Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 11:05 - 26/5/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ieri sera si è svolto il confronto fra i candidati alla carica di Sindaco di Montecatini Terme. Come tutti gli incontri del genere non ci si poteva aspettare un autentico chiarimento programmatico delle .....
BASKET

Il Cda di A.S. Pistoia Basket 2000 Srl prende atto della lettera di dimissioni del vicepresidente Francesco Giuseppe Cioffi e lo ringrazia per il lavoro svolto in questi anni al fianco della società con passione e senso di appartenenza.

PODISMO

La Silvano Fedi prosegue nel proprio magic moment, confermandosi protagonista sulle strade del podismo toscano.

BASKET

Si è tenuta nella serata di lunedì 20 maggio, la festa di fine stagione per società, squadra e staff tecnico dell’A.S. Estra Pistoia Basket 2000 che, lo scorso venerdì, ha chiuso il proprio campionato dopo aver perso gara-3 dei quarti di finale playoff UnipolSai Lba contro la Germani Brescia.

BASKET

I giovani biancorossi guidati in panchina da coach Eduardo Perrotta, hanno ottenuto tre sconfitte in altrettante uscite ma combattendo alla pari.

JUDO

Sabato 11 maggio si è svolto a Incisa Valdarno il "18 ° Trofeo A. Macaluso" di  judo.

RALLY

Parla “straniero”, il 41° Rally degli Abeti e dell’Abetone, terza prova della Coppa Rally di zona 7, corso in questo week end abbracciato dal rigoglioso verde della Montagna Pistoiese.

CALCIO

Dopo sette lungi anni di interruzione torna per volontà dell’assessore allo sport Fulvio Rosellini, il Torneo dei Rioni a Ponte Buggianese.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket comunica che, in occasione della gara-2 dei quarti di finale Playoff UnipolSai Lba, il play-guardia Lorenzo Saccaggi ha raggiunto un traguardo molto importante all’interno della storia del club. 

none_o

60 scatti fotografici dell’antropologo e fotografo Marco Aime.

none_o

Nei locali della galleria d'arte Casa Venio in piazza IV Martiri una originale mostra di pittura e scultura.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo maggio 2024

L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
Skillman. eu Secretariat offre un contratto di lavoro dipendente .....
none_o
Centinaia di pesci morti lungo il torrente Cessana, Consorzio: "Attendiamo analisi Arpat"

6/7/2018 - 18:39

BUGGIANO - Centinaia di pesci morti e corso dell’acqua quasi completamente ostruito: lo sfalcio dell’erba lungo il torrente Cessana, nel tratto di Borgo a Buggiano, ha provocato qualche incidente. Non tutto è andato nel verso giusto e, forse per incuria e superficialità della ditta che si è occupata dei lavori, gli abitanti del posto hanno trovato ad attenderli una brutta sorpresa. 
 
I resti del taglio alla vegetazione, infatti, sono stati lasciati all’interno del corso d’acqua, già di portata ridotta per le scarse piogge del periodo estivo. L’intervento era assolutamente necessario, vista l’erba alta che quasi impediva il transito sul percorso pedonale e il rischio idraulico dovuto alla vegetazione fitta. Ma il risultato dell’intervento è stato una sorta di “tappo” che ha diminuito ulteriormente il deflusso e, aumentando la temperatura dell’acqua, è stato probabilmente fatale per i pesci. 
 
I lavori sono stati svolti nei giorni scorsi su appalto del Consorzio di bonifica. I responsabili del Consorzio, interpellati da Valdinievole Oggi, hanno ammesso che qualcosa potrebbe essere andato storto: “Siamo già intervenuti per rimuovere l’erba che aveva creato il problema. Ma non escludiamo che la morte dei pesci possa essere stata anche provocata da una serie di concause. Le analisi di Arpat faranno chiarezza su questo punto”.
 
In ogni caso, secondo il Consorzio la procedura è stata eseguita in modo corretto: “Parleremo con la ditta che ha svolto le operazioni - ci hanno detto - e imporremo una cautela maggiore. Forniamo sempre indicazioni molto precise, la nostra priorità è evitare esondazioni provocate dalla scarsa manutenzione. Siamo dispiaciuti, ma d’altra parte su quasi 5000 chilometri di territorio è un inconveniente che può capitare”. 
 
La speranza a questo punto è che, qualunque siano le cause, la fauna non subisca danni ulteriori rispetto a quelli che ha già dovuto sopportare.

 

di Giacomo Ghilardi

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




7/7/2018 - 12:43

AUTORE:
roberto ferroni

Non so se la ditta che ha eseguito questo intervento sia la stessa che ha operato nella mia strada, lasciando l'erba tagliata nel fosso ed ostruendo il tubo sotto il passaggio carrabile per l'accesso al terreno. Mi sono dovuto rivolgere al Comune che provvedesse ad eliminare lo sfalcio, portatore di due possibili pericoli, l'incendio - gli intelligentoni che buttano la cicca dal finestrino ci sono dovunque - e l'ostruzione al deflusso delle acque in caso di pioggia. Oltretutto, lasciando lo sfalcio in loco si ottiene un graduale riempimento dei fossi di scolo. Mi chiedo come mai i capitolati non prevedano anche la rimozione dello sfalcio e conseguente conferimento al centro di raccolta.

7/7/2018 - 8:32

AUTORE:
Romolo

La verità verrà a galla...con Arpat che spenderà soldi pubblici per capire i motivi che hanno portato a miglior vita 20/30?? esemplari di pesci...bene così, ma non importa gonfiare la notizie con titoli eclatanti...centinaia di pesci...; il compito del giornalista è fare cronaca, senza alterare la notizia a seconda di come tira il vento...questo modo di fare giornalismo rispecchia la nostra attuale Società...non se ne esce...sich!!