocchia.

Mi auspicherei che si potesse approfondire l'eventuale comportamento omissivo del signor Sindaco relativamente al periodo di emergenza ed agli anni precedenti .

Il pasticciaccio di Vicofaro non può essere imputato a chi per carità cristiana , accoglieva mentre le autorità o ignoravano od omettevano di intervenire .

Non può finire cosi'

Ci sono una serie di responsabilità
che sarà bene approfondire.

9/10/2020 - 20:16

AUTORE:
vincenzo

Anche troppo generosi nei confronti del sindaco postfascista che alla fine rivendicherebbe anche , da vera faccia da balta, di aver contribuito a risolvere una situazione chE "AVEVA SEMPRE DETTO
sONO INCERTO SE CREDERE ALLA MALAFEDE O ALL' INFANTILISMO .

Anche per lui la scatoletta di tonno ha fatto flop.