Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 04:02 - 26/2/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Premessa necessaria è che lo stato di Israele non corre alcun pericolo di scomparire .
L attacco terroristico dell ottobre scorso , è stato condannato da tutto il mondo "atlantista" come un orrendo .....
BASKET

Due vittorie, nello scorso weekend, per le formazioni giovanili della Butera Clinic Nico Basket.

BASKET

Dodicesima vittoria consecutiva per la Butera Clinic Nico Basket, che riesce a espugnare un campo ostico come quello di Prato, con il risultato di 56-62.

BASKET

Undicesima vittoria consecutiva per la Butera Clinic Nico Basket che supera, non senza pochi problemi, il Costone Siena.

RALLY

E’ stata decisamente di spessore, la prima uscita stagionale di Pavel Group, nel fine settimana passato, alla prima edizione del “Tuscany Rally”, in provincia di Siena.

PADEL

Oltre quattro ore di competizione ininterrotta con il numero massimo di coppie pronte ad affrontare i due tabelloni e portarsi a casa importanti premi in palio per la 1° “Coppa Carnevale”.

BOXE

Si avvicina la data in vista dei campionati regionali schoolboy e junior, il 24/25 febbraio a Lucca, dove parteciperà Emanuele Ammazzini junior 70 kg in forza alla boxe Giuliano allenato dal maestro Massimo Bosio di Ponte Buggianese.

JUDO

Domenica 18 febbraio si è svolto a  Camaiore il “21° Memoraial Marino Lorenzoni“, gara interregionale di judo riservata alle categorie bambini, ragazzi e fanciulli.

RALLY

È già partita a ritmi serrati la stagione 2024 di Motorzone Asd, protagonista in campo gara e nell'organizzazione del pranzo sociale, svoltosi domenica 11 febbraio.

none_o

Sarà inaugurata sabato 24 febbraio, alle 17 nell’atrio della biblioteca San Giorgio la personale di Raffaello Becucci.

none_o

Inaugurazione sabato 24 febbraio alle ore 17 al Museo della città e del territorio.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Il primo gustoso di febbraio.

L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
Skillman. eu Secretariat offre un contratto di lavoro dipendente .....
PISTOIA
Il regalo di Natale di Aisla Pistoia al San Jacopo: un apparecchio per far comunicare i pazienti colpiti da Sla

21/12/2022 - 12:39

E’ il secondo “Brain Control” in dotazione: l’ospedale pistoiese è l'unico in Italia ad avere due apparecchi di questo tipo. Una tecnica innovativa.


Al San Jacopo grazie ad Aisla Pistoia, l’Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica, ai pazienti affetti da Sla, viene consegnato un nuovo “Brain Control”, l’ausilio informatico in grado di mettere in comunicazione cervello e computer.


Il software è prodotto da una società senese che lo commercializza in molti Paesi del mondo. Permette alle persone colpite dalla Sclerosi laterale amiotrofica di comunicare, utilizzando gli impulsi emessi dal proprio cervello, pur essendo impossibilitati a muoversi.

Si compone di un semplice tablet che contiene il programma e di un caschetto con elettrodi che si indossa per poter utilizzare lo strumento.


Tecnicamente il BrainComputer Interface (Bci) sfrutta il segnale elettro encefalico relativo ai pensieri di movimento immaginato.


Attraverso un percorso di training personalizzato che permette di tarare il sistema sul singolo utente, si attivano in maniera semplice questi pensieri di movimento, immaginato generando onde cerebrali.


A loro volta queste, interpretate e decodificate dal software, vengono trasformate in comandi sul tablet. In questo modo gli utilizzatori possono rispondere un semplice sì, o no, oppure comunicare che stanno bene, o altre semplici frasi, scelte tra quelle predefinite, oppure visualizzarne altre create da loro.

“È la sfida del futuro laddove il puntatore oculare non riesce più a cogliere il segnale. – afferma la referente di Aisla Pistoia, Daniela Morandi,-  è una speranza per un futuro migliore e che già da oggi possa essere sperimentato dai nostri associati. Per questo lo abbiamo fortemente voluto e ringrazio tutti i donatori che, con la loro generosità, hanno reso possibile questo dono. Tra tutti, una particolare menzione alla generosità ed al convinto sostegno della signora Jane”.


La neurologia di Pistoia è già dotata di un ausilio informatico simile dal2021 e in questo anno gli operatori sanitari che fanno parte del Team multidisciplinare del San Jacopo che si occupa della presa in carico dei pazienti affetti da Sla ha potuto fare formazione con questo strumento e farsi una esperienza ormai consolidata sui pazienti. 

Quello donato oggi è il secondo Brain control di cui disporrà l’ospedale San Jacopo, che in questo modo diventa il primo ad avere due apparecchi di questo tipo, che si aggiungono alla dotazione già presente per assistere i malati colpiti da Sla, come la stanza a loro dedicata con posti letto dotati di tecnologie e strumenti all’avanguardia e un Team di figure professionali che vanno da medici, infermieri, fisioterapisti, neuropsicologi, dietologi che si occupano della presa in carico globale delle persone con Sla.


La donazione di Aisla Pistoia oltre al Brain Control comprende anche la formazione, a cura del produttore. E le dottoresse Chiara Sonnoli, e Michela Grazzini, neurologa e pneumologa, dell’unità operativa complessa di Neurologia del San Jacopo diretta dal dottor Gino Volpi, già si stanno formando per il suo miglior utilizzo.

Il dottor Volpi ricorda che “questo ausilio informatico permette ai pazienti malati di Sla in uno stato avanzato della malattia di tradurre i segnali del sistema nervoso centrale in parole e azioni”.


“I risultati evidenziati dal suo utilizzo quest’anno – ha sottolineato Volpi- sono stati di estrema soddisfazione: i pazienti sono stati in grado di comunicare, interagire e farsi capire dagli operatori e dai propri familiari. I pazienti con Sla richiedono da parte della Neurologia un impegno importante nelle fasi avanzate della malattia e poterli supportare con tecnologie avanzate oltre che con una assistenza dedicata in una stanza attrezzata con posti letto dotati di strumentazioni e un Team multidisciplinare dedicato, fa veramente la differenza nella qualità di vita loro e dei propri care-giver”.

“Grazie ad Aisla – ha aggiunto Lucilla Di Renzo, direttore sanitario del presidio e direttore della rete ospedaliera dell’Azienda USL Tc - il nostro ospedale è il primo a potersi dotare di due strumenti di questa avanzata tecnologia. L’acquisizione di un ulteriore Kit Brain Control permetterà un progresso ulteriore nell’assistenza ai pazienti ai quali potrà essere fornito l’ausilio anche al proprio domicilio. Tutto ciò equivale al completamento di un percorso di assistenza e supporto nei pazienti Sla affetti da difficoltà di comunicazione e rafforza la capacità della Neurologia di Pistoia nel suo impegno di avanguardia nella presa in carico globale del paziente con Sla. Ringrazio Aisla, anche a nome della direzione aziendale, per questo significativo potenziamento”.

Ai ringraziamenti si è unito anche Pasquale Palumbo, direttore dell’Area aziendale Malattie cerebrovascolari e degenerative, il quale ha evidenziato che tali ausili informatici migliorano la qualità della vita dei pazienti affetti da Sla e rendono il percorso clinico assistenziale sempre più in grado di ridurre le sofferenze. “In ottemperanza alle disposizioni regionali, Pistoia – ha evidenziato- anche gli altri territori della Azienda Usl Toscana Centro si sono dotati di procedure in cui il team, formato dai medici di diverse discipline e dagli altri professionist,  prende in carico e segue il paziente durante l’evolversi della malattia”.


“Lo sviluppo di device – dichiara Antonello Paliotta, consigliere nazionale Aisla - su altre applicazioni che vanno dalle visite virtuali, allo spostamento della carrozzina, per esempio, sono attualmente prototipi molto interessanti e sempre più realistici per la qualità della vita. Immaginare lo sviluppo della “lettura del pensiero” che possa confermare il sì/no/non so diventa di estrema importanza in situazioni di malattia avanzata. Il nostro regalo di Natale non poteva che essere quello di favorire questa sperimentazione. La speranza per un futuro senza Sla è indissolubilmente legata a quella del progresso scientifico” .


“Questa nuova donazione ci riempie di soddisfazione - afferma Alessandro Tozzo per Brain Control - e conferma la bontà della collaborazione che si è instaurata con l’Ospedale San Jacopo di Pistoia e la sezione pistoiese dell’Aisla. Dare a persone colpite da gravissime disabilità la possibilità di tornare a comunicare con il mondo esterno rimane l’obiettivo imprescindibile del nostro operato”.

    
Il valore economico della donazione, compresa l’attività di formazione, ammonta a quasi 18.000 euro.

Fonte: Asl
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: