Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 21:06 - 22/6/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ho l impressione che vi sia successo quello che avevo previsto da tempo
BASKET

Fabo Herons Montecatini ha il piacere di annunciare l'ingaggio dell’ala Nicola Mastrangelo.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 comunica di aver raggiunto, nella giornata odierna, l’accordo per la rescissione consensuale del contratto con coach Nicola Brienza.

PICKLEBALL

Il 22 e 23 giugno, presso Sport Village Toscana, si terrà l'evento dal titolo 'Finale nazionale pickleball Msp Italia', alla sua prima edizione, presso gli impianti sportivi di via del Bruceto.

PODISMO

Ancora una Silvano Fedi protagonista nelle corse di questo fine settimana. 

BASKET

Il progetto, fortemente voluto da tutta la dirigenza Herons, e da tutte le società allo stesso partecipanti, parte con il massimo entusiasmo e con due obiettivi principali da realizzare.

PODISMO

Con la perfetta organizzazione del gruppo podistico Trekking e camminate Croce Oro in collaborazione con il gruppo donatori sangue Avis di Montale si è corsa nella località al confine con la provincia di Prato la gara podistica competitiva ‘’Sudatina Montalese 2024’’.

RALLY

Dimensione Corse è ancora protagonista. La scuderia pistoiese si è elevata nel confronto a squadre espresso dal Rally di Reggello, appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 7.

CALCIO

Prenderà il via sabato 22 giugno prossimo il Torneo dei Rioni del comune di Serravalle Pistoiese che, come ogni anno, gode del patrocinio del Comune.

none_o

Si inaugura sabato 22 giugno alle 18 la mostra “Giallo incanto – Tour 1960; Undici artisti per Gastone Nencini”.

none_o

Raccontami un libro, di Ilaria Cecchi.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Teste di mazzancolle in pasta

Se avete Perdite occulte sulle vostre tubazioni, abbiamo sempre .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
none_o
Valentina Luccioli torna a raccontare i libri dopo le vacanze

12/9/2023 - 11:22

Cari lettori, avete trascorso delle vacanze serene? Avete trovato il tempo per seguire qualche nostro consiglio di lettura? E soprattutto avete scovato qualche testo interessante?

 

Per quanto mi riguarda, ho letto molto come al solito, rifugiandomi negli autori che amo ma anche introducendomi in territori sconosciuti. E mentre provavo a pensare con quale titolo avrei potuto riprendere questa rubrica, mi sono trovata a terminare, proprio sabato scorso, "Passami il sale" di Clara Sereni; che forse non è niente di eccezionale (personalmente ho amato di più altre sue opere, se vi ricordate in passato vi avevo proposto "Via Ripetta 155"), però, però...


Secondo me questa autrice merita sempre: figlia del senatore Sereni (già fondatore del Pci), ha sempre frequentato intellettuali, scrittori, personalità di spicco e personaggi politici; Giorgio Napolitano era un amico di famiglia. E frequentato le istituzioni con la dignità che l'ha sempre contraddistinta, sempre con lo sguardo rivolto ai più deboli, agli emarginati, alle donne.


Clara è stata una donna dalla vita a mosaico, costruita a tessere mal tagliate (come afferma lei stessa nel suo famoso "Casalinghitudine"), che sapeva accogliere, ascoltare, che era capace di mettere gli altri a proprio agio; una scrittrice dalla mente lungimirante e dall'intelligenza acuta, sempre disponibile, sempre accorta.


La troverete così in questo testo, attenta ai progetti, a seguire i suoi impegni con responsabilità e con tanta, troppa dignità; una donna vicesindaco che non sa tacere di fronte alle ingiustizie, che si dilania l'animo quando si trova impossibilitata a soddisfare i bisogni di chi bisognoso lo è veramente.


Clara Sereni fu vicesindaco dal 1995 al 1997 a Perugia, la sua città, dove viveva con il marito e con Matteo, un figlio disabile. In questo libro ci parla della sua elezione, del suo entusiasmo, dei ritmi serrati delle sue settimane in balia di consigli comunicali, di tante cose taciute, di una famiglia da gestire e dei numerosi ruoli che una donna che decide di fare politica deve rivestire. E poi troverete la cucina che, come in "Casalinghitudine", riempie gli spazi, trova assonanze, dona respiro e ristoro.


In questo diario la Sereni non si innalza, non si loda, anzi denuncia più facilmente le sue disfatte delle sue vittorie. Ma inevitabilmente vince: la sua figura di donna dignitosa, delicata e profonda domina dappertutto; la sua umanità impregna ogni pagina e insegna, come sempre, molto a chi vuole imparare.


Cercate i libri di Clara Sereni, leggeteli; non ne sarete delusi. Buona settimana cari amici, il nostro prossimo appuntamente è martedì prossimo con Ilaria. Non potete certo mancare.

 

di Maria Valentina Luccioli

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




12/9/2023 - 16:06

AUTORE:
Alessandro

Un gioioso telegramma:
‘Saluto con piacere il ritorno di questa rubrica che Valentina cura con raffinata intelligenza.”.

12/9/2023 - 15:30

AUTORE:
Stefano Cannistrà

Ben tornata Valentina, è bello ritrovare la tua rubrica e scambiarsi commenti e riflessioni sui libri da te proposti. Devo dire che il tuo consiglio di oggi mi trova indirettamente coinvolto, in quanto perugino di adozione (vivo a Perugia da più di 30 anni). Il libro proposto, in verità non lo conosco, ma l'impegno di Clara Sereni nel sociale e nella cultura ha lasciato un segno importante nelle coscienze. Ciò che ho sempre apprezzato di lei è la sua indipendenza di pensiero, nonostante la nota militanza a sinistra. Libera dalle ideologie, questa era la sua regola intellettuale. Non si riconoscerà nei partiti politici, nel movimento del '68 e neppure nel femminismo, pur esternando profonde riflessioni su questi temi che hanno fatto la storia. E la sua produzione letteraria ne è la prova, in quanto sempre concentrata sulla famiglia, la politica e la diversità, e sulla costruzione dell'identità femminile.Per me che vivo a Perugia, Clara Sereni va ricordata anche per aver promosso (a seguito della delicata vicenda personale di suo figlio, nato con un disturbo dello spettro autistico) La Fondazione Città del Sole di cui rivestì fino al 2009 il ruolo di presidente. Fai bene,Valentina, a suggerire di leggere i suoi scritti. E' una donna da non dimenticare.

12/9/2023 - 14:26

AUTORE:
Sabrina

Bentornata Valentina con questa rubrica molto utile e interessante, che da modo di riflettere su tanti argomenti e tante situazioni. Grazie a te, alle tue recensioni ed alla tua prima e stupenda opera "O FORSE NO", romanzo inserito meritatamente nel 2020, nella decina finalista del premio intitolato proprio a Clara Sereni ed organizzato a Perugia, ho avuto modo di conoscere ciò che ha fatto nella sua vita questa autrice. Lei, oltre ad essere stata una donna di grande cultura, mi trovi d'accordo con te, quando scrivi che non si è mai arresa per combattere e lottare contro le ingiustizie in ogni ambito della sua vita e per la comunità e questi suoi bellissimi ed onesti pregi, mi danno modo di riflettere sulla tenacia per lottare per la giustizia, le cose buone ed i propri sogni. Spero di trovare questi libri che consigli e poter apprezzare così, quelle parole scritte da lei, ma non solo: sono sicura che quell'ambito premio intitolato a Lei, ti aspetta ancora in futuro con le tue opere che rimangono impresse per sempre nel cuore.
Un abbraccio.