Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 20:05 - 22/5/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Buongiorno, tramite la Vostra redazione vorremmo ringraziare tutto il personale dell'hospice La Limonaia di Spicchio a Lamporecchio per l'assoluta dedizione con cui si prendono cura dei loro ospiti e .....
BASKET

Il Cda di A.S. Pistoia Basket 2000 Srl prende atto della lettera di dimissioni del vicepresidente Francesco Giuseppe Cioffi e lo ringrazia per il lavoro svolto in questi anni al fianco della società con passione e senso di appartenenza.

PODISMO

La Silvano Fedi prosegue nel proprio magic moment, confermandosi protagonista sulle strade del podismo toscano.

BASKET

Si è tenuta nella serata di lunedì 20 maggio, la festa di fine stagione per società, squadra e staff tecnico dell’A.S. Estra Pistoia Basket 2000 che, lo scorso venerdì, ha chiuso il proprio campionato dopo aver perso gara-3 dei quarti di finale playoff UnipolSai Lba contro la Germani Brescia.

BASKET

I giovani biancorossi guidati in panchina da coach Eduardo Perrotta, hanno ottenuto tre sconfitte in altrettante uscite ma combattendo alla pari.

JUDO

Sabato 11 maggio si è svolto a Incisa Valdarno il "18 ° Trofeo A. Macaluso" di  judo.

RALLY

Parla “straniero”, il 41° Rally degli Abeti e dell’Abetone, terza prova della Coppa Rally di zona 7, corso in questo week end abbracciato dal rigoglioso verde della Montagna Pistoiese.

CALCIO

Dopo sette lungi anni di interruzione torna per volontà dell’assessore allo sport Fulvio Rosellini, il Torneo dei Rioni a Ponte Buggianese.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket comunica che, in occasione della gara-2 dei quarti di finale Playoff UnipolSai Lba, il play-guardia Lorenzo Saccaggi ha raggiunto un traguardo molto importante all’interno della storia del club. 

none_o

Il Quisicosa Caffè ospiterà la mostra “Fame chimica”, un’esposizione fotografica a ingresso libero.

none_o

Raccontami un libro, di Ilaria Cecchi.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo maggio 2024

Con l’evento tenutosi oggi 22 marzo presso la filiale di Cascina .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
none_o
Cade col parapendio nel bosco e si ferisce gravemente, interviene l'elisoccorso Pegaso

3/12/2023 - 17:44

SERRAVALLE - I vigili del fuoco del comando di Pistoia, congiuntamente a personale sanitario del 118 e personale del Soccorso alpino e speleologico toscano,  sono intervenuti per soccorrere una persona caduta con il parapendio nei boschi del comune di Serravalle Pistoiese in prossimità di via San Giusto, tra gli abitati di Casalguidi e Montevettolini.

Sul posto per il recupero del ferito è stato necessario l'intervento dell'elisoccorso Pegaso. La persona è stata poi trasportata all'ospedale Careggi di Firenze.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




5/12/2023 - 18:50

AUTORE:
Natalino

per Luciano , fare trekking non mi sembra una attività rischiosa e dietro questa orribile inutile parola inglese, mi sembra una pratica che viene dalla notte dei tempi .
Altro è una bici in montagna , prova ne sia gli incidenti che spesso si verificano.
Facciamo un ragionamento .
Nelle polizze infortuni e vita , certe attività pericolose vengono escluse o aumentano notevolmente il premio .
Fai un parallelo e avrai la ,ia risposta .
Se fai il bischero , ti soccorro al meglio , ma poi siccome hai fatto consapevolmente cose particolari , paghi .

5/12/2023 - 13:55

AUTORE:
Natalino

Scrive senza leggere .
Noi tutti paghiamo per i servizi che lo stato ci fornisce .
Questo anche perché noi siamo lo stato .
Facciamo un esempio terra terra .
Ho perso le chiavi e non posso rientrare in casa . in casa ho lasciato un bambino piccolo che potrebbe correre pericolo , un ammalato etc. chiamo i Pompieri che aprono la porta o passano da una finestra ed il servizio è Gia pagato dal contribuente con le tasse che paghiamo .
Mettiamo il caso che non esistano le variabili di cui sopra posso scegliere di farmi aiutare da un fabbro e pagare , ma se chiamo o pompieri per fare lo stesso lavoro per una responsabilità mia , perché dovrei avere un servizio gratis ?
Mi dirai che i pompieri sono già pagati ? Certo ma non per risolvere problemi non urgenti e derivanti da
incuria .
Mi risulta che anche i pompieri rimettano fattura per questo tipo di intervento .

5/12/2023 - 12:54

AUTORE:
luciano

Mi faccia capire, se io vado a fare trekking in montagna rispettando le regole e ho un'infortunio, devo pagarmi il soccorso ???

5/12/2023 - 0:16

AUTORE:
Natalino

Caro signore , sono orgoglioso delle strutture di soccorso .

Se lei legge con attenzione quanto scrivo , sono felice per l intervento di soccorso .

Reputo che non si debba distinguere chi e quando soccorrere , anche se pensando ad esempio solo a Cutro , mi pare che la vita vale a seconda del colore della pelle , nazionalità ed altre mostruosità.

Voglio ribadire che , visto che questi incidenti sono il frutto di rischi volontari e che i costi per soccorrere questi "sportivi" usando la struttura e risorse che potrebbero essere meglio spese per chi si trova in difficoltà per ragioni indipendenti dalle proprie scelte ,
reputo quindi che l idea di un soccorso con addebito delle spese vive , non lo troverei ingiusto.
PS
Non vado in bici nei boschi e nemmeno in motocross , idem per il parapendio, e i funghi li compro al mercato .

4/12/2023 - 18:47

AUTORE:
Checco Ioni

egregio sig. Natalino, si auguri solo che un giorno non tocchi a lei di averne bisogno di questi siccorsi, poi voglio vedere se scrive ancora quello che ha scritto!

3/12/2023 - 19:37

AUTORE:
Natalino Lavespa

Mi fa piacere pensare che la comunità dei cittadini sia ben attrezzata per fare fronte ad episodi di ferimento legati ad attività ludiche .
Ribadisco anche di essere orgoglioso per questi costosissimo interventi Cher impegnano personale delle istituzioni e personale volontario .
Ma
come contribuente , mi piacerebbe che dopo aver garantito il meglio della tecnica per queste operazioni , si volesse considerare che questi episodi , sono correlati a rischi che ognuno si assume per proprio diletto Al dunque , non sarei assolutamente contrario ad un meccanismo che addebitasse gli ingenti costi di queste operazioni , a queste persone che ne hanno usufruito .
Le strutture servono a tutti , ma chi ne usufruisce a fronte di attività pericolose , dovrebbe vedersi addebitati i costi .
Chi va in bici da cross nei boschi , chi va per funghi , deve conoscere i rischi che corre per sua scelta e rifondere i costi delle le operazioni che si rendessero necessarie per l assistenza .