Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 02:02 - 21/2/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

E allora affrettati .
Prima vai . prima respiriamo
Respireranno , i poveri , i gay , le lesbiche , gli immigrati , quelli che non hanno che dei cartoni su cui dormire , i genitori rinchiusi nei .....
BASKET

Undicesima vittoria consecutiva per la Butera Clinic Nico Basket che supera, non senza pochi problemi, il Costone Siena.

RALLY

E’ stata decisamente di spessore, la prima uscita stagionale di Pavel Group, nel fine settimana passato, alla prima edizione del “Tuscany Rally”, in provincia di Siena.

PADEL

Oltre quattro ore di competizione ininterrotta con il numero massimo di coppie pronte ad affrontare i due tabelloni e portarsi a casa importanti premi in palio per la 1° “Coppa Carnevale”.

BOXE

Si avvicina la data in vista dei campionati regionali schoolboy e junior, il 24/25 febbraio a Lucca, dove parteciperà Emanuele Ammazzini junior 70 kg in forza alla boxe Giuliano allenato dal maestro Massimo Bosio di Ponte Buggianese.

JUDO

Domenica 18 febbraio si è svolto a  Camaiore il “21° Memoraial Marino Lorenzoni“, gara interregionale di judo riservata alle categorie bambini, ragazzi e fanciulli.

RALLY

È già partita a ritmi serrati la stagione 2024 di Motorzone Asd, protagonista in campo gara e nell'organizzazione del pranzo sociale, svoltosi domenica 11 febbraio.

SCHERMA

Festa doppia in casa Scherma Pistoia. Nel giorno del rinnovo del prestigioso abbinamento pubblicitario con Chianti Banca, arriva la bella notizia della convocazione di Fabio Mastromarino per i campionati europei under 20 che si svolgeranno a fine mese a Napoli.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 comunica con grande soddisfazione che, al termine dell’avventura per la Frecciarossa Final Eight, Carl Wheatle raggiungerà la propria Nazionale per rispondere alla convocazione con la maglia della Gran Bretagna.

none_o

Prenderà il via giovedì 22 febbraio il programma di iniziative Primavera al museo 2024.

none_o

Rubrica "Raccontami un libro" – Consigli di lettura di Valentina

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Il primo gustoso di febbraio.

L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
Skillman. eu Secretariat offre un contratto di lavoro dipendente .....
LAMPORECCHIO
Mozione di Bechini (sinistra) per una moratoria sull'acqua

9/12/2010 - 7:07

COMUNICATO STAMPA

 

LAMPORECCHIO Oltre un milione e quattrocentomila donne e uomini di questo Paese (di cui ben 10.000 pistoiesi) hanno firmato i tre quesiti referendari promossi dal Forum italiano dei Movimenti per l’acqua e da una grandissima coalizione sociale raccolta nel Comitato Promotore. Hanno posto la loro firma perché hanno capito che la battaglia per l’acqua pubblica è una battaglia di civiltà, per la tutela e l’accesso universale ad un bene comune quale l’acqua. Concetti incompatibili con ogni forma di privatizzazione e di consegna al mercato di un bene essenziale alla vita. Con la loro firma, quelle persone hanno posto in discussione tutta la normativa attualmente vigente in tema di gestione del servizio idrico, a partire dal "decreto Ronchi" che ne vuole rendere definitiva la privatizzazione. Oggi c’è chi sta provando a invalidare questo grande movimento con le solite manovre di palazzo concertate tra casta politica e "nomenclatura" burocratica che non vogliono questo referendum. Non si capisce perché 1.400.000 cittadini italiani debbano essere scippati di un loro diritto democratico. Quello di un confronto ampio e di una decisione di popolo come è un referendum.

Per questo abbiamo avanzato una proposta di deliberazione al Consiglio Comunale di Lamporecchio (anche per rispetto ai cittadini di Lamporecchio che hanno chiesto con la propria firma un atto di democrazia diretta) con cui si approva la richiesta di MORATORIA sulle scadenze previste dal "decreto Ronchi" e sulla normativa di soppressione delle Autorità d’Ambito territoriale.

Sarà rispettata la volontà di 1.400.000 persone?

ivano bechini

Consigliere comunale

SINISTRA PER LAMPORECCHIO

 

 

ECCO LA MOZIONE

 

il Consiglio Comunale

Vista la propria Deliberazione n° 89 del 19.11.2009 con cui ha dichiarato:

il diritto umano all'acqua, ossia l’accesso all’acqua come diritto di tutti gli individui, universale, indivisibile e inalienabile;

il principio della proprietà e della gestione pubblica del servizio idrico integrato e quello che tutte le acque, superficiali e sotterranee, anche se non estratte dal sottosuolo, sono pubbliche e costituiscono una risorsa da utilizzare secondo criteri di solidarietà;

il servizio idrico integrato come servizio pubblico locale che non ha rilevanza economica e comunque mai finalizzabile a scopo di lucro, la cui gestione va attuata attraverso gli artt. 31 e 114 del d. lgs. 267/2000;

Considerato che oltre un milione e quattrocentomila cittadini italiani hanno firmato i tre quesiti referendari promossi dal Forum italiano dei Movimenti per l’acqua e da una grandissima coalizione sociale raccolta nel Comitato Promotore e anche nel nostro territorio sono state raccolte numerose firme;

Ritenuto che i referendum per l’acqua costituiscono un’insostituibile occasione per l’apertura di una grande discussione in tutto il Paese su un tema che è di stretta attualità in tutto il pianeta. Dalla Bolivia alla Francia, dal Brasile al Belgio, in tutti i Paesi sono in atto mobilitazioni e conflitti tra chi si batte per la gestione pubblica e partecipativa dell’acqua e chi vuole consegnarla ai capitali finanziari delle grandi multinazionali.

Ricordato che la stessa Assemblea delle Nazioni Unite, ha riconosciuto quest’anno - con il voto favorevole del Governo italiano- che "l’acqua potabile è un diritto fondamentale, essenziale per il pieno godimento del diritto alla vita e di tutti i diritti dell’uomo" ed ha rivolto l’invito agli Stati ed alle Organizzazioni internazionali a fornire tutte le risorse finanziarie.

Valutato che i cittadini hanno posto la loro firma perché la battaglia per l’acqua pubblica è una battaglia di civiltà, per la tutela e l’accesso universale ad un bene comune. Concetti incompatibili con ogni forma di privatizzazione e di consegna al mercato di un bene essenziale alla vita.

Considerato inoltre che con la loro firma, quelle donne e quegli uomini hanno posto in discussione tutta la normativa attualmente vigente in tema di gestione del servizio idrico, a partire dal "decreto Ronchi" che ne vuole rendere definitiva la privatizzazione ed hanno posto un’imprescindibile questione di democrazia: sulla gestione di un bene essenziale alla vita, la decisione non può essere delegata ad alcuno ma deve appartenere a tutti attraverso il referendum.

Tenuto conto che le scadenze imposte dall’art. 23 bis della Legge n. 133/2008 e successive modificazioni, (31 dicembre 2010 in alcune situazioni e 31 dicembre 2011 per altre), e quelle previste dalla Legge 42/2010 sulla soppressione delle A.ATO, come organi di decisione da parte dei Comuni sui modelli di affidamento, rischiano di far accelerare i processi di privatizzazione in corso e vanno di conseguenza posticipate a dopo il referendum;

Valutata la necessità dell’approvazione, comunque entro il 31.12.2010, di un provvedimento di MORATORIA sulle scadenze previste dal "decreto Ronchi" e sulla normativa di soppressione delle Autorità d’Ambito territoriale al fine di fermare tutte quelle iniziative che predispongono l’ingresso dei privati nelle società, l’ulteriore aumento delle loro quote di capitale e tutte le manovre societarie di inglobamento dei grandi gestori nei confronti delle gestioni pubbliche;

 

IL CONSIGLIO COMUNALE DI LAMPORECCHIO

Si fa interprete e promotore presso gli organi competenti entro il 31.12.2010, di un provvedimento di MORATORIA sulle scadenze previste dal "decreto Ronchi" e si favorisca l’apertura di una grande discussione in tutto il territorio, con una informazione seria e documentata.

Invita il Sindaco del Comune di Lamporecchio a sostenere e promuovere tutte le possibili iniziative a sostegno della proposta in oggetto

 

Il Consigliere comunale ivano bechini

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: