Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 20:02 - 28/2/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Così, giusto per sapere, quando è diventato legittimo sfondare un cordone di Polizia?
ATLETICA

L’Atletica Pistoia si conferma tra le grandi realtà master italiane. Ai Campionati italiani individuali indoor master, tenutisi al Pala Casali di Ancona, la società pistoiese ha conquistato 3 medaglie d’oro, 12 d’argento e 9 di bronzo; quinto posto tra le donne e tredicesimo fra gli uomini.

TIRO A SEGNO

La sezione di Tsn pisana, sprovvista momentaneamente dell’impianto di Bersaglio mobile, ha chiesto e ottenuto solo per questa disciplina la collaborazione del Tiro a segno nazionale di Pescia.

CALCIO

Importante riconoscimento consegnato dal presidente Alessandro Dami ad Andrea Guarisa.

BASKET

Non si ferma la corsa della Butera Clinic Nico Basket, che centra il tredicesimo successo consecutivo in trasferta contro Academy Spezia, con il risultato di 48-73.

RALLY

Era tra i più attesi, al circuito di Pomposa (Ferrara), dopo la performance dello scorso dicembre, per la prima prova del Campionato “Race in Circuit” 2024, disputata nel fine settimana passato ed una volta in gara ha confermato le aspettative.

BASKET

Due vittorie, nello scorso weekend, per le formazioni giovanili della Butera Clinic Nico Basket.

BASKET

Dodicesima vittoria consecutiva per la Butera Clinic Nico Basket, che riesce a espugnare un campo ostico come quello di Prato, con il risultato di 56-62.

BASKET

Undicesima vittoria consecutiva per la Butera Clinic Nico Basket che supera, non senza pochi problemi, il Costone Siena.

none_o

E’ da poco uscito il nuovo libro “Nel nome delle donne”.

none_o

Raccontami un libro, di Ilaria Cecchi

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Il primo gustoso di febbraio.

L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
Skillman. eu Secretariat offre un contratto di lavoro dipendente .....
PESCIA
La nuova direzione Asl a Pescia: oggi l’incontro con gli operatori della zona/distretto e poi con quelli dell'ospedale

21/11/2023 - 19:34

Nell’ottica di promuovere sempre di più l’ascolto e il confronto con gli operatori dopo l’incontro che si è svolto ieri al Santa Maria Annunziata a Firenze stamattina la nuova direzione aziendale si è recata a Pescia.
 
Il nuovo direttore generale, Valerio Mari, era accompagnato dai direttori sanitario, Simona Dei, amministrativo, Valeria Favata e dei servizi sociali, Rossella Boldrini.
 
La visita è iniziata con gli operatori della zona distretto della Valdinievole nella sala comunale del Palagio alla presenza del direttore della Sds, Stefano Lomi,  per fare un focus sui servizi territoriali, anche alla luce della nuova riforma e quindi le attività che vengono svolte prima e dopo il ricovero, in continuità ed integrazione con l’ospedale: dalla presa in carico delle cronicità alle fragilità che riguardano principalmente anziani, donne e minori. Ha partecipato anche il presidente della Sds Alessio Torrigiani e moltissimi operatori dei vari settori.
 
Le parole chiave dello sviluppo dei servizi territoriali sono la multidisciplinarietà e la prossimità: lo hanno ribadito gli operatori in tutti gli interventi. A tal proposito, anche per declinare al meglio il DM77, la domiciliarità, già a ottimi livelli in questa zona/distretto (con l'assistenza infermieristica h24, le cure palliative e la riabilitazione domiciliare), sarà ulteriormente implementata anche con la realizzazione della nuova Casa di comunità a Montecatini Terme che avrà al suo interno anche due Cot (Centrali operative territoriali) e della Casa della Salute della Valdinievole (nell'area di Villa Ankuri); entrambe saranno realizzate con i fondi del Pnrr.
 
Emogasanalisi e telemedicina arriveranno a casa dei pazienti più fragili e residenti nelle zone più decentrate e con un progetto specifico.

Le tematiche illustrate, nel corso dell'incontro, sono state le più rilevanti: dalla salute mentale, alle dipendenze, dalla neuropsichiatria infantile al coinvolgimento del sociale e dell'associazionismo in molti percorsi sanitari e socio-sanitari; peculiarità, quest'ultima proprio della Valdinievole.
 
La visita è poi proseguita in ospedale in alcuni reparti: dal piano terra del padiglione sud con il pronto soccorso e la terapia intensiva, salendo al primo piano verso la cardiologia e le chirurgie; poi passando al padiglione centrale con la ginecologia e le medicine e al termine nella palazzina nord con la radiologia e nella struttura denominata ex Filanda in particolare alla palestra di riabilitazione cardiologica e funzionale.

 
Le attività sono state illustrate da Giuditta Niccolai, direttore sanitario del presidio e da Paolo Cellini, direttore della direzione infermieristica. Niccolai ha evidenziato che nel S.S. Cosma e Damiano sono presenti Centri di valenza aziendale come quelli della riabilitazione cardiologica e della medicina fisica e riabilitativa, l’anatomia patologica con la funzione aziendale per la citologia, l’oncoematologia e il centro di fisiopatologia della riproduzione medicalmente assistita  (Pma).
 
Ermes Tesi, direttore area manutenzione e gestione investimenti Pistoia, ha indicato alla nuova direzione aziendale gli interventi previsti dal Pnrr e, tra questi, quello più qualificante che riguarda tutti gli edifici della piastra ospedaliera, oltre alla struttura di attività e supporto ospedaliero “Ex Filanda”. Si tratta di lavori di carattere strutturale che ammontano complessivamente a circa 11 milioni e mezzo di euro e che andranno a migliorare la statica delle strutture e per alcuni edifici anche la risposta nei confronti del sisma.
 
Complessivamente ammontano, invece, a oltre 14 milioni di euro gli investimenti del Pnrr da parte dell’Azienda Usl Toscana per  l’ospedale SS Cosma e Damiano, comprensivi  anche di un significativo ammodernamento delle apparecchiature radiologiche: con la sostituzione della Rmn, della TC e della radiologica tradizionale. Sempre attraverso i fondi Pnrr saranno realizzati 4 posti letto di terapia intensive da attivarsi in situazione di emergenza, così come avvenuto per la pandemia Covid.
 
I lavori strutturali partiranno nei prossimi mesi, poichè la fase progettuale è arrivata alla stesura definitiva e a brevissimo saranno avviati gli spostamenti delle attività dove saranno avviati i cantieri.
 
Il loro svolgimento avverrà con la piena funzionalità del presidio e non sono previste, al momento, interruzioni e/o trasferimenti di servizi fuori dall’area ospedaliera. A questo proposito il direttore generale ha ringraziato gli operatori per le criticità che dovranno affrontare cogliendo l’occasione anche per scusarsi con i cittadini per gli eventuali disagi temporanei, ed evidenziando che al termine dei lavori previsti l’ospedale riqualificato permetterà anche una migliore fruizione delle prestazioni e dei servizi.
 
Durante la visita all’interno del S.S. Cosma e Damiano la direzione aziendale ha avuto l’opportunità di incontrare direttamente diversi operatori i quali hanno portato all’attenzione dei nuovi direttori alcune problematiche ma anche gli ambiti di miglioramento ottenuti in questo anno in diverse specialistiche (ad esempio l’abbattimento delle liste d’attesa) e le eccellenze come la possibilità del ricovero in alta intensità assistenziale nella medicina interna. L’ospedale di Pescia, è stato evidenziato, ha per primo sperimentato tale modello di cura con il reparto medico che accoglie direttamente dal pronto soccorso, ma anche dagli altri reparti ospedalieri, i pazienti che presentano elevata complessità ed alta instabilità clinica con richiesta di costante monitoraggio.

 
A fine mattinata la direzione aziendale ha incontrato tutti i sindaci nel centro socio-riabilitativo “Il Faro” a Veneri, dove gli ospiti avevano preparato un buffet. Nell'occasione sono stati presentati i lavori che riguarderanno sia il territorio che l'ospedale.


I prossimi incontri della direzione aziendale saranno a Prato, poi Pistoia, Empoli e Firenze.

Fonte: Asl
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




21/11/2023 - 21:38

AUTORE:
Laura

Ma com'è brava l'ASL TOSCANA CENTRO a raccontare, mentre leggevo l'articolo ci stavo credendo davvero. Dove hanno pranzato tutti questi signori? Alla mensa aziendale? Il vitto era quello che viene somministrato ai dipendenti e pazienti? Bene il buon giorno si vede dal mattino.