Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 16:05 - 21/5/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Buongiorno, tramite la Vostra redazione vorremmo ringraziare tutto il personale dell'hospice La Limonaia di Spicchio a Lamporecchio per l'assoluta dedizione con cui si prendono cura dei loro ospiti e .....
BASKET

Si è tenuta nella serata di lunedì 20 maggio, la festa di fine stagione per società, squadra e staff tecnico dell’A.S. Estra Pistoia Basket 2000 che, lo scorso venerdì, ha chiuso il proprio campionato dopo aver perso gara-3 dei quarti di finale playoff UnipolSai Lba contro la Germani Brescia.

BASKET

I giovani biancorossi guidati in panchina da coach Eduardo Perrotta, hanno ottenuto tre sconfitte in altrettante uscite ma combattendo alla pari.

JUDO

Sabato 11 maggio si è svolto a Incisa Valdarno il "18 ° Trofeo A. Macaluso" di  judo.

RALLY

Parla “straniero”, il 41° Rally degli Abeti e dell’Abetone, terza prova della Coppa Rally di zona 7, corso in questo week end abbracciato dal rigoglioso verde della Montagna Pistoiese.

CALCIO

Dopo sette lungi anni di interruzione torna per volontà dell’assessore allo sport Fulvio Rosellini, il Torneo dei Rioni a Ponte Buggianese.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket comunica che, in occasione della gara-2 dei quarti di finale Playoff UnipolSai Lba, il play-guardia Lorenzo Saccaggi ha raggiunto un traguardo molto importante all’interno della storia del club. 

PODISMO

In clima di festa si e disputa nella località di Valdibrana all’estrema periferia di Pistoia la edizione numero due della staffetta 3x 2,400 km in memoria di Paolo Piccardi, organizzata dalla locale Pro Loco con la collaborazione tecnica della Pistoia Atletica 1983 e l’egida dei giudici della Uisp Pistoia.

BOXE

Il prossimo 18 maggio la boxe Giuliano organizza il quinto memorial Rudy. La riunione sarà divisa in due orari separati. Dalle 16 ci saranno incontri dilettanti e dalle 21 ci saranno incontri sempre dilettanti e due di  professionisti.

none_o

Il Quisicosa Caffè ospiterà la mostra “Fame chimica”, un’esposizione fotografica a ingresso libero.

none_o

Raccontami un libro, di Ilaria Cecchi.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo maggio 2024

Con l’evento tenutosi oggi 22 marzo presso la filiale di Cascina .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
BASKET
Nico, Giglio Tos è prima conferma per nuova stagione

21/7/2023 - 12:12

Nello sport di oggi, i rapporti che durano per tante stagioni, è cosa più unica che rara; se ci mettiamo anche il fatto di arrivare a disputare la settima stagione consecutiva e con numeri importanti, il gioco è fatto: la Over Nico Basket comunica con grande gioia la prima conferma per la stagione 2023/2024: Simona Giglio Tos. La sua storia è cominciata puramente per caso, all’età di 13 anni in un posto che può essere considerato un “regalo del destino”.

 

“Ho cominciato tardi a giocare a pallacanestro – racconta Simona – Un giorno ero in un centro commerciale a Torino insieme al mio papà (ex giocatore) e incontrammo un suo amico che era stato un suo allenatore in precedenza…da lì ho firmato la mia “condanna” (ridendo) con il mondo della pallacanestro”.


Una giocatrice che non ha bisogno di presentazioni, tanti punti nelle mani e fonte di ispirazione per le più piccole. Simona ha disputato con noi la scorsa stagione, ricoprendo sia il ruolo di giocatrice che di allenatrice/giocatrice –“ è stata una stagione difficile – esordisce Simona – abbiamo raggiunto comunque l’obiettivo che ci eravamo prefissati; non è stata una stagione negativa, perché la scorsa estate abbiamo cambiato tanto e venivamo purtroppo da una retrocessione”.

 

È chiaro che ogni stagione si voglia progressivamente alzare l’asticella, soprattutto quando ci si ritrova a giocare per più anni nella stessa società.

 

“L’obiettivo è quello di migliorare il risultato della scorsa stagione – ci racconta Simona – vorrei raggiungere la griglia playoff per soddisfazione personale e di squadra, visto che l’anno scorso l’abbiamo sfiorata di pochissimo”.

 

Per rimanere per così tanto tempo nello stesso ambiente ci devono essere dei fattori che vanno oltre all’aspetto sportivo.

 

“Sono rimasta perché qua mi sento di far parte di una bellissima famiglia – racconta la Play classe ’90 – con il presidente Nerini ho un forte legame e condivido in pieno il progetto”.

 

Dando l’ultima occhiata alla stagione scorsa, balza alla vista la partita contro Prato dove è stato toccato l’high score della stagione dell’intera Serie B, con la bellezza di 37 punti a referto.

 

“Sono quelle partite dove tutto va bene – ci spiega Simona – non senti per niente le fatiche e tutti i movimenti che fai sembrano una danza”.

 

A proposito di movimenti, è naturale vedere alcune ragazze più giovani provare a prendere spunto da una giocatrice con molta esperienza.

 

“E' una cosa che mi arricchisce personalmente e mi fa tanto piacere – racconta Simona – essere presa come esempio dalle più piccole mi spinge a migliorare perché non si smette mai di imparare e in più non ti fa sentire il peso del sacrificio”.

 

Ma è ovvio che per arrivare a fare certe cose, c’è bisogno di una fonte d’ispirazione, anche per le giocatrici più esperte.

 

“Guardo tanti video di Teodosic – ci spiega Simona – provo a fare tante cose, anche quelle che non mi riescono”.

 

Oltre agli esempi da seguire, c’è qualcosa, o qualcuno, che ha un’importanza ancora più grande rispetto a certi giocatori.

 

“Devo tanto a mio papà perché mi ha sempre spronato a migliorare – prosegue il nostro play – anche quando pioveva o nevicava, mi portava al campino dove stavamo ore con l’obiettivo di migliorare la mia tecnica individuale, ed è una cosa che mi sono ritrovato per tutta la mia carriera”.

 

Ma non c’è solo l’aspetto del fare la giocatrice; nel presente e nel futuro di Simona Giglio Tos c’è anche la voglia ed entusiasmo di fare l’allenatrice.

 

“E' una cosa che mi piace tantissimo – ci racconta Simona – quando appenderò le scarpe al chiodo sarà un impegno che aumenterò”.

 

Ognuno poi ha le sue motivazioni per intraprendere un determinato tipo di percorso.

 

“Vedere le bimbe che migliorano e che i tuoi insegnamenti arrivano alle giocatrici sono aspetti che mi riempiono d’orgoglio – prosegue Simona – anche se alcune volte ti fanno un po' arrabbiare”.

 

Non ci aspetta altro che attendere l’inizio della prossima stagione, per vedere Simona e tutte le ragazze della Over Nico Basket far divertire il pubblico rosanero.

Fonte: Nico Basket
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: