Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 03:05 - 28/5/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ieri sera si è svolto il confronto fra i candidati alla carica di Sindaco di Montecatini Terme. Come tutti gli incontri del genere non ci si poteva aspettare un autentico chiarimento programmatico delle .....
TAEKWONDO

Si sono svolti domenica 19 maggio a Prato nel plesso sportivo di Maliseti i Campionati toscani taekwondo 2024 di combattimento.

BASKET

Il Cda di A.S. Pistoia Basket 2000 Srl prende atto della lettera di dimissioni del vicepresidente Francesco Giuseppe Cioffi e lo ringrazia per il lavoro svolto in questi anni al fianco della società con passione e senso di appartenenza.

PODISMO

La Silvano Fedi prosegue nel proprio magic moment, confermandosi protagonista sulle strade del podismo toscano.

BASKET

Si è tenuta nella serata di lunedì 20 maggio, la festa di fine stagione per società, squadra e staff tecnico dell’A.S. Estra Pistoia Basket 2000 che, lo scorso venerdì, ha chiuso il proprio campionato dopo aver perso gara-3 dei quarti di finale playoff UnipolSai Lba contro la Germani Brescia.

BASKET

I giovani biancorossi guidati in panchina da coach Eduardo Perrotta, hanno ottenuto tre sconfitte in altrettante uscite ma combattendo alla pari.

JUDO

Sabato 11 maggio si è svolto a Incisa Valdarno il "18 ° Trofeo A. Macaluso" di  judo.

RALLY

Parla “straniero”, il 41° Rally degli Abeti e dell’Abetone, terza prova della Coppa Rally di zona 7, corso in questo week end abbracciato dal rigoglioso verde della Montagna Pistoiese.

CALCIO

Dopo sette lungi anni di interruzione torna per volontà dell’assessore allo sport Fulvio Rosellini, il Torneo dei Rioni a Ponte Buggianese.

none_o

Il libro è stato presentato dall’autore giovedì 16 maggio alle 17 a Palazzo Strozzi Sacrati in piazza Duomo a Firenze.

none_o

60 scatti fotografici dell’antropologo e fotografo Marco Aime.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo maggio 2024

L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
Skillman. eu Secretariat offre un contratto di lavoro dipendente .....
LARCIANO
Primo incontro coi cittadini per "Impegno Comune": "Area verde e strutture sportive a Castelmartini"

13/5/2014 - 23:35

Lunedì, presso il circolo Arci di Castelmartini, si è svolto il primo incontro tra la lista “Impegno Comune”, che sostiene il candidato sindaco Pappalardo Antonio, e la cittadinanza. I cittadini della frazione hanno partecipato alla serata rivolgendo domane e mostrando interesse per le proposte presentate.
 
Come primo punto il sindaco ha presentato la sua rinnovata lista, composta da un’elevata percentuale femminile, tanti volti nuovi e giovani. “Impegno comune”- afferma Antonio Pappalardo, candidato e sindaco uscente – nasce dalla volontà di rinnovarsi e migliorarsi mettendo tutto il proprio impegno in questo nuovo percorso”.

 

Durante la serata, la squadra ha ribadito che il nuovo gruppo  vuole alle proprie basi una compagine unita e consapevole delle proprie scelte, un gruppo che si assuma la responsabilità di ciò che fa e che non fa e che agisca sempre nell’interesse comune. Dopo una prima presentazione, il candidato sindaco ha proseguito illustrando i macro-punti del nuovo programma e soffermandosi più dettagliatamente sulle questioni di interesse della  frazione. 

 

Argomento principe della serata è stato senza dubbio la proposta di pianificazione urbanistica. La cittadinanza ha avuto modo di vedere con i propri occhi l’intero progetto urbanistico, frutto di un lavoro quinquennale da parte di tutta la giunta. Nel progetto sono state presentate alcune ipotesi di modifica alla viabilità, come ad esempio la creazione di una variante della via Francesca o il prolungamento di via Carlo Alberto dalla Chiesa. Si evidenzia comunque come vi sia la necessità di una più assidua manutenzione del manto stradale prevalentemente in alcune aree del paese, manutenzione ad oggi bloccata per mancanza di risorse.


Grande punto di interesse è la questione Pip. Il programma ipotizza in merito, l’ampliamento di tali zone e l’eventuale creazione di un Pip 3 che sia quanto più adiacente o comunque collegato con le zone di Pip1 e Pip2  già esistenti. Si è pensato inoltre ad una zona Pip cantieri, ovvero un’area adibita a rimessa dove poter trasferire e depositare eventuali materiali edili o macchinari al fine di liberare spazi attualmente presenti in zone abitate e poterne permettere una riqualificazione che valorizzi l’area e le strutture adiacenti. Castelmartini è inoltre interessata da un progetto che fonda la sua nascita sulla necessità di aggregazione, sul sentimento di comunità.

 

Da questo sentimento comune prende vita la volontà di creare in questa zona, un’area verde dove inserire strutture sportive o punti di ritrovo per donare alla frazione un punto di aggregazione per ogni fascia di età. All’interno di tale progetto non poteva certamente mancare la questione del campo da calcio che potrà essere potenziato nella sua attuale posizione o incluso in quello che potrà essere in nuovo centro aggregativo. In ogni caso, la lista ha evidenziato che eventuali passi in tal senso saranno comunque condivisi, dibattuti ed eventualmente modificati in base a quelle che sono le esigenze dei cittadini.


Durante la serata sono stati poi toccati argomenti di interesse comune come il recupero della biblioteca comunale o la metanizzazione della frazione di Cecina. Non sono mancati interventi e domande da parte dei cittadini, che hanno anche avanzato le proprie proposte per il miglioramento della frazione.


Il prossimo appuntamento per la lista è fissato al circolo arci “Case Lotti” venerdì 16 maggio alle  21 in via Cecinese 1061. Mercoledi 14 alle ore 21, invece, si svolgerà presso la sala polivalente “Il Progresso” una serata organizzata da Confcommercio, durante la quale i cittadini avranno modo di vedere i tre candidati sindaco a confronto.

Fonte: Impegno Comune
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




17/5/2014 - 15:53

AUTORE:
un gruppo di cittadini che pensano

Siamo pienamente d'accordo con quanto scritto qui da
Giuseppe Di Vita, ex capogruppo lista Uniti per Larciano e iscritto al Pd, interviene per fare un bilancio finale della sua quinquennale esperienza amministrativa.

"Tra pochi giorni avremo le elezioni amministrative, a Larciano come in gran parte d’Italia. Sono reduce da un quinquennio deludente con la lista Uniti per Larciano.

Varie volte in questi anni l’attuale amministrazione si è dimenticata del valore di alcuni temi sensibili della cultura laica e, soprattutto, del ruolo della politica. Ad esempio, ho visto trattare il Padule e il suo attuale assetto, con l’associazione che lo gestisce con una competenza riconosciuta da tutti fuori i confini comunali, come un fardello. Magari, arrivando al paradosso di astenersi davanti ai bilanci in attivo del Crdp mentre altri sindaci, pur sempre del Pd, li approvano. E dimenticando che in questi anni la gran parte del denaro pubblico transitato (ben oltre un milione di euro) da Larciano è dovuto a finanziamenti europei su parchi e aree protette, cioè al Padule.

Ho visto gli stessi amministratori descrivere con sospetto l’unione dei Comuni, perché timorosi di una futura fusione tra realtà omogenee, come nel caso di Larciano e Lamporecchio. Dimenticando che in regime di lotta agli sprechi una fusione tra due comuni come i nostri può produrre probabili costi inferiori di almeno 500mila euro in un quinquennio, solo grazie ai risparmi che si ottengono avendo un sindaco e alcuni assessori in meno. Senza parlare dei risparmi in termini di efficienza e miglioramento della macchina comunale. Francamente, sembra che il Pd di Larciano sia molto diverso da quello nazionale del segretario Renzi.

E’ singolare che la lista Uniti per Larciano non esista più adesso, mentre tre mesi fa quando lo dicevano la maggioranza delle consigliere/i della lista stessa furono minacciati di espulsione dal partito. E’ singolare che nessuno dei consiglieri iscritti al Pd in quella lista (Uniti per Larciano) sia stato riconfermato, fatta eccezione per un consigliere/assessore e per il sindaco. Cioè il capolista. Non uno sprovveduto inesperto, visto che vanta un “curriculum” di tutto rispetto: oltre 20 anni di presenza in consiglio comunale a Larciano, di cui 10 da vicesindaco e 5 da sindaco.

E la democrazia interna al Pd larcianese? Tutti i consiglieri non riconfermati al congresso locale si erano opposti al segretario che ha vinto. Lo ritenevano inadeguato, incompatibile a svolgere il doppio ruolo di segretario del Pd e dipendente comunale con incarichi in materie rilevanti. Così, “il partito” ha deciso che nessun membro della minoranza interna faccia parte della nuova lista di candidati: esempio di democrazia degna del partito comunista sovietico (al tempo si definivano “purghe”).

Nondimeno, abbiamo grandi speranze che il Pd vinca. Alle europee. Grazie alla scossa che Renzi sta cercando di dare al Paese e al partito, pur con mille difficoltà oggettive e mille resistenze. A Larciano, invece? Da cittadino, sempre fedele e coerente con gli ideali del Pd, viene in mente una sola parola: Cambiare".

15/5/2014 - 15:50

AUTORE:
luigi

in pratica sono più i "neopolitici" folgorati dalla passione che i votanti

14/5/2014 - 15:53

AUTORE:
Enverino

Tolti i candidati e la clack (per gli ignoranti, si tratta dei sostenitori che si spostano di luogo in luogo ad applaudire) c'erano 4 gatti, anzi 3 per la precisione...
Grandi assemblee..