Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 12:05 - 22/5/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Egregio Signor BIBI, penso si sia , anche per vie traverse, COMPLETAMENTE SFOGATO verso la mia persona tacciandomi intollerabilmente sotto una forma e specie di linguaggio.
Comunque resta sempre .....
PODISMO

Domenica 22 maggio grande appuntamento al  Mefit di Pescia, in via Salvo D’Acquisto per i podisti  dove si correrà la <<3^ Corsa del sorriso di Silvia>>. Gara podistica competitiva di km 9,300 (completamente pianeggiante) e ludico motoria di km 6 e 7.

BASKET

Mtvb Herons comunica di avere prolungato l'accordo con Federico Barsotti per un'ulteriore stagione sportiva, pertanto Federico sarà il capo allenatore degli Herons per ancora tre stagioni sportive almeno, dopo la presente, sino a tutto il torneo 2024-25 compreso.

VOLLEY

È andata in scena domenica a Monsummano la gara che ha consegnato nelle mani del Ctt il pass per la semifinale regionale Under 14.

BASKET

Grande soddisfazione in casa Nico per la diramazione della convocazioni della Nazionale 3x3 under 23 Femminile. Tra le atlete convocate anche Caterina Mattera, classe 2001, che ben si sta comportando al suo primo anno in Toscana. 

BASKET

Grande prova di carattere dei ciabattini che, nel momento più duro, tirano fuori gli attributi e si aggiudicano gara-4 con una prestazione maiuscola.

CALCIO A 8

È stata fissata al 7 giugno la data di partenza dell’edizione 2022 della Murialdo Cup – Memorial Silvano Sali, torneo amatoriale di calcio a 8 organizzato dal Montecatinimurialdo in collaborazione con la Uisp di Pistoia.

HOCKEY

Weekend intenso all'Hockey Stadium di Montagnana durante il quale la struttura ha ospitato attività sportive ma anche eventi culturali dimostrando ancora la versatilità dell'impianto.

RALLY

Si è confermato all’altezza delle aspettative, il ritorno di Simone Baroncelli nel Campionato Italiano Rally Terra.

none_o

Consigli di lettura di Ilaria Cecchi.

none_o

La caserma “Mazzino Mori” della guardia di finanza di Pistoia si abbellisce con tre opere d’arte.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il Gemelli è un segno maschile, cardinale e transitorio.

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo di maggio.

E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
cerco bilocale affitto 300 o 350 euro zona Pescia, grazie arredato. .....
CHIESINA UZZANESE
Con la tecnica della "forchetta" rubavano soldi dal bancomat: arrestati uomo e donna

9/11/2015 - 13:01

Nel tardo pomeriggio di sabato a Chiesina Uzzanese personale del commissariato di Pescia procedeva all’arresto di due persone, una donna italiana, C.D. di anni 48, di origini pugliesi e residente in provincia di Macerata e S.A. rumeno di anni 58, senza fissa dimora, per furto con il metodo noto comunemente come “Cash trapping”.

 

Trattasi di una tecnica che consiste nel posizionare una attrezzo a forma di forchetta all’interno dello sportello bancomat dal quale fuoriescono le banconote che, appositamente piazzato ne impedisce la normale fuoriuscita al termine delle operazioni di prelievo messe in atto dagli ignari utenti.
 
Ricevuta una segnalazione di allarme manomissione su uno sportello bancomat dell’Istituto bancario “Credem”  di Chiesina Uzzanese  da parte del centro di vigilanza bancaria, personale del commissariato immediatamente acquisiva le fotografie estrapolate dalle immagini riprese dalla telecamera posta sull’impianto bancomat in maniera tale da poter  individuare e riconoscere gli ignoti autori del gesto, qualora fossero ritornati presso lo sportello per prelevare il denaro raccolto con tale metodo.

 

Si predisponeva, quindi, un servizio di appostamento con l’impiego di personale in abiti civili e con l’ausilio di due pattuglie che non registravano anomalie fino alle ore 19.30 circa, allorquando sopraggiungeva una autovettura  in un piazzale distante circa 80 metri dalla sede dell’Istituto bancario. Dall’autovettura scendeva un uomo che veniva immediatamente riconosciuto dall’abbigliamento quale uno dei soggetti ripresi dalla videocamera nell’atto di inserite la “forchetta” nel vano dello sportello bancomat; lo raggiungeva con fare circospetto, guardandosi intorno più volte, una donna e insieme si avvicinavano allo sportello bancomat, ove immediatamente cominciavano ad armeggiare; in tale frangente personale del commissariato aveva modo di avvicinarsi senza essere notato, sopraggiungendo proprio nell’istante in cui i due estraevano l’attrezzo denominato “forchetta” nel quale all’interno erano rimasti bloccati  € 250. A quel punto gli operatori bloccavano i due soggetti e li conducevano in ufficio in stato di arresto per furto con destrezza in concorso. Nello stesso contesto con la quale erano giunti si allontanava repentinamente facendo perdere le proprie tracce.


Quindi, si procedeva a sottoporre i due malviventi a perquisizione personale e si rinveniva anche un ulteriore somma di denaro ammontante ad euro 540, che veniva posta sotto sequestro in quanto di probabile provenienza illecita, unitamente alla cd “forchetta” utilizzata per mettere in pratica la  tecnica fraudolenta descritta.


Sono in corso accertamenti per identificare il terzo soggetto che ha partecipato alla manomissione dello sportello e che presumibilmente era alla guida dell’auto utilizzata per portarsi presso la banca; inoltre son in corso approfondimenti in quanto non si esclude che in altre città gli stessi soggetti possano aver commesso reati utilizzando  la medesima tecnica fraudolenta.


Al termine dei rilievi foto segnaletici, gli arrestati venivano condotti  presso le case circondariali di Prato e di Firenze. A carico di entrambi i soggetti, pluripregiudicati, veniva avviato il procedimento amministrativo per la misura del foglio di via obbligatorio dai comuni di Pescia, Chiesina Uzzanese, Buggiano e Ponte Buggianese.

Nella mattinata odierna, dopo la convalida degli arresti, presso il Tribunale di Pistoia la donna ammetteva  le proprie responsabilità e patteggiava la  pena di mesi 10 di reclusione per furto pluriaggravato, mentre per l’uomo veniva disposta la misura della custodia cautelare in carcere in attesa del giudizio.

Fonte: Commissariato Pescia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




11/11/2015 - 13:10

AUTORE:
Pier luigi

Con una condanna a 10 mesi il carcere non lo si vede neppure da lontano. L'italia è piena di gente che, appena ricevuto un foglio di via, lo strappa (per non essere volgari) e gira tranquillamente fino a quando non gliene verrà notificato un altro (che sicuramente farà la stessa fine del primo) e così via.
Se questa è la giustizia che viene esercitata in nome del popolo italiano non ci si deve meravigliare poi se parte di questo popolo cominci a pensare che sia meglio il fai da se.