Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 07:09 - 24/9/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Mi domando se scrivere Gabriele in un presunto messaggio da inviare al signor x e vedere pubblicato quello che tu solo sai chi lo ha scritto , corrisponde ad identificare chi ha scritto qualcosa .

Dimmi .....
BASKET

ChiantiBanca ancora a fianco del Pistoia Basket 2000. Il rinnovo dell’accordo che legherà anche per la prossima stagione il nome della più importante banca di credito cooperativo della Toscana alla società biancorossa è stato annunciato nel corso di una partecipata conferenza stampa.

HOCKEY

Il movimento hockeistico fa le prove di normalità destreggiandosi tra le varie situazioni Covid delle regioni, ma cercando in ogni modo di tornare a disputare gare.

RALLY

Gara sfortunata, per Pavel Group,  lo scorso fine settimana, il 38° Rally di Casciana Terme, in provincia di Pisa. Alla gara, valida per il Trofeo Rally Toscano, entrambi gli equipaggi “griffati” dalla compagine pistoiese, non hanno potuto accarezzare la bandiera a scacchi, quindi ritirandosi.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme di scena l’ultimo convegno della stagione 2020 con la graditissima presenza di Denis Coku, il giovane campione di paradressage al quale è stato intitolato il Trofeo riservato ai gentlemen.

BASKET

A due settimane dall’inizio del campionato – esordio ostico a Bolzano – cominciamo a conoscere le nuove arrivate e partiamo da una giocatrice talentuosa e combattiva.

RALLY

Tre piloti nella “top ten” della gara, valore aggiunto di una prestazione corale che ha garantito a Jolly Racing Team un ruolo di primo piano sulle strade del Rally di Casciana Terme.

CALCIO

A seguito delle votazioni dell'assemblea dei soci del gruppo Cuori Arancioni, tenutasi in data 17 settembre presso la sede nei locali del bar Aurora, pubblichiamo le nuove cariche sociali valide per la stagione sportiva 2020/2021.

BASKET

Prosegue la preparazione della Nico Basket Femminile, in vista dell’esordio di sabato 3 ottobre a Bolzano, e una delle più eccitate all’idea di ricominciare a fare sul serio è sicuramente Marta Tesi, guardia del 2003.

none_o

Mastrovito è tra gli artisti più significativi della sua generazione.

none_o

Segnaliamo volentieri il primo romanzo di Lorenzo Monti.

Una terra con tanta storia,
se la percorri non ti annoia,
ogni .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Nato a Vienna nel 1747 è stato Granduca di Toscana dal 1765 al 1790.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Sono passati 40 anni dalla promozione delle Pistoiese in categoria A.

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
PISTOIA
Viale Adua: lunedì saranno abbattuti sette platani

31/7/2020 - 18:10

Saranno abbattuti lunedì, nella parte nord di viale Adua, sette Platani (Platanus acerifolia) attaccati dal cosiddetto 'Cancro colorato'. Gli alberi di quella parte del viale erano stati monitorati dopo i primi evidenti sintomi di essiccamento e dopo vari sopralluoghi eseguiti dall'ufficio del verde pubblico con i tecnici del servizio fitosanitario della Regione Toscana; ne è stato deciso l'abbattimento al fine di contenere la diffusione della malattia.


Il 'Ceratocystis fimbriata Ell.&Halst. F. sp. Platani Walter' è il fungo responsabile del cancro del platano e sono colpite prevalentemente le piante poste al bordo delle strade; attacca tutte le parti legnose della pianta, penetrando nei tessuti attraverso ferite dovute a insetti, roditori, uccelli, agenti meteorici e interventi come la potatura. Dalla lesione, l’infezione raggiunge i tessuti più interni della pianta.


In Italia è in vigore un decreto ministeriale che regolamenta le operazioni di potatura e di eventuale abbattimento dei platani, al fine di limitare la diffusione della patologia. Quando viene identificato un nuovo focolaio di cancro, è obbligatorio richiedere l’autorizzazione per l’intervento al servizio fitosanitario regionale.


L'assessore al verde sottolinea che abbattere piante è sempre un dispiacere, soprattutto in casi come questo, poiché quei platani sono parte di un patrimonio arboreo cittadino importante. Purtroppo sono stati attaccati da una malattia particolarmente grave, che con facilità può trasmettersi alle piante che si trovano nell'area limitrofa. La diffusione di questa malattia deve essere, quindi, immediatamente fermata attraverso la rimozione delle piante individuate dagli uffici comunali insieme ai tecnici del servizio fitosanitario della Regione. Si tratta tra l'altro di un intervento particolarmente costoso, che richiede attente attività di bonifica.


I sintomi dell’infezione si manifestano sul tronco e sulla chioma con disseccamenti di parte della chioma, di intere branche, e sono rilevabili più distintamente nel periodo di piena vegetazione, quando c’è elevata traspirazione. La morte, se non repentina, può avvenire nel giro di 2-3 anni e consiste in un progressivo deperimento degli elementi colpiti, con ingiallimenti, ritardo vegetativo e sviluppo stentato.


Le piante malate devono essere eliminate seguendo le direttive imposte dal Servizio Fitosanitario Regionale per limitare la diffusione di materiale infetto. Gli abbattimenti devono essere effettuati nei periodi asciutti dell’anno per evitare la diffusione del patogeno. Per questo l'ufficio del verde pubblico ha programmato l’intervento in questi giorni.


Le piante infette devono essere abbattute avendo cura di evitare il più possibile la formazione di segatura, che è necessario raccogliere. Il legname deve essere rapidamente smaltito, bruciato o sottoposto a trattamenti in grado di devitalizzare le spore del patogeno. L’abbattimento riguarderà anche le piante che sembrano sane, ma che si trovano vicino a quelle infette e che potrebbero aver contratto l’infezione. Una volta eseguito il taglio, le ceppaie saranno disinfettate. Sono sconsigliati nuovi impianti di platano nei siti dove sono stati effettuati abbattimenti di piante infette, per cui saranno valutati nei prossimi anni le soluzioni più appropriate.


L’intervento, con l’occupazione della sede stradale, interesserà viale Adua nel tratto dalla rotatoria del Ponte Europa all'intersezione con via Dalmazia, via Bolognese, via Modenese in località Capostrada.


Durante l'esecuzione dei lavori, lunedì 3 agosto, dalle 7 alle 17, sarà vietato il transito e la sosta su viale Adua nel tratto nord a partire dal distributore di Capostrada e da via delle Moline di Gora, con deviazione del traffico a partire dalla rotonda sotto il ponte Europa. Nei tratti fino alla chiusura della strada saranno consentiti gli accessi ai residenti e alle attività. Per gli altri, il percorso alternativo è individuato attraverso via Dalmazia e viale Europa e viceversa.

Fonte: Comune Pistoia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




1/8/2020 - 18:32

AUTORE:
Green

Vorrei ricordare all'assessore al verde del comune di Pistoia che l'azienda Piante Mati 1909 ha, in esclusiva per l'Italia, un paltano "Vallis Clausa" che resiste al cancro colorato dei platani e che può essere trapiantato in luoghi dove precedentemente sono stati estirpati platani malati.
Quindi quale migliore occasione di affidare la piantumazione di nuovi platani ad un'azienda che è un fiore all'occhiello della nostra città???!!!!!!!!

1/8/2020 - 16:43

AUTORE:
Devis

La tua osservazione è giusta: piantare dove si toglie. Ma ci sono dei tempi da rispettare. Il responsabile della malattia dei platani è un fungo e, togliendo le piante, le spore possono cadere a terra e restarci fino a quando non troverà un altro albero da contagiare. Piantando subito, le nuove piante avranno la stessa sorte.

1/8/2020 - 6:59

AUTORE:
Anna50

...riusciranno ad eliminare tutti gli alberi sul viale: hanno cominciato con capitozzare le piante, ottenendo un viale di spazzolini da bagno, ora le abbattono e le sostituiranno chissà quando! Così risolvono il problema della raccolta delle foglie secche in autunno.

31/7/2020 - 21:05

AUTORE:
green

Sarà sicuramente un intervento necessario al fine di limitare la propagazione di tale malattia, ma a fronte di ciò mi piacerebbe sapere se sono previsti interventi di piantumazione in sostituzione dei platani tagliati.... dovrebbe essere una cosa presa in considerazione da subito visto che Pistoia è la città del verde.....E piantumazione lì dove gli alberi sono tagliati!!!!!!!!