Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 23:05 - 27/5/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ieri sera si è svolto il confronto fra i candidati alla carica di Sindaco di Montecatini Terme. Come tutti gli incontri del genere non ci si poteva aspettare un autentico chiarimento programmatico delle .....
TAEKWONDO

Si sono svolti domenica 19 maggio a Prato nel plesso sportivo di Maliseti i Campionati toscani taekwondo 2024 di combattimento.

BASKET

Il Cda di A.S. Pistoia Basket 2000 Srl prende atto della lettera di dimissioni del vicepresidente Francesco Giuseppe Cioffi e lo ringrazia per il lavoro svolto in questi anni al fianco della società con passione e senso di appartenenza.

PODISMO

La Silvano Fedi prosegue nel proprio magic moment, confermandosi protagonista sulle strade del podismo toscano.

BASKET

Si è tenuta nella serata di lunedì 20 maggio, la festa di fine stagione per società, squadra e staff tecnico dell’A.S. Estra Pistoia Basket 2000 che, lo scorso venerdì, ha chiuso il proprio campionato dopo aver perso gara-3 dei quarti di finale playoff UnipolSai Lba contro la Germani Brescia.

BASKET

I giovani biancorossi guidati in panchina da coach Eduardo Perrotta, hanno ottenuto tre sconfitte in altrettante uscite ma combattendo alla pari.

JUDO

Sabato 11 maggio si è svolto a Incisa Valdarno il "18 ° Trofeo A. Macaluso" di  judo.

RALLY

Parla “straniero”, il 41° Rally degli Abeti e dell’Abetone, terza prova della Coppa Rally di zona 7, corso in questo week end abbracciato dal rigoglioso verde della Montagna Pistoiese.

CALCIO

Dopo sette lungi anni di interruzione torna per volontà dell’assessore allo sport Fulvio Rosellini, il Torneo dei Rioni a Ponte Buggianese.

none_o

Il libro è stato presentato dall’autore giovedì 16 maggio alle 17 a Palazzo Strozzi Sacrati in piazza Duomo a Firenze.

none_o

60 scatti fotografici dell’antropologo e fotografo Marco Aime.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo maggio 2024

L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
Skillman. eu Secretariat offre un contratto di lavoro dipendente .....
none_o
Tragedia sfiorata al rally in montagna: coppia colpita da una ruota volata via dall'auto

22/5/2023 - 10:06

SAN MARCELLO PITEGLIO - Tragedia sfioreata ieri, durante il Rally degli Abeti e di Abetone: a Mammiano Basso un'auto che partecipava alla gara è abdata a sbattere contro un muretto e due ruote sono volate via, una della quale è finita contro una coppia di 50enni che stava assistendo alla competizione, davanti alla propria abitazione. Ad avere la peggio è stato l'uomo, con sospetto trauma crancio e commozione cerebrale. A soccorrere per primo la coppia è stato il co-pilota della vettura coinvolta. Marito e moglie sono stati entrambi ricovarati al San Jacopo. Ne parla il Tirreno oggi in edicola.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




23/5/2023 - 10:36

AUTORE:
Opata

Ho scritto che non dovrebbero essere consentite gare di velocità su strade pubbliche per veicoli a motore .
Il primo criterio e' la pericolosità per spettatori e partecipanti alla gara .I morti durante i rally , sono di concorrenti e di spettatori .
Le mitiche mille miglia cessarono per la ,morte di un pilota che uscendo di strada semino morte .
Nell' incidente sopra descritto , di quanto siamo andati vicino ?
Ora parlando di paracadutismo , ascensioni , podismo e simili , non mi sembra logico paragonare queste attività ai rally automobilistici .
Ognuna di queste attività rappresenta un rischio solo per chi la pratica .
L attività inoltre non impedisce a
gli altri la fruizione di un servizio pubblico e cioè una strada .
Quindi il parallelismo e' curioso ma impossibile .

23/5/2023 - 10:24

AUTORE:
Bibi

Caro Alessandro , ma sei convinto di quel che dici ? Ho fatto servizio come assistenza radio per anni e addirittura anche prima dei cellulari ....
L autorizzazione prefettizia , quella del proprietario della strada ed altro , sono il risultato della commissione e dei dati che costituiscono il presupposto legale della gara .
Come ben sai , la gara nata come regolarità , ha tratti di velocità pura . In questi tratti in molti casi lunghi , per garantire la sicurezza dei concorrenti e del pubblico , occorrerebbero strutture dedicate e tantissimo personale sul percorso.
Anche una ameba , capirebbe che per coprire un tratto spesso lungo , occorrerebbero personale sul percorso , dedicato alla gestione del pubblico e pronto all assistenza in caso di incidente in numero esorbitante qualsiasi manifestazione locale di questo tipo .I due bruciati al rally di Lucca sono un ricordo terribile .
Quindi addirittura si fa carico della sicurezza sulla prova , al concorrente medesimo .
Che poi l organizzatore , la direzione gara e gli organizzatori possano essere responsabili per quanto di competenza .. non vi è dubbio ..
Ricordo un poveretto in carrozzina ucciso su di una curva nella quale non avrebbe dovuto trovarsi .
Se poi volessimo addentrarci nel verminaio del giro delle sponsorizzazioni con fatture gonfiate , delle auto con targhe strane mai viste in Italia ; dell' esportazione dell' auto come rottame che rientra per vincere e spesso vince in rally perché affittata da una scuderia nostrale .
Ma veramente ti permetti di zittirmi ? Contesta quel che scrivo nel dettaglio e poi vediamo se sai qualcosa dei rally specie di piccolissime dimensioni .

22/5/2023 - 23:12

AUTORE:
Alessandro

Ho letto un commento di un certo o certa Bibi, purtroppo parla senza cognizione di causa e solamente x fare polemica. Prima di aprire bocca si documenti!!!! Chi organizza le gare, che sono autorizzate dal prefetto, rischia in prima persona e di tasca sua. Se tu non sai di cosa parli evita di scrivere !!!! Non ti spiegcoss vuol dire organizzare un rally nel quale sono previsti tutti i margini di sicurezza, tanto non capiresti. Purtroppo la gente come questo Bibi critica e basta!!!!! Il non considerarlo è la migliore forma di risposta. Ciao Bibi

2aYL

22/5/2023 - 18:55

AUTORE:
luciano

Ma allora secondo questo criterio si dovrebbe abolire tutti gli sport potenzialmente pericolosi che non si svolgono in zone chiuse e recintate ?
Paracadutismo, Alpinismo, Escursionismo, ecc.......

22/5/2023 - 17:25

AUTORE:
Bibi

Da sempre sono dell' avviso che le strade non sono il luogo per fare gare di velocità per veicoli a motore .

I rischi per gli equipaggi sono notevoli .
Feriti , morti ed in un caso due arsi vivi.
Il percorso di prove di velocità pura non è controllato se non dagli stessi concorrenti.
Il pubblico , lasciato a se stesso sceglie quei punti che a suo giudizio , sono i migliori senza tenere conto della loro pericolosità.
Ora i due feriti assistevano alla gara sull uscio di casa .
Non cessero mai di criticare questa attività che dovrebbe essere possibile solo in circuiti attrezzati .
Per critiche di ordine diverso come da false sponsorizzazioni e targhe stranissime per lo strano giro delle auto che qui non voglio descrivere ma che chi e dentro il giro , conosce benissimo .
Forse sarebbe il caso che certe cose venissero a conoscenza del pubblico .
Auguri ai due feriti di pronta guarigione sperando che l anno prossimo lottino perché il rally non passi davanti alla loro casa