Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 19:09 - 23/9/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Se nemmeno coloro che ritieni la pensino come te (anche se non glielo auguro) riescono a capire da che parte stai, il problemino forse ce l'hai tu!
BASKET

ChiantiBanca ancora a fianco del Pistoia Basket 2000. Il rinnovo dell’accordo che legherà anche per la prossima stagione il nome della più importante banca di credito cooperativo della Toscana alla società biancorossa è stato annunciato nel corso di una partecipata conferenza stampa.

HOCKEY

Il movimento hockeistico fa le prove di normalità destreggiandosi tra le varie situazioni Covid delle regioni, ma cercando in ogni modo di tornare a disputare gare.

RALLY

Gara sfortunata, per Pavel Group,  lo scorso fine settimana, il 38° Rally di Casciana Terme, in provincia di Pisa. Alla gara, valida per il Trofeo Rally Toscano, entrambi gli equipaggi “griffati” dalla compagine pistoiese, non hanno potuto accarezzare la bandiera a scacchi, quindi ritirandosi.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme di scena l’ultimo convegno della stagione 2020 con la graditissima presenza di Denis Coku, il giovane campione di paradressage al quale è stato intitolato il Trofeo riservato ai gentlemen.

BASKET

A due settimane dall’inizio del campionato – esordio ostico a Bolzano – cominciamo a conoscere le nuove arrivate e partiamo da una giocatrice talentuosa e combattiva.

RALLY

Tre piloti nella “top ten” della gara, valore aggiunto di una prestazione corale che ha garantito a Jolly Racing Team un ruolo di primo piano sulle strade del Rally di Casciana Terme.

CALCIO

A seguito delle votazioni dell'assemblea dei soci del gruppo Cuori Arancioni, tenutasi in data 17 settembre presso la sede nei locali del bar Aurora, pubblichiamo le nuove cariche sociali valide per la stagione sportiva 2020/2021.

BASKET

Prosegue la preparazione della Nico Basket Femminile, in vista dell’esordio di sabato 3 ottobre a Bolzano, e una delle più eccitate all’idea di ricominciare a fare sul serio è sicuramente Marta Tesi, guardia del 2003.

none_o

Mastrovito è tra gli artisti più significativi della sua generazione.

none_o

Segnaliamo volentieri il primo romanzo di Lorenzo Monti.

Una terra con tanta storia,
se la percorri non ti annoia,
ogni .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
none_o
Avevano borseggiato turisti sui treni tra Pistoia e Montecatini: arrestate due persone

7/12/2019 - 13:54

La Polizia di Stato, al termine  intensa attività di indagine,  ha dato esecuzione a due Ordinanze di Custodia Cautelare in Carcere nei confronti di altrettante persone di etnia magrebina rispettivamente di anni 44 e 53, entrambi in Italia senza fissa dimora.

In particolare, in data 25.10.2019, personale del Commissariato di Montecatini Terme diretto dal vice questore dott.ssa Mara ferasin, interveniva presso la stazione ferroviaria “Montecatini Centro”, a seguito di segnalazione di un borseggio in danno di una turista americana, avvenuto pochi minuti prima a bordo del treno. La vittima formalizzava immediatamente la denuncia, riferendo che precedentemente, salita a bordo del treno insieme ad un’amica, un soggetto con carnagione olivastra, le seguiva nei loro spostamenti, stando molto vicino ad esse.

Dopo pochi minuti dopo essere salite sul treno, la turista americana si accorgeva dell’indebita sparizione della borsetta, al cui interno vi erano custoditi i suoi documenti oltre alle carte di credito e al denaro contante. Constatava, inoltre, che lo stesso soggetto che le aveva seguite sul treno, era sceso dalla carrozza e quando quest’ultimo, compreso che la donna si era accorta del borseggio e che tentava di inseguirlo, iniziava a correre facendo perdere le proprie tracce.

Primarie indagini, anche attraverso la visione delle immagini delle telecamere posizionate nell’area della stazione ferroviaria, consentivano la integrale e dettagliata ricostruzione delle fasi del furto, appurando l’evidente complicità di un secondo borseggiatore. I due, infatti, in stazione si posizionavano dapprima vicinissimi alle donne, nel momento in cui il treno si fermava, dopodiché le seguivano salendo sul treno. In particolare, uno si poneva dinanzi alle due donne, mentre l’altro si poggiava a copertura della mano, tipico “modus operandi dei borseggiatori”. 

 

Raggiunto il loro fine e terminata l’acquisizione della refurtiva, in pochi attimi, i due uomini scendevano a distanza di pochi secondi l’uno dall’altro, seguiti dalla vittima che in preda al panico cercava di attirare l’attenzione degli altri viaggiatori.

 

L’immediata attività investigativa permetteva di identificare con certezza uno dei soggetti, cittadino tunisino, più volte arrestato per furti consumati in danno di passeggeri a bordo dei treni, mentre il secondo borseggiatore veniva identificato nei giorni seguenti, grazie all’intuito di un Agente in servizio presso questo Ufficio, che libero dal servizio si trovava a bordo del treno Regionale sulla tratta Firenze/Montecatini. Quest’ultimo notava salire alla stazione di Prato il secondo soggetto autore del furto, corrispondente alle immagini di videosorveglianza visionate dopo il fatto, il quale, oltretutto, indossava ancora lo stesso giubbotto.     

Appena giunti alla stazione di Pistoia, l’Agente si qualificava e, con la collaborazione del personale della Polizia Ferroviaria, bloccava ed identificava il cittadino marocchino, già responsabile di furti con destrezza.   

 

Le susseguenti indagini di Polizia Giudiziaria permettevano di appurare che i due soggetti erano recidivi e ben conosciuti dalla Polizia Ferroviaria, competente sulla tratta Firenze/Viareggio, perché più volte sottoposti a controlli alle stazioni e già denunciati per i borseggi operati a bordo dei treni, dove gli stessi sceglievano le loro vittime spesso turisti e soprattutto persone anziane.  

L’integrale e dettagliata ricostruzione dell’evento delittuoso, le cui acquisizioni probatorie conducevano all’identificazione dei 2 responsabili, ha consentito al Pubblico Ministero dottor L. Boccia di chiedere a carico degli stessi le misure detentive emesse dal GIP in sede, dottor A. Buzzegoli, eseguite dal Commissariato di P.S. di Montecatini Terme .-

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




8/12/2019 - 11:05

AUTORE:
alessandro

Mi domando che tipo di confronto si può avere fra un paio di disgraziati che borseggiavano i turisti , ed un servitore dello stato che , leggendo l'articolo rischia una decina d'anni di carcere.
Questo è un commento da lobotomizzati .
A proposito , una filastrocca francese alla prima strofa :
Il buon re Dagoberto ha messo i suoi pantaloni alla rovescia .La scelta di pseudonimo la dice tutta .

7/12/2019 - 14:32

AUTORE:
dagoberto

Chi l'avrebbe mai detto. Questa volta, invece che un ispettore della polizia di Lucca, a finire nelle maglie della giustizia sono 2 magrebini. Roba da non crederci!