Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 14:07 - 24/7/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ieri passeggiando intorno casa ho notato con grande piacere che i lavori di rifacimento dei marciapiedi di Via Boccaccio sono terminati. Un bene soprattutto perché la parte intorno al "centro diurno .....
BASKET

E’ stata presentata ufficialmente questa mattina, mercoledì 24 luglio, la campagna abbonamenti 2024/25 di A.S. Estra Pistoia Basket 2000 che avrà come claim “Il più grande spettaholo”.

PODISMO

Non molte le gare disputate in questi ultimi giorni, sufficienti però per regalare altre 4 affermazioni ai podisti della Silvano Fedi (raggiunta quota 90 dal 1° gennaio).

BASKET

Siamo ancora al 23 luglio e i motori della stagione 2024/2025 si stanno già accendendo.

HOCKEY

L'importante tassello di completamento dell'Impianto di Montagnana (Hockey Stadium Andrea Bruschi) potrebbe davvero prendere forma nei prossimi mesi. Nei giorni scorsi l'Hockey Club Pistoia ha formalmente donato il progetto preliminare all'amministrazione comunale di Marliana.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 comunica di aver raggiunto un accordo, di durata biennale, con Giuseppe Valerio che sarà il secondo assistente di coach Dante Calabria.

TAEKWONDO

Dopo il Kim e liu del Nord e il Kim e Liu di Roma la società sportiva Kin Sori Taekwondo asd si conferma prima delle toscane nel taekwondo e 3 nel parataekwondo italiano.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme un altro bel sabato di sera di trotto e di festa per tutto il pubblico presente, circa 1400 presenze. 

BASKET

Si è conclusa la quinta edizione del Pistoia Basket Project Camp, il grande camp di pallacanestro organizzato dal Pistoia Basket Junior che attira sull’appennino tosco-emiliano, nello specifico a Fanano in provincia di Modena, un numero sempre più elevato di ragazzi.

none_o

Dopo Santiago di Compostela, Pistoia e Roma, l’allestimento fotografico è stato ospitato a Napoli.

none_o

Confermata anche nel 2024 la presenza dell’associazione pistoiese Culturidea sul palco del Porretta Soul Festival.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo luglio 2024.

Se avete Perdite occulte sulle vostre tubazioni, abbiamo sempre .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
 0
Sono disponibili 37 articoli in archivio:
 [1]   [2] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
Qui si discute su: si vis pacem... ma lasciate stare la guerra

AUTORE: Bob184
email: -

16/10/2023 - 8:30

Due parole in più sul principale problema di questi giorni, l’attacco di Hamas ad Israele. I palestinesi, di cui Hamas interpreta la falange largamente minoritaria anche se più avvelenata, ricordate qui da noi le Brigate Rosse e Ordine Nuovo, si sono sentiti defraudati dalle decisioni dei vincitori della IIa guerra di permettere un ulteriore insediamento di europei che avevano dovuto subire la persecuzione nazista cui si erano associate anche quelle polacche, cosacche (leggi Ukraine) e russe, tutti popoli notoriamente e violentemente anti semiti. La guerra del 1948 che gli stati arabi scatenarono e persero per impedire l’insediamento ebraico, così come gli arabi persero la guerra del kippur nonostante l’imposizione ONU su Israele di restituire alcuni territori conquistati. I palestinesi arabi, divisi 85/15 fra islamici e cristiani sono sempre stati il cuscinetto su cui battevano tutti, dall’Egitto al Kuwait, dall’Arabia Saudita all'Iran ai quali non pareva vero tenere alta la bandiera ideologica del suprematismo islamico, perpetuando l’odio verso i giudei che li avevano respinti e continuavano a respingerli. Le fazioni più estremiste, quelli che non vogliono o sanno ragionare, sanno solo urlare ed urlando si fanno sentire e magari a volte riescono, con le buone o le cattive, ad imporre il loro volere. A questo soggiacciono il 95% dei poveri abitanti di Gaza compressi fra uno stato diffidente ed una minoranza interna assatanata. Talmente fuori da ogni realtà che hanno scatenato quel dilettantesco e orrendo putiferio di una settimana fa pur sapendo che nel medio lungo termine non solo perderebbero e perderanno ma che le loro azioni peggioreranno le relazioni fra israeliani e palestinesi. In tutto questo si inserisce la propaganda della sinistra europea, aizzata da chi non vede ne capisce la contraddizione di sostenere una comunità dove i principi tanto cari alla sinistra, omosessualità, femminismo, egualitarismo sono per i palestinesi, soprattutto se islamici, anatemi da estirpare quanto e più dello Stato di Israele. In effetti le correnti azioni di Hamas rispecchiano quelle attuate da i nazisti, rastrellamenti, esecuzioni arbitrarie, discriminazione, violenza materiale e morale. Quando si dice la stupida cecità ideologica !
----------------  RISPONDI





In risposta a: Il Vangelo secondo Bibi del 27/10/2023 - 21:10
Nessun commento né stupore
AUTORE: Bibi
email: -

28/10/2023 - 11:23

Leggo con disgusto questo pezzo.
Cosa dire di persone di questo tipo ?
Nessuna offesa o commento ,potrebbe superare quanto si legge .
----------------  RISPONDI





In risposta a: Heinlein e sostituzione etnica del 27/10/2023 - 13:15
Il Vangelo secondo Bibi
AUTORE: Heinlein
email: -

27/10/2023 - 21:10

Le sue deduzioni non sono vangelo, e poco anche di quello ce ne sono molteplici versioni, vai a sape'...

Che io creda alla possibilità di una sostituzione, etnica e culturale, glielo posso confermare, ed a riprova si faccia un giretto a Birmingham.

Questo non implica né che io sia un fascista né che abbia intenzione di perseguitare qualcuno... Per me a casa sua ognuno può fare quello che più gli piace!

Non sono io ad andare a casa loro per fargli cambiare abitudini o credenze, non me ne frega proprio niente di come vivono, di cosa credono o professano, di quello che mangiano o non mangiano.

Non ho affatto cambiato idee, per me a casa sua e col suo ognuno fa quel che gli piace, se viene a casa mia le regole però le detto io!
Se non ti aggradano, giri le chiappe e vai, passi lunghi e ben distesi.

Per le altre interpretazioni con cui crede di offendermi, le posso confermare che SI, sono un razzista!

Credo infatti che le razze esistano per tutto il regno animale, del quale facciamo parte.
Credo anche che esistano le etnie, intese come gruppi culturali diversi con usi e costumi diversi.

Per le razze, essere di una o dell'altra non implica né superiorità né inferiorità, per me, solo diversità.

Per le culture, se permette (ed anche se no) preferisco la mia a quella islamica, soprattutto da quando abbiamo abbandonato il misticismo per la scienza.
E non mi vergogno per niente delle mie idee, del parere suo e di quelli come lei me ne sbatto altamente!

Semmai pensi alle sue di contraddizioni, visto che si professa liberale ma antisionista, progressista ma supporta chi le donne le lapida, pacifista ma tifoso dei terroristi!

Cominci a pensare un po' col suo immenso cervello, invece di aderire pecoronamente alle direttive del partito, che anche loro non sanno più cosa inventarsi per farsi un po' vedere... Ormai non se li fila più nessuno!

Lei è come un dodo che guarda al futuro...
----------------  RISPONDI





In risposta a: Peti e tempeste del 27/10/2023 - 9:46
Heinlein e sostituzione etnica
AUTORE: Bibi
email: -

27/10/2023 - 13:15

Rileggo il suo intervento del 25 ottobre.
Lo rilegga e la smetta di cambiare carte in tavola .
Chi teme un fatto del genere , deve tenere conto del necessario corollario che origina l espressione .
Purtroppo se dai del fascista ad un fascista , questo è orgoglioso di esserlo ma non vuole tu glielo dica altrimenti si offende .
Se chi parla di sostituzione etnica è di conseguenza un razzista , si offende poi se glielo dici.
Poveretto
----------------  RISPONDI





In risposta a: Peti e tempeste del 27/10/2023 - 9:46
Suprematista heinlein
AUTORE: Bibi
email: -

27/10/2023 - 13:04

Ella dovrebbe decidere e non fare come le frecce di un auto .
Ora si ora no come la barzelletta dei carabinieri
Se poi stamani tocca a ora no , certo che sono affari suoi .
Diciamo allora che oggi non ha paura della sostituzione etnica .
E io che mi perdo a parlare con lei rinunciando a parlare con il mio apparato idraulico .
Stia bene.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Heinlein il nazi del 26/10/2023 - 20:20
Peti e tempeste
AUTORE: Heinlein
email: -

27/10/2023 - 9:46

A parte il fatto che non ho confermato né smentito niente, e che comunque sono affari miei, le posso solo ribadire quanto già espresso in precedenza:

Lei deve avere dei deficit cognitivi e di comprensione della lingua scritta o parlata, che siano veri o simulati.

In ogni caso mi consideri pure un nazista, un affiliato al KKK o quello che vuole, il suo giudizio è un peto nella tempesta.

A proposito, ma non doveva scendere al capolinea?

Buona giornata.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Disvelato? del 26/10/2023 - 12:57
Heinlein il nazi
AUTORE: Bibi
email: -

26/10/2023 - 20:20

Veramente una conferma vergognosa .

Quando una persona conferma orgogliosamente di temere la sostituzione etnica del proprio paese , e poi si offende se gli danno del suprematista bianco , del nazifascista e del razzista vuol dire che non c'è di testa .

Prima si offendeva ed ora
invece è orgoglioso della propria posizione .

Chissà che dietro questa affermazione , questo signore non sia affiliato a qualche ki kluks klan de noiartri.

Che pena .
----------------  RISPONDI





In risposta a: Heinlein, cognato della Meloni del 25/10/2023 - 20:51
Disvelato?
AUTORE: Heinlein
email: -

26/10/2023 - 12:57

Non mi sembra aver mai fatto mistero di quello che penso, chiaramente espresso (al contrario suo) in ogni mio intervento.

Quanto alle conclusioni ed alle somiglianze, tragga pure le conclusioni che vuole.

Come si suol dire...
Non me ne pol frega' de meno.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Sorry... del 25/10/2023 - 15:32
Heinlein, cognato della Meloni
AUTORE: Bibi
email: -

25/10/2023 - 20:51

Finalmente Ella si è disvelato .

Il suo pensiero è quello del ministro dell' agricoltura .

Ossessione per la sostituzione etnica tanto cara al Nazionalsocialismo ed al PNF.

E quindi inutile proseguire.

Se le avanza un minuto , guardi i dati Istat circa la frequenza nella scuola specie primaria , di ragazzi "diversamente italiani "

Lei è un vecchio e sembra lo fosse anche da giovane .

Negli ultimi trenta anni di berlusconismo , quello che Ella teme e cioe la denatalità,niente si è fatto ed ora non possiamo fare a meno dei suoi " nemici".
Se ne faccia una ragione e non si arrabbi se avvicino le sue tesi a quelle di baffino .
Ora è una certezza
----------------  RISPONDI





In risposta a: Per Heinlein del 25/10/2023 - 10:12
Sorry...
AUTORE: Heinlein
email: -

25/10/2023 - 15:32

Mi trovo costretto a declinare nuovamente i suoi inviti, ma grazie lo stesso… Vada pure da solo.

Per il comunismo, io ci ho riflettuto e discusso spesso, anche da giovane, ed allora come adesso mi sembra sempre una imbecillità, un atteggiamento che può portare solo alla miseria globale.
L’assunto comunque non era il mio, era il loro, applicato in tutti i paesi con tale regime, ed abbiamo ben visto come sono finiti.

Per la possibilità che il mondo islamico prevalga sul nostro, non si tratta di terrore ma di sana preoccupazione: anche il più accorto e tecnologico agricoltore soccombe sotto l’attacco di semplici cavallette!

Se mai prevarranno, non lo faranno certo con la guerra, la scienza o la cultura, semplicemente con il numero e grazie alla nostra stupida accoglienza: quando avranno acquisito la cittadinanza (che già oggi alcuni idioti vorrebbero regalare) e saranno in numero sufficiente, gli basterà andare a votare per sconfiggerci con le nostre stesse norme!

Se davvero c’è un inferno, la mia pena sarà di non poter vedere la faccia di tutti i beoti che oggi li osannano, quando le donne si ritroveranno intabarrate e gli uomini costretti a stare a chiappe all’aria varie volte al giorno…

Infine, pontificare significa “assumere, parlando, un atteggiamento autoritario, solenne, pieno di sussiego, presumendo di dire cose di grande e indiscussa importanza” quindi mi sembra un atteggiamento più consono al suo stile (sussiego escluso).

Io mi limito a farle notare le dabbenaggini che scrive.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Rompere o discutere? del 24/10/2023 - 23:44
Per Heinlein
AUTORE: Bibi
email: -

25/10/2023 - 10:12

Rinnovo il mio invito.
Per chi è pieno di sé l esplosione è all angolo .
La confusione fra fariseismo ed imbecillità mi ricorda l ANTICOMUNISMO di quando era ragazzino .
Se sei comunista , rinuncia a possedere qualsiasi cosa e mettilo a disposizione di tutti .
Nessuno , tipo te , rifletteva della idiozia dell' assunto .
Infatti non si trattava di comunismo , ma di Vangelo Cristiano .

Per la lezione sul primato scientifico e culturale degli arabi , che si sono persi per strada , non è il punto .
Il terrore che alla fine il loro mondo possa prevalere sul nostro , la dice lunga sul falso orgoglio di un occidente al tramonto .
Insomma , la smetta di pontificare .
----------------  RISPONDI





In risposta a: Suprematismo bianco, heinlein del 24/10/2023 - 2:05
Rompere o discutere?
AUTORE: Heinlein
email: -

24/10/2023 - 23:44

La ringrazio del pensiero ma a suo nome non vado nemmeno in bagno.

Le critiche servono quando sono costruttive, ma lei porta solo insulti e disprezzo: questo è denigrare, non criticare.

Nessuno ha parlato di giardino di delizie, solo di qualità di vita superiore, ed i riferimenti a Guantanamo ed al suprematismo bianco sono fuori contesto, come la maggior parte delle sue risposte.

Forse ritiene superiore la qualità della vita là dove pochi sceicchi detengono tutto il potere ed il denaro, governando in maniera assolutista su un popolo volutamente ignorante?
Io no.

Lei dichiara di approfittare di quello che c’è ma disprezza il modo in cui c’è!
Altro motivo per cui non dovrebbe avercela tanto con gli ebrei: lei è un vero e proprio fariseo!

Tutto il mondo vive sullo sfruttamento di qualcosa o, purtroppo, di qualcuno, se noi abbiamo saputo cogliere e sfruttare le migliori opportunità buon per noi.

Io ricordo che la cultura araba è sempre stata improntata allo sfruttamento ed alla schiavitù degli infedeli, più o meno come la nostra quando era governata dalla religione.

Ricordo anche che la scienza araba era di molto superiore alla nostra qualche secolo fa, avevano la matematica e l’astronomia quando da noi si cacciavano le streghe… La medicina e la chirurgia quando da noi si usavano le sanguisughe!

Peccato per loro se hanno deciso di fermarsi al sistema feudale, schiavi del loro misticismo.
Un po’ come lei, ancorato ad un’ideologia avulsa dalla realtà e rinnegata dalla storia.

Io trovo sempre difficile capire il misticismo degli altri, forse perché non ne ho di mio, ma credo che se ci fossimo lasciati governare da quello saremmo ancora nelle caverne a tremare di paura per i tuoni.
I bei tempi andati non esistono se non nel ricordo della nostra giovinezza, per il resto preferisco il presente con tutti i suoi problemi, reali o inventati che siano.

Buonanotte.
----------------  RISPONDI





In risposta a: La volpe ed i ciuchini del 23/10/2023 - 15:48
Povero Gabriele
AUTORE: Bibi
email: -

24/10/2023 - 2:15

L ossessione del mondo di sx , non lo abbandona nemmeno quando sta sul cesso .
Vedere in Hamas il campione della sx , e' demenziale .
Vedere negli oltre due milioni di palestinesi di Gaza di cui la metà fanciulli , i rappresentanti della sx, è da...
Non capire che sottoporre a tribunali militari persone che vivono in condizioni sub umane in territori abusivamente occupati da 50 anni e magari di accusarli di essere sovversivi , è follia .
Israele/territori, Usa/Guantanamo.
Nessuno vede in parallelismo ?
----------------  RISPONDI





In risposta a: Altisonante e stupida? del 23/10/2023 - 18:48
Suprematismo bianco, heinlein
AUTORE: Giangi
email: -

24/10/2023 - 2:05

Che bravo linguista .

Se poi le capita di rivendicare il bene del mondo occidentale , senza affannarsi troppo , pensi a Guantanamo .
Il punto non e tanto di poter acquistare frutti tropicali o spostarsi low cost in aereo.
Se poi ella vuole andare a Ciliegi alla ricerca delle tracce di uno dei piu' diffusi dizionari dall' unita in poi , ci vada a nome mio.
L idea dell' Occidente come giardino di delizie che vive scaricando spazzatura in Africa , e profondamente immorale .
Vivo in un mondo in cui sono nato e non vedo perché non dovrei profittare di quello che c 'e.
Questo non toglie che mi rendo conto che questo è l unico mondo che vive sullo sfruttamento del resto .
Quanto velenoso suprematismo bianco c e in giro .
E poi vada dove la porta il cuore e non rompa .
----------------  RISPONDI





In risposta a: In quale piatto ? del 23/10/2023 - 13:15
Altisonante e stupida?
AUTORE: Heinlein
email: -

23/10/2023 - 18:48

La frase si adatta infatti proprio a lei!

Della serie Arlecchino si confessò burlando...

Per il Treccani significa "disprezzare chi, in qualsiasi modo, fornisce i mezzi per il nostro sostentamento"

Trovo tuttavia più esplicativa la definizione del De Mauro: "avere un atteggiamento di disprezzo, di forte critica nei confronti dell'attività, della situazione e sim., dalla quale si traggono i mezzi per il proprio sostentamento".

Se poi crede di essere arrivato al capolinea, scenda pure... nessuno sentirà la sua mancanza.
----------------  RISPONDI





In risposta a: I colori del grigio del 21/10/2023 - 11:35
La volpe ed i ciuchini
AUTORE: Gabriele
email: -

23/10/2023 - 15:48

In verità, non mi sembra aver mai detto che altre civiltà siano da combattere, semmai che dobbiamo difenderci da quella che ha come obiettivo dichiarato il nostro annientamento in quanto “infedeli”.

Ed il tirarceli tutti in casa non ci faciliterà certo il compito…

Non sono certo io a sponsorizzare guerre di ideologie, tantomeno di religione!

Per quanto sia d’accordo nel condannare il tentativo di sterminio degli ebrei da parte dei nazisti, è buffo sentirlo dire da chi, allo stesso tempo, appoggia i paesi arabi, Palestina in testa ma Iran, sauditi e tanti altri alle spalle, che hanno proprio lo stesso DICHIARATO obiettivo!

Per non parlare dei movimenti sinistrorsi in giro per l’Europa, manovrati come ciuchi al pari delle varie Grete, che parlano senza sapere di cosa.

Un “progressista” o “democratico” o “attivista” (tanto è la stessa cosa) che appoggia il mondo arabo è un ossimoro vivente, inconsapevole per ignoranza oppure autolesionista per stupidità.
Bibi sa tutto, quindi non ha scusanti!

Le persone dabbene, come dice costui, cercano di capire: acquisiti i dati e le conoscenze, una decisione la si prende, però!

Trastullarsi con inutili distinguo non è da persone intelligenti, solo da perditempo incapaci di prendere una decisione, detti anche filosofi delle mie ciabatte!

Individui troppo pieni di sé per accorgersi che possono permettersi di filosofeggiare all’infinito perché poggiano le flosce terga sulle spalle degli altri, su quel benessere che tanto disprezzano e di cui si vergognano, ma mai abbastanza da rinunciarci!

La nostra civiltà non offre certamente la forma perfetta di governo o di società ma, chissà perché, anche quelli che la contestano ambiscono a farne parte, od a distruggerla per invidia (insieme a chi già ne usufruisce ma non perde occasione per denigrarla).

Un po’ come l’uva, sempre troppo acerba per chi non riesce a mangiarla!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Dubbio del 22/10/2023 - 14:14
In quale piatto ?
AUTORE: Nena
email: -

23/10/2023 - 13:15

Sputare nel piatto in cui si mangia .
Una frase tanto altisonante , quanto stupida .
Il luogo in cui si nasce , e un caso .
Poi di questo caso pensiamo di aver dei meriti per appartenere al cosiddetto occidente .
Cresciamo quasi sempre dove siamo nati e non possiamo o sappiamo scegliere di cambiare .
Chi nasce povero, raramente supera questo muro che ne condiziona tutta l esistenza .
Se poi il criticare la società in cui viviamo , e considerato lo sputare nel piatto , allora siamo veramente al capolinea .
----------------  RISPONDI





In risposta a: Il paese delle api operaie del 23/10/2023 - 11:23
Quindi?
AUTORE: Heinlein
email: -

23/10/2023 - 12:42

Tutto ciò non modifica di una virgola la prima definizione.

Quale che sia il metodo usato per raggiungere il nostro livello di benessere, lei moralizza ma ne approfitta egualmente.

Ci sono definizioni anche per questo, ma lei sicuramente già le conosce, anche se fa finta di niente.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Dubbio del 22/10/2023 - 14:14
Il paese delle api operaie
AUTORE: Bibi
email: -

23/10/2023 - 11:23

La ragione per cui ho trasferito le mie stanche membra di ottantenne nel regno unito , sono legate ad un ricongiungimento famigliare e questo come risposta non dovutale.
Facendo un conto a braccia , noi viviamo in una piccolissima sezione di mondo e rappresentiamo circa un sedicesimo del totale .
Da noi tutto bene perché sfruttando gli altri , siamo diventati ricchi .
Il colonialismo ottocentesco ed il neocolonialismo novecentesco e fino ad oggi , hanno costruito una società opulenta sulla pelle degli altri popoli .
Quindi il benessere diviene metro di tutto .
Siamo andati avanti ad ignorare la società cinese a partire dal dopoguerra .
Il subcontinente indiano ? Lei sa come vivono o come sta insieme un mondo di cui non sappiamo niente ?
E L Africa in cui ancora la Francia batte moneta , fra quanto esploderà definitivamente trasferendosi in un mondo di predoni che non dureranno in eterno .
Ci sono citta nel mondo con milioni e milioni di abitanti , di cui quasi non ne conosciamo il nome .
Noi siamo la civiltà delle bombe a grappolo per difendere la democrazia .lei e' sicuro che il grado di civiltà dell' Islam sia da liquidare in un attimo .?
La società occidentale e in piena decadenza e con oscuro domani .
In ottanta anni ho visto un mondo irriconoscibile , tenuto insieme dalle guerre e da Molok che pensiamo essere noi occidentali .
Ma non è cosi e chi vivrà vedrà .
----------------  RISPONDI





In risposta a: I colori del grigio del 21/10/2023 - 11:35
Dubbio
AUTORE: Heinlein
email: -

22/10/2023 - 14:14

Poco stimato Bibi, risponda ad una semplice domanda, magari senza cambiare discorso come suo solito.

Se la nostra civiltà non è la migliore allo stato attuale, come mai è emigrato in UK invece che in Iran od in Palestina?

Lei è uguale a chi si incolla in terra in Italia ma mai si sognerebbe di farlo dove realmente si inquina...

Esiste una definizione per questo atteggiamento:
SPUTARE NEL PIATTO DOVE SI MANGIA.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Piccole differenze... del 20/10/2023 - 14:40
I colori del grigio
AUTORE: Bibi
email: -

21/10/2023 - 11:35

Sono contento di leggere che altri indicano la società ed il modo di vivere occidentale come il migliore possibile .
Per conseguenza , qualsiasi altra organizzazione della società che non corrisponda a questo assunto , e' da combattere .
Noi siamo il giardino delle delizie in cui trionfa la giustizia , la povertà non esiste, e le pace e raggiunta .
Noi abbiamo realizzato la società giusta .
Poi scopriamo che la nostra società ha organizzato l annientamento dei cittadini di origine ebraica .
Questa follia venne pensata e realizzata ad opera della civilissima Germania , che sia da un punto di vista scientifico , che culturale rappresentava il meglio del mondo occidentale .
Oggi che gli USA, nostri campioni dell' Occidente finanziano e combattono guerre e colpi di stato a giro per il mondo , rivendichiamo la sudditanza a questa potenza , come unica forma di civiltà .
Ma quali titoli abbiamo per definirci superiori ?
Pensiamo alla vecchia Europa in chiave ottocentesca , quando il colonialismo governava , depredandolo , il mondo .
Oggi non siamo in grado di capire un mappamondo e quel che realmente succede intorno a noi .
E poi ci esaltiamo rileggendo gli ultimi scritti di una poveretta con un cancro che la divorava , scappata da Firenze in Usa e che annunciava l Islam che annullava la nostra civiltà
Solo gli imbecilli vedono il bianco o il nero e niente altro .
Le persone dabbene cercano di capire e non necessariamente giustificare , i tanti colori del grigio .
----------------  RISPONDI





In risposta a: Divertente del 20/10/2023 - 19:19
Va' dove ti porta il cuore
AUTORE: Bibi
email: -

20/10/2023 - 20:38

A parte che troppo ventenni sono sempre presenti , ti invidio .
Non hai mai dubbi .
Una situazione come quella palestinese , per te non presenta che certezze .
Vorrei invece che in diavoletto ti prendesse di peso e portare a correre insieme ai palestinesi che scappano verso sud senza niente e senza un domani .
potrei sperare anche peggio , ma sarei troppo simile a te .
Manchi come sempre di umanita.
Dietro i tuoi sberleffi , ci sono persone .
Per stasera ? Un consiglio ?
----------------  RISPONDI





In risposta a: Tutto passa del 20/10/2023 - 18:21
Divertente
AUTORE: Gabriele
email: -

20/10/2023 - 19:19

Certo che sentir citare Eraclito ed il suo "tutto scorre" (probabilmente apocrifo, fra l'altro) ossia tutto cambia proprio da te, che sei ancora fossilizzato sul ventennio...

Bah, comunque mi hai annoiato.

Io la chiudo qui, tu vai pure in Palestina a diffondere il verbo, quando hai finito di sbirciare nelle borse altrui.

Ho di meglio da fare stasera.
Buonanotte.
----------------  RISPONDI





In risposta a: La verita', granitica del 20/10/2023 - 12:03
Tutto passa
AUTORE: King
email: -

20/10/2023 - 18:21

Gabriele cita quel che la propaganda anti Islam scrive e naturalmente non ha dubbi Il dubbio che ha aperto il mondo moderno alle leggi della fisica , per poi le sue applicazioni , fino ad oggi , per Gabriele non esiste .
Vorrei definirlo Aristotelico, che in linguaggio corrente potrebbe tradursi in .....
Ordunque ritornando al Bignami del lapidatore , immagine tanto cara al nostro eroe , non sfugge il passo del Vangelo di Giovanni ;in cui si chiede a Gesù il suo parere circa l argomento .
E allora ? Nel Vangelo , si fa riferimento a pratiche differenti ?
Voler insistere su due miliardi di terroristi assassini che vogliono riportare indietro il tempo, e proprio quello in cui ad esempio gli Usa stanno battendo la testa dalla Corea in poi .
Il mondo si evolve anche per gli islamici , specie per i moltissimi che vivono in altri mondi come l UK .
Ci sono donne nere guanti compresi , con una fessura per gli occhi .
Poi ci sono ragazze velate e coperte in un sacco spesso anche di bellissima seta .
Poi altre a volto scoperto con trucco pesantissimo e ciglia finte di un cm.
Le scarpe basse , spesso di marche da 500 sterline .
Le vedi uscire dai negozi con pacchetti che talvolta mi e' capitato di sbirciare .
Questo cosa dice ... Che solo i Gabrieli vedono un mondo di assassini pronti ad azzerare la nostra pseudo civiltà.
Panta rhei
----------------  RISPONDI





In risposta a: La verita', granitica del 20/10/2023 - 12:03
Piccole differenze...
AUTORE: Gabriele
email: -

20/10/2023 - 14:40

Da noi il femminicidio, pur essendo purtroppo in aumento (o forse solo più pubblicizzato), è e rimane un crimine, da loro la lapidazione è un'opera meritoria e comunemente accettata (almeno dagli uomini...).

Certo, nella Bibbia ci sono cose orribili, infatti sono e sono sempre stato un convinto anticlericale ed un fervente agnostico.

La religione cristiana non è molto migliore dell'islam, a partire dall'Antico Testamento per continuare con le Crociate e via di seguito, però noi ci siamo un po' evoluti, distaccandoci sempre più dai dogmi e rivolgendoci alla scienza, rifiutando sempre più l'assolutismo e scegliendo la democrazia, pur con tutti i difetti che può avere.

E quale sia la scelta migliore lo dimostra la qualità della vita nei diversi sistemi.

I morti son tutti uguali, ma chi sceglie di morire per un dio, qualunque esso sia, merita di essere accontentato.
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 37 articoli in archivio:
 [1]   [2]