Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 01:11 - 15/11/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

ormai sicura è già la dura sorte
del fascista vile e traditor.
Aveva ragione Filippo Cascione nel 1943.

Unica risposta
KARATE

Tante soddisfazioni per il karate Ninja Club all’open di San Marino, la palestra con sedi a Pescia e Larciano ha ottenuto due ori e quattro medaglie di bronzo.

BOCCE

Successo a Monsummano per Giacomo Lorenzini, valdinievolino di Ponte Buggianese, star delle bocce agonistiche nazionali tesserato per la Bocciofila Vigasio-Villafranca (Fib Verona).

BASKET

Il primo canestro della serata è di Tesi poi Bellini lo imita con un bel coast ti coast. Una bomba da tre di Navicelli e un canestro di Bellini danno il primo strappo alla partita (11-4) e coach Blanco ricorre al minuto di sospensione. 

NUOTO

Grande successo per la tradizionale rassegna di inizio stagione dell'Asd Nuoto Valdinievole, svolta alle piscine intercomunali di Larciano-Lamporecchio, alla quale hanno partecipato oltre 300 atleti.

BOCCE


Nella giornata delle vittorie casalinghe (reali, o potenziali per lunghi tratti), un sono pareggio segna il cammino nel campionato della raffa, Il pari, vibrante, nervoso, tirato, combattuto in campo e psicologicamente un pizzico anche fuori.

ARTI MARZIALI

La settima edizione di Luctor si svolgerà presso il Palavinci di Montecatini Terme (di fronte all'ippodromo Sesana).

TIRO A SEGNO

Il Trofeo d’inverno, è articolato su due prove regionali con finale programmata al Tiro a Segno di Milano. Questo primo incontro, ha avuto luogo al poligono di Pistoia, mentre il secondo verrà svolto al poligono di Siena.  

BOCCE

Dopo la settimana di sosta dovuta alle festività di Ognissanti è in programma il 4° turno di questo interessante campionato di Serie A2. Nel girone tosco-marchigiano finalmente anche l’Avis ha vinto l’incontro che l’opponeva alla blasonata Oikos Fossombrone, peraltro squadra modesta e alla portata dei termali.

none_o

Il quarantennale di attività creativa di un artista come Franco Del Sarto non può certo rimanere inosservato.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata all'ultimo libro di Fabio Volo.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
Sono aperte le iscrizioni per il corso di pittura per adulti .....
PESCIA
Natali (I Montagnardi): "Quale il destino del rifugio Uso di Sotto? Da un mese nessuna risposta dal Comune"

6/11/2013 - 18:43

Francesca Natali, presidente pro-tempore dell'associazione "I Montagnardi", interviene sul futuro del rifugio "Uso di Sotto".

"L’associazione "I Montagnardi" desidera comunicare di aver inviato, circa un mese fa, una lettera scritta al sindaco e all’assessore alla montagna, per avere notizie e chiarimenti in merito alla prolungata chiusura del rifugio "Uso di Sotto" e all’assegnazione dello stesso alla Protezione Civile di Pescia, e che tale lettera, a oggi, non ha ricevuto nessuna risposta.


La nostra associazione vuole mettere a conoscenza tutti i cittadini del fatto che è passato circa un anno e mezzo dalla chiusura del bando con cui si sarebbe dovuto assegnare il rifugio e, nonostante ripetute sollecitazioni, deve rilevare, suo malgrado, che il rifugio "Uso di Sotto" risulta essere tuttora chiuso.


Per molti anni l’associazione “I Montagnardi” ha garantito la massima disponibilità e accessibilità della struttura, con l’apertura nei fine settimana da aprile a fine ottobre e la possibilità di prenderla in affitto, da parte di coloro che ne facevano richiesta, nei mesi invernali. E attraverso l’organizzazione di camminate ed escursioni, attività musicali, feste, campi estivi per minori, pranzi sociali e a tema, ecc, l’associazione ha cercato di promuovere il posto e, di conseguenza, l’intera montagna pesciatina, presso numerosi gruppi e cittadini.


Ci preme sottolineare che una chiusura prolungata provoca una grave disaffezione che può compromettere tutto il lavoro fatto nelle precedenti gestioni. Chiediamo pertanto che l’amministrazione comunale, se non è in grado di assegnare il rifugio, prenda i provvedimenti necessari a permetterne al più presto la riapertura".

Fonte: I Montagnardi
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




7/11/2013 - 10:50

AUTORE:
Alessio

E' stato molto triste vedere quanta gente è passato di lì senza la possibilità di prendere un caffè, una fetta di dolce o un panino, e mi è mancata la bella festa della castagna. Io sono tra quei Pesciatini che vivono la montagna, che dovrebbero essere di più per capire di cosa stiamo parlando, a volte mi sono schierato dalla parte dell'amministrazione comunale perchè cerco di capire anche i loro problemi... Ma la decisione di togliere l'affidamento ai Montagnardi che per anni, e con sacrificio, avevano tenuto aperta e operativa la struttura veramente non l'ho mai capita. SAREBBE UTILE RITORNARE SULLE SCELTE FATTE E RIVEDERE IL TUTTO?
Alessio Giusti

7/11/2013 - 7:00

AUTORE:
Nico

Assolutamente d'accordo con Agata. E nello specifico, vedere una struttura come il Rifugio dell'Uso inutilizzata, quando fino a poco tempo fa aveva anche una sua utilità sociale è davvero un peccato.

6/11/2013 - 21:00

AUTORE:
Agata

È la solita storia....il Comune (parte della maggioranza) ha deciso che la svizzera pesciatna diventi esclusivamente una riserva di caccia a disposizione di una cinquantina di persone che per divertimento spara ogni tanto a qualche animale. tutto il resto deve essere messo in secondo piano. Si è giá visto con la proposta dell'ecomuseo, con la rete Valleriana. Il rifugio attira gente che percorre il territorio e rompe le scatole.