Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 19:09 - 21/9/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quello che lo stato postbellico , sia con le disposizioni transitorie , sia con la legge Scelba e con la legge Mancino , nnon ha saputo o potuto gestire , rifugiandosi certi movimenti dietro all'art. .....
NUOTO

Grande festa nella sala consiliare del Comune. Il sindaco Oreste Giurlani, il vicesindaco Guja Guidi, l’assessore allo sport Fabio Bellandi e il presidente del consiglio comunale Vittoriano Brizzi hanno incontrato il presidente della Cogis Nuoto Doriana Degl’Innocenti, gli allenatori, una buona rappresentanza di genitori degli atleti.

TIRO A SEGNO

È stata una giornata divertente e molto istruttiva, caratterizzata da un forte clima emotivo per i giovani tiratori pesciatini, i quali hanno messo in campo tutto il loro impegno per guadagnare i vertici delle classifiche.

CALCIO

Mercoledì 18 settembre con fischio d'inizio alle ore 20,30 al "Cei" sarà disputata la seconda gara del triangolare di Coppa Italia tra Larcianese e Ponte Buggianese.

BASKET

Ultimo turno del girone per la Gioielleria Mancini, che affronta il Vela Viareggio nel Palazzetto di Camaiore. Partita ininfluente ai fini del risultato visto il pass per i quarti di finale già ottenuto dai ciabattini con la vittoria contro Pescia.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme le corse tornano con la programmazione del pomeriggio a pochi giorni dalla chiusura della stagione. 

CALCIO

Sabato 21 settembre si terrà la presentazione della società e delle formazioni partecipanti all’attività indetta dalla Figc a carattere dilettantistico e giovanile.

KARATE

Sabato scorso in occasione della giornata Play for Joy che si è svolta a Larciano in piazza Togliatti presso i giardini della scuola media, il Karate Ninja Club con Martina Russi e Matteo Formichini ha presentato la nuova stagione sportiva.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mndadori è dedicata al libro vincitore del Premio Campiello.

none_o

Sarà inaugurata sabato 21 settembre, alle ore 17, la mostra dal titolo “Montecatini Garden Spa of Europe".

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Sono aperte le iscrizioni per il corso di pittura per adulti .....
BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
MONTECATINI
Terme, approvata mozione in Regione che garantisce i posti di lavoro

12/6/2019 - 14:13

Il consiglio regionale in difesa dei lavoratori delle Terme di Montecatini. L’aula ha approvato all’unanimità una mozione proposta dal consigliere Maurizio Marchetti (Forza Italia) ed emendata dal consigliere Pd Marco Niccolai che impegna la giunta regionale “a respingere, all’interno del piano industriale che l’amministratore unico di Terme di Montecatini Spa si accinge a produrre, ogni azione tesa a contrarre ulteriormente il numero dei dipendenti o a ritoccare i loro livelli contrattuali”.

 

Inoltre, “a considerare come intangibili, per quantità e qualità, gli attuali livelli occupazionali all’interno di Terme di Montecatini Spa, principale volano economico della città di Montecatini che proprio alle terme deve parte della propria denominazione”.


«Condividendo le finalità di questa mozione – ha spiegato Marco Niccolai intervenendo in aula – abbiamo ritenuto opportuno rimarcare un aspetto importante e per questo abbiamo condiviso un emendamento che mettesse in evidenza come già dal dicembre 2017 la giunta regionale si era attivata sul tema della salvaguardia dei livello occupazionali e contrattuali in tutte le aziende termali partecipate. Infatti, nel gennaio 2018 veniva siglato un Protocollo d’intesa, fra Regione, Comuni e sindacati, che individuava la condivisione e l’individuazione di percorsi e strumenti per la salvaguardia dell’occupazione, del reddito e della qualità del lavoro delle lavoratrici e dei lavoratori delle Terme di Montecatini, di Casciana e di Chianciano. Un atto importante che ha sancito in modo inequivocabile la volontà della Regione, dei Comuni e delle forze sindacali di perseguire l’obiettivo imprescindibile del mantenimento dei livelli occupazionali e della contrattazione. Questo tema – conclude Niccolai – sappiamo essere una delle varie questioni sul tappeto e che dunque l'impegno deve proseguire a tutto tondo rispetto alla questione termale, come il consiglio regionale ha già indicato in passato in propri atti, ad esempio rispetto alla rigenerazione urbana".

 

Di seguito pubblichiamo anche l'intervento di Maurizio Marchetti.

 

Si è aperto il paracadute azzurro per i dipendenti della Terme di Montecatini SpA su cui aleggiava la linea di indirizzo per il nuovo piano industriale che prevedeva la «razionalizzazione dei costi del personale»: la tutela scatta grazie all’approvazione unanime, stamani, da parte del consiglio regionale della mozione presentata a tutela dei livelli occupazionali nella SpA montecatinese dal capogruppo di Forza Italia nell’assemblea toscana Maurizio Marchetti.

 

«La Regione Toscana è l’azionista di riferimento della società. Aver letto tra le linee guida per il piano industriale che dovrà arrivare sul tavolo degli azionisti a giorni, ovvero insieme al bilancio 2018, la “razionalizzazione dei costi per il personale” ci ha fortemente preoccupati. Ecco perché ho voluto cristallizzare con un atto formale che i dipendenti delle Terme non verranno toccati. Nemmeno uno», specifica Marchetti.

 

Tutti concordi sul mantenimento dei livelli occupazionali, quindi: «Anche perché – puntualizza – secondo dati di fonte Terme SpA, dal 2014 a oggi l’organico ha già perduto 22 unità, per profili diversi, passando da 70 dipendenti agli attuali 48. In conseguenza, il costo per il personale si è già contratto passando dai 2.925.140,05 del 2014 ai 2.152.061,33 del 2018. Quindi i lavoratori hanno già dato. Si pensi a un piano di rilancio serio che non gravi su di loro».

 

Intanto Marchetti in aula ha annunciato di accingersi a richiedere la bozza di bilancio 2018 che andrà approvata entro fine mese: «Spero che questa volta da parte della giunta regionale la condotta sia più conforme alle prerogative istituzionali rispetto a quanto accaduto con la bozza di bilancio 2017 – richiama Marchetti – che mi è stata negata fino ad approvazione avvenuta». Intanto però i lavoratori sono garantiti.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




13/6/2019 - 9:06

AUTORE:
Edward

Mi fa piacere che la Regione abbia voglia di investire sulle Terme finanziando un serio piano di rilancio.

Quanti soldi ci vuole mettere la Regione?

Chiaramente, con una gestione caratteristica in dissesto milionario, o ristrutturi pesantemente i costi - cosa che la Regione ha coraggiosamente scartato - o rifinanzi il rilancio con tanti ma tanti soldi.

Quindi quanto mette sul piatto la Regione?



PS: nel mondo normale se l'amministratore segnala un dissesto - o si ristruttura pesantemente (sempre rimanga qualcosa da ristrutturare) o ci si fruga e si ricapitalizza - oppure 5 minuti dopo la fine dell'assemblea l'amministratore porta di volata i libri in tribunale.