Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 09:05 - 21/5/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Buongiorno, tramite la Vostra redazione vorremmo ringraziare tutto il personale dell'hospice La Limonaia di Spicchio a Lamporecchio per l'assoluta dedizione con cui si prendono cura dei loro ospiti e .....
JUDO

Sabato 11 maggio si è svolto a Incisa Valdarno il "18 ° Trofeo A. Macaluso" di  judo.

RALLY

Parla “straniero”, il 41° Rally degli Abeti e dell’Abetone, terza prova della Coppa Rally di zona 7, corso in questo week end abbracciato dal rigoglioso verde della Montagna Pistoiese.

CALCIO

Dopo sette lungi anni di interruzione torna per volontà dell’assessore allo sport Fulvio Rosellini, il Torneo dei Rioni a Ponte Buggianese.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket comunica che, in occasione della gara-2 dei quarti di finale Playoff UnipolSai Lba, il play-guardia Lorenzo Saccaggi ha raggiunto un traguardo molto importante all’interno della storia del club. 

PODISMO

In clima di festa si e disputa nella località di Valdibrana all’estrema periferia di Pistoia la edizione numero due della staffetta 3x 2,400 km in memoria di Paolo Piccardi, organizzata dalla locale Pro Loco con la collaborazione tecnica della Pistoia Atletica 1983 e l’egida dei giudici della Uisp Pistoia.

BOXE

Il prossimo 18 maggio la boxe Giuliano organizza il quinto memorial Rudy. La riunione sarà divisa in due orari separati. Dalle 16 ci saranno incontri dilettanti e dalle 21 ci saranno incontri sempre dilettanti e due di  professionisti.

BASKET

Nella giornata di mercoledì 15 maggio, Legabasket ha ufficializzato importanti riconoscimenti per la stagione sportiva 2023/24. Fra questi quello di “Lba Executive of the Year”, ovvero il premio al miglior dirigente di club.

BASKET

La stagione del Pistoia Basket Junior è tutt’altro che finita e, anzi, è in arrivo un altro nuovo importante appuntamento a livello nazionale dopo la disputa, a fine aprile, delle finali Under19 Eccellenza.

none_o

In uscita "Cavallette a colazione. I cibi del futuro tra gusto e disgusto", dell’antropologa culturale Gaia Cottino.

none_o

Domenica 19 maggio alle ore 17 al Museo della città e del territorio, nell'antica Osteria dei Pellegrini.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo maggio 2024

IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Segno del mese

Con l’evento tenutosi oggi 22 marzo presso la filiale di Cascina .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
PISTOIA
Al Funaro l’ultimo appuntamento della stagione danza

18/4/2024 - 10:26

Sabato 20 aprile, alle ore 20.45 va in scena al Funaro di Pistoia l’ultimo appuntamento della stagione danza: Fumatrici di pecore, un progetto di Antonella Bertoni, regia Michele Abbondanza, che dal 1989, anno della prima serata a loro firma, hanno tracciato un cammino che oggi li identifica come i maestri del teatro danza italiano.

 

Non è una danza comoda, quella di Michele e Antonella, che cerchi il consenso incondizionato e il plauso del pubblico, è una danza che pone domande senza dare risposte, che smuove e fa vacillare senza offrire un sostegno, ma inevitabilmente un esito incerto. 

 

Fumatrici di pecore vede la collaborazione con un’interprete straordinaria, “fuori dall’ordinario”, Patrizia Birolo: “Lei portatrice sana di una diversa abilità, noi portatori malati della nostra salute”, dice Michele Abbondanza. Antonella Bertoni l’ha conosciutain una serie di incontri laboratorio tenuti per la compagnia teatrale La Girandola di Torino. Guardandola lavorare ha colto con intensità quanto un corpo e una persona potessero esprimere un umore “ballerino”.

 

“Mi è parso di intravedere la sua vita essere una mancanza della sua vita, e questo ha causato in me un disorientamento. Da qui il desiderio di scrivere una partitura con lei. Un viaggio tra le immagini è sempre un incantamento, dove il cammino tra un essere e l’altro si fa più corto. Le sequenze coreografiche, le brevi storie di relazione, saranno occasioni preziose per riscrivere altre più vecchie storie. Senza descrivere né commentare, registreremo gli accadimenti come specchi puliti, pellicole vergini, superfici vuote senza perdere l’incertezza, cosa preziosa della vita”, dice Bertoni.


Da sempre affascinati dalle forme e dal multiforme, Abbondaza e Bertoni hanno creato uno spettacolo intenso, tra vita e arte, capace di rischiare muovendosi tra una sponda e l’altra con sensibilità e gentilezza, una visione, che lascia spazio allo spettatore, una proposta aperta e libera eppure definita e chiara che pone interrogativi sociali, etici, politici senza tradire la poesia che la scena richiede, uno spettacolo commovente e di ispirazione. 
 
Dal 1989, anno della prima serata a loro firma, Michele Abbondanza e Antonella Bertoni hanno tracciato un cammino che oggi li identifica come i maestri del teatro danza italiano. Stanziali dal 2005 al Teatro alla Cartiera di Rovereto, Michele e Antonella muovono la loro danza dall’urgenza di dare forma a una visione che, attingendo a diverse esperienze, da Alwin Nikolais a Dominique Dupuy, fino Carolyn Carlson e per la pratica dello zen, contrappone immagini, corpi e suoni che vibrano attorno a un concetto. È da questi moti dell’animo che nascono di volta in volta i più svariati progetti. Quelli per e con i bambini, da Romanzo d’Infanzia, del 1997, alla nascita della Piccola Compagnia Abbondanza/Bertoni. Dalle partecipazioni e creazioni per TV e cinema, alla pedagogia per adulti e bambini di Scuola d’Azione, dai numerosi seminari, sino alla cura e al sostegno per nuovi autori cresciuti in seno alla compagnia, come Tommaso Monza e Valentina Dal Mas. Senza dimenticare la creazione in forma di trilogia, Ho male all’altro, progetto quinquennale (2000-2005) sul tema del sacrificio per amore, si ispira liberamente alla tragedia greca. Il progetto Biologico sulla fragilità dell’umano coinvolge persone ‘speciali’: il “borderline” in Le fumatrici di pecore (2010), con la danzatrice-attrice diversamente abile Patrizia Birolo, il “bambino” ne Il Ballo del Qua(2012), l’“anziano” in Scena Madre (2012), in cui Antonella danza con la madre Paola.


Nella recente Poiesis (2017-2019) è la musica a dettare la direzione, quella di Franz Schubert nel trio al femminile La morte e la fanciulla, Charles Mingus in Erectus e Arnold Schönberg in Pelléas e Mélisande. Creano una trilogia ideale per i progetti più intimi: i soli Try di Antonella Bertoni (2006) e I Dream di Michele Abbondanza (2015) e il duo d’assoli Esecuzioni (2011) che li vede in scena insieme da soli, vent’anni dopo Terramara. Del 2020 invece i lavori con le maschere: il progetto speciale Clown Time e Hyenas - Forme di minotauri contemporanei. Nel 2021 nasce Doppelgänger, che vede in scena Filippo Porro, danzatore e Francesco Mastrocinque, attore con disabilità. Il lavoro dà forma all'incontro tra i due e racconta il doppio, la dualità. Doppelgänger è riconosciuto con il Premio Ubu come "Miglior spettacolo di danza 2021". Dello stesso anno il ritorno alla scena di Antonella Bertoni, con il solo C'è vita su Venere, da lei firmato con Michele Abbondanza. 
 
Venerdì 19 aprile, alle ore 21 al Funaro Rossella Battisti, giornalista e critica introdurrà un incontro con Antonella Bertoni e Michele Abbondanza per Il teatro nel Carrello, il ciclo realizzato da Teatri di Pistoia in collaborazione con Unicoop Firenze. Informazioni e prenotazioni: messaggio Whatsapp 3476227943 o mail a sez.pistoia@socicoop.it.

Fonte: Teatri di Pistoia
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: