Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 23:04 - 19/4/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Sono diversi giorni che mi capita di passare da Corso Matteotti verso le ore 18 e trovarmi fermo in fila . Succede che ogni sera due grandi bus, del prestigioso turismo internazionale che ci onora della .....
BASKET

La Fip, Federazione italiana pallacanestro, ha ufficializzato il programma completo delle finali nazionali under19 Eccellenza.

BASKET

Il Pistoia Basket ha compiuto un passo significativo nel suo percorso mirato a potenziare e rafforzare i livelli di trasparenza, legalità, correttezza e eticità che da tempo caratterizzano l’organizzazione e il funzionamento della società.

RALLY

Dal 18 aprile iscrizioni aperte all’edizione numero 41 del Rally degli Abeti e Abetone, in programma per il 18 e 19 maggio.

BASKET

Lunedì 22 aprile si celebra il “World Earth Day”, ovvero la Giornata Mondiale di sensibilizzazione sui temi legati alla salvaguardia del pianeta.

PODISMO

Domenica 14 aprile alla Prato Half Marathon la Montecatini Marathon Asd ha ottenuto il titolo di quarta squadra con più iscritti alla gara e 3 campioni toscani nelle varie categorie.

RALLY

Il 48° Trofeo Maremma ha regalato grandi soddisfazioni alla divisione sportiva dell’azienda La T Tecnica. Doppio impegno, al 48. Trofeo Maremma, anche per AutoSole 2.0.

BASKET

Mercoledì 17 aprile, ore 12, all'Auditorium dell’Antico Palazzo dei Vescovi (piazza Duomo), si terrà la presentazione della Special Edition Jersey dell’Estra Pistoia Basket in occasione del World Earth Day.

SCHERMA

Le qualificazioni regionali ai campionati italiani gold di spada hanno regalato una splendida vittoria per Sabrina Becucci (a destra nella foto) che conquista il suo primo successo nella sua nuova arma.

none_o

Fino al 18 maggio, presso la sede dell’associazione La Fenice (via Matteotti, Ponte Buggianese).

none_o

Una mostra bibliografica ricca di curiosità occupa da qualche giorno lo spazio delle teche espositive del primo piano.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Ricetta per un risotto goloso

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di aprile.

Con l’evento tenutosi oggi 22 marzo presso la filiale di Cascina .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
PROVINCIA
Alluvione, ecco come si è mossa la macchina dei soccorsi nel nostro territorio

8/11/2023 - 11:02

Un vero e proprio disastro idrogeologico ha colpito nei giorni scorsi ampie aree del territorio provinciale. Il Centro di coordinamento soccorsi (Ccs) –deputato alla direzione unitaria, al coordinamento degli interventi di protezione civile e allo scambio informativo – è stato immediatamente attivato sin dalle prime ore della sera del 2 novembre a causa delle avverse condizioni meteo-climatiche che stavano interessando la provincia di Pistoia, e che hanno determinato un impatto di eccezionale gravità sulla rete idraulica e sul sistema idrogeologico con rottura di argini dei torrenti con conseguenti eventi alluvionali e frane.


L’organismo si è riunito in via continuativa - con presidio permanente anche nelle ore notturne – presso la sala operativa provinciale integrata che ha operato in sinergia con Regione Toscana, i Comuni, i Centri operativi comunali, i posti di comando avanzato, le sale operative regionali e le sale operative delle singole strutture statali. Vi hanno preso parte il presidente della Provincia, il questore, il comandante provinciale dei carabinieri, il comandante provinciale della guardia di finanza, il comandante provinciale dei vigili del fuoco, il comandante del 183 reggimento paracadutisti Nembo, il delegato dell’Azienda Usl Toscana Centro, il 118, i Comuni interessati nonché tutti gli altri organismi di supporto in base alle esigenze che si manifestavano nei costanti aggiornamenti con i Coc e i Coi.


Nel corso dell’attività di coordinamento – in seno al Ccs, presieduto durante tutti gli incontri dal prefetto Licia Donatella Messina – sono state coordinate le attività di soccorso alla popolazione e di ripristino dei luoghi alluvionati. Le forze dell'ordine e tutti i soggetti coinvolti nella gestione dell'emergenza hanno risposto tempestivamente all'urgenza dettata dalle violenti condizioni meteo, mettendo a disposizione nelle zone colpite dalle forti piogge personale e attrezzature. Nelle operazioni sono intervenutele colonne mobili di molti enti regionali che insieme a Regione Toscana, sempre attraverso lo scrupoloso coordinamento di quest'ultima, hanno garantito i soccorsi programmando l'invio di uomini e dotazioni idonee alle operazioni.


In collaborazione con l’Unità di crisi regionale il Ccs ha veicolato le richieste di uomini e mezzi provenienti dai vari Coc e Coi, fornendo a questi ultimi l’assistenza necessaria per precisare le relative richieste e coordinandogli adempimenti per la gestione rifiuti.


Inoltre, con l’arrivo delle colonne mobili provenienti da tutta Italia, Il Ccs ha fornito attività di supporto per la corretta gestione ed allocazione delle risorse.


In collaborazione con le forze dell’ordine sono state gestite le numerose problematiche legate alla viabilità che ha subito importanti interruzioni, sia sul piano ferroviario che autostradale, peraltro in concomitanza con l’evento Lucca Comix, predisponendo, anche in collaborazione con la polfer, sia il potenziamento delle pattuglie per evitare eccessivi assembramenti, sia la presenza di volontari per dare assistenza ai viaggiatori. Inoltre sono stati potenziati i servizi di pattugliamento per disincentivare possibili fenomeni di sciacallaggio e per presidiare gli accessi alle zone alluvionate.


Nel corso dei numerosi aggiornamenti del Ccs i sindaci dei comuni colpiti sono stati messi in contatto con i dirigenti di servizi pubblici essenziali per segnalare direttamente le criticità da prendere in carico in via prioritaria, in presenza di soggetti fragili o altre situazioni da attenzionare con urgenza.


Nella medesima sede i vigili del fuoco e il dipartimento di protezione civile hanno reso la propria disponibilità ai tecnici per accompagnarli nei luoghi maggiormente impervi da raggiungere anche mediante impiego di mezzi anfibi, così da eseguire gli interventi necessari.


I vigili del fuoco hanno operato con numerose squadre in assetto acquatico, sia regionali che non, per portare assistenza alla popolazione duramente colpita e in molti casi rimasta isolata. Mediante l’impiego dei mezzi anfibi hanno potuto sia evacuare decine di persone e portare generi alimentari e medicinali a quanti, pur rimanendo ai piani alti delle proprie abitazioni,erano rimasti privi degli essenziali generi di conforto.


Nella notte tra sabato e domenica 5 novembre una seconda ondata di maltempo ha colpito il territorio e, pertanto,sono state predisposte misure di evacuazione dell'abitato intorno al torrente Agna, nel comune di Montale. Infatti, a causa delle nuove piogge previste e atteso che non era stato possibile ripristinare gli argini del torrente così duramente colpito,si è verificata una nuova esondazione. Pertanto è stata emanata dal sindaco un’ordinanza di evacuazione. Nel pomeriggio del sabato è stato fatto un censimento delle persone fragili, per lo più anziane e non autosufficienti o che non disponevano di abitazioni con piani rialzati, che sono state evacuate in via preventiva e in parte accolte presso i locali della Misericordia. La protezione civile ha apprestato tutte le risorse per l’assistenza alla popolazione, in particolare in caso di emergenza sono stati reperiti 25 mezzi per un totale di 115 persone trasportabili a viaggio, con possibilità di movimentazione di persone con carrozzina ed il trasporto degli animali d’affezione. Per tutta la notte il Ccs ha monitorato la necessità di attuare il piano di evacuazione che fortunatamente non si è verificata.


Nei successivi incontri i Coc hanno comunicato che la situazione, pur con tutte le criticità, sta andando progressivamente normalizzandosi con una drastica riduzione del numero degli interventi in corso. Il consigliere con delega alla Protezione civile Silvio Buono, così come altri funzionari della Provincia che sono stati presenti in sala operativa per il tutto il tempo dell'allerta, evidenzia la tempestività con cui le autorità hanno risposto all'emergenza e la precisa gestione delle operazioni di risoluzione delle criticità.


"In questo momento – spiegano anche dalla Protezione Civile – ci troviamo nella fase di coordinamento tecnico operativo del territorio. Questo significa che lo stato di allerta è passato e che il lavoro si è spostato su un livello di monitoraggio di tutte le zone del comprensorio provinciale, con particolare riguardo alle aree maggiormente colpite. Inoltre, sono state avviate le prime ricognizioni sul censimento danni".


Pertanto la prefettura, superata la fase dell'allertamento, della gestione e del soccorso immediato, continuerà la propria attività di supporto ai sindaci ed alle autorità locali di protezione civile nell’attività di ripristino dei luoghi e delle condizioni di sicurezza.

Fonte: Provincia di Pistoia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: