Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 06:06 - 21/6/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

E non è finita ancora manca via Del Gallo e rotonda vigili ed anche via dei Colombi soldi Esselunga speriamo bene. . . . ormai dopo le elezioni?
Spetterà alla nuova amministrazione. . . .
BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 comunica di aver raggiunto, nella giornata odierna, l’accordo per la rescissione consensuale del contratto con coach Nicola Brienza.

PICKLEBALL

Il 22 e 23 giugno, presso Sport Village Toscana, si terrà l'evento dal titolo 'Finale nazionale pickleball Msp Italia', alla sua prima edizione, presso gli impianti sportivi di via del Bruceto.

PODISMO

Ancora una Silvano Fedi protagonista nelle corse di questo fine settimana. 

BASKET

Il progetto, fortemente voluto da tutta la dirigenza Herons, e da tutte le società allo stesso partecipanti, parte con il massimo entusiasmo e con due obiettivi principali da realizzare.

PODISMO

Con la perfetta organizzazione del gruppo podistico Trekking e camminate Croce Oro in collaborazione con il gruppo donatori sangue Avis di Montale si è corsa nella località al confine con la provincia di Prato la gara podistica competitiva ‘’Sudatina Montalese 2024’’.

RALLY

Dimensione Corse è ancora protagonista. La scuderia pistoiese si è elevata nel confronto a squadre espresso dal Rally di Reggello, appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 7.

CALCIO

Prenderà il via sabato 22 giugno prossimo il Torneo dei Rioni del comune di Serravalle Pistoiese che, come ogni anno, gode del patrocinio del Comune.

RALLY

Un impegno importante e faticoso, in Sicilia  con tre vetture al Rally dei Nebrodi, ma anche un bilancio d’effetto, con la seconda posizione assoluta. E due vetture nella top ten assoluta.

none_o

Si inaugura sabato 22 giugno alle 18 la mostra “Giallo incanto – Tour 1960; Undici artisti per Gastone Nencini”.

none_o

Raccontami un libro, di Ilaria Cecchi.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Teste di mazzancolle in pasta

Se avete Perdite occulte sulle vostre tubazioni, abbiamo sempre .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
none_o
In Comune la richiesta della comunità islamica di poter aprire una moschea in zona stazione

4/7/2014 - 9:15

PESCIA - Dopo alcune indiscrezioni circolate nei giorni scorsi ora sembra esserci la certezza: membri della comunità islamica pesciatina avrebbero già consegnato in Comune la richiesta di adibire a moschea alcuni locali situati in zona stazione. La richiesta vsarà esaminata nei prossimi giorni dal sindaco, Oreste Giurlani, per verificarne la fattibilità. Intanto, però, è "guerra" sui social network, tra chi è pronto a tutto pur di fermare il proigetto e chi, invece, si appella alla libertà di culto prevista anche dalla Costituzione.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




23/11/2015 - 20:37

AUTORE:
Alboino Gausi

Quanta ignoranza.
Le Chiese nei Paesi islamici esistono e alcune sono anche recentissime (vedi Kuwait)!
Ci sono addirittura dei Patriarcati.
L'unico Paese dove non si costruiscono chiese è l'Arabia Saudita, il primo produttore al mondo di petrolio e grandissimo alleato dell'Occidente, USA in testa.
Chissà perchè

23/11/2015 - 12:50

AUTORE:
Nicola venturi

Non fate aprire le moschee sono tutte per reclutare gente che fa del male,sono pericolosissimi,è una follia fargliela aprire.

5/7/2014 - 21:59

AUTORE:
ANONIMO

Almeno siate sinceri : siete proprio RAZZISTI!
Voi invece vi piace di più pensare di essere CRISTIANI.....ma secondo voi CRISTO come si sarebbe comportato?(sicuramente non si domandava come gli altri trattavano lui!!!).
Siate meno ipocriti, ed almeno ammettiate di essere quello che siete...

5/7/2014 - 10:44

AUTORE:
Lucio in partenza

Dai su... inutile star qui a discutere se farla o meno, tanto il risultato è scontato! L'italia è un paese evoluto, libero, accogliente, assistenziale.... E' inutile spendere 300mila euro al giorno con l'operazione Marenostrum, raccattare immigrati in mezzo al mare, accoglierli, sfamarli e pagargli le ricariche telefoniche, condividere le loro malattie se poi non gli facciamo una Moschea!! Ma poverini dovranno anche pur pregare da qualche parte, mica ci vogliamo far dare dei razzisti xenofobi dal resto dell'europa??? Io personalmente ho fatto richiesta per poterne ospitare una decina in casa mia.... giusto il tempo di fare le valige e cambiare paese!!!! Vi saluto paesani, chi ha cervello sen'è gia andato, non voglio piu pagare per vivere nella discarica dell'europa!!!

5/7/2014 - 10:05

AUTORE:
Italiana

Ho letto tutti i commenti degli altri lettori ed il mio, come diceva giustamente il Sig. Fausto e' solo un parere, e' che sono PROFONDAMENTE CONTRARIA A QUESTA RICHIESTA in considerazione dei trattamenti ricevuti / subiti dalle persone che sono della mia religione nei Paesi con Popolazione di relione musulmana (maggioranza). Pensate alla Donna condannata a morte perché ha deciso di cambiare religione ! Mi spaventa il loro modo DITTATORIO di intendere la religione. Preghino pure nelle loro case.

5/7/2014 - 8:27

AUTORE:
Carlo B.

Desidero rivolgermi al Sig. Armando e fargli presente che proprio per la libertà di culto che lui stesso esprime e della quale si fa promotore, lo inviterei a farsi promotore degli stessi diritti anche per le comunità cristiane nei paesi arabi. Il Sig. Armando dice che gli arabi hanno diritto a professare la loro relgione nei peasi occidentali. Posso essere d'accordo a patto pero' che ci sia un pari trattamento verso i cristiani nei paesi musulmani. Che si batta per i diritti dei cristiani nei paesi arabi Sig. Armando, dove i cristiani non solo non sono tollerati ma spesso uccisi (uccisi Sig. Armando!). Poi potrà venire a fare le sue richieste anche nel nostro Paese altrimenti, Sig. Armando, le sue parole resteranno solo a favore dei musulmani (tra i quali, sia chiaro, ho amici e colleghi) ed andranno a scapito delle altre religioni, creando un comportamento iniquo e totalmente in contrasto con la sua sbandierata (a parole) parità di trattamento

5/7/2014 - 7:17

AUTORE:
Giovanni

Di per sè la richiesta sembrerebbe costituzionale ma si aggiunge ai bocconi amari della gente italica che,quotidianamente,DEVE SUBIRE queste migrazioni di gente a suo tempo sfruttate da altri paesi,vedi Regno Unito e Francia,ma se la Banca tedesca ha deciso così dobbiamo rassegnarci!

5/7/2014 - 0:55

AUTORE:
Alex

In molti degli interventi precedenti, individuo alcuni equivoci concettuali. Qual'è la differenza tra l'Italia, repubblica democratica con una Costituzione che, fra tanti diritti, garantisce la libertà di culto, e altri paesi, nei quali vige un regime teocratico? La possibilità da parte di tutte le religioni di poter professare il proprio culto nelle forme e nei luoghi che esse ritengano opportuni, nel rispetto della legge. Ormai nella nostra zona ci sono tanti fedeli di religione islamica, che non possiamo più considerare ospiti e che è giusto possano darsi un luogo di preghiera, così come hanno una casa e un lavoro con cui contribuiscono all'economia locale. Oltre tutto, se il timore è l'infiltrazione di devianze terroristiche, avere un centro islamico ben definito è una garanzia anche per l'ordine pubblico. Pertanto, non posso che essere favorevole.

4/7/2014 - 19:48

AUTORE:
thomas

in pratica dove sono le scuole?
Ma un'altro posto non c'è??

4/7/2014 - 18:11

AUTORE:
Fausto

E' ovvio che é solo un parere personale e che come tale va inteso. Io pero' non sono d'accordo proprio per il motivo citato nell'articolo ossia la libertà di culto. Bene, il giorno che anche nei paesi islamici si potrà aprire una chiesa e professare liberamente la "nostra" religione allora diro' ok ad una moschea. E comunque adrà a finire che la moschea si aprirà: pero' poi non vorrei sentire nessuno che si lamenta. E va bene dai, facciamogliela aprire. Mi sta bene tutto: dare una mano agli immigrati, accogliere i profughi (e lo dico sinceramente), aiutare gli zingari, far aprire moschee ai musulmani. Scusate se ci sono anche gli italiani da qualche parte.

4/7/2014 - 17:20

AUTORE:
Antonio

sig Sindaco la prego di riflettere molto attentamente prima di esprimesi sulla questione,tenga conto dei media, e delle notizie che sconvolgono il mondo,riguardo i cattolici, nei paesi mussulmani, le chiese vengono distrutte i civili che le frequentano vengono uccisi, e massacrati a colpi di kalashnikov, nelle migliori delle ipotesi, altrimenti a colpi di machete. Donne Bambini e Parroci, non hanno diritto in quelle zone di esercitare la religione cristiana. Sig Sindaco per favore rifletta;Perché noi italiani dobbiamo sempre subire? La costituzione italiana ci dice chela libertà di culto è sacra, ed è vero, ma non possiamo tollerare che questi signori vengano ad imporci di rinunciare alle nostre origini facendoci togliere i crocifissi dai plessi scolastici, perché anche loro li frequentano, ricordiamo una volta per sempre a questi signori che sono ospiti nel nostro paese, pertanto che si comportino da tali

4/7/2014 - 13:05

AUTORE:
Una cittadina

Premetto che non sono razzista, però mi chiedo: se noi andiamo nella loro patria ci permettono di costruire una chiesa cattolica cristiana ? Non credo proprio e quindi se noi ci dobbiamo adeguare alle loro regole è giusto che loro facciano la stessa cosa. Chi viene a casa mia deve rispettare le regole che ci sono ............... CHIAROOOOOOO

4/7/2014 - 12:39

AUTORE:
cattolico

Nei loro paesi non e' permesso edificare per il nostro credo e siamo oggetto di persecuzione.

4/7/2014 - 11:25

AUTORE:
Armando

Mi pare ovvio che la moschea debba essere fatta; queste popolazioni hanno diritto all'espressione del loro culto, e poi sono sempre più numerosi, prolifici e tutti i giorni ne arrivano di nuovi ed è logico che abbiano tutti i riconoscimenti e diritti di tutti i cittadini residenti in Italia.Il Sig. Sindaco non credo proprio che si opporrà in quanto rappresenta appieno anche questi cittadini. Grazie.