Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 13:03 - 02/3/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Esiste per me una domanda che occorrerebbe fare per sapere chi hai davanti .

A seconda della risposta , puoi confrontarti , o tirar di lungo perché perdi il tuo tempo .

La domanda è :

Quanti .....
SCHERMA

La Scherma Pistoia – Chianti Banca torna sul tetto d’Europa grazie al proprio alfiere Fabio Mastromarino.

ATLETICA

L’Atletica Pistoia si conferma tra le grandi realtà master italiane. Ai Campionati italiani individuali indoor master, tenutisi al Pala Casali di Ancona, la società pistoiese ha conquistato 3 medaglie d’oro, 12 d’argento e 9 di bronzo; quinto posto tra le donne e tredicesimo fra gli uomini.

TIRO A SEGNO

La sezione di Tsn pisana, sprovvista momentaneamente dell’impianto di Bersaglio mobile, ha chiesto e ottenuto solo per questa disciplina la collaborazione del Tiro a segno nazionale di Pescia.

CALCIO

Importante riconoscimento consegnato dal presidente Alessandro Dami ad Andrea Guarisa.

BASKET

Non si ferma la corsa della Butera Clinic Nico Basket, che centra il tredicesimo successo consecutivo in trasferta contro Academy Spezia, con il risultato di 48-73.

RALLY

Era tra i più attesi, al circuito di Pomposa (Ferrara), dopo la performance dello scorso dicembre, per la prima prova del Campionato “Race in Circuit” 2024, disputata nel fine settimana passato ed una volta in gara ha confermato le aspettative.

BASKET

Due vittorie, nello scorso weekend, per le formazioni giovanili della Butera Clinic Nico Basket.

BASKET

Dodicesima vittoria consecutiva per la Butera Clinic Nico Basket, che riesce a espugnare un campo ostico come quello di Prato, con il risultato di 56-62.

none_o

Inaugura sabato 2 marzo, presso la galleria del Centro* Montecatini.

none_o

La mostra “Vecchi posti di provincia" è una raccolta di circa quaranta acquerelli.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo marzo 2024 

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
Skillman. eu Secretariat offre un contratto di lavoro dipendente .....
PROVINCIA
Assolavaggisti contro il dilagante abusivismo nel settore, la presidente Innocenti: «Sindaci vigilino sul territorio»

1/12/2023 - 19:16

Dilagante abusivismo nel nostro territorio nel settore del car wash: per questo Assolavaggisti Confesercenti ha scritto una lettera a tutte le amministrazioni comunali della provincia di Pistoia per chiedere una maggiore attenzione su questi preoccupanti aspetti.
 
«Il tema dell’abusivismo - dice la presidente provinciale e nazionale di Assolavaggisti Roberta Innocenti, titolare di un impianto a Buggiano, aperto dalla famiglia nel 1978 e in cui lei è impegnata fin dal 1990 (in foto) - sta determinando grande preoccupazione nella nostra categoria. Da anni l’associazione è impegnata a combattere questo fenomeno che ormai si è esteso anche nel nostro territorio, dove sono sorti in maniera esponenziale lavaggi “artigianali”, spesso posti sotto palazzi o all’interno di distributori sprovvisti di gestore».
 
Si pensi che in Italia i lavaggi regolari (ovvero in possesso dell’Aua, Autorizzazione unica ambientale) sono 12.000, con un’occupazione di circa 50mila persone. Ma a fronte di questi ve ne sono altri 10mila irregolari, privi di Aua come previsto dal decreto legge 152/2006, che definisce gli scarichi degli autolavaggi acque reflue industriali e come tali devono essere trattate, ossia depurate, e non versate nelle fognature pubbliche (come inevitabilmente accade in queste circostanze), in quanto contenenti oli minerali, sostanze chimiche e particelle di vernice che si possono staccare dalle auto, oltre alla presenza di altre sostanze come tensioattivi, prodotti chimici, detergenti e altri prodotti inquinanti, anche derivanti da acque meteoriche di prima pioggia e di lavaggio delle aree. Inoltre in questo tipo di autolavaggi viene spesso utilizzata l’acqua potabile, sebbene in Toscana ne sia vietato l’utilizzo per tale scopo dalla legge regionale 29 del 2008.


«A questi elementi già di per sé gravi - dice ancora Innocenti - si aggiunge il fatto che in questi piccoli lavaggi spesso non sono osservate le norme relative alla sicurezza nei luoghi di lavoro, o manodopera straniera talvolta senza permesso di soggiorno, con turni lavorativi massacranti sette giorni su sette e senza un adeguato contratto. Si stima, a livello nazionale, un esercito tra i 15 e i 20mila lavoratori irregolari, con una evasione contributiva stimata in decine di milioni di euro l’anno. Inoltre è emerso in varie occasioni durante le indagini dei carabinieri che questo fenomeno è gestito come una vera e propria organizzazione criminale facente capo a dei “caporali”, che controllano più di un impianto dove vengono applicate tariffe così basse da rendere evidente il non totale rispetto delle leggi in materia di tutela dei lavoratori, sicurezza, ambiente e fisco».


Per questo Assolavaggisti Confesercenti chiede alle autorità competenti, in particolar modo ai sindaci, una attenta vigilanza sul loro territorio affinché vengano rispettate tutte le normative in essere e quindi che l’attività di autolavaggio sia vincolata al rilascio preventivo dell’Aua e non che possano essere in alcun modo autorizzate con una semplice Scia.

Fonte: Confesercenti
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: