Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 23:04 - 17/4/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Sono diversi giorni che mi capita di passare da Corso Matteotti verso le ore 18 e trovarmi fermo in fila . Succede che ogni sera due grandi bus, del prestigioso turismo internazionale che ci onora della .....
BASKET

Lunedì 22 aprile si celebra il “World Earth Day”, ovvero la Giornata Mondiale di sensibilizzazione sui temi legati alla salvaguardia del pianeta.

PODISMO

Domenica 14 aprile alla Prato Half Marathon la Montecatini Marathon Asd ha ottenuto il titolo di quarta squadra con più iscritti alla gara e 3 campioni toscani nelle varie categorie.

RALLY

Il 48° Trofeo Maremma ha regalato grandi soddisfazioni alla divisione sportiva dell’azienda La T Tecnica. Doppio impegno, al 48. Trofeo Maremma, anche per AutoSole 2.0.

BASKET

Mercoledì 17 aprile, ore 12, all'Auditorium dell’Antico Palazzo dei Vescovi (piazza Duomo), si terrà la presentazione della Special Edition Jersey dell’Estra Pistoia Basket in occasione del World Earth Day.

SCHERMA

Le qualificazioni regionali ai campionati italiani gold di spada hanno regalato una splendida vittoria per Sabrina Becucci (a destra nella foto) che conquista il suo primo successo nella sua nuova arma.

MOUNTAIN BIKE

Domenica 14 aprile si svolgerà una competizione di mountain bike denominata “Toscano Enduro Series 2024 Pistoia” organizzata dalla Asd Young Riderz Pistoia Mtb School.

BASKET

Appuntamento consueto di inizio mese nella sala principale del Caffè Valiani Bellagio di via Enrico Fermi a Sant’Agostino per la consegna del “Florence One Mvp”.

BASKET

Green Le Mura Spring Lucca – Butera Clinic Nico Basket  43-62

none_o

Si terrà venerdì 19 aprile, alle 17.30 nelle Sale affrescate del Palazzo comunale l’inaugurazione di "Donne forti".

none_o

Rubrica Raccontami un libro - Consigli di lettura di Valentina

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Ricetta per un risotto goloso

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di aprile.

Con l’evento tenutosi oggi 22 marzo presso la filiale di Cascina .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
MONSUMMANO
Comune al fianco dei proprietari terrieri del Padule: "Sfalcio erbe intervento irrinunciabile"

19/2/2024 - 15:57

In occasione dell’incontro dei proprietari terrieri del Padule, il Comune di Monsummano Terme non è riuscito a partecipare per inderogabili impegni istituzionali ma, avendo a cuore l’argomento, ci tiene a chiarire la propria posizione data l'importanza delle problematiche sollevate dall'associazione Terra Nostra Unita e ribadite più volte dal presidente dell'associazione Volpoca Patrizio Zipoli.

 

"Lo sfalcio delle erbe e la ricavatura dei corsi d'acqua sono interventi irrinunciabili per la difesa della zona umida e per la stessa sicurezza idraulica del territorio e della popolazione. La normativa vigente consente di intervenire soltanto manualmente, come si verificava nel lontano passato, quando il Padule era anche una risorsa agricola e per le famiglie.

 

Manifestiamo, perciò, il nostro pieno accordo con quanto affermato dall'assemblea di Terra nostra unita. Riteniamo urgente e necessario provvedere a una modifica delle normative. In caso contrario non sarà possibile garantire la sicurezza idraulica, con una manutenzione adeguata. Inoltre, la tutela del Padule non può prescindere dall'attenzione per interventi di manutenzione ordinaria e costante".

Fonte: Comune Monsummano
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




20/2/2024 - 20:52

AUTORE:
Cittadino

Ma via , certo il padule và tenuto pulito e se l uccelli non covano chi se ne frega , perché io che pago le tasse non posso andare in giro in padule con la bici o a piedi , non obbligo avere un fucile o un binocolo.....

20/2/2024 - 19:16

AUTORE:
mario di nanni

La caccia la voto è aperta ma il nostro dopo dichiarazioni assurde come queste non lo avrete. E' assurda una posizione come questa. p.s.la cannella quando la bruciano si estende a causa dei rizomi che non bruciano anzi, si estendono di più. Ditelo a quei quattro ignoranti che fano commenti senza sapere di cosa scrivono

20/2/2024 - 17:02

AUTORE:
Andrew

Infatti c e un associazione (cacciatori e proprietari)che ai bordi del padule che porta fino a giugno mille persone all interno del cratere del padule fra barche bicicletta camminata e cavalli..e tutti vedono...a me sembra che associazioni che lo dovrebbero fare tengono la gente lontana da quel padule per non far vedere................e poi torni ancora sulla caccia e non è quello il problema....è l acqua che quando arriva non si sa dove metterla...la domenica vai a vedere chi lavora per far vedere questo padule e poi vedrai chi ha il binocolo e chi no...va be tanto non si può parlare con chi pensa di sapere e non sa un bel nulla

20/2/2024 - 16:51

AUTORE:
Jonny Walker

La legge le impone di tagliare la cannella con mezzi diversi dai trattori e altri marchingegno che per velocità e costi venivano adottati .
Ora lei come proprietario , deve attenersi alla legge -
Deve tagliare nei modi e nei tempi e trasportare fuori dal padule la cannella tagliata .
Poi la tratti come qualsiasi rifiuto da lei prodotto .
Chiunque ha una fabbrica , non chiede dove smaltire i propri rifiuti .
La storia del mezzo rumoroso , specie al momento del taglio estivo , non l ho trovato scorrendo la legge regionale .

20/2/2024 - 16:41

AUTORE:
Natalino

Per poveri noi .
Per primo tu a giro per il padule non ci vai proprio in base alla legge Regionale .
Definire la cura per specie naturale come un divertimento contro la specie umana di cui nessuno ha interesse , è incommentabile.
Finisco qui per non dire tutto ciò che vorrei di questa sottospecie di personaggi .

20/2/2024 - 16:35

AUTORE:
Tanino

Capanno ,chiaro ,volantini (un tempo c erano ed ora non so )stampi e gente col blocchetto degli assegni e il gioco è fatto .
Più si pulisce più si spara alle anatre che si buttano e magari con una spingarda ( nome vecchio ora sostituito da fuciiloni a tre canne ) a pelo d acqua .
E quindi , lasciando mano libera , un trattore e tutto al raso .
Costa poco e rende molto .
E poi i naturalisti , gli animalisti e i verdi in genere , sono solo dei rompicoglioni.
O no ?

20/2/2024 - 16:11

AUTORE:
Bozzoletto

Che peccato non accorgersi della fortuna che abbiamo ad avere un ambiente così importante come il padule. Dalle nostre azioni dipende la sopravvivenza di specie rare che vivono ancora qui. Da noi dipende se i nostri figli e nipoti potranno ancora vederle. Basterebbe lasciare più canneti dove queste si possono riprodurre. Invece si preferisce lasciare tutto in mano ai proprietari/cacciatori a cui non interessa la loro sorte visto che non si possono cacciare. E quindi canneti rasati a zero con la scusa delle alluvioni o perché ci sono troppi cinghiali.

20/2/2024 - 16:02

AUTORE:
Bozzoletto

Tutti sono favorevoli alle piste ciclabili lungo gli argini esterni del padule. C'è un motivo perché non si possono fare. Sono i proprietari che non vogliono troppi occhi in giro a guardare. Altrimenti i turisti vedrebbero quello che succede. Da chi sfalcia in periodo di divieto a chi pompa acqua nei chiari in periodo di siccità al bracconaggio. E poi mi si chiede che c'entra la caccia? Certo che c'entra. Gli unici che vogliono sfalciare tutto sono solo i cacciatori perché vogliono zone aperte per poter sparare alle anatre. Non ho mai trovato un proprietario con il binocolo al collo. Fanno quattrini con gli affitti dei capanni da caccia. Quanti regolari a livello fiscale sarebbe da vedere. Ma questo è un'altro problema.r

20/2/2024 - 14:03

AUTORE:
Poveri noi

Con l ambientalisti e animalisti...se io voglio andare a camminare sugli argini palustri non posso perché tutto pieno di pruni e sterpaglie dove si nascondono cinghiali e nutrie, il che fa paura trovarsi faccia a faccia con questi animali e allora siccome purtroppo devo camminare devo andare altrove per colpa vostra che vi volete divertire con gli animali, perché evidentemente dell' essere umano non vene frega niente . A me invece mi fate un danno . Signori basta spendere soldi a vanvera in padule per fare divertire quattro ambientalisti,gli uccelli ce ne veniva di più quando il padule veniva tenuto pulito cari signori , badate un po' se smettete di rompere e chi di dovere tenga pulito sin dalla primavera senza aspettare fine Agosto , altrimenti facciamo un danno agli uccelli che dovrebbero nidificare , cose non vere. Cosa vera invece che ci sono delle piste ciclabili e camminabili che se pulito sono una meraviglia. Cerchiamo di stare dalla parte dell' essere umano.....

20/2/2024 - 13:22

AUTORE:
Andrew

N.B...per gli sfalci
c è un regolamento che preserva i nidi che vengono fatti sulla cannella...poi la cannella e infestante. la vecchia cassa di espansione che lei rammenta, una volta in padule la cannella ce n era poca perché ogni anno veniva tagliata e anche bruciata quindi ce n era meno di ora e mi pare che la fauna non è sparita

20/2/2024 - 13:15

AUTORE:
Andrew

Caro bozzolletto.sul padule continui a scrivere....ma che ci incastra la caccia...
Ma sai quanto posto per l acqua prende la cannella?quella che non entra li...spero ti entri in casa. Scusi peril curiosone io sono un proprietario mi dica lei un mezzo per sfasciare e un mezzo per raccattare e portare via la triturazione Idoneo al padule (che non fa rumore) se non un trattore..e poi mi dica lei dove la devo portare la triturazione visto che sulla legge non dice niente..se avete posto fatecelo sapere ve la portiamo...

20/2/2024 - 11:20

AUTORE:
Curiosone uno

Sono andato a fare una scorsa rapidissima e senza adeguata preparazione tecnica alla legge regionale

All articolo 9 si parla di trattore , il che sembrerebbe sbugiardare chi scrive che tutte le operazioni non possono prevedere questa macchina

Per lo sfalcio , si prescrivono mezzi adeguati e meno impattanti , soprattutto eliminando la triturazione delle canne ed il rilascio sul posto del materiale triturato -

Leggo anche l art . 8 che prevede deroghe .

Insomma i proprietari dei fondi fanno i conti dei costi che questa nuova maniera di taglio verrebbero a gravare sulla loro tasca -

Non ho elementi , parlando di soldi , di quanto possa essere l aggravio .

Si cominci a fare previsioni dei costi con precisione e si chiedano contributi .

Ma fare da vittime , magari con comunicazioni imprecise , non mi sembra corretto .

20/2/2024 - 7:37

AUTORE:
Bozzoletto

E basta con questa storia degli sfalci che poverini i proprietari devono fare a mano. Facile entrare con i trattori e distruggere tutto senza motivo come hanno fatto fino ad adesso. I canneti NON VANNO SFALCIATI . È un habitat che sta' scomparendo e con esso gli uccelli rari che vi nidificano. Tagliare i canneti vuol dire farli scomparire. Tarabuso, falco palude, airone rosso,salciaiola vivono solo lì. Il padule rimane una cassa d'espansione naturale e non sono le cannucce a impedirlo. Sono solo scuse per tagliare tutto così da avere più zone libere per la caccia.