Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 02:07 - 29/7/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Che tu non facessi parte della compagnia non ci era dubbio
BASKET

Sesto tassello e sesta conferma per i ciabattini. Dopo Giorgio Soriani e Alessandro Giusti, torna in blu-amaranto Andrea Navicelli, play-guardia del ”96, a Monsummano già dalla stagione 2018/2019.

CALCIO

Dopo quella con la Roma a Trigoria altra amichevole di lusso per il Montecatini.

SCHERMA

Dalla prossima stagione, infatti, il sodalizio pistoiese potrà contrare sulle prestazioni di un atleta di grandissimo spessore. Si tratta di Lorenzo Bruttini, ventinovenne senese, che ha da poco chiuso una carriera agonistica di tutto rispetto.

PODISMO

Si è svolta a Chiesina Uzzanese (Pistoia), organizzata dal Gruppo Podistico I Ghibellini di Massa e Cozzile e partita dal parco Pertini, la tredicesima edizione della ‘’Strachiesina’’, sulla distanza di 10,5 chilometri (competitivi) e di km 3 e 6 per i camminatori con un buon numero di partecipanti.

BASKET

La scorsa settimana la società del Presidente Nerini ha annunciato gli acquisti di Mattera, Bacchini e Giangrasso, tre giocatrici chiave nell’ottica di un ulteriore ringiovanimento di una squadra che desidera essere anche quest’anno protagonista del torneo di A2 femminile. 

TENNIS

Marco Speronello e la coppia composta da Calneggia/Baez Clemente sono i vincitori della prima edizione del “Torneo Open maschile – Trofeo Birindelli” (4.500 € di montepremi), organizzato da Grantennis Event e dallo Sport Village sui campi del circolo tennis di Borgo a Buggiano.

BOCCE

Sabato 24 luglio il Campionato di società Raffa Toscana 2021 ha decretato le vincitrici.

BASKET

Non si ferma il mercato di Nico Basket che, dopo i colpi Mattera e Bacchini, annuncia di aver acquisito i diritti sportivi di Sara Giangrasso per la prossima stagione.

none_o

Consigli di lettura di Valentina.

none_o

Fino al 5 settembre è possibile visitare la mostra a Palazzo Fabroni.

Ero steso sopra un prato:
per non essere accecato
ho coperto .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

Viene considerato uno degli esponenti più significativi della Scuola Pistoiese.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti

La parabola umana e artistica di Leda Rafanelli abbraccia tutto il Novecento.

Selezioniamo infermieri laureati iscritti all'albo per nuovo .....
Sono un “maturo” chitarrista della Valdinievole e cerco un .....
PISTOIA
Presidio dei lavoratori all'ospedale San Jacopo per sollecitare il contratto nazionale per le imprese multiservizi

15/10/2020 - 16:42

Oggi pomeriggio si è tenuto un presidio unitario dei lavoratori e delle lavoratrici del settore multiservizi, in mobilitazione per il rinnovo del contratto nazionale. Il presidio si è svolto all'ospedale San Jacopo (dove i servizi sono in appalto all'impresa Cooplat), nella spazio di fronte al parcheggio, dalle 14,30 alle 16,30. Di seguito una nota della Filcams Cgil.

"In attesa delle manifestazioni del 21 ottobre prossimo, le lavoratrici e i lavoratori si organizzano territorialmente con presidi, assemblee, flash mob nei luoghi di lavoro per chiedere il rinnovo del contratto nazionale, scaduto da oltre sette anni.

Filcams, Fisascat e Uiltrasporti in vista del 21 ottobre, giorno delle manifestazioni che si terranno contemporaneamente a Roma dalle ore 14 in piazza Barberini nei pressi del Ministero del Lavoro e in tante altre città italiane per la grave situazione dei lavoratori del comparto pulizie multiservizi, a partire da oggi hanno pianificato un fitto calendario di iniziative territoriali.

Le iniziative sono necessarie perché sia dato riconoscimento e dignità al lavoro dei 600.000 addetti di questo comparto, fondamentale per la sanificazione e l’accessibilità igienica di ospedali, scuole, uffici pubblici e privati, fabbriche, mezzi di trasporto, ma da oltre sette anni senza il contratto nazionale rinnovato.

Questo settore quanto mai essenziale per la tenuta del sistema paese, ha urgente necessità di definire trattamenti economici e normativi congrui e dignitosi, che tuttavia le associazioni datoriali e le imprese ostinatamente non vogliono riconoscere. Non mostrano senso di responsabilità, a differenza dei loro dipendenti, che nonostante le gravi condizioni di lavoro con grande senso di responsabilità anche nella seconda ondata emergenziale ormai conclamata, sono in prima linea".

Fonte: Cgil
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: