Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 00:06 - 21/6/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

E non è finita ancora manca via Del Gallo e rotonda vigili ed anche via dei Colombi soldi Esselunga speriamo bene. . . . ormai dopo le elezioni?
Spetterà alla nuova amministrazione. . . .
BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 comunica di aver raggiunto, nella giornata odierna, l’accordo per la rescissione consensuale del contratto con coach Nicola Brienza.

PICKLEBALL

Il 22 e 23 giugno, presso Sport Village Toscana, si terrà l'evento dal titolo 'Finale nazionale pickleball Msp Italia', alla sua prima edizione, presso gli impianti sportivi di via del Bruceto.

PODISMO

Ancora una Silvano Fedi protagonista nelle corse di questo fine settimana. 

BASKET

Il progetto, fortemente voluto da tutta la dirigenza Herons, e da tutte le società allo stesso partecipanti, parte con il massimo entusiasmo e con due obiettivi principali da realizzare.

PODISMO

Con la perfetta organizzazione del gruppo podistico Trekking e camminate Croce Oro in collaborazione con il gruppo donatori sangue Avis di Montale si è corsa nella località al confine con la provincia di Prato la gara podistica competitiva ‘’Sudatina Montalese 2024’’.

RALLY

Dimensione Corse è ancora protagonista. La scuderia pistoiese si è elevata nel confronto a squadre espresso dal Rally di Reggello, appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 7.

CALCIO

Prenderà il via sabato 22 giugno prossimo il Torneo dei Rioni del comune di Serravalle Pistoiese che, come ogni anno, gode del patrocinio del Comune.

RALLY

Un impegno importante e faticoso, in Sicilia  con tre vetture al Rally dei Nebrodi, ma anche un bilancio d’effetto, con la seconda posizione assoluta. E due vetture nella top ten assoluta.

none_o

Si inaugura sabato 22 giugno alle 18 la mostra “Giallo incanto – Tour 1960; Undici artisti per Gastone Nencini”.

none_o

Raccontami un libro, di Ilaria Cecchi.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Teste di mazzancolle in pasta

Se avete Perdite occulte sulle vostre tubazioni, abbiamo sempre .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli
Una focaccia allegra per aperitivi o merende

12/9/2023 - 11:41

Focaccia allegra

Ingredienti:
500g farina 00
400g farina 0
100gr farina fecola
550g acqua minerale naturale temperatura ambiente
20gr sale fino iodato
15gr malto d’orzo
300gr di lievito madre già rinfrescato
50gr olio Evo
Mezzo pomodoro maturo
3 cucchiai di cipolla rossa tritata
2 fettine sottoli tonde di patata bianca cruda
Una manciata di olive denocciolate tagliate a dischetti
3 rametti di rosmarino fresco

Tempo: un pomeriggio o poco più.

Armiamoci di pazienza e partiamo. Intanto, tirate fuori dal frigo il lievito madre un’ora prima, poi preparate tutto l’occorrente: un mattarello, una spianatoia igienizzata e unta, la planetaria (se volete, non è necessario), una ciotola capiente, un panno di lana o cotone spesso non profumato, la leccarda, o una teglia, pulita e tutti gli ingredienti.

 

Pronti? Versate nella planetaria, o nella ciotola, le farine setacciata nell’ordine che volete, il malto, il sale, l’acqua e iniziare ad amalgamare a velocità moderata, quindi aggiungete il lievito madre e, alcuni minuti dopo, l’olio. Proseguite a impastare per, almeno, dieci minuti (sia con la macchina che senza). Un consiglio: se fate a mano, siate energici e maltrattate la pasta stirandola, piegandola, sbattendola sul piano, ecc.

 

Una volta ottenuta una bella palla non appiccicosa, liscia ed omogenea, copritela con cura con il panno e lasciatela lievitare per 4 ore a 29 gradi di temperatura.

 

Adesso scopritela, estraetela dalla ciotola e ponetela sul piano da lavoro, quindi stendetela bene con il mattarello. Attenzione: l’impasto non deve essere sottile, quindi non esagerate! Deve restare soffice e alto almeno 2cm.

 

Una volta pronto, stendetelo con calma sulla leccarda, o teglia, ben oleata (l’olio di girasole dona quel saporino in più e la rende croccantella sotto: provatelo al posto di quello d’oliva per ungere la base ed i bordi). Non dovete ricoprire tutta la superficie. Sempre avendo cura della sofficità dell’impasto, lasciate uno spazio di 2 cm tra bordo ed amalgama, mi raccomando. Coprite nuovamente con il telo e fate riposare un’ora alla stessa temperatura della volta precedente (il freddo non aiuta la lievitazione).

 

Ora togliete il telo e bucherellate con indice, anulare e medio della mano la focaccia, qua e là, con delicatezza, come giocando. Coprite e lasciate lievitare un’altra ora. Scoprite. Eliminate la farina in eccesso spolverando delicatamente la superficie con un asciughino pulito. Bucate nuovamente la focaccia come avete fatto prima, quindi preparate un mix di olio, sale e acqua minerale naturale non fredda in mezzo bicchiere, e, con l’ausilio di un cucchiaio da tè, inserite il liquido in ogni foro (con pazienza, non di fretta: la passione crea bontà, la furia fa bruciare la focaccia), in modo che, lievitando, restino i famosi buchi golosi della schiacciata.

 

Fate lievitare, senza coprire, a temperatura solita, per un’altra ora, o poco meno, vedete voi quando vi sembra pronta (al tatto l’impasto perfettamente lievitato deve essere molto elastico e ritornare subito su, una volta premuto).

 

Preriscaldate il forno elettrico a 230°C. Nel frattempo, guarnite la superfice della focaccia a vostra fantasia con i rimanenti ingredienti: pomodoro, olive, patata, rosmarino e cipolla. Io la faccio a strisce, in modo da tagliarla meglio per accontentare i gusti di tutti i commensali.

 

Non vi piacciono le cipolle od altri ingredienti? Mettetevi sopra soltanto il rosmarino sfilacciato e otterrete una genovese semplice.

 

Appena il forno sarà pronto, spargete granelli di sale grosso su tutta la superfice (con parsimonia, non esagerate: non deve sembrare una spiaggia bianca) e condite con un filo di olio Evo tutto il perimetro. Golosissima e colorata! Allegra, come dico io.

 

Infornate e fate cuocere a metà forno statico per 15 minuti, comunque controllate che non si bruci sopra. Appena sarà dorata in superficie, sarà pronta da sfornare.

 

Ottima gustata calda, può anche essere servita come aperitivo se tagliata a piccoli quadratini, oppure portata fuori per un pic-nic o una merenda.

Beh, vedete voi e buona degustazione a tutti!

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: