Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 23:03 - 04/3/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quando si legge quel che non c è .
Ognuno è libero di esprimere le proprie idee , ma non di essere giudice di qualcosa . Il giudizio soggettivo con il patetico complesso che rappresenti oggettività .....
GINNASTICA

Si è aperta nel migliore dei modi la stagione agonistica per le ragazze della Ferrucci Libertas.

JUDO

Una domenica piena di soddisfazioni per il Judo Valdinievole Montecatini. 

BASKET

Dopo quasi un mese di assenza di partite da via Fermi, l’Estra Pistoia Basket riparte alla grande conquistando la vittoria nella 21° giornata di Lba battendo 84-71 la Bertram Derthona Tortona e si prende due punti fondamentali nella lotta per la salvezza.

SCHERMA

La Scherma Pistoia – Chianti Banca torna sul tetto d’Europa grazie al proprio alfiere Fabio Mastromarino.

ATLETICA

L’Atletica Pistoia si conferma tra le grandi realtà master italiane. Ai Campionati italiani individuali indoor master, tenutisi al Pala Casali di Ancona, la società pistoiese ha conquistato 3 medaglie d’oro, 12 d’argento e 9 di bronzo; quinto posto tra le donne e tredicesimo fra gli uomini.

TIRO A SEGNO

La sezione di Tsn pisana, sprovvista momentaneamente dell’impianto di Bersaglio mobile, ha chiesto e ottenuto solo per questa disciplina la collaborazione del Tiro a segno nazionale di Pescia.

CALCIO

Importante riconoscimento consegnato dal presidente Alessandro Dami ad Andrea Guarisa.

BASKET

Non si ferma la corsa della Butera Clinic Nico Basket, che centra il tredicesimo successo consecutivo in trasferta contro Academy Spezia, con il risultato di 48-73.

none_o

Inaugura sabato 2 marzo, presso la galleria del Centro* Montecatini.

none_o

La mostra “Vecchi posti di provincia" è una raccolta di circa quaranta acquerelli.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo marzo 2024 

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
Skillman. eu Secretariat offre un contratto di lavoro dipendente .....
none_o
Antonio Checcacci: intervento sul futuro di viale Verdi

29/9/2011 - 8:43

Il presidente del consiglio comunale Antonio Checcacci interviene sul futuro di Viale Verdi

 

VEDI ALLEGATO



 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




3/10/2011 - 18:19

AUTORE:
mieroilluso

qui chi fa finta di non vedere sei tu...cestini e panchine nuove si...aiuole hummmm solo metà poi si son fermati!!!

e questo è il salotto buono??

è da paragonare agli Champs Elysées di Parigi?? a piazza signoria di Firenze??

cmq tanto andate (vanno) avanti per la loro fregandosene di tutto...il turismo resta e resterà di basso livello nonostante, come dice Lei signora Franca, "questi sono bravi"

3/10/2011 - 11:34

AUTORE:
Federico

Personalmente ritengo che l'opera di "riqualificazione" di Viale Verdi da parcheggio a salotto buono sia stata una buona idea, ben fatta, eccezionale etc. etc......(segnalo però che gli Champs Elysées di Parigi sono più trafficati dell'A11, ma non mi sembra un brutto vialone, dato che il prof. parlava di altri viali in Europa....).
Tuttavia non dobbiamo dimenticarci che se ora il salotto è ben arredato la cucina e l'antibagno stanno crollando a pezzi! Mi riferisco a Via marruota, le stazioni (sia l'ex succursale che l'ex centrale) , la stessa via manin etc. etc. dove una persona ragionevolmente sensibile può avere diffidenza, se non timore, ad addentrarsi in certi orari! Sicuramente mi si potrà rispondere: "che vuoi che sia!?!, siamo mica a Baghdad?". OK, ma queste zone non stonano un po' col salotto buono? Ripeto: non male abbellire ancor di piu il viale verdi, ma adesso pensiamo (pensino) anche al resto della città che ha pari importanza e dignità del viale principale!
Un ultima cosa sul termalismo: le terme ora sono ovunque e la gente, i turisti le chiamano SPA! Noi abbiamo le acque che fanno la differenza, ma chi le beve piu? Non ci sono più i mutuanti che vengono a frotte! Occorre modernizzare il concetto di Terme, ancor più di quanto non lo sia adesso! Se vogliamo puntare sul termalismo occorrerebbe secondo me far divenire Montecatini un'enorme SPA, nell'accezione che ha per i turisti del 2011, magari coinvolgendo anche altre zone della città! Altrimenti, tanto vale asfaltare la pineta e farci parcheggiare i pullman dei turisti che dormono da noi e poi vanno a visitare Firenze, Siena, Pisa etc. etc.

2/10/2011 - 11:33

AUTORE:
Franca

caro mieroilluso facciamola finita di far finta di vedere... questi sono bravi e fanno il bene della nostra città a partire proprio da viale verdi! le panchine i cestini le piante e le aiole non ti sembrano arredo urbano? viale verdi pedonalizzato davanti all'execlisor fino davanti al tettuccio? i CRITICONI per scelta e convinzione sono il peggio che una città possa ospitare

1/10/2011 - 21:23

AUTORE:
mieroilluso

"migliorare l'arredo urbano e renderlo pedonale"

xchè sono state fatte queste 2 cose???

1/10/2011 - 19:02

AUTORE:
Susanna

Checcacci rappresenta quanto ha sempre dichiarato in Consiglio Comunale nel corso della passata legislatura. Si tratta di una persona seria: porta avanti i suoi convincimenti arricchendoli con riferimenti storici. Viale Verdi deve essere il salotto buono della città e come tale dobbiamo difenderlo e valorizzarlo. In buona sostanza ritengo che la scelta di migliorare l'arredo urbano e renderlo pedonale sia la cosa migliore che un'amministrazione, a prescindere dal colore politico, potesse fare.

30/9/2011 - 11:06

AUTORE:
Stefano

"...come mai nessuno al mondo aveva osato paragonare le suddette piazze al "famossissimo" viale verdi di montecatini...fino ad oggi! ..."

Infatti il paragone è quantomai esagerato. Di che stiamo parlando?
Viale Verdi è certo una bella strada ma niente di più, le similitudini con gli altri luoghi citati sono del tutto arbitrarie e, pur se dettate da amore per la città, fuorvianti.
Cerchiamo di rendere la città più accogliente senza sterili fondamentalismi, proiettati al futuro e ai nuovi possibili significati della nostra tradizione termale partendo, soprattutto, dalla consapevolezza della necessità di idee ed investimenti - come recentemente si è visto - per non rendere le nuove ed auspicabili aree pedonali dei deserti urbani.

30/9/2011 - 10:01

AUTORE:
fabio

Concordo con Claudio, l'analisi del prof. è giustissima e auspicabile la direzione presa...ma non dobbiamo scinderla dalle necessità dei giorni nostri...le realtà di Firenze e i parallelismi sono giusti e mi fanoni sognare...ma ricordiamo anche che a Firenze negli ultimi 20 anni sono stati aperti numerosi parcheggi sotterranei e non...noi che aspettiamo? cero che Viale Verdi non deve essere un parcheggio, ma anche Corso Matteotti, Corso Roma e Viale IV Novembre...ma se, e solo se, vengono create alternative per il parcheggio di residenti, turisti, terapisti e quant'altro altrimenti si fa un lavoro a metà...

Per quanto riguarda la macchina da scrivere...si molto amarcord...ma una persona che vive nel 2011 senza neanche usare un computer...un po' troppo d'altri tempi...non credo mi possa rappresentare...

29/9/2011 - 14:46

AUTORE:
claudio

mi è picita molto la considerazione storico e culturale del pof. checcacci e la condivido in tutto, però forse ci si dimentica che dall'epoca del Granduca Leopoldo ad oggi il mondo è cambiato un pochino. Voglio dire in sintesi che dall'alisi del professore manca la temporalità nel senso che tutto quello che dice è giusto ma i tempi sono sfalsati. prima di tutto il termalismo è ai minimi storici io penso che dopo aver aperto le Leopoldine, aver creato un grande parcheggio nella zona del grocco la chiusura del viale come è descritta sia obbligatoria. Senza queste condizioni e senza altri tipi di iniziative c'è solo deserto

29/9/2011 - 13:28

AUTORE:
Giovanni

mi complimento per il bellissimo articolo a firma del prof checcacci che, come sempre, si contraddistingue per la sua lucidità e attenzione ai richiami storici

ps la macchina da scrivere con cui "batte" i pezzi mi ricorda la mia vecchia olivetti degli anni 70 ... amarcord!

29/9/2011 - 11:22

AUTORE:
sandokan

è verissimo quello che dici il prof. checcacci...nessuno oserebbe aprire piazza della signoria o piazza del campo...

come mai nessuno al mondo aveva osato paragonare le suddette piazze al "famossissimo" viale verdi di montecatini...fino ad oggi!

29/9/2011 - 10:00

AUTORE:
luciano

Bravo Presidente.
Articolo di altri tempi, ma non per denigrarlo ma per dire che solo facendo sapere a coloro che non sanno o non vogliono sapere chi eravamo e come eravamo, potremo provare a far passare il messaggio che questa splendita cittadina si chiama anche " Terme "e da qui va sceverata un concetto OLISTICO della città e non la solita visione miope, materialista e utilitarista , poiché così facendo troveremo il vuoto.
Buon lavoro Antonio.
Luciano.