Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 00:04 - 20/4/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Sono diversi giorni che mi capita di passare da Corso Matteotti verso le ore 18 e trovarmi fermo in fila . Succede che ogni sera due grandi bus, del prestigioso turismo internazionale che ci onora della .....
BASKET

La Fip, Federazione italiana pallacanestro, ha ufficializzato il programma completo delle finali nazionali under19 Eccellenza.

BASKET

Il Pistoia Basket ha compiuto un passo significativo nel suo percorso mirato a potenziare e rafforzare i livelli di trasparenza, legalità, correttezza e eticità che da tempo caratterizzano l’organizzazione e il funzionamento della società.

RALLY

Dal 18 aprile iscrizioni aperte all’edizione numero 41 del Rally degli Abeti e Abetone, in programma per il 18 e 19 maggio.

BASKET

Lunedì 22 aprile si celebra il “World Earth Day”, ovvero la Giornata Mondiale di sensibilizzazione sui temi legati alla salvaguardia del pianeta.

PODISMO

Domenica 14 aprile alla Prato Half Marathon la Montecatini Marathon Asd ha ottenuto il titolo di quarta squadra con più iscritti alla gara e 3 campioni toscani nelle varie categorie.

RALLY

Il 48° Trofeo Maremma ha regalato grandi soddisfazioni alla divisione sportiva dell’azienda La T Tecnica. Doppio impegno, al 48. Trofeo Maremma, anche per AutoSole 2.0.

BASKET

Mercoledì 17 aprile, ore 12, all'Auditorium dell’Antico Palazzo dei Vescovi (piazza Duomo), si terrà la presentazione della Special Edition Jersey dell’Estra Pistoia Basket in occasione del World Earth Day.

SCHERMA

Le qualificazioni regionali ai campionati italiani gold di spada hanno regalato una splendida vittoria per Sabrina Becucci (a destra nella foto) che conquista il suo primo successo nella sua nuova arma.

none_o

Fino al 18 maggio, presso la sede dell’associazione La Fenice (via Matteotti, Ponte Buggianese).

none_o

Una mostra bibliografica ricca di curiosità occupa da qualche giorno lo spazio delle teche espositive del primo piano.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Ricetta per un risotto goloso

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di aprile.

Con l’evento tenutosi oggi 22 marzo presso la filiale di Cascina .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
PISTOIA
Ungheria, la Julia cede il testimone alla Folgore: nel gruppo presenti anche i parà della pistoiese Nembo

10/8/2023 - 8:49

La Brigata Alpina “Julia”, al comando del contingente italiano schierato in Ungheria da sei mesi nell’ambito dell’operazione Nato enhanced Vigilance Activity, ha ricevuto ieri il cambio dalla Brigata paracadutisti “Folgore”.


Alla presenza del vicecomandante operativo di vertice interforze, generale di squadra aerea Nicola Lanza de Cristoforis, si è tenuta la formale cerimonia del transfer of autority che ha visto l’avvicendamento alla guida del contingente italiano in Ungheria tra il comandante cedente, tenente colonnello Massimiliano Careddu e il parigrado subentrante Salvatore Sotgiu.


Al solenne momento hanno presenziato il console italiano in Ungheria Roberto Taraddei, il comandante della “Julia” generale di Brigata Franco Del Favero, il comandante del 183° Reggimento paracadutisti “Nembo” colonnello Alessandro Vivarelli, il comandante delle forze armate di terra ungheresi Generale Gabor Lorincz e numerose autorità civili e militari locali e Nato.


Il generale Lanza de Cristoforis ha voluto sottolineare l’importante impegno profuso dalla “Julia” in questi mesi, evidenziando come lo spirito di corpo che caratterizza gli alpini sia fondamentale per affrontare sfide impegnative. Il vicecomandante del Covi, nel corso del suo intervento, ha fatto riferimento all’importanza della famiglia, pilastro fondamentale per ogni soldato impegnato a compiere al meglio il proprio lavoro. “Alpini e paracadutisti sono da sempre unità di grande prestigio dell’Esercito italiano. Anche per la “Folgore”, lo spirito di corpo è una delle basi fondamentali per poter operare nella massima efficienza. Buon prosieguo di lavoro ai “parà” che da oggi inizieranno il loro mandato in terra magiara”.


Molti i risultati addestrativi e operativi ottenuti dagli alpini della “Julia” nel corso del proprio mandato, iniziato il 13 febbraio scorso. Sono oltre centoventi le attività addestrative ed esercitative condotte in area di operazioni, ognuna delle quali condotte gomito a gomito con gli alleati ungheresi, statunitensi e croati facenti pare anch’essi del Battle group Nato.

 
Tra le esercitazioni più importanti, la “Brave Warrior” che ha visto schierati oltre 1.000 uomini e più di 300 mezzi, la “Ardent Ground” che ha visto genieri, mortaisti e artiglieri lavorare in sinergia coi colleghi ungheresi e americani. La “Jtac week” invece ha impegnato il personale della “Julia” altamente specializzato nel coordinamento di assetti ad ala fissa e rotante nella condotta di operazioni con assetti in volo come l’elicottero Mi24 “Hind”, il caccia intercettore JAS39 “Grippen” o il bombardiere americano B52. Inoltre, insieme alla polizia militare croata sono stati condotti addestramenti specifici alla scorta di convogli, al controllo e al combattimento in aree abitate.


Rilevante lo sforzo logistico sostenuto dall’Italian national support elements, la componente dedita al supporto logistico, il cui personale è stato protagonista nella realizzazione e nelle manutenzioni delle strutture campali necessarie alla vita quotidiana dei 260 alpini del contingente, oltre alle manutenzioni degli oltre 100 veicoli da combattimento di differenti tipologie.


In un momento in cui il personale della “Julia”, in particolare dell’8° Reggimento alpini, del 3° Reggimento artiglieria terrestre da Montagna, del “Piemonte” cavalleria (2°) e del 2° Reggimento genio guastatori si appresta a far rientro in Patria, il contingente su base Brigata paracadutisti “Folgore”, costituito dal 183° Reggimento paracadutisti “Nembo”, dal 185° Reggimento artiglieria paracadutisti, dal Savoia cavalleria (3°) e dall’8° Reggimento genio guastatori paracadutisti, spetta ora l’onore di rappresentare le forze armate italiane in terra magiara, nel solco tracciato dai predecessori, con attività operative e addestrative volte a rafforzare la deterrenza e la difesa sul fianco est dello spazio euro-atlantico.

Fonte: Esercito Italiano
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




12/8/2023 - 20:01

AUTORE:
Bibi

Diegundo ?
Ma la storia delle due Nembo ? Vuoi raccontarcela ?

11/8/2023 - 17:04

AUTORE:
Diegundo

Come Folgore dal cielo... Come Nembo di tempesta

11/8/2023 - 5:07

AUTORE:
Bibi

La gente trova piu' interessante polemizzare su Vicofaro, che prendere atto che le missioni di pace e schieramenti difensivi a pochi metri da una guerra sono troppo complicato per dedicarci un paio di minuti.
L art 11 della Carta , e' come l' elastico delle mutande.
La stampa poi....
Una curiosità:
quanti Pistoiesi conoscono la storia delle due Nembo?

10/8/2023 - 20:01

AUTORE:
Marco Marco

Forse ne sono a conoscenza solo gli "addetti ai lavori".
La politica estera gode di una specie di immunità verso la democrazia.

10/8/2023 - 9:27

AUTORE:
Henry

Leggo e mi domando di quanti sono a conoscenza di quanto si legge .