Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 01:02 - 27/2/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Intervento apprezzabile e condivisibile, scritto con stile pacato, chiaro come sempre più difficilmente capita di leggere. L'unica osservazione riguardo ai 600 Euro riconosciuti ai lavoratori autonomi .....
RALLY

E’ pronto al “grande salto” verso il palcoscenico più blasonato del rallismo nazionale, Thomas Paperini.

CALCIO

La Us Pistoiese 1921 ha il piacere di comunicare di essersi assicurata il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Simone Lo Faso, che ha da poco compiuto 23 anni.

BASKET

La gara interna della Nico Basket contro Virtus Cagliari, che si sarebbe dovuta disputare sabato 27 febbraio è stata rinviata, su richiesta della squadra ospite, a data da destinarsi.

RALLY

Sarà un debutto in piena regola, quello di Riccardo Baroncelli sui fondi sterrati del Rally Terra Valle del Tevere, appuntamento in programma nel fine settimana sulle strade della provincia di Arezzo.

TIRO A SEGNO

Il Tiro a segno Pescia già pronto per 1° gara Federale regionale con tutte le disposizioni del Dpcm e il comitato regionale Uits ha presentato le nuove strategie di allenamento “on line” per i tiratori toscani.

SCI

Un notevole sforzo organizzativo, che sta portando a organizzare competizioni importanti e che sta contribuendo a sostenere in maniera concreta le attività e gli operatori della montagna.

BASKET

Non è una prima fortunata, quella della Giorgio Tesi Group Pistoia al PalaCarrara.

CALCIO

Desiderio non solo di salvezza, ma anche di dare un senso a questa stagione che, attualmente, 'un senso non ce l' ha'.Senza Romagnoli, Valiani e Chinellato, ospiti dell' infermeria, e Simonetti squalificato, Mister Riolfo si è visto costretto a fare di necessità virtù, inventandosi una formazione che, alla prova dei fatti, è apparsa alquanto convincente. 

none_o

Esce il libro "Con tutto l’amore di cui siamo capaci, il  nostro modo  di essere preti".

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Michael Connelly.

Guidando
Per le vie dell'Albinatico
In fuga
da un comune di .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
VALDINIEVOLE
Acqua bene comune: "Il Tubone costerà 6mila euro al metro, le tubazioni saranno in oro anziché in ghisa?"

15/12/2020 - 13:15

Acqua bene comune Valdinievole interviene sul cosiddetto "Tubone".

 

"Stranamente dopo solo un giorno dal comunicato dell’associazione Acqua bene comune Pistoia e Valdinievole in merito al depuratore di Veneri, appare un articolo di “distrazione di massa”, in relazione a un’opera incompiuta a costi stellari (pagata con denari pubblici), di cui si parla da alcuni decenni, in gergo denominata “Il Tubone” (addirittura nell’articolo definita “punta di diamante”).


Vi si trovano frasi mirabili tipo “per la tutela delle risorse idriche del Valdarno e del Padule di Fucecchio” meglio note come “Accordo del cuoio” proprio perché sono le imprese conciarie le promotrici, in quanto necessitano di sempre maggiore quantità di acqua per le loro attività. Imprese che però non pagheranno l’opera.


Nell’articolo troviamo poi scritte altre frasi evocative: “prevedono la costruzione...”, “sono in fase di elaborazione le progettazioni definitive...”, “le gare sono in corso...”, “è terminato il progetto esecutivo...”, l’unica cosa che manca è la data certa di fine lavori.


Se il lettore legge con attenzione può notare che sui 24 km previsti ne sono stati realizzati 5 in barba al titolo dell’articolo che inizia con la frase “Entra nel vivo” (dopo decenni!).


Dividendo i 143 milioni previsti per i 24 chilometri di tubazioni da realizzare viene un costo di quasi 6.000 euro al metro lineare. Non poco per chi paga (i contribuenti), non male invece per chi realizza. Infatti si è pensato che ci fosse un errore nell’articolo quando si parla di tubazioni realizzate in ghisa, perché dalla cifra paiono in oro massiccio. Tutto questo senza considerare i costi di esercizio e di manutenzione di un’unica mega opera e i rischi conseguenti all’essere vincolati a una sola struttura di depurazione.


E chi paga l’opera? La società per azioni privata Acque S.p.A.? (che applica i costi in bolletta tra più alti d’Italia), con i propri utili che ammontano a quasi 100 milioni negli ultimi quattro anni? Assolutamente no! I 143 milioni li pagano i cittadini attraverso finanziamenti pubblici (quindi pagano due volte).


Sarebbe poi utile calcolare il costo a nuovo di ogni singolo depuratore di quelli da sostituire, in rapporto agli abitanti equivalenti asserviti e vedere a quanto ammonterebbero sostituendoli o ammodernandoli, ove possibile, i costi finali per gli oltre 120.000 abitanti della Valdinievole.


Sarebbe bene che qualcuno nella compagine politica nazionale e locale si occupasse di ridurre le perdite idriche (il 40%) di acqua che non arriva al rubinetto, che nel 2020, dopo 20 anni di gestione privata è aumentata. Ma il gestore non ha interesse a ciò perché ha ricavi garantiti e rischio di impresa pari a zero.


Per concludere evidenziamo che nell’articolo si parla di dismissione del depuratore di Pescia, che non è quello di Veneri, ma quello sito in località Macchie di San Piero; un impianto degli anni 1960, della capacità in origine di circa 7.000 abitanti equivalenti nel quale confluiscono i reflui di 14.000 pesciatini e che comunque non asserve la parte sud del comune di Pescia, a valle dell’impianto, la quale è priva di fognature anche dopo 20 anni di gestione idrica privata e vi rimarrà anche dopo la realizzazione del “tubone”.


Dopo 20 anni di inefficienze dei privati la Regione Toscana è anche sotto procedura d’infrazione Ue per il mancato adeguamento della rete di depurazione, con sanzioni che pagheranno i cittadini.


Ecco il risultato della gestione privata dell’acqua e della complicità delle amministrazioni locali succubi di interessi particolari a danno della collettività".

Fonte: Acqua Bene Comune Valdinievole
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




16/12/2020 - 11:11

AUTORE:
vincenzo

Che la pagliuzza ci accechi più del pagliaio è cosa certa .

Una riflessione sul perché è cosa ardua .

I grandi temi ? Troppo difficili !

Le quisquiglie ? Quelle si |

La socialità ? Chi l'ha persa.

Il governo votato dagli altri , lo stato che è il mio nemico , tutto quello che si fa è furto e malversazione , le tasse sono inique , la magistratura corrotta o inefficiente , la polizia ... etc etc etc .

Una domanda davanti ad uno secchio ? Mai......

15/12/2020 - 18:38

AUTORE:
Marco Marco

devastazione del territorio con danni probabilmente irreparabili per il Padule e costi esorbitanti.
Ma ce lo meritiamo visto che ci interessano solo, multe, furtarelli e gossip mentre sui grandi giri di affari non professiamo parola.
Siamo una società di menefreghisti e individualisti.
Siamo la vergogna dei nostri figli e dei nostri nipoti a cui lasceremo inquinamento e debiti.