Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 22:02 - 26/2/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Intervento apprezzabile e condivisibile, scritto con stile pacato, chiaro come sempre più difficilmente capita di leggere. L'unica osservazione riguardo ai 600 Euro riconosciuti ai lavoratori autonomi .....
RALLY

E’ pronto al “grande salto” verso il palcoscenico più blasonato del rallismo nazionale, Thomas Paperini.

CALCIO

La Us Pistoiese 1921 ha il piacere di comunicare di essersi assicurata il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Simone Lo Faso, che ha da poco compiuto 23 anni.

BASKET

La gara interna della Nico Basket contro Virtus Cagliari, che si sarebbe dovuta disputare sabato 27 febbraio è stata rinviata, su richiesta della squadra ospite, a data da destinarsi.

RALLY

Sarà un debutto in piena regola, quello di Riccardo Baroncelli sui fondi sterrati del Rally Terra Valle del Tevere, appuntamento in programma nel fine settimana sulle strade della provincia di Arezzo.

TIRO A SEGNO

Il Tiro a segno Pescia già pronto per 1° gara Federale regionale con tutte le disposizioni del Dpcm e il comitato regionale Uits ha presentato le nuove strategie di allenamento “on line” per i tiratori toscani.

SCI

Un notevole sforzo organizzativo, che sta portando a organizzare competizioni importanti e che sta contribuendo a sostenere in maniera concreta le attività e gli operatori della montagna.

BASKET

Non è una prima fortunata, quella della Giorgio Tesi Group Pistoia al PalaCarrara.

CALCIO

Desiderio non solo di salvezza, ma anche di dare un senso a questa stagione che, attualmente, 'un senso non ce l' ha'.Senza Romagnoli, Valiani e Chinellato, ospiti dell' infermeria, e Simonetti squalificato, Mister Riolfo si è visto costretto a fare di necessità virtù, inventandosi una formazione che, alla prova dei fatti, è apparsa alquanto convincente. 

none_o

Esce il libro "Con tutto l’amore di cui siamo capaci, il  nostro modo  di essere preti".

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Michael Connelly.

Guidando
Per le vie dell'Albinatico
In fuga
da un comune di .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
PESCIA
Una raccolta di firme per modificare il provvedimento del prefetto di sospensione di Oreste Giurlani

18/1/2021 - 14:25

Oltre che manifestare la solidarietà a parole e sui social, sono veramente tanti i pesciatini che stanno dimostrando apprezzamento e vicinanza verso il sindaco Oreste Giurlani, sospeso per 18 mesi dalla sua funzione dopo la sentenza di primo grado del tribunale di Pistoia, firmando una petizione per chiedere l’annullamento o la revisione del provvedimento.


"La raccolta di firme - si legge in una nota - è nata su nostra iniziativa, ovvero di un comitato spontaneo che reputa ingiustificato il provvedimento anche alla luce del fatto che la vicenda che ha portato alla condanna in primo grado non riguarda in nessun modo la città di Pescia e, soprattutto, del grandissimo lavoro e impegno che Oreste Giurlani ha messo nella sua attività di Sindaco, specialmente in questa fase di emergenza sanitaria.


Le firme, che sono già un numero rilevante ma che invitiamo tutti i pesciatini a fare crescere perché siano definitivamente efficaci, possono essere raccolte in quattro punti fissi oppure attraverso i tanti volontari del comitato spontaneo che stanno girando il territorio".


I quattro punti fissi di raccolta sono: il bar Giuliano a Pietrabuona, il bar alimentari Mizio a Pesciamorta, il negozio Carta Office di via Salvo D’Acquisto (di fronte al Mefit) e al negozio di articoli per animali 4 Zampe in piazza Mazzini 60.

 
Chi volesse firmare, riconsegnare i moduli oppure avere ulteriori informazioni, può contattare il  391 3203323 (Marco). La raccolta durerà ancora, almeno fino alla fine della settimana, anche se il comitato spontaneo si riserva di valutare in corso d’opera questo aspetto.

Fonte: Comitato spontaneo per Oreste Giurlani
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




29/1/2021 - 13:06

AUTORE:
vincenzo

I reintegri sono stati effettuati tramite i passaggi successivi ad altra autorità e non al Prefetto che li aveva emessi .

Evidentemente la legge Severino non era stata applicata correttamente . Se ben ricordo era stata in alcuni casi applicata retroattivamente e quindi per fatti precedenti l'entrata in vigore della stessa e quindi inapplicabile .

Che poi esistano dei sostenitori del sindaco sospeso sta nei fatti .

Che altri , perdenti alle elezioni , chiedano ed esigano le dimissioni del sindaco sospeso , è un loro punto di vista e la loro voglia di rivincita .

In effetti , Giuliani è stato votato democraticamente dalla maggioranza dei cittadini e resta in carica fino a sentenza tombale .

State calmi e riflettete sul diritto e non su opinioni a occhio .

29/1/2021 - 10:58

AUTORE:
luciano

Premesso che non ho votato per Giurlani, anzi non ho proprio votato per nessuno dei due, chiederei a chi si scaglia contro un eventuale reintegro, se vale solo per lui ?
Prima del Giurlani altri sindaci e governatori sono stati sospesi per la legge Severino, ma sono stati reintegrati.
Vedi Mallegni , ora senatore di Forza Italia,
vedi De Luca , attuale Governatore della Campania in lista PD
e ultimo ma nella stessa situazione del Giurlani, cioè candidatosi pur sotto inchiesta e poi successivamente condannato in primo grado per Peculato a 4 anni e 3 mesi, sindaco di Catania che è stato
reintegrato nella sua carica. Eppure è di Fratelli d'Italia.
Allora mi chiedo se non sarebbe meglio tacere e guardare in casa propria.

23/1/2021 - 14:43

AUTORE:
IL SOLE DELL'AVVENIRE

I nordcoreani “giurlani boys” di Pescia non avendo ancora capito cosa è accaduto e ciò che sta accadendo alla nostra città, lanciano addirittura una raccolta firme per il proprio leader.
Nonostante qualche pasdaran del diritto, molto attivo sul web a sentenziare le libere opinioni altri sulla condanna penale in primo grado di giubba gialla nei giorni successivi alla stessa, li abbia saggiamente redarguiti.
I seguaci sostengono che “ ….. la vicenda che ha portato alla condanna in primo grado non riguarda in nessun modo la città di Pescia ……”, come a dire, per similitudine impersonale e generale che se uno svaligia una banca a Roma può fare il direttore di banca a Pistoia …
Cosa altro dire?
Per quanto tempo ancora 4.000 pesciatini continueranno a tenere in ostaggio gli altri 12.000 cittadini di Pescia aventi diritto al voto che non hanno votato il leader dell’est?
Certo l’attuale “maggioranza” forse avrà vita non breve vista l’inconsistenza quasi totale della cosiddetta “opposizione”.

20/1/2021 - 23:08

AUTORE:
Roberto.S

Non mi sembra che i cittadini garfagnini si siano schierati contro l'operato del Giurlani, Ma scrivete tanto perche' non avete altro da fare ? Tutti giudici e magistrati siete !

18/1/2021 - 23:18

AUTORE:
Ariete

Povera Pescia...non voler capire che ha illuso tanta gente in Garfagnana...

18/1/2021 - 19:28

AUTORE:
vincenzo

Mi sono speso a favore della legge e contro il becerume del pollice verso .

Cosi' NON VA BENE

Dimostrare la propria solidarieta' umana al signor Sindaco sospeso in base alla legeg dal proprio incarico , è cosa apprezzabile .

Ma tutto deve finire qui .

Cosa c'entra fare istanza di annullamento di un provvedimento che la legge prevede e quindi obbligatorio per il signor Prefetto .

Ma è possibile essere tanto ignoranti delle regole che ci diamo democraticamente .

E come pensare di cambiare la regola del fuori gioco perché non ci garba nel caso di annullamento del goal .

D'altra parte gli elettori penso conoscessero le vicende che hanno portato alla condanna di quello che hanno scelto come sindaco .

E ora si tacciano per favore con i loro vergognosi comitati .