Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 11:02 - 22/2/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Io scrivo a Bibi e risponde Vincenzo.
Strano vero?
Sei proprio irrecuperabile .
RALLY

Sarà parte integrante di uno dei contesti più esclusivi del panorama rallistico “terraiolo” la scuderia Jolly Racing Team, impegnata - nel fine settimana - sui fondi del Rally Val d’Orcia.

RALLY

E’ un resoconto altamente soddisfacente, quello analizzato da Jolly Racing Team a margine della partecipazione dei propri portacolori all’Adria Rally Show, confronto che ha interessato il sodalizio valdinievolino sull’asfalto dell’Adria International Raceway, nel fine settimana. 

TIRO A SEGNO

Al poligono del Tiro a segno nazionale sezione di Carrara è andata in scena nei primi tre fine settimana di febbraio la 1a gara regionale federale del 2020.

BOXE

Il folto programma dilettantistico vedeva impegnato, all’esordio nella categoria Élite (i più bravi senza caschetto) il forte e talentoso pugile di Borgo a Buggiano Miguel Bachi.

HOCKEY

Pistoia mantiene i suoi ottimi standard e nella giornata finale del Campionato nazionale di Hockey Indoor di A2

BASKET

La Gioielleria Mancini arriva da quattro sconfitte consecutive, la partita contro Ghezzano è quindi fondamentale per restare attaccati al treno play-off. 

TAEKWONDO

Due medaglie di bronzo e belle prestazioni per 6 giovani atleti (categoria cadetti) dell'Asd Taekwondo Attitude di Borgo a Buggiano alla sesta edizione dell'Insubria Cup, kermesse internazionale svolta al Pala Yamamay di Busto Arsizio (Varese).

RALLY

Una stagione sportiva da protagonista, a garantire risultati che - nel 2019 - hanno elevato la struttura ai vertici nazionali.

none_o

La recensione dci questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata a un libro di Gian Arturo Ferrari.

none_o

In mostra a Collodi le opere della pittrice milanese Veronica Menghi e dello scultore di Carrara, Francesco Siani.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Azienda di trasporto cavalli con sede operativa in Altopascio .....
Cerco elettricista x piccolo lavoro di manutenzione citofono .....
STORIA DELLA VALDINIEVOLE
di Giovanni Torre
Gli 11 comuni della Valdinievole, tra storia, geografia e... reddito pro capite

4/6/2017 - 14:53

La Valdinievole è la continuazione della Piana di Lucca dal lato est, i comuni attuali sono 11 ma c’è da tenere presente che geograficamente appartengono a quest’area anche Altopascio e Montecarlo e alcune porzioni di Serravalle Pistoiese e Marliana.


Con il passaggio, nel 1928, della Valdinievole lucchese e fiorentina alla nuova provincia di Pistoia, i comuni interessati di parte lucchese furono 10 e cioè Buggiano-Massa e Cozzile-Monsummano Terme, Bagni di Montecatini (poi Montecatini Terme) - Montecatini Valdinievole (poi Alto), Pescia, Pieve a Nievole, Ponte Buggianese, Uzzano e Vellano, mentre Larciano e Lamporecchio facevano parte della provincia di Firenze.


Oggi, la situazione non è la stessa in quanto occorre aggiungere Chiesina Uzzanese comune creato 53 anni orsono. Altra variante riguarda la scomparsa di Montecatini Valdinievole incorporata da Montecatini Terme e Vellano assorbito da Pescia. Questo l’evolversi della formazione degli 11 comuni valdinievolini nell’arco di 102 anni.


All’unità d’Italia del 1861 troviamo 6 comuni: Buggiano,Massa e Cozzile, Monsummano Terme-Montecatini Valdinievole (Alto), Pescia e Uzzano. 1883 Ponte Buggianese, ex frazione di Buggiano è comune autonomo 1897 Larciano e Lamporecchio. 1905 Bagni di Montecatini (dal 1928 Montecatini Terme) e Pieve a Nievole, ex frazioni di Montecatini Valdinievole (poi Alto) 1928 eliminazione comune Vellano (3761 abitanti) assorbito da Pescia. 1940 eliminazione comune di Montecatini Valdinievole assorbito da Montecatini Terme. 1963 Chiesina Uzzanese, ex frazione di Uzzano, chiude questo elenco.
 
Statistiche. Comune con più abitanti: Monsummano Terme, quello con meno Chiesina Uzzanese.
Comune più esteso: Pescia, quello più piccolo Uzzano. Comune con maggiore densità: Montecatini Terme, con minore Pescia. Comune con maggiore reddito pro capite: Montecatini Terme, con minore Chiesina Uzzanese.

di Giovanni Torre

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




5/6/2017 - 15:46

AUTORE:
Giovanni Torre

Provo a dare una mia ipotesi in queste fusioni ,definite un toccasana per l'economia locale quando ,è notorio che non ci siano stati risparmi avendo ricollocato gli esuberi in altri uffici comunali.
La valdinievole ha oltre 120.000 abitanti e rappresenta il 42,5% della provincia che ne conta 292.000,scritto questo ipotizzerei 3 comuni,tenendo presente la soglia dei 40.000 per par condicio, così composti:
PESCIA( capoluogo storico della valdinievole)-Uzzano-Chiesina e Buggiano.Tot.39.500 abitanti

MONTECATINI TERME(città rappresentativa della valdinievole)-Massa e Cozzile-Ponte Buggianese - Pieve a Nievole.Tot.47.000

MONSUMMANO TERME(città più popolosa ed in forte espansione)-Larciano-Lamporecchio.Tot.35.500.
Totale Valdinievole 123.000.

Questi matrimoni hanno,al momento, trovato solo due sposi,San Marcello Pistoiese e Piteglio,unico comune con 8.000 abitanti e quindi lontano dai numeri della nostra zona. Tuttavia,conoscendo i nostri amministratori ed amministrati della valdinievole , credo che sarà dura trovare un'accordo sulla proprietà del loro orticello.

Termino con il mio pensiero su Chiesina Uzzanese che vedrei inserita con Montecarlo nel comune di Altopascio,come Lamporecchio e Larciano,fino al 1927 in provincia di Firenze,potessero fondersi con Cerreto Guidi e Vinci.
Se questa ipotesi andasse a buon fine,occorrerebbe ridisegnare la spartizione della Valdinievole.

5/6/2017 - 9:58

AUTORE:
roberto ferroni

Abbiamo undici comuni per un totale di poco più di cento mila abitanti. Quante spese moltiplicate, quanti sprechi di conseguenza. Chiaro che non tutti vorrebbero un unico comune, al massimo tre, butto li un'ipotesi Monsummano/Pieve; Montecatini/Ponte/Chiesina;
Pescia/Uzzano/Buggiano;
Larciano/Lamporecchio;
Serravalle, la cui maggiore estensione territoriale non si trova in Valdinievole potrebbe confluire in Pistoia.
Nelle grandi città, per salvaguardare gli interessi locali, hanno creato i consigli di quartiere. Ecco, potrebbe essere fatto analogamente, su base elettiva e non remunerata, come organi consultivi per permettere al Consiglio Comunale di operare nell'interesse sia collettivo che di zone particolari.
Chiaro che il campanilismo locale da una parte, il divide et impera politico, qualche mugugno di una parte minoritaria che si vedrebbe assorbita da una più vasta platea politica ostano a simili soluzioni. Ma la politica é solo accaparrarsi posti di comando per se e per la sua parte od operare nell'interesse dei Cittadini ?