Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 03:12 - 15/12/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

. . . . Ma Celentano cantava " chi non lavorare non fa l'amore "!!!
NUOTO

La squadra Categoria dell'Asd Nuoto Valdinievole si è egregiamente comportata al campionato regionale assoluto in vasca corta, al quale partecipavano i primi 26 atleti qualificati di ogni specialità.

NUOTO

Prestigioso terzo posto per Lodovico Francesconi ai campionati italiani assoluti Finp (Federazione Italiana Nuoto Paralimpico) in vasca corta.

BASKET

È ancora tempo di derby per i ciabattini, il terzo sempre in trasferta in questo girone d’andata. È la volta della Cestistica Pescia di coach Maurizio Traversi che affrontiamo per la prima volta in assoluto in campionato.

BOCCE

Presentazione del  9°turno del campionato di Serie A2, secondo di ritorno e ultimo del 2019.

PODISMO

Domenica prossima due importanti manifestazioni podistiche si svolgeranno  in Valdinievole.

TENNIS

Luca Marianantoni vive a Larciano e scrive da ventitrè anni per «La Gazzetta dello Sport» principalmente di tennis e di statistiche.

BOCCE

Sabato inizia il girone di ritorno del campionato di serie A2. Molto eloquente il verdetto del girone di andata con 4 formazioni nei piani alti della classifica, una a metà e le altre 3 nelle parti basse.

BASKET

C’è il pubblico delle grandi occasioni al PalaCardelli per la partita che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione per i ciabattini. Al cospetto di coach Matteoni arriva la terza forza del campionato, il Basket Calcinaia di coach Gianluca Giuntoli.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mndadori di Montecatini è dedicata a un libro di Donato Carrisi.

none_o

“L’isola che c’è” raccoglie gli scritti dei partecipanti a un laboratorio di scrittura autobiografica.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
IPPICA
Al Sesana per Banderas Bi buona la prima

9/8/2019 - 10:15

All’Ippodromo Snai Sesana di scena il convegno del giovedi’ che fa da antipasto alle pariglie e al trotto montato di questo sabato 10 agosto, il primo dei tre grandi “classici” programmati nel mese di agosto che prevede alla sera di Ferragosto la 67^ edizione del Gran Premio Citta’ di Montecatini, e domenica 25 la 13^ edizione del Gran Premio Nello Bellei.

 

Per questo appuntamento infrasettimanale, la moneta più ricca era costituita dal Premio Memorial Comm. Alfredo e Antonio Vittoria, una prova sui 1640 metri per cavalli di 2 anni a caccia della prima vittoria. Debutto interessante, quello di Banderas Bi: per allevamento, training e guida (rispettivamente Azienda Agricola Biasuzzi, Holger Ehlert e Roberto Vecchione), il sauro da Ganymede e Ida Grandi non passava certamente inosservato, e in corsa questo portacolori della scuderia Regina Horses ha mostrato un buon potenziale, inducendo alla resa il battistrada Beowuld Play con 600 finali in percussione e firmando un esordioassolutamente brillante alla media notevole di 1.16.3. Beowulf Play ha provato a reggere l’urto del rivale,poi ha dovuto lasciare via libera adeguandosi al secondo posto mentre molto piu’ indietro l’altro esordiente Buitre ha concluso al terzo posto. Nella fase iniziale hanno sbagliato l’attesa Bye Bye Laser, Burberry Op (chepoi ha inseguito bene da squalificato) e Be Love Op.

Nel Premio Armbro Fern, Zelia Cc Sm non ha avuto grosse difficolta’ a centrare la terza vittoria di fila. Straripante nelle due precedenti sortite, il cavallo di Gennaro Casillo, guidato come sempre da Antonio Di Nardo, stavolta si e’ limitato allo stretto indispensabile: dopo aver rilevato al comando il consenziente Zenone Gso, ha allungato solo nei 300 finali per vincere con il minimo sforzo, a media di 1.14.7. Zenone Gso ha conservato comodamente la seconda piazza rientrando a Zodiaco Matto, il quale ha provato a smuovere le acque ai 600 finali risalendo da fondo gruppo e nel finale, pur accusando lo sforzo, ha salvato il terzo posto dal tentativo di rimonta interna di Zaira.

Non sara’ una campionessa, ma Albachiara Dipa e’ uno di quei cavalli che fanno la gioia di ogni proprietario: nel Premio Battery Point, la reclamare sui 1640 metri per cavalli di 3 anni affidati ai gentlemen, l’allieva diAlessio Vannucci con alla guida Matteo Zaccherini ha centrato il terzo successo su sette uscite. Velocissima allo stacco, la portacolori della scuderia Federica e Mario è volata al comando dal 6, ha proseguito ad andatura regolare completando il km in 1.17 e non si è mai fatta avvicinare dai rivali, concludendo a media di 1.15.9. Alessandra Lux e Adelasia sono terminate alle migliori piazze come da posizioni conquistate al via:la favorita Ania Rich dalla quarta posizione ha mosso all’esterno al mezzo giro finale ma in retta ha persomordente chiudendo al quarto posto.


Bis per Roberto Vecchione e Holger Ehlertnel Premio Armbro Devona con l’atteso Vento del Pino. Il driveraversano ha interpretato con calma olimpica e grande senso del traguardo il suo allievo: in ultima posizione, ancora molto lontano al chilometro dal battistrada Ungherese Jet, che era andato via a gran ritmo pedinatoda vicino dal solo Udini’ Font, il portacolori della Limitless ha iniziato la progressione ai 500 finalirecuperando a grandi folate per passare di slancio in retta, a media di 1.13.7, nuovo personale e migliore velocita’ della serata. A Ungherese Jet non e’ stato sufficiente trottare a media di 1.13.9 per portare a casa la vittoria: il cavallo di Alessio Vannucci interpretato da Marco Spina si e’ dovuto adeguare al secondo posto davanti a Udini Font, al quale nel finale, sul gran ritmo del battistrada, sono mancate le energie per unirsi al discorso-vittoria.

Con un perfetto percorso di testa, Unica Key e Salvatore Mattera Jr hanno messo nel sacco i rivali nel Premio Omicron Om, la reclamare a resa di metri sul doppio chilometro per cavalli anziani: piuttosto trascurata al betting, la portacolori della signora Irene Mattera si e’ potuta permettere un primo km in 1.20, poisull’avanzata di Vieni Chuch Sm ha reagito bene allungando e si e’ sottratta ai rivali, a media di 1.17.9 sui 2040 metri. Vieni Chuc Sm in retta ha un po’ mollato la presa: piu’ forte sono finiti la compagna di coloriVirtual Op e Urawa Gi, così nell’ordine alle migliori piazze: l’unico penalizzato Vesuvio Wise L ha avutoproblemi nella fase iniziale e ha visto aumentare il gap con i soggetti dello start, ed e’ tornato a sbagliaresull’ultima curva quando stava provando ad avanzare per corsie esterne.

Gentlemen protagonisti anche nel Premio Imperatore Grad, in sediolo a cavalli di cat. D/E/F/G divisi su due nastri: Panther Nor ha sfruttato la sua proverbiale velocita’ tra i nastri conquistando facilmente il comando e provando a fare melina (800 in 1.04), raggiunto e scortato da Tedy Bear: la corsa si e’ animata solo ai 500finali, quando dalla seconda pariglia ha mosso “cattivo” Parsifal insistendo in terza ruota e passando in retta,ma dalla sua scia ancora più “cattivo” e’ scattato Tysonper, che sul filo di lana ha stampato il rivaleimponendosi a media di 1.17.5 al termine di una spettacolare retta d’arrivo: in sediolo al vincitore ilcampano Raffaele Lamberti, che ha interpretato con grande determinazione il vincitore negli ultimi 400 metri.

Guida poco, Patrizio Baldi, ma il senso del traguardo lo ha mantenuto intatto: con Uganda dei Greppi nelPremio Lewis Om ha fatto tutto “a modo”: ha fatto partenza conquistando il comando, ha concesso il“prego si accomodi” a Uhuru dei Greppi, poi sull’ultima curva e’ tornato alla carica liquidando il rivale e involandosi verso il traguardo, tagliato a media di 1.15.2. Uhuru dei Greppi si e’ dovuto adeguare al secondo posto, mentre Vanto Op e’ finito bene al terzo posto superando per il terzo posto Rabat dei Greppi, poidistanziato dall’ordine di arrivo per aver danneggiato Ultimo D’Alvio.

Fonte: Snaitech
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: