Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 00:06 - 21/6/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

E non è finita ancora manca via Del Gallo e rotonda vigili ed anche via dei Colombi soldi Esselunga speriamo bene. . . . ormai dopo le elezioni?
Spetterà alla nuova amministrazione. . . .
BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 comunica di aver raggiunto, nella giornata odierna, l’accordo per la rescissione consensuale del contratto con coach Nicola Brienza.

PICKLEBALL

Il 22 e 23 giugno, presso Sport Village Toscana, si terrà l'evento dal titolo 'Finale nazionale pickleball Msp Italia', alla sua prima edizione, presso gli impianti sportivi di via del Bruceto.

PODISMO

Ancora una Silvano Fedi protagonista nelle corse di questo fine settimana. 

BASKET

Il progetto, fortemente voluto da tutta la dirigenza Herons, e da tutte le società allo stesso partecipanti, parte con il massimo entusiasmo e con due obiettivi principali da realizzare.

PODISMO

Con la perfetta organizzazione del gruppo podistico Trekking e camminate Croce Oro in collaborazione con il gruppo donatori sangue Avis di Montale si è corsa nella località al confine con la provincia di Prato la gara podistica competitiva ‘’Sudatina Montalese 2024’’.

RALLY

Dimensione Corse è ancora protagonista. La scuderia pistoiese si è elevata nel confronto a squadre espresso dal Rally di Reggello, appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 7.

CALCIO

Prenderà il via sabato 22 giugno prossimo il Torneo dei Rioni del comune di Serravalle Pistoiese che, come ogni anno, gode del patrocinio del Comune.

RALLY

Un impegno importante e faticoso, in Sicilia  con tre vetture al Rally dei Nebrodi, ma anche un bilancio d’effetto, con la seconda posizione assoluta. E due vetture nella top ten assoluta.

none_o

Si inaugura sabato 22 giugno alle 18 la mostra “Giallo incanto – Tour 1960; Undici artisti per Gastone Nencini”.

none_o

Raccontami un libro, di Ilaria Cecchi.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Teste di mazzancolle in pasta

Se avete Perdite occulte sulle vostre tubazioni, abbiamo sempre .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
 0
Sono disponibili 8 articoli in archivio:
 [1] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
Qui si discute su: Ci vuole pazienza con gli sciamannati

AUTORE: Bob184
email: -

23/5/2023 - 6:00

Goduriosa l'affannata ed incoerente reazione ad un commento che evidenziava solo la rispondenza dei tentativi di sopraffazioni da parte di esagitati estremisti, quale ne sia il colore, che non dovrebbero avere voce o evidenza in un contesto di civile confronto. Godurioso poi il riferimento ad inserzioni anatomiche. Forse l'estensore ne è un metodico utilizzatore. Comunque datevi pace, le vostre violente invettive, la vostra arroganza, la vostra inciviltà nuocciono solo a voi, poveri sciocchi.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Civile confronto? del 24/5/2023 - 16:04
Heinleim il sofista
AUTORE: Bibi
email: -

26/5/2023 - 5:39

Proprio di diritti che verte la questione .
Si attaccano i contestatori e si parla del diritto negato alla ministra .
Non si parla però della ministra , delle sue esternazioni e negazioni di diritti acquisiti .
Questo è il punto.
Per la tastiera che non ho e l unico dito che adopero , mi scuso .
Talvolta penso al dito ed a certe persone e la tentazione e' veramente forte ....
----------------  RISPONDI





In risposta a: Confusione fra legge e costituzione del 25/5/2023 - 14:08
Sarà per un’altra volta… Non ho dubbi!
AUTORE: Heinlein
email: -

25/5/2023 - 20:19

Più che altro, è bastante per farle la figura dello…

Io infatti, al contrario di lei, non mi meraviglio del fatto che non abbia capito una beata di quello che ha letto.

I diritti costituzionali al quale si riferisce il mio paragrafo sono quelli di riunione e di opinione, peraltro sempre disciplinati dalla legge, che il ministro non può violare e non ha violato, anzi… Ha impedito che i facinorosi venissero cacciati dalle forze dell’ordine e li ha invitati ad un confronto!

Dell’aborto ho parlato solo in ultimo, a scopo chiarificatore del mio pensiero al riguardo, ma il senso del mio intervento verteva sull’immaginario fascismo del ministro.

Per il resto, come sempre ha glissato, a corto di argomentazioni valide.

Ripensandoci, non è tanto l’uso della tastiera che deve migliorare…

Per usare uno dei suo più frequenti inviti al prossimo, sarebbe bene accendesse il cervello prima di leggere e scrivere, magari riuscirebbe a capire quello che legge ed a formulare concetti comprensibili.

Sarebbe carino ogni tanto ricevere risposte concrete invece dei soliti voli pindarici costantemente fuori tema.

Auguri.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Civile confronto? del 24/5/2023 - 16:04
Confusione fra legge e costituzione
AUTORE: Bibi
email: -

25/5/2023 - 14:08

Ella come sempre vaneggia da buon fascista d animo .Il diritto di abortire , peraltro difficilmente realizzabile specie in regioni postfasciste ed in generale , è garantito dalla legge e non dalla Carta .
Mi meraviglio della sua disconoscenza della differenza fra leggi modificabili o abrogabili e diritti Costituzionali .
Per lo scrivere . Per dare dello... è bastante .
----------------  RISPONDI





In risposta a: Civile confronto? del 24/5/2023 - 16:04
Spudoratezza
AUTORE: Bibi
email: -

25/5/2023 - 12:06

Mi sono sempre chiesto qual è il gioco dei fascisti nei confronti degli accusato di comunismo .

Per i fascisti chiunque contesti è comunque un comunista.

I fascisti pure di accusare chi li contesta scelgono sempre la strada di dimostrare che loro sono fascisti e lo erano quando cercavano in tutte le maniere di arrivare al potere bruciando la gente distruggendo le sedi dei partiti di opposizione, bastonando quindi è tutto si risolve nel dare del fascista a chi contesta accusandolo di comunismo.

Il divorzio divenne definitivamente legge dello Stato nonostante che Fanfani dicesse che il marito poteva scappare con la serva.

Il divorzio è nel nostro ordinamento e ne hanno usufruito tante persone senza una dichiarata appartenenza politica, divenendo poi normale nella vita di tutti i giorni.

L'aborto è stato al centro di battaglie per poi approdare nella nostra legislazione come diritto.

Prima di abortire non credo venga chiesta la fede politica alle persone che lo richiedono.
Peraltro chi non desidera abortire può farlo.

Chi non ricorre all'aborto non può pretendere che altri non vi ricorrano
Ora il ministro della famiglia va dicendo che l'aborto non è un diritto riconosciuto.

Il ministro della famiglia sta spargendo a piene mani concetti che dovrebbero far rientrare una serie di diritti o disconoscere diritti che tante altre nazioni hanno e riconoscono come tali.

In questo quadro è innegabile che un ministro possa essere contestato da una minoranza.

La possibilità per il ministro di far valere le proprie idee attraverso tutti i canali televisivi che dopo la conquista della Rai è innegabile.

Difficile trovare spazi e risonanza per le opposizioni.

Questo consente alla ministra di fare tutto quello che è in suo potere compreso il trasformare la legislazione.

Se poi il dissenso si manifesta in maniera violenta è un problema, ma se il dissenso resta verbale chiunque voglia esercitare è nel diritto di farlo , anche se del caso pagando di persona .

Se poi ci riferiamo al dettaglio della contestazione appare assai curioso l'intervento di tale parlamentare condannata per peculato in via definitiva che accusava il direttore della manifestazione di sperperare il denaro che gli veniva riconosciuto.
Questo è il nuovo aspetto del Fascismo ,la spudoratezza.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Ma poi ? del 23/5/2023 - 13:23
Civile confronto?
AUTORE: Heinlein
email: -

24/5/2023 - 16:04

Infatti il concetto di “civile confronto” aspettavo proprio di impararlo dalla sinistra o dai centri sociali…
Quando siete al potere avete sempre ragione e non permettete opinioni diverse, chiunque dissenta viene tacciato di fascismo, quando siete all’opposizione invece… pure.

Il ministro NON è nella condizione di limitare diritti costituzionali garantiti dalla legge, l’unico modo di farlo sarebbe agire come voi ma da brava “fascista” invita al dialogo sul palco.
Solo che l’unica che ha accettato mi risulta abbia letto un comunicato scritto da altri, poi stop, replicare senza frasi fatte non era evidentemente nelle sue possibilità.

Cito: “Le minoranze , in paesi civili , non hanno grandi possibilità di essere visibili e esprimere il loro dissenso”

Io non so quali siano i “paesi civili” ai quali allude (forse Corea del Nord, Cuba o Russia?), qui mi sembra che tutti abbiano la possibilità di esprimere il loro dissenso, non ho visto manganellatori né gente buttata fuori di peso, al contrario ho visto la ricerca di un confronto e di un dialogo da parte del ministro.
Solo da parte sua però.

È un vero peccato che lei sia all’estero altrimenti, forte del suo forbito eloquio, avrebbe potuto partecipare alla protesta ed illustrarci la Verità di persona, invece di nascondersi dietro mille nomi e grazie ad una tastiera (che sarebbe bene imparasse ad usare).

Sarà per un’altra volta… Non ho dubbi!

Il fantomatico strapotere mediatico della destra (semmai esistesse ma per il momento ancora forse in gestazione) sarebbe solo la reazione a quello finora esibito dalla sinistra con i vari programmi e commentatori (per non parlare della stampa di regime), di sinistra a discorsi ma in vendita al miglior offerente… Salvo poi declamarsi vittime di regime.

La contestazione pacifica è una cosa, impedire di esprimere le opinioni altrui non è contestazione, è solo una manifestazione di arroganza ed ignoranza, di incapacità al dialogo.

Il fatto che il gruppo che manifesta sia sparuto, in democrazia dovrebbe valere qualcosa…
La maggioranza ha ragione, anche quando non è d’accordo con lei.

E noti che non ho proprio parlato del motivo del dissenso, sto parlando in generale di proposito.

Per entrare nello specifico, io sono a favore dell’aborto (per libera scelta) e addirittura contrario all’obiezione di coscienza (la legge va rispettata da tutti), ma sono anche favorevole a dare la possibilità di non abortire a tutte le donne che lo scelgano solo per necessità contingenti, aiutandole economicamente e/o socialmente, non lasciando risolvere un problema con un colpo di spugna perché più semplice.

Che è quello che propone il governo, a quanto mi risulta.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Ci vuole pazienza con gli sciamannati del 23/5/2023 - 6:00
Ma poi ?
AUTORE: Non Ci casco
email: -

23/5/2023 - 13:23

Cosa intendiamo per civile confronto ?
Condizione essenziale e che chi si confronta abbia armi pari .
Quando una minoranza contesta chi rappresenta forze soverchianti , non può pretendere dal debole la correttezza che è dovuta dal piu forte .
Le occasioni di visibilità della propria contestazione sono rare , mentre sono martellanti le tesi del potere nella comunicazione e nella sostanza .
Come pretendere la paletta come condizione essenziale per fermare correttamente un carro armato in piazza Thien ammen ?
Senza paletta non ci sarebbe stato confronto civile ?
Si confonde da parte dei leccapiedi del potere e dei sostenitori di astratti principi ad uso del medesimo , che la forma e' sostanza.
La ministra e' nella condizione di limitare i diritti garantiti dalla legge nella sfera di sua competenza , ed al limite addirittura ottenerne la sparizione cosa che dtavgia facendo .
Contestare verbalmente per rivendicare i diritti e evidenziare e segnalare i rischi di questo personaggio,e un esercizio democratico incoercibile .
Il potere non può né deve opporsi alla contestazione col vittimismo .
----------------  RISPONDI





In risposta a: Ci vuole pazienza con gli sciamannati del 23/5/2023 - 6:00
Per bob e simile cascame intellettuale
AUTORE: Nintendo Poco
email: -

23/5/2023 - 9:58

Ma in fondo , cosa hai detto ? Niente !
Per le conseguenze del dissenso da parte delle parti deboli , tu stai teorizzando , ad esempio il diritto dell' occupante strapotente rispetto a partigiani catalogati come banditi.
Oggi il governo gode di uno strapotere nel gestire i mezzi di informazione di massa.
Infatti ha tre reti Mediaset e tre reti Rai oltre la carta stampata. C'è da domandarsi quali siano le possibilità di opporsi da parte delle minoranze .

Infatti quando delle minoranze pacifiche cercano di imporsi con la sola parola resta al potere la scelta di come controbattere.
Se si cerca il contatto e non si riesce ad averlo, allora si ricorre al vittimismo che è arma normale della destra .
Chi non ricorda la frase delo scavalierato non mi lasciano lavorare
?
Insomma la destra non sopporta di essere contestata come qualsiasi forza antidemocratica .
Voler paragonare la contestazione pacifica alla violenza fascista , e veramente fascismo.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 8 articoli in archivio:
 [1]