Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 10:06 - 26/6/2019
  • 697 utenti online
  • 27156 visite ieri
  • [protetta]

Non si era ancora insediata la nuova giunta, che subito come falchi sulla preda, si sono avventati sia il Consigliere Rucco che la sua collega De Paola, con le più banali rimostranze. Si presuppone .....
Podismo
BOXE

Gabriele D'Onofrio conquista l'oro al torneo di Carrara nella categoria dei 75 elite2.

TIRO A SEGNO

Un poligono, quello di Pescia, dove ogni anno vengono svolte molte attività, da quelle “istituzionali” a quelle a domicilio sportivo, a quelle motorie con indirizzo scolastico, senza però tralasciare quelle ludiche, di volontariato, di formazione e di promozione.

BOCCE

Gara provinciale serale per 69 individualisti delle 3 categorie,inizio lunedì 24 (ore 20,45) con finali giovedì 27.

IPPICA

Primo appuntamento con le corse in notturna all’Ippodromo Snai Sesana che cadono di sabato con un programma composto da sette prove con i tre anni che avevano a disposizione le due prove piu’ ricche: quella tecnicamente piu’ interessante e’ stato il Premio Miss Montecatini – Casting al Sesana.

SPORT

Un'opportuna condivisione di intenti, una perfetta sintonia fra: Asociazione Italiana Cultura e Sport, Solidarietà Toscana, Comitato italianso Paralimpico e CooperHabile Onlus hanno dato vita all’ottavo Campus Paralimpico che come da protocollo d’intesa, ha avuto luogo presso la struttura “Poggio all’Agnello Country & Beach.

BOCCE

È stata una stagione piuttosto deludente quella che s’è chiusa da un mese per la formazione termale, affrontato il campionato 2018-2019 con una formazione di tutto rispetto i biancocelesti .incorsi in varie vicissitudini quali l’indisponibilità del proprio impianto, l’incomprensione tecnica tanto per citarne alcune, ha rischiato la retrocessioni,

NUOTO

Buone prestazioni dei 6 atleti della squadra Finp (federazione italiana nuoto paralimpico) dell'Asd Nuoto Valdinievole al campionato italiano società e Coppa Italia 2019 di Lignano Sabbiadoro.

none_o

Sabato 22 giugno, alle ore 18, all'ex Oratorio San Carlo verrà inaugurata una  mostra fotografica.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Glenn Cooper.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
MONTECATINI
Terme, approvata mozione in Regione che garantisce i posti di lavoro

12/6/2019 - 14:13

Il consiglio regionale in difesa dei lavoratori delle Terme di Montecatini. L’aula ha approvato all’unanimità una mozione proposta dal consigliere Maurizio Marchetti (Forza Italia) ed emendata dal consigliere Pd Marco Niccolai che impegna la giunta regionale “a respingere, all’interno del piano industriale che l’amministratore unico di Terme di Montecatini Spa si accinge a produrre, ogni azione tesa a contrarre ulteriormente il numero dei dipendenti o a ritoccare i loro livelli contrattuali”.

 

Inoltre, “a considerare come intangibili, per quantità e qualità, gli attuali livelli occupazionali all’interno di Terme di Montecatini Spa, principale volano economico della città di Montecatini che proprio alle terme deve parte della propria denominazione”.


«Condividendo le finalità di questa mozione – ha spiegato Marco Niccolai intervenendo in aula – abbiamo ritenuto opportuno rimarcare un aspetto importante e per questo abbiamo condiviso un emendamento che mettesse in evidenza come già dal dicembre 2017 la giunta regionale si era attivata sul tema della salvaguardia dei livello occupazionali e contrattuali in tutte le aziende termali partecipate. Infatti, nel gennaio 2018 veniva siglato un Protocollo d’intesa, fra Regione, Comuni e sindacati, che individuava la condivisione e l’individuazione di percorsi e strumenti per la salvaguardia dell’occupazione, del reddito e della qualità del lavoro delle lavoratrici e dei lavoratori delle Terme di Montecatini, di Casciana e di Chianciano. Un atto importante che ha sancito in modo inequivocabile la volontà della Regione, dei Comuni e delle forze sindacali di perseguire l’obiettivo imprescindibile del mantenimento dei livelli occupazionali e della contrattazione. Questo tema – conclude Niccolai – sappiamo essere una delle varie questioni sul tappeto e che dunque l'impegno deve proseguire a tutto tondo rispetto alla questione termale, come il consiglio regionale ha già indicato in passato in propri atti, ad esempio rispetto alla rigenerazione urbana".

 

Di seguito pubblichiamo anche l'intervento di Maurizio Marchetti.

 

Si è aperto il paracadute azzurro per i dipendenti della Terme di Montecatini SpA su cui aleggiava la linea di indirizzo per il nuovo piano industriale che prevedeva la «razionalizzazione dei costi del personale»: la tutela scatta grazie all’approvazione unanime, stamani, da parte del consiglio regionale della mozione presentata a tutela dei livelli occupazionali nella SpA montecatinese dal capogruppo di Forza Italia nell’assemblea toscana Maurizio Marchetti.

 

«La Regione Toscana è l’azionista di riferimento della società. Aver letto tra le linee guida per il piano industriale che dovrà arrivare sul tavolo degli azionisti a giorni, ovvero insieme al bilancio 2018, la “razionalizzazione dei costi per il personale” ci ha fortemente preoccupati. Ecco perché ho voluto cristallizzare con un atto formale che i dipendenti delle Terme non verranno toccati. Nemmeno uno», specifica Marchetti.

 

Tutti concordi sul mantenimento dei livelli occupazionali, quindi: «Anche perché – puntualizza – secondo dati di fonte Terme SpA, dal 2014 a oggi l’organico ha già perduto 22 unità, per profili diversi, passando da 70 dipendenti agli attuali 48. In conseguenza, il costo per il personale si è già contratto passando dai 2.925.140,05 del 2014 ai 2.152.061,33 del 2018. Quindi i lavoratori hanno già dato. Si pensi a un piano di rilancio serio che non gravi su di loro».

 

Intanto Marchetti in aula ha annunciato di accingersi a richiedere la bozza di bilancio 2018 che andrà approvata entro fine mese: «Spero che questa volta da parte della giunta regionale la condotta sia più conforme alle prerogative istituzionali rispetto a quanto accaduto con la bozza di bilancio 2017 – richiama Marchetti – che mi è stata negata fino ad approvazione avvenuta». Intanto però i lavoratori sono garantiti.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




13/6/2019 - 9:06

AUTORE:
Edward

Mi fa piacere che la Regione abbia voglia di investire sulle Terme finanziando un serio piano di rilancio.

Quanti soldi ci vuole mettere la Regione?

Chiaramente, con una gestione caratteristica in dissesto milionario, o ristrutturi pesantemente i costi - cosa che la Regione ha coraggiosamente scartato - o rifinanzi il rilancio con tanti ma tanti soldi.

Quindi quanto mette sul piatto la Regione?



PS: nel mondo normale se l'amministratore segnala un dissesto - o si ristruttura pesantemente (sempre rimanga qualcosa da ristrutturare) o ci si fruga e si ricapitalizza - oppure 5 minuti dopo la fine dell'assemblea l'amministratore porta di volata i libri in tribunale.