Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 05:02 - 28/2/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Che io sia fascista è una opinione tutta tua, non comprovata dai fatti ma solo dalla tua personale idea di democrazia, ma tant’è…
Tanto ormai sappiamo tutti che chiunque non sia prono alle tue .....
TIRO A SEGNO

La sezione di Tsn pisana, sprovvista momentaneamente dell’impianto di Bersaglio mobile, ha chiesto e ottenuto solo per questa disciplina la collaborazione del Tiro a segno nazionale di Pescia.

CALCIO

Importante riconoscimento consegnato dal presidente Alessandro Dami ad Andrea Guarisa.

BASKET

Non si ferma la corsa della Butera Clinic Nico Basket, che centra il tredicesimo successo consecutivo in trasferta contro Academy Spezia, con il risultato di 48-73.

RALLY

Era tra i più attesi, al circuito di Pomposa (Ferrara), dopo la performance dello scorso dicembre, per la prima prova del Campionato “Race in Circuit” 2024, disputata nel fine settimana passato ed una volta in gara ha confermato le aspettative.

BASKET

Due vittorie, nello scorso weekend, per le formazioni giovanili della Butera Clinic Nico Basket.

BASKET

Dodicesima vittoria consecutiva per la Butera Clinic Nico Basket, che riesce a espugnare un campo ostico come quello di Prato, con il risultato di 56-62.

BASKET

Undicesima vittoria consecutiva per la Butera Clinic Nico Basket che supera, non senza pochi problemi, il Costone Siena.

RALLY

E’ stata decisamente di spessore, la prima uscita stagionale di Pavel Group, nel fine settimana passato, alla prima edizione del “Tuscany Rally”, in provincia di Siena.

none_o

E’ da poco uscito il nuovo libro “Nel nome delle donne”.

none_o

Raccontami un libro, di Ilaria Cecchi

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Il primo gustoso di febbraio.

L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
Skillman. eu Secretariat offre un contratto di lavoro dipendente .....
SERRAVALLE
Un gruppo di militanti di Fratelli d'Italia: "Partito commissariato senza motivo, ci sentiamo isolati"

8/7/2019 - 11:21

Un gruppo di militanti di Fratelli d'Italia scrive questa lettera.

 

"Siamo dei tesserati di Fratelli d’Italia residenti a Serravalle Pistoiese. Dopo circa 10 mesi di enorme difficoltà, abbiamo deciso di scrivere per segnalare la situazione del partito a livello locale, che ha davvero dell’inverosimile. Elena Bardelli, serravallina e consigliere comunale FdI a Pistoia, ha da tempo creato un gruppo a Serravalle, che oggi conta una trentina di membri (22 sono suoi tesserati e una decina sono simpatizzanti che attendono chiarezza prima di entrare), ma il gruppo non sembra essere riconosciuto dai vertici provinciali.

 

Il coordinatore provinciale, nonché senatore, Patrizio La Pietra, ha infatti commissariato il partito senza fornire spiegazione alcuna. Per di più il commissario nominato, Lucio Avvanzo, non si è mai presentato al gruppo, ignorando le nostre attività e non rispondendo alle mail degli iscritti, che hanno chiesto ripetutamente e invano incontri e riunioni. Stessa richiesta è stata fatta anche al coordinatore provinciale, che non ha mai concesso riunioni.

 

Abbiamo difficoltà ad andare avanti poiché, nonostante le numerose iniziative da noi promosse per farci conoscere su territorio, siamo costantemente isolati ed emarginati dalla vita del partito a livello provinciale per deliberata volontà dei vertici locali: a differenza degli altri circoli, non ci arrivano notizie di eventi, manifestazioni e quant’altro. Abbiamo anche chiesto più volte che venissero fornite le motivazioni del commissariamento e i relativi atti, senza ottenere mai niente. Sempre silenzio assoluto.


Riformuliamo  quindi  pubblicamente questa richiesta a La Pietra, aggiungendo che non avendo mai avuto risposta alle nostre domande chiederemo l’applicazione di quanto stabilito dallo statuto di Fratelli d’Italia per la costituzione del circolo e la nomina del presidente o coordinatore comunale, ossia faremo richiesta scritta per la costituzione del circolo ed esigeremo l’indizione dell’assemblea degli iscritti per nominare mediante elezione il coordinatore comunale. Pensiamo che solo l’applicazione dello statuto, che sicuramente non esiste invano, sia garanzia di democrazia e legalità. Se ciò non avverrà siamo pronti a scrivere a Giorgia Meloni.


Ci permettiamo una ultima considerazione: il coordinatore comunale deve per prima cosa non tanto piacere o meno al coordinatore provinciale, ma avere il consenso politico dei cittadini del luogo".

Andrea Baccini
Sergio Nenciarini
Marco Innocenti

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




9/7/2019 - 8:34

AUTORE:
Aldo

Gesto coraggioso quello dell’aver denunciato una situazione insostenibile ormai conosciuta da tutti, non solo a Serravalle, che è diventata una vera e propria barzelletta soprattutto a causa dell’indifferenza che gira attorno alla questione da parte dei vertici del partito, ma qualcuno ne ha parlato con Roma?
Il fatto che si preferisca perdere iscritti, non ci sembra che fratelli d’Italia ne possa poi contare a frotte, è così indifferente? Come si fa a lavorare bene politicamente se si commette l’errore di dare continuamente elementi negativi in mano all’avversario politico, se si finisce sul giornale per questioni legate a mala gestione, se si rende le questioni personali, ormai divenute di dominio pubblico, arma di offesa verso sé stessi e poi anche verso il partito?
Sembra che nessuna di queste persone, ne leggo una trentina, oltre le tre che si sono esposte direttamente, goda in una situazione del genere o si diverta a far del male gratuitamente ad un Senatore della Repubblica. In queste parole si legge l’amore per le proprie idee, il desiderio di lavorare per il bene comune, non il desiderio di far del male.
Vediamo ora se qualcun altro avrà lo stesso coraggio nel riconoscere i propri errori che, inutile negarli, sono ben chiari e conosciuti da tutti anche se si fa finta che non sia così.