Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 08:05 - 21/5/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Buongiorno, tramite la Vostra redazione vorremmo ringraziare tutto il personale dell'hospice La Limonaia di Spicchio a Lamporecchio per l'assoluta dedizione con cui si prendono cura dei loro ospiti e .....
JUDO

Sabato 11 maggio si è svolto a Incisa Valdarno il "18 ° Trofeo A. Macaluso" di  judo.

RALLY

Parla “straniero”, il 41° Rally degli Abeti e dell’Abetone, terza prova della Coppa Rally di zona 7, corso in questo week end abbracciato dal rigoglioso verde della Montagna Pistoiese.

CALCIO

Dopo sette lungi anni di interruzione torna per volontà dell’assessore allo sport Fulvio Rosellini, il Torneo dei Rioni a Ponte Buggianese.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket comunica che, in occasione della gara-2 dei quarti di finale Playoff UnipolSai Lba, il play-guardia Lorenzo Saccaggi ha raggiunto un traguardo molto importante all’interno della storia del club. 

PODISMO

In clima di festa si e disputa nella località di Valdibrana all’estrema periferia di Pistoia la edizione numero due della staffetta 3x 2,400 km in memoria di Paolo Piccardi, organizzata dalla locale Pro Loco con la collaborazione tecnica della Pistoia Atletica 1983 e l’egida dei giudici della Uisp Pistoia.

BOXE

Il prossimo 18 maggio la boxe Giuliano organizza il quinto memorial Rudy. La riunione sarà divisa in due orari separati. Dalle 16 ci saranno incontri dilettanti e dalle 21 ci saranno incontri sempre dilettanti e due di  professionisti.

BASKET

Nella giornata di mercoledì 15 maggio, Legabasket ha ufficializzato importanti riconoscimenti per la stagione sportiva 2023/24. Fra questi quello di “Lba Executive of the Year”, ovvero il premio al miglior dirigente di club.

BASKET

La stagione del Pistoia Basket Junior è tutt’altro che finita e, anzi, è in arrivo un altro nuovo importante appuntamento a livello nazionale dopo la disputa, a fine aprile, delle finali Under19 Eccellenza.

none_o

In uscita "Cavallette a colazione. I cibi del futuro tra gusto e disgusto", dell’antropologa culturale Gaia Cottino.

none_o

Domenica 19 maggio alle ore 17 al Museo della città e del territorio, nell'antica Osteria dei Pellegrini.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo maggio 2024

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno del mese

Con l’evento tenutosi oggi 22 marzo presso la filiale di Cascina .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
PIEVE A NIEVOLE
Mancata celebrazione della Festa del 25 Aprile: interviene la giunta comunale

14/4/2011 - 12:17

La giunta comunale di Pieve a Nievole replica ai  consiglieri Panzi e Giulietti sulla mancata celebrazione della Festa del 25 Aprile.

 

“Pur condividendo il rammarico dei consiglieri Sig. Panzi e Sig. Giulietti, esternato a mezzo stampa, in merito alla mancata celebrazione della Festa del 25° aprile, rimaniamo costernati dal tono di sorpresa e sconcerto delle affermazioni rilasciate, in quanto tutti i consiglieri dovevano essere a conoscenza di tale possibilità, prevista nella Relazione previsionale e programmatica al Bilancio  2011, in loro possesso dai primi di marzo.
Nella citata Relazione, infatti, si faceva riferimento all’art. 6 comma 8 del D.L. 31 maggio 2010 n° 78, che impone l’abbattimento dell’80% rispetto a quanto è stato speso nel 2009,  relativamente alla realizzazione di tali eventi.
Si ricorda ancora una volta che, in base alla legge di stabilità per il 2011,  
ci è impedito di spendere pur avendo la disponibilità, visto che registriamo un avanzo di amministrazione pari a € 1.660.244,19.
Non è la prima volta purtroppo che dobbiamo rinunciare alla realizzazione di eventi e ricorrenze che per la nostra cittadinanza rappresentano momenti importanti di incontro.


Ricordiamo che sono già due anni che non festeggiamo il “compleanno del Comune”, e che in occasione dei lavori di rifacimento di Piazza XXVII Aprile era già stata sospesa un’edizione della Festa del 25°aprile.
Quest’anno si è aggiunta la ricorrenza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, e volevamo impiegare le esigue risorse che ci è consentito di poter spendere nella realizzazione di un unico evento, che comprendesse: 25° aprile, 150° anniversario dell’Unità d’Italia e Compleanno del Comune.
Pertanto, raccogliendo le esternazioni del Consigliere Panzi relativamente agli sprechi del ns. Comune, lo invitiamo a quantificare, là dove la spesa è sempre stata minima, il 20% di quel minimo; rispetto invece alle lamentele, riferite dal medesimo Consigliere, di qualche commerciante,  manifestiamo fin d’ora la nostra disponibilità a collaborare con chiunque voglia organizzare tale evento, compresa la categoria dei commercianti, mettendo a disposizione quanto sopra dichiarato, nell’interesse comune di salvaguardare una ricorrenza che appartiene alla nostra comunità e che promuove la memoria storica della cultura civile e dei valori più profondi che oggi più che mai dovrebbero essere alimentati dalla comune consapevolezza e dalla partecipazione.
Confermando quindi la nostra disponibilità alle eventuali proposte che potranno essere presentate in merito, riteniamo inopportuno convocare un Consiglio Comunale straordinario per  l’argomento in oggetto”
 
 La Giunta Comunale di Pieve a Nievole

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




14/4/2011 - 14:01

AUTORE:
Gino Giulietti

Mentre prendO atto di quanto dichiarato dalla Giunta, preme precisare che da parte del sottoscritto non vi è stato nessun stupore in ordine a quanto previsto dalle normative vigenti, tuttavia voglio precisare che il comma 10 dello stesso articolo della legge richiamata dalla Giunta recita testualmente: “Resta ferma la possibilità di effettuare variazioni compensative tra le spese di cui ai commi 7 e 8 con le modalità previste dall'articolo 14 del decreto-legge 2 luglio 2007, n. 81 convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2007, n. 127” e non è un caso che sia stato inserito nel testo della mia mozione (CONSULTABILE NEL MIO SITO www.ginogiulietti.it). Pertanto la mia proposta, in linea con le normative vigenti, è stata deliberatamente rigettata per motivi diversi, manifestando così una chiara volontà di non realizzare la festa patronale.

14/4/2011 - 13:56

AUTORE:
Festa 25 aprile

Sarebbe gradito che anche gli stipendiati politici,non certo i lavoratori comunali, contribuissero col loro portafoglio con una parte dei loro stipendi alla realizzazione di tale manifestazione che ,da mondo è mondo ,Pieve ha sempre onorato.Leggo che qualche consigliere sarebbe disposto a cedere il gettone di presenza,bene saranno cifre modeste ma è il gesto che conta.