Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 16:06 - 23/6/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ho l impressione che vi sia successo quello che avevo previsto da tempo
IPPICA

È stato un altro bel sabato sera all’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme con in programma la terza giornata stagionale di trotto.

BASKET

Fabo Herons Montecatini ha il piacere di annunciare l'ingaggio dell’ala Nicola Mastrangelo.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 comunica di aver raggiunto, nella giornata odierna, l’accordo per la rescissione consensuale del contratto con coach Nicola Brienza.

PICKLEBALL

Il 22 e 23 giugno, presso Sport Village Toscana, si terrà l'evento dal titolo 'Finale nazionale pickleball Msp Italia', alla sua prima edizione, presso gli impianti sportivi di via del Bruceto.

PODISMO

Ancora una Silvano Fedi protagonista nelle corse di questo fine settimana. 

BASKET

Il progetto, fortemente voluto da tutta la dirigenza Herons, e da tutte le società allo stesso partecipanti, parte con il massimo entusiasmo e con due obiettivi principali da realizzare.

PODISMO

Con la perfetta organizzazione del gruppo podistico Trekking e camminate Croce Oro in collaborazione con il gruppo donatori sangue Avis di Montale si è corsa nella località al confine con la provincia di Prato la gara podistica competitiva ‘’Sudatina Montalese 2024’’.

RALLY

Dimensione Corse è ancora protagonista. La scuderia pistoiese si è elevata nel confronto a squadre espresso dal Rally di Reggello, appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 7.

none_o

Si inaugura sabato 22 giugno alle 18 la mostra “Giallo incanto – Tour 1960; Undici artisti per Gastone Nencini”.

none_o

Raccontami un libro, di Ilaria Cecchi.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Teste di mazzancolle in pasta

Se avete Perdite occulte sulle vostre tubazioni, abbiamo sempre .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
none_o
M5S: "L'Unione dei Comuni è un bluff antidemocratico, solo la fusione porta vantaggi"

12/2/2016 - 9:36

Il Movimento 5 Stelle torna a interventire sulla fusione dei Comuni.

 

"Il presidente della Provincia di Pistoia e primo cittadino di Monsummano Terme Rinaldo Vanni, quando il M5S ha iniziato a parlare di semplificazione della burocrazia e di fusioni amministrative in Valdinievole, si dichiarò subito favorevole: un vezzo dei suoi. Addirittura una tourné in grande stile ha messo in scena il deputato locale Edoardo Fanucci, dall'estate fino a oggi, per fingere di volere le fusioni tra Comuni. Un bluff, per disorientare le associazioni di categoria del territorio, che sono tutte concordi sugli aspetti positivi delle fusioni e su quelli negativi delle unioni. Ma finita la tourné fasulla, ora ci provano a fare l'unione.
 
Vanni è lo stesso sindaco che in gran silenzio ha già incaricato il proprio segretario comunale Celestino Tranfaglia di redigere una bozza di "Statuto per l'Unione della Valdinievole" e una di "Regolamento del consiglio dell'Unione" (naturalmente del "Regolamento per la partecipazione dei cittadini" non vi è traccia). L'ha fatto con un "decreto" il 3 febbraio; sì perché questa è la sua idea di democrazia e i cittadini pagano senza nemmeno saperlo. I consigli comunali verranno esautorati senza referendum.

 

E' corretto? Noi crediamo di no; è un gravissimo furto di democrazia. Loro, intanto lo stanno facendo. Dopo il Senato e la Provincia, oggi anche i Comuni stanno per essere "occupati" dal partito delle Botteghe Oscure grazie all'escamotage delle unioni.
 
La fusione, sostenuta dal M5S, è la riscrittura condivisa con i cittadini (tramite un percorso partecipato) delle regole per amministrare il territorio lasciando invariati i municipi esistenti e ottimizzando i servizi. L'unione, obiettivo del Pd in Valdinievole, è un nuovo organo di governo locale non eletto, che assorbe le funzioni dei Comuni.
 
Non è vero che le unioni siano un passaggio verso la fusione. Non c'è un nesso, non c'è nessun percorso; sono frottole e intanto si perdono milioni di euro di finanziamenti previsti dalla legge Del Rio. A conti fatti, tra i 30 e i 60 milioni gettati alle ortiche dagli amministratori locali per non perdere i propri privilegi. Se lo scopo fosse davvero un passaggio intermedio, farebbero le convenzioni di servizi come quella in corso tra Larciano e Lamporecchio, approvata anche dal locale M5S: senza nessuna spesa in più si semplifica l'amministrazione, che rimane trasparente per i cittadini, e fra un anno si va avanti con la fusione. In ogni caso il M5S auspica che il percorso di semplificazione amministrativa sia rapido, diretto.
 
Vanni, Fanucci e i lori sindaci bluffano perché lo scopo è un altro; passare dalla poltrona al divano in un salottino dove i cittadini non avranno accesso. Allontanare chi vuole controllare. La tentazione di dare un nuovo giro di vite antidemocratico, per questi inguaribili cleptomani di democrazia, è irresistibile. Il Movimento 5 Stelle invita tutte le menti libere della Valdinievole a prendere le distanze da questo blitz e ad attuare insieme a noi una pronta e strenua resistenza democratica.
 
A iniziare dalla partecipazione ai prossimi consigli comunali di Monsummano Terme, Montecatini Terme e Buggiano, dove il Movimento presenterà la proposta di un tavolo di lavoro in merito alla fusione dei comuni, tra sindaci, assessori, consiglieri di maggioranza e minoranza e associazioni di categoria".

Fonte: Movimento 5 Stelle
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




12/2/2016 - 18:09

AUTORE:
Armando

La fusione dell'intero comprensorio dei comuni della Val di Nievole è davvero un atto democratico e di reale fattività politica, un utile segno di modernità organizzativa per stare al passo dei Paesi dell'Unione Europea ... In un territorio dove non esistono "confini" non sono più sopportabili poltronifici ormai rinsecchiti e vecchi, che costano sia in termini di denaro che di risorse umane ... denaro sprecato per mantenere stipendifici per sindaci e assessori senza contare i consigli comunali ecc. ... le risorse umane impegnate nei servizi, nel contesto dell'intera Val di Nievole, restano invariate se non meglio distribuite e forse implementate, dando loro maggiore gratificazione rappresentando un vasto territorio ad alta concentrazione storico artistico. Le riforme vanno attuate per davvero e non per finta, chi fa il sindaco oggi deve avere il coraggio di tornare a fare quello che faceva prima e se faceva solo il politico rientri nei ranghi del proprio partito. La fusione è il futuro e questo non può essere negato da pochi personaggi .. non vorrei pensare male.. Le proposte di alto livello quando vengono espresse democraticamente anche dai non PD, devono essere prese in considerazione e discusse democraticamente in assemblee pubbliche ... un solo partito che decide per tutti gli altri ha già fatto una fine ingloriosa, mantenere viva la memoria è sempre più una necessità.