Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 08:02 - 16/2/2019
  • 584 utenti online
  • 34040 visite ieri
  • [protetta]

Mi consenta di entrare nella discussione fra lei ed il signor Il Democratico, anche se solo come semplice appassionato di Storia. La filosofia comunista, enunciata da Carlo Marx, trovò la sua prima .....
CALCIO

Domenica alle ore 15 lo stadio "Idilio Cei" ospiterà la gara tra viola e azzurri, valida per la ventunesima giornata del Campionato di Promozione.

VOLLEY

Dopo due sconfitte consecutive, comunque messe in preventivo contro la prima e la seconda del girone A, la Serie D/Under 18 del Centro tecnico territoriale Monsummano vuole tornare a vincere contro la Pallavolo Valdiserchio.

CALCIO E BASKET

Folta presenza di stampa e pubblico per la conferenza stampa di presentazione della cena congiunta con il Montecatini Terme Basketball in favore dell’Ospedale Pediatrico Meyer.

Podismo
VOLLEY

Arriva alla quindicesima giornata la prima sconfitta piena sul parquet di casa del PalaCardelli per la Serie D/Under 18 del Centro tecnico territoriale Monsummano. Montebianco Pieve a Nievole vince 3-0.

BOCCE

Si è concluso con la indiscutibile vittoria della collaudata coppia Matteo Franci e Fabio Matalucci della Montecatini Avis il 25°Trofeo Città di Monsummano Terme.

BASKET

Incontro di cartello nel bunker di Calcinaia dove i ciabattini fanno visita alla formazione di coach Giuntoli.

BOCCE

Ottima prestazione della Bocciofila Pieve a Nievole che, sulle sue corsie nel pomeriggio di sabato, passa i due turni eliminando sia la Monsummanese che la Migliarina di Viareggio.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Robert Galbraith.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mndadori di Montecatini è dedicata a un libro di Heddi Goodrich.

E si vive di ricordi, di sogni
impressi nel sinuoso corpo
dell’Ombrone .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
Buonasera a tutti per informazioni o preventivi per rimettere .....
UZZANO
Un concerto nella chiesa dei Santi Jacopo e Martino

11/1/2019 - 11:20

Floema è un progetto unico e innovativo, nato nel 2017 e promosso dalla Fondazione Pistoiese Promusica, che connette i musicisti dell'Orchestra Leonore con le realtà operanti sul territorio, nell’obiettivo di sviluppare un vero e proprio ecosistema musicale. Il progetto si articola in numerosi incontri musicali informali nella provincia di Pistoia e non solo, che prevedono, oltre all’esecuzione integrale di brani del grande repertorio cameristico, momenti di dialogo e scambio di opinioni con il pubblico offrendo spunti per un ascolto più consapevole della musica d’arte.
 
Due sono gli incontri musicali di questo fine settimana, che vedranno protagonista un duo d’eccezione, ovvero quello costituito da Tommaso Lonquich (in foto), primo clarinetto dell’Orchestra Leonore, insieme al pianista Roberto Prosseda.
 
Il primo si terrà domani, sabato 12 gennaio, ore 17.30, presso la chiesa dei Santi Jacopo e Martino di Uzzano  e vedrà la collaborazione del progetto “Oltremusica”, ideato dal pianista Fabrizio Datteri per la valorizzazione del borgo di Buggiano Castello, e dell’Accademia Musicale Uzzanese "Giacomo Puccini”.


Domenica 13 gennaio, invece, sempre alle ore 17.30, si replica presso Villa Stonorov (Via Felceti 11, Pistoia), sede della Fondazione Jorio Vivarelli.


Due «cicli» fanno da filo conduttore della programmazione artistica del progetto Floema: “Caro Johannes”, che prevede l’esecuzione integrale della musica da camera di Johannes Brahms, e “Genio italiano”, dedicato all’intera produzione cameristica di Nino Rota. Il programma proposto in questo caso comprende composizioni di entrambi questi grandissimi compositori.


Il duo eseguirà infatti la Sonata per clarinetto e pianoforte op.120 n. 2 in Mi bemolle maggiore di Johannes Brahms, che, come la Sonata n.1 e le altre sue composizioni cameristiche che vedono tra i protagonisti il clarinetto (il Trio op. 114 e il Quintetto op. 115), appartiene all'estrema stagione creativa dell'autore: nel 1891 Brahms, incurante della celebrità e addolorato dalla perdita di persone a lui care, aveva da poco deciso di apporre la parola "fine" alla sua attività creativa quando  l'incontro a Meiningen con uno straordinario strumentista, Richard von Muhlfeld, all’epoca primo clarinetto presso la locale orchestra di corte, gli fece cambiare idea, spingendolo a scrivere musiche per il più dolce e malinconico fra gli strumenti a fiato, dando così vita ai quattro capolavori cameristici tra cui si annovera la Sonata proposta in questa occasione.  Di Nino Rota verrà invece eseguito l’Allegro danzante (1977), con cui il compositore italiano, noto ai più per le celeberrime colonne sonore dei film di Fellini e non solo, ma autore anche di pagine straordinarie di musica strumentale, arricchisce il repertorio clarinettistico con un brano in cui pianoforte e solista intessono un dialogo improntato a ricchezza melodica e brillantezza di scrittura strumentale.


Anche nella Sonatina del compositore brasiliano Mateus Araujo, scritta appositamente per Floema, clarinetto e pianoforte dialogano esplorando le loro qualità in modo indipendente: nei tre brevi movimenti, fortemente caratterizzati, i due strumenti vengono trattati come due personaggi distinti che conversano amichevolmente in continuo contatto e scambio, muovendosi tra sonorità che attingono dalla musica popolare brasiliana.

Fonte: Oltremusica
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: