Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 10:01 - 29/1/2023
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Commemorare la Shoah con la Giornata della Memoria, quest’anno non può che rivestire un significato particolare. Stiamo attraversando un periodo storico, in cui l’orrore del disumano invade quotidianamente .....
SCI

Gradito ritorno sulle nostre montagne del comprensorio sciistico di Abetone e della val di Luce di una tappa dello Ski Tour 2022-2023.

SCI

Ha preso il via in questi giorni la 41° edizione di Pinocchio sugli sci, la rassegna giovanile di sci alpino più amata d’Italia e tra le 5 più importanti al mondo.

BASKET

Gli studenti dell'Istituto professionale di Stato per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera "Ferdinando Martini" di Montecatini Terme saranno ospiti domenica 29 gennaio al Palaterme in occasione della partita del campionato di Serie B Old Wild West tra Fabo Herons Montecatini e Legnano Knights.

CICLISMO

E' iniziata nel migliore dei modi la stagione 2023 del Team Corratec che si sta mettendo in mostra nella Vuelta a San Juan a confronto con squadre e corridori di alto livello.

NUOTO

Alla piscina Marchi di Pescia, gestita dalla società sportiva Co.g.i.s Montale, si è svolta domenica 22 gennaio la ventesima edizione del Campionato interregionale di nuoto che ha visto Pescia come protagonista della prima tappa, in attesa di spostarsi in altre città.

PODISMO

In una giornata fredda e piovosa si è svolta nel borgo medioevale di Montevettolini nel comune di Monsummano Terme (Pistoia) una gara podistica.

BASKET

Ultima giornata del girone di andata ed è derby al PalaCardelli dove la Gioielleria Mancini ospita il Montale Basket in un impegno cruciale per la lotta per la salvezza.

BASKET

Pronostico tutto in salita per i rossoblu di Massimo Angelucci, reduci dalla convincente vittoria su Borgomanero (la sesta in stagione) e dal blitz sfiorato solo nel finale a Pavia.

none_o

Dal 27 gennaio al 10 febbraio da Artistikamente (via Porta al Borgo 18), è in programma una mostra di Franco Bovani.

none_o

A Monsummano Terme la nuova mostra personale di Frank Federighi "Caricature".

La mamma albergava nella casa che cura,
aveva le doglie, non .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Rapini saltati alla Puccini.

Abbiamo aperto il 2023 con la selezione di due nuovi posti di .....
Buonasera. Cerchiamo addetto al ricevimento con buona conoscenza .....
PESCIA
Il Comune scrive a Giani: “Non comprendiamo il diniego del Mefit come hub per le vaccinazioni”

12/4/2021 - 17:17

Il Comune, attraverso il sindaco facente funzioni Guja Guidi, ha scritto una lettera alla Regione Toscana e al suo governatore Eugenio Giani e alla Asl Centro Toscana e al suo direttore generale Paolo Morello Marchese per manifestare il proprio disappunto per il diniego giunto a seguito dei sopralluoghi fatti alla struttura del Mefit, che il Comune aveva fino da novembre candidato a ospitare l’hub per le vaccinazioni, specialmente come luogo adatto al sistema “Drive Through” che consente di vaccinare direttamente nelle automobili dei cittadini, abbattendo tempi e problematiche. Nella lettera Guidi conferma tutti gli elementi per i quali il comune valuta come ottimale il Mefit e chiede a regione Toscana e Asl Toscana Centro di rivedere la scelta e procedere con Pescia come hub vaccinale.

Questo il testo della lettera inviata a Giani e Morello Marchese :

“Abbiamo chiesto, qualche giorno fa, all’Asl e alla Regione Toscana di aprire un centro di vaccinazione a Pescia, presso il Mefit, con un progetto operativo preparato dai nostri uffici.

Una proposta nata dalla forte convinzione, che come Amministrazione poniamo con assoluta decisione, che i nostri concittadini siano vaccinati a Pescia, mettendo fine a queste forme di nomadismo sanitario a cui sono sottoposti.

Il modello "Drive Through", del resto, è già in corso in 138 città, tra cui la stessa Milano, proposto consentirebbe di effettuare un elevato numero di vaccini con una gestione semplice ed efficiente. Tale organizzazione potrebbe essere messa in opera in tempi rapidissimi presso l'area esterna appunto del Mefit.

Era previsto: ingresso e percorso dedicato, area verifica e compilazione dei moduli, area vaccinale (quattro postazioni), area registrazione, area di sosta postvaccino, uscita dedicata.

Questo sistema consentirebbe di effettuare in 14 ore di servizio circa 700 vaccinazioni al giorno, implementazione a seconda delle necessità. Una tale soluzione permetterebbe di vaccinare non solo i cittadini ma anche gran parte della Valdinievole in tempi estremamente rapidi, inoltre nella redazione del progetto sono stati rispettati tutti i parametri indicati dalla dirigenza ASL negli incontri precedenti.

A seguito di tutto ciò, abbiamo ricevuto dalle competenti autorità sanitarie una, diciamo, stringata risposta di diniego che così recita: al momento su specifica indicazione regionale le proposte drive through non vengono sviluppate ma potranno forse esserlo in un secondo momento.

Restiamo stupiti e meravigliati di fronte a tale risposta, vista l'insistenza e la forza con cui il governo nazionale insiste sulla necessità di aumentare luoghi e numero delle vaccinazioni.

Visto poi che i drive through sono aperti in tanti luoghi, che a Roma Fiumicino in un  parcheggio è aperto uno dei più grandi hub d'Italia, che a Venezia si vaccina su un vaporetto e in Sicilia nelle chiese, ci chiediamo quale e quando sarebbe l'eventuale "secondo momento" se non ora! Se appunto non sia proprio ora il "momento" e quindi la necessità di mettere in campo tutte le possibili soluzioni.

Non è accettabile che una eventuale "indicazione regionale", presa ormai mesi fa, di fronte alla virulenza e all'espansione della pandemia blocchi qualsiasi soluzione per l'aumento dei centri e del numero delle vaccinazioni.

La mancanza di scelte rapide e anche, se necessario, innovative ci espone tutti, come pubblica amministrazione, a responsabilità gravissime nei confronti dei nostri concittadini e in questo senso ribadiamo l'assoluta volontà di questo ente di individuare e mettere in opera uno specifico Centro di vaccinazione in grado di ricevere un adeguato numero di cittadini".

Fonte: Stampa Giurlani
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: