Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 06:02 - 25/2/2021
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Tutte i fascicoli che finiscono in prescrizione , finiscono perché dormono fino al giorno limite . Allora si scelgono quelli che andranno a processo e quelli che ormai è inutile perché morirebbero .....
RALLY

Sarà un debutto in piena regola, quello di Riccardo Baroncelli sui fondi sterrati del Rally Terra Valle del Tevere, appuntamento in programma nel fine settimana sulle strade della provincia di Arezzo.

TIRO A SEGNO

Il Tiro a segno Pescia già pronto per 1° gara Federale regionale con tutte le disposizioni del Dpcm e il comitato regionale Uits ha presentato le nuove strategie di allenamento “on line” per i tiratori toscani.

SCI

Un notevole sforzo organizzativo, che sta portando a organizzare competizioni importanti e che sta contribuendo a sostenere in maniera concreta le attività e gli operatori della montagna.

BASKET

Non è una prima fortunata, quella della Giorgio Tesi Group Pistoia al PalaCarrara.

CALCIO

Desiderio non solo di salvezza, ma anche di dare un senso a questa stagione che, attualmente, 'un senso non ce l' ha'.Senza Romagnoli, Valiani e Chinellato, ospiti dell' infermeria, e Simonetti squalificato, Mister Riolfo si è visto costretto a fare di necessità virtù, inventandosi una formazione che, alla prova dei fatti, è apparsa alquanto convincente. 

BASKET

La Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, fa suo anche il ritorno del derby contro il Jolly Livorno – all’andata era finita 76-65 - e conquista altri due punti importanti in ottica playoff, portandosi provvisoriamente al quarto posto in classifica (56-67).

CALCIO

A novembre un blocco circolatorio lo aveva privato di entrambe le gambe. Oggi, un'infezione polmonare lo ha privato della vita. Questo è il calvario che Mauro Bellugi ha affrontato negli ultimi mesi presso l'Ospedale milanese di Niguarda, dove fino a pochi giorni fa i sanitari stavano addirittura pianificando delle terapie riabilitative personalizzate.

BASKET

Nel fine settimana verranno disputate solo tre partite del girone sud del campionato di serie A2 femminile e una di queste sarà l’acceso derby tra Giorgio Tesi Group Nico Basket e Jolly Livorno.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Michael Connelly.

none_o

Con il ritorno in zona arancione della Toscana, il Moca torna a essere chiuso al pubblico. 

Guidando
Per le vie dell'Albinatico
In fuga
da un comune di .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giulio Cozzani

Storia e curiosità del comune di Buggiano.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giancarlo Fioretti
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA MARGINE COPERTA

asd " ENERGY .....
Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
none_o
Pd, Iv e M5S: "Comune ha in cassa oltre 4 milioni, basta vittimismo, inizi a amministrare"

11/2/2021 - 17:28

MONTECATINI - Pd, Italia Viva e Movimento 5 Stelle intervengono sul bilancio di previsione.

 

"Con la presente i sottoscritti consiglieri comunali intendono richiedere la convocazione di un consiglio comunale in presenza, ai sensi dell'articolo 22 commi 1-2, al fine di promuovere e sollecitare l'approvazione del bilancio di previsione annuale per il 2021 e pluriennale per il periodo 2021-2023.


Questo è quanto depositato e su iniziativa dei nostri gruppi, il consiglio sarà inoltre chiamato a esprimersi sulle priorità dell'ente e sulla destinazione dei fondi legati ai ristori governativi e dei fondi in conto capitale che risultano inutilizzati.

Il Comune ha ricevuto lo scorso anno 5 milioni di euro di ristori dal governo e nessuno sa come verranno impiegati e quale parte di questi può essere destinata ad aiuti e sgravi sui tributi locali.


Associazioni di volontariato e di categoria abbandonate a se stesse, nessun progetto su scuola e giovani, nuovo piano operativo nemmeno abbozzato con conseguente blocco edilizio in città, assunzioni ferme e uffici senza personale. Si fa fatica persino a tenere aperto il cancello del Comune. Questa è la situazione della gestione corrente.

Il Comune ha in cassa, per investimenti, oltre 4 milioni di euro, ma nel piano delle opere dichiara di riuscire a impiegarne solo 1,5 in 3 anni, con opere andate a gara e aggiudicate quasi 3 anni fa ancora incompiute, come via Sardegna e opere sparite nel nulla, come i restanti lavori alla pineta (per 500 mila euro) ed i lavori in zona sud con gli oneri di Esselunga (per circa 400 mila euro). Fermi i lavori alla Pascoli finanziati dalla passata amministrazione, impianti sportivi praticamente inutilizzabili, nessun intervento al bocciodromo che doveva riaprire in un mese.

L'amministrazione comunale dopo quasi due anni dall'insediamento ha il dovere di individuare gli indirizzi strategici dell'ente, dotarsi di un programma amministrativo e dare senso ad un mandato che nel momento più difficile della storia della Città deve trovare un minimo di operatività. 

Anche oggi apprendiamo sul giornale che il sindaco esprime vicinanza alle categorie trascurate da Regione e governo, ma il sindaco stesso, con la sua maggioranza traballante, continua a rifuggire dalle proprie responsabilità. Noi ci chiediamo dove si trovi il coraggio di lamentarsi degli altri di fronte a dei risultati personali che sono sotto gli occhi di tutti.

La città e i cittadini devono avere risposte dalla pubblica amministrazione per livelli di competenza e non è accettabile un'amministrazione locale costantemente dedita alla lamentazione, che non si occupa di spendere i fondi nelle proprie casse trascorrendo il tempo a fare scaricabarile su tutto.


Valga per tutti l'esempio della manifestazione degli albergatori, dove il sindaco si è presentato dicendo di essere uno di loro per poi leggere sul giornale che il Comune stanga la categoria sulla Tari invitandola a rivolgersi alla commissione tributaria. Non è accettabile non aver ancora stabilito come gestire i ristori del 2020 fermi nelle casse comunali.

Riteniamo che per questa amministrazione e per l consiglieri che la sostengono sia arrivato il momento della verità, smettendola con il vittimismo e iniziando ad amministrare".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




16/2/2021 - 18:53

AUTORE:
Simo

Condivido appieno le parole di Eli, anch'io da tempo non abito più a Montecatini ma mi ricordo di quando a febbraio chiudevano tutti i cantieri presenti in città e si iniziava a preparare le strade, gli alberghi e gli stabilimenti per la "stagione".
Veniva "tirato tutto a lucido" le aiuole riempite di fiori che venivano poi via via cambiati in base alla stagione o se si rovinavano, c erano i giardinieri del comune e quelli delle terme.
Le strade pulite ed i marciapiedi percorribili.
Ormai di tutto questo è rimasto ben poco (niente) e quando lo racconto ai miei figli sembra che gli racconti le favole come quando erano piccoli.
Vengo poco a Montecatini, non la riconosco, non è più la "Mia Montecatini.

15/2/2021 - 12:38

AUTORE:
Eli

Sono una ex cittadina, nata a Montecatini e li residente fino al 2004, e che ha visto, dagli anni '80, quando ero ancora una ragazzina, il lento tracollo di una cittadina fiorente e conosciuta in tutto il mondo per le sue bellissime Terme!...
Le amministrazioni comunali che si sono succedute da allora in poi non hanno fatto altro che lucrare il lucrabile, svuotare gli enti che reggevano il sistema, e continuare nell'opera di distruzione, lenta e continua. Le Terme, bellissime, con le opere di Chini, tutte in stile Liberty, ridotte o quasi ad ammassi di vecchi ruderi senza senso.
Lavori iniziati e mai conclusi, la Pineta ridotta ad una prateria secca e desolata, aiuole incolte e senza fiori. Il degrado del Centro, che è sotto gli occhi di tutti, con persone che si aggirano, nella bella stagione, indossando "tenute" da spiaggia, come se fossimo a Viareggio! ...Mi ricordo mia madre, che negli anni '70, mi faceva cambiare, perchè, così diceva: in Centro si va vestiti bene!
Addirittura, qualche anno fa parcheggiando vicino alla mia vecchia abitazione, ho scoperto che tutti i bellissimi pini di Via Cadorna, che avevano sempre dato ombra e pinoli, erano stati orrendamente tagliati per far posto a delle piante che in quel contesto non c'entravano niente!
...Che nostalgia, e che depressione!...Ma davvero è così difficile riuscire a far rialzare un po la testa a Montecatini e farla tornare, non dico quella degli anni '60, cosa impossibile, ma almeno una cittadina in cui una persona ha piacere di venire per le Terme e per rilassarsi.
Perchè i soldi, che ci sono, non vengono usati per rimettere in sesto gli edifici e ridare lustro?
Forse non ne beneficerebbero tutti?
...La nuova amministrazione prometteva che "il vento era cambiato"!, ma per ora mi sembra che sia lo stesso vecchio e stantio di sempre.