Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 05:11 - 19/11/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Inops, potentem dum vult imitari, perit. In prato quondam rana conspexit bovem et tacta invidia tantae magnitudinis rugosam inflavit pellem: tum natos suos interrogavit, an bove esset latior. Illi .....
BASKET

Ben 50 minuti di gioco ci sono voluti per decretare il vincitore di questa splendida partita che ha visto i ciabattini capitolare al PalaEinaudi.

KARATE

Avrà inizio il prossimo venerdì 22 novembre alle ore 14 per concludersi domenica nel tardo pomeriggio la rassegna sportiva organizzata dalla Fesik (Federazione educativa sportiva italiana karate) presso il Palaterme.

TIRO A SEGNO

Dall’8 al 10 novembre si sono svolti presso il poligono di Tiro a segno di Napoli il Trofeo delle Regioni e la “fase nazionale” del Campionato Giovanissimi.

BOCCE

Non chiamatelo sport per pensionati: praticare uno sport significa passione, impegno e una dose non indifferente di sacrificio, questo vale sia per gli sport che vanno per la maggiore come il calcio, sia per i cosiddetti sport minori fra i quali le bocce.

VOLLEY

Stupendo inizio di campionato per Montebianco che batte 3 a 1 la giovane ma già molto competitiva compagine di Prato

BOCCE

Al termine di una prestazione generale al limite della sufficienza. Con alcuni atleti sottotono, ai termali è mancata la concentrazione e grinta agonistica, pur senza togliere i meriti agli atleti anconetani, alcuni punti buttati al vento, nel corso dell’incontro, avrebbero potuto marcare con più risalto il divario con le altre formazioni del girone”.

KARATE

Tante soddisfazioni per il karate Ninja Club all’open di San Marino, la palestra con sedi a Pescia e Larciano ha ottenuto due ori e quattro medaglie di bronzo.

BOCCE

Successo a Monsummano per Giacomo Lorenzini, valdinievolino di Ponte Buggianese, star delle bocce agonistiche nazionali tesserato per la Bocciofila Vigasio-Villafranca (Fib Verona).

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori è dedicata a un libro di Francesco Sole.

none_o

Il quarantennale di attività creativa di un artista come Franco Del Sarto non può certo rimanere inosservato.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Cercasi coinquilina studentessa solo ragazze
Appartamento sito .....
SCUOLA di BALLO e DANZA ACCADEMICA
asd " ENERGY LATIN DANCE .....
BOXE
Il pugilato pesciatino vince a Carrara

4/11/2019 - 10:01

«Non sta bene – dice il Galateo – alzar la voce a guisa di banditore». Una verità ovvia e accettata da tutti. Così se sabato 2 novembre, intorno alle 18, Monsignor della Casa redivivo si fosse per ventura trovato a passare a Carrara, e attratto dalle voci e dai colori del Festival dell’Oriente si fosse da lì inoltrato nel padiglione di pugilato, sarebbe probabilmente inorridito all’udire le urla del coach Luca di Quirico, dall’angolo rosso.


Non erano urla di ira, né urla da banditore. Erano le urla che solo uno sport come il pugilato ti fa fare. Il pugilato è uno sport solitario: sul ring non c’è nessun altro, ci sei tu, il tuo avversario e la voce di chi ti ha preparato, la voce di chi crede in te più di quanto, probabilmente, tu creda in te stesso.

 

Il destinatario di quelle urla era il pugile esordiente Steven Barbieri, 20 anni, di Orentano, 64 kg di peso. Ha affrontato, nella categoria pesi leggeri, Stefano Cipolla. Il match è stato bilanciato, con la prima ripresa vinta da Cipolla e le altre due nettamente dominate da Barbieri, che ha fatto valere la sua superiorità tecnica. Barbieri si allena da appena un anno nella palestra Lucale di Ponte all’Abate, eppure non si direbbe dalla scioltezza dei movimenti e dalla precisione degli affondi. Colpi potenti, veloci, pericolosi, inferti con precisione.


Ma gli sport di combattimento non sono solo per gli uomini. Un’altra giovane atleta della palestra Lucale, Serena Bottaini ha dimostrato, se mai ce ne fosse stato bisogno, che le donne non sono da meno a menar le mani, battendo Alessandra Moggia. L’avversaria si è presentata alla prova peso con 4 kg in più, quanto bastava per annullare l’incontro. I suoi due allenatori, Alessandro Parigini e Di Quirico, hanno accettato comunque la sfida, certi della preparazione atletica della Bottaini, che ha difatti dominato la Moggia nonostante il maggiore peso e allungo. 

 

Qualcuno ha scritto che se in questo Paese ci sono pochi pugili di talento, forse dipende anche dalla carenza di maestri di talento. Di Quirico e Parigini sono senza dubbio tra questi.

 

Il prossimo appuntamento, i mondiali di kick boxing di Antalya, Turchia, con l’azzurro Duccio Travaglini.
 
di Giorgio Scrofani 

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: