Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 05:04 - 21/4/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Sono diversi giorni che mi capita di passare da Corso Matteotti verso le ore 18 e trovarmi fermo in fila . Succede che ogni sera due grandi bus, del prestigioso turismo internazionale che ci onora della .....
BASKET

La Fip, Federazione italiana pallacanestro, ha ufficializzato il programma completo delle finali nazionali under19 Eccellenza.

BASKET

Il Pistoia Basket ha compiuto un passo significativo nel suo percorso mirato a potenziare e rafforzare i livelli di trasparenza, legalità, correttezza e eticità che da tempo caratterizzano l’organizzazione e il funzionamento della società.

RALLY

Dal 18 aprile iscrizioni aperte all’edizione numero 41 del Rally degli Abeti e Abetone, in programma per il 18 e 19 maggio.

BASKET

Lunedì 22 aprile si celebra il “World Earth Day”, ovvero la Giornata Mondiale di sensibilizzazione sui temi legati alla salvaguardia del pianeta.

PODISMO

Domenica 14 aprile alla Prato Half Marathon la Montecatini Marathon Asd ha ottenuto il titolo di quarta squadra con più iscritti alla gara e 3 campioni toscani nelle varie categorie.

RALLY

Il 48° Trofeo Maremma ha regalato grandi soddisfazioni alla divisione sportiva dell’azienda La T Tecnica. Doppio impegno, al 48. Trofeo Maremma, anche per AutoSole 2.0.

BASKET

Mercoledì 17 aprile, ore 12, all'Auditorium dell’Antico Palazzo dei Vescovi (piazza Duomo), si terrà la presentazione della Special Edition Jersey dell’Estra Pistoia Basket in occasione del World Earth Day.

SCHERMA

Le qualificazioni regionali ai campionati italiani gold di spada hanno regalato una splendida vittoria per Sabrina Becucci (a destra nella foto) che conquista il suo primo successo nella sua nuova arma.

none_o

Fino al 18 maggio, presso la sede dell’associazione La Fenice (via Matteotti, Ponte Buggianese).

none_o

Una mostra bibliografica ricca di curiosità occupa da qualche giorno lo spazio delle teche espositive del primo piano.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Ricetta per un risotto goloso

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di aprile.

Con l’evento tenutosi oggi 22 marzo presso la filiale di Cascina .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
PESCIA
Pescia Cambia: "Basta prendersela con la giunta Giurlani, gli atti ci sono, ora datevi da fare"

23/10/2023 - 22:53

Pescia Cambia fa un lunghissimo intervento per difendere la ex giunta Giurlani.

 

"Nei giorni scorsi, alla presenza del presidente Giani, sono stati presentati al Mefit i lavori, 2 milioni di euro, assegnati tramite gara alla azienda Sistral per il completamento della sostituzione degli stralli della struttura. Un'opera fondamentale per arrivare alla messa a norma della struttura. Ottima notizia i lavori che partono e la presenza di una azienda specialistica nel settore, che fra l'altro aveva già lavorato al Mefit nel 2012 e nel 2019.
 
Ottime notizie per il Mefit e per il vasto sistema di imprese che opera lì e per il settore agricolo-commerciale che rimane una fetta importante dell'economia cittadina e non solo.
 
Quindi una giornata importante per le istituzioni, gli operatori, la città, ci sfugge quindi la necessità di imbastire l'ennesima polemica con "quelli di prima", che fra l'altro hanno un nome "giunta Giurlani", poiché non era stato fatto nulla prima dell'arrivo del commissario ora assessore, cosa del tutto falsa.
 
Vede, consigliere Niccolai, come spesso lei cita, insieme ad altri, sono gli atti che contano e meno male che rimangono negli archivi.
 
La giunta Giurlani si era mossa fin dal 2019, mentre erano ancora in corso gli interventi del primo progetto, 3,5 milioni di euro, approvando in data 22.10.2019 n. 212 il progetto di fattibilità per la definitiva messa a norma del Mefit; progetto che aveva visto l'aggiornamento dei prezzi con la delibera n. 136 del 12.07.2021, per un totale di 8.053.209,73 euro.
 
Ma c'è di più. Nell'autunno di quell'anno l'allora vicesindaco Guidi, insieme all'assessore Morelli, ebbero un incontro col presidente Giani a cui consegnarono copia del progetto, chiedendo l'intervento della Regione Toscana, sulla base di quanto scritto nel protocollo di intesa e nell'accordo di programma del 2016 per il passaggio del Mefit al Comune, percorso già iniziato col presidente Rossi. Incontro a cui seguirono altri incontri con dirigenti regionali, compreso il direttore generale, per individuare possibili risorse.

 
A seguito del commissariamento della giunta, il commissario presentò una propria richiesta di 4,8 milioni che altro non era che uno stralcio del progetto gia' esistente, da cui arrivarono i 2 milioni regionali.
 
E non è vero, si informi meglio consigliere, che il Comune chiese alla Regione di spostare 1,5 milioni di euro al 2023, è vero l'esatto contrario e cioè che i dirigenti regionali chiesero giustamente di spostare al 2023 quella cifra perché la Regione entro il 30 novembre, ultima data per operazioni di bilancio, non aveva ancora firmato l'accordo di programma e quindi non sarebbe stato possibile impegnare l'intero finanziamento.
 
Infatti, il presidente Giani firmò l'accordo solo il 13 dicembre.
 
Niccolai, guardi come il Comune fu efficiente. In data 16 dicembre, determina n. 2517 affidò alla ditta DP Ingegneria la progettazione esecutiva dell'intervento e la giunta comunale, n. 13 del 9.2.2013 deliberò l'approvazione del progetto esecutivo per la messa in sicurezza statica del Mefit.
 
Non fu possibile eseguire la gara perché bisognava prima approvare il bilancio del Comune, deliberato in data 2 maggio 2023.
 
Se ci consente semmai un pochino di ritardo lo ha fatto l'attuale giunta che ha messo qualche mese a dare il via a una gara già pronta. Ma lasciamo stare, l'importante è che ora partano i lavori.
 
Ma i problemi non finiscono con la partenza dei lavori che non esauriscono la questione dell'agibilità dei locali, è infatti il caso di ricordare che il Mefit è aperto grazie a un ordinanza dell'allora sindaco Giurlani e forse sarebbe il caso, l'opportunità che qualcun altro procedesse al suo rinnovo.
 
Certo, c'è una dotta corrente di pensiero che sostiene che l'ordinanza non serve, ma allora si dovrebbe dire come fare a mantenere l'apertura di una struttura di cui i vigili del fuoco  avevano chiesto la chiusura.
 
Ricordiamo infine che comunque anche questi lavori, piu il milione del Comune, non risolvono l'insieme delle questioni legate alla agibilità della struttura, l'ormai famoso Cpi,
 
Ricordiamo inoltre che il Comune, insieme all'azienda Mefit, al cui allora presidente Grassotti e ai suoi collaboratori va gran parte del merito, ha presentato, a proposito del "non fatto nulla, non ci sono atti", a un bando Pnrr del Ministero dell'Agricoltura il progetto definitivo della totale messa a norma della struttura, compreso la riqualificazione dei servizi esistenti e nuovi progettati, che è stato ammesso per 9,8 milioni di euro e non ancora finanziato.
 
Un appello a quelli bravi e veloci, gli atti, il progetto, ci sono, datevi un po' da fare col Ministero, altro che discorsi in doppio petto, magari risolvereste qualcosa, una volta tanto…".

Fonte: Pescia Cambia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




31/10/2023 - 20:02

AUTORE:
Cesare

Il " Mea culpa " non vuol farlo nessuno. Eppure sarebbero tanti a doversi battere il petto. A Collodi il Signor Niccolai sembrava dover risolvere tutte le problematiche in un batter di ciglia, infatti si vede cio' che ha risolto, Nulla. La periferia da Veneri a Pesciamorta Alberghi compreso sembra il Bronx pesciatino. Via dei Colletti a Veneri, meta di camminate fino al bosco di genitori con bambini e di ciclisti e' trascurata e dimenticata, come pure le strade per arrivarci, un tratto di via delle Botteghe ha la bellezza di decine di rattoppi per le rotture frequenti ( anche 3 in un mese ) dei tubi colabrodo dell'acquedotto creando disagi in tutta la zona ( informatevi ). Ad alberghi l'antico lavatoio nei pressi della scuola e' stato (da persone incivili e vandali ) riempito da spazzatura e circolano ratti che sguazzano e ingrassano, Pesciamorta basta la parola, MORTA. E' tutto uno scarica barile, non e' mai colpa di nessuno, La giunta Giurlani qualcosa ha fatto, molta informazione, video , presenza, e non solo alle manifestazioni per farsi notare, adesso c'e' un silenzio assordante.

24/10/2023 - 12:32

AUTORE:
matteo

Al consigliere regionale Niccolai consiglio di farsi una bella camminata per Pescia, per vedere l'incuria nei vari giardini pubblici con alberi che necessitano potature in quanto coprono i pochi lampioni pubblici funzionanti, i tombini stracolmi di detriti, le vie piene di buche rattoppate con asfalto che alla prima pioggia sparisce, le scuole fatiscenti, nonchè i vari rii che necessitano una pulizia del consorzio poichè pieni di rami e detriti. Stesso consiglio va sia all'attuale amministrazione sia all'opposizione: PASSEGGIATE per Pescia e prendete appunti