Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 01:06 - 20/6/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

E non è finita ancora manca via Del Gallo e rotonda vigili ed anche via dei Colombi soldi Esselunga speriamo bene. . . . ormai dopo le elezioni?
Spetterà alla nuova amministrazione. . . .
RALLY

Dimensione Corse è ancora protagonista. La scuderia pistoiese si è elevata nel confronto a squadre espresso dal Rally di Reggello, appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona 7.

CALCIO

Prenderà il via sabato 22 giugno prossimo il Torneo dei Rioni del comune di Serravalle Pistoiese che, come ogni anno, gode del patrocinio del Comune.

RALLY

Un impegno importante e faticoso, in Sicilia  con tre vetture al Rally dei Nebrodi, ma anche un bilancio d’effetto, con la seconda posizione assoluta. E due vetture nella top ten assoluta.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 è lieta di annunciare di aver raggiunto l’accordo per la riconferma nello staff tecnico dell’assistant coach Tommaso Della Rosa

BOCCE

Al bocciodromo comunale di Sesto Fiorentino sabato 15 giugno sono stati assegnati i titoli regionali di bocce femminili.  

PODISMO

"Trofeo Raoul Bellandi", gara podistica competitiva giunta alla quattordicesima edizione è stato un trionfo per i colori ‘’orange’’ della Montecatini Marathon che a visto al primo posto in quattro categorie su sei.

IPPICA

All’ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme seconda stagionale con sette prove tra cui è emerso il Premio Asso Hotel Confesercenti, una prova sui 2040 metri per cavalli di 3 anni che vedeva il forfait della favorita Fisic du Rol.

CALCIO

Rivoluzionario genio del calcio Luciano Spalletti è ormai un’icona, condottiero del Napoli scudettato e attuale ct della Nazionale italiana. 

none_o

Raccontami un libro, di Ilaria Cecchi.

none_o

Mostra collettiva Foreigners in Venice. Inaugurazione sabato 15 alle 17,30.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Teste di mazzancolle in pasta

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo giugno 2024

Se avete Perdite occulte sulle vostre tubazioni, abbiamo sempre .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
MONTECATINI
Un tassista: situazione drammatica, il diritto alla dignità del lavoro

4/2/2011 - 9:16

Il tassista Andrea Fanucci ha scritto una lettera aperta al sindaco, alla giunta, ai consiglieri del gruppo Pd e ai consiglieri del gruppo MontecatineSi

 

IL DIRITTO ALLA DIGNITA’ DEL LAVORO

MONTECATINI - Ho rilevato la licenza Taxi di mio padre nel 1997,dopo la sua scomparsa nel 1996.

Nella mia memoria di bambino prima ed adolescente poi ho ancora stampati i ricordi di tutte le macchine "taxi" che si sono avvicendate nel garage di famiglia e neppure dimentico i racconti di mio padre riguardanti il nonno Giuseppe ,primo taxista della famiglia (1935).

Non ho mai dimenticato le accese discussioni della Piazza del Popolo ,quando ancora i taxi dividevano il posteggio con le carrozze, le corse in bicicletta per dire al babbo che aveva telefonato un cliente oppure i momenti di paura perché il babbo o lo zio avevano preso per il collo un portiere d’albergo ed aspettavamo un eventuale chiamata della Questura.

Tutto questo pensavo appartenesse solo alla mia memoria ,insieme alle colonne della vecchia Basilica ,al primo polveroso campo di calcio del Murialdo ,al ricordo dell’ultimo Città di Montecatini corso da Tornese o alle notti d’estate passate fuori dal bar Ilio a discutere le ultime imprese di Nello e Vivaldo.

Mi sbagliavo ,perché la vecchia Basilica non c’è più ,l’oratorio del Murialdo è una moderna scuola calcio frequentata da centinaia di ragazzi ,l’ippodromo ormai somiglia ad un cimitero di elefanti , ma nel mondo dei taxi cittadini non è cambiato praticamente niente.

Quando dico niente mi riferisco al " SISTEMA di lavoro ",perché le mie corse in bicicletta sono state sostituite dalle chiamate al telefonino , la pubblicità, i preventivi e le prenotazioni corrono nelle vie di Internet , due gruppi di taxisti hanno provato a costruire un sistema di radiotaxi (investendo di tasca propria diverse migliaia di euro e senza il contributo di un centesimo da parte dell’Amministrazione Comunale) nella speranza di riuscire a migliorare il servizio taxi, ma dopo tanto impegno ed energie sprecate il risultato è stato molto deludente..La cultura del "Trasporto Pubblico" non riesce a farsi strada, siamo considerati da tutti , anche dalle Autorità Comunali che dovrebbero conoscere la materia, 34 aziende private in concorrenza fra loro e noi facciamo poco per convincerli del contrario..

Tutti si sentono in diritto di contrattare il prezzo del servizio ,breve o lungo che sia; il fatto che ci sia un tassametro tarato ugualmente per tutte le macchine ,come su tutti i taxi del mondo, a garanzia di trasparenza ed uniformità , pare che talvolta non interessi nemmeno la Polizia Municipale. Il servizio è caratterizzato da una presenza diffusa di clientela privata che ,invece di chiamare un numero pubblico, preferisce il "taxi di fiducia", sempre disponibile e tanto onesto (sconti). Questa abitudine non appartiene solo alle persone che ricevono in cambio un piccolo sconto, un poco di gentilezza in più e magari un po’ di credito ,ma addirittura ad aziende importanti che dovrebbero essere fuori da questo tipo di logica e ciò per me è molto più grave. Le aziende a cui mi riferisco sono essenzialmente i principali alberghi di questa città da 5 a 3 stelle ,nella loro quasi completa totalità.

In tutte le portinerie c’è una lista di preferiti ,con accanto il relativo numero privato,a cui ci si rivolge nel caso di impegni di fiducia e cioè tutte le volte che un ospite dell’albergo chiede un taxi,,segnalando che deve recarsi fuori città ( da Monsummano fino al Polo Nord ). In cambio di tale cortesia il taxista si farà premura di svolgere con accuratezza il compito e di lasciare in portineria un piccolo "pensierino" ( dal 10% al 20% dell’incasso). Ma addirittura in un grande albergo( IL grande albergo) si è andati oltre ,creando un "listino parallelo" maggiorato rispetto al tariffario comunale di circa il 25% e poi dicendo a tutti i taxisti che si rendono disponibili :

" Io ti chiamo , il servizio lo paghiamo noi direttamente alla tariffa comunale ,il cliente poi pagherà a noi il prezzo del nostro listino parallelo e la differenza è di nostra esclusiva pertinenza "

( poi a discrezione si può fare anche un pensierino al portiere , che è sempre gradito ).

Tutto ciò curato ed orchestrato dalla proprietà.

Avete mai sentito parlare di intermediari e caporalato ? Pensavate appartenessero solo a desolate terre del Sud ?

Vi sbagliavate ,fanno parte di quella che ci vogliono far credere essere " la prestigiosa tradizione alberghiera " della nostra città..

Però sapendo che il servizio pubblico di taxi è regolamentato dall’Amministrazione Comunale tramite un Regolamento , che demanda alle Autorità competenti ( Polizia Municipale in primis) la sorveglianza sul rispetto di tale Regolamento e delle altre Leggi nazionali sul trasporto pubblico,

(salvo poi rendersi conto che nelle stanze di queste Autorità aleggia la nebbia dell’ignoranza.)

provi a chiedere il rispetto della Legge ,della dignità del tuo lavoro, vai alla Polizia Municipale

(ma che vuole quel rompiballe) ,provi a farti ricevere dal politico di turno ,amico o no non cambia niente, ma trovi sempre un " muro di gomma". Pacche sulle spalle ,promesse di un interessamento che non arriva mai , il superclassico "cercheremo di fare ma abbiamo le mani legate", sapete come va il mondo …………

Non si riesce nemmeno a perseguire uno squallido giro di taxisti abusivi che ogni giorno trasportano le ragazze nei locali notturni , piuttosto che in un aeroporto , piuttosto che in un supermercato.

Poi magari leggi sul giornale che in altri posti ,per gli stessi problemi , ci sono state indagini ed arresti ( ultimo caso clamoroso in Costa Smeralda la scorsa Estate e la lotta all’abusivismo è un impegno giornaliero in città come Roma e Milano)e pensi che qui semplicemente manca la volontà , perché il SISTEMA si nutre così e coinvolge taxi ,ristoranti ,studi medici ,escort e tutto quanto possa far cassa , con quali risultati per la nostra città lo lascio giudicare a voi.

Un nuovo taxista fa un discreto investimento rilevando una licenza,trovandosi poi catapultato in un SISTEMA di lavoro che ha dell’incredibile:lavorare per onorare i propri impegni ,anche contro la morale, significa fare il giro degli alberghi proponendo il suo listino .Quasi mai viene preso in considerazione, perché il tale hotel è già saturo di taxisti che fanno piaceri a portieri e titolari,quindi

non gli rimane che lavorare almeno 15 ore al giorno per riuscire a fare un incasso sufficiente,ma non sempre ce la fa. Lavorando con questi ritmi non può durare molto così va insieme ad altri colleghi nella sua identica situazione a denunciare i fatti in Comune che istituzionalmente ha il DOVERE di ascoltarti e far rispettare i regolamenti. Ma così non è ,giorni di trafila per essere ricevuti ,esposizione della situazione ,proposizione di nuove idee ;unico risultato ottenuto un generico impegno a prendere in mano la situazione che di volta in volta viene posticipato al futuro. La domanda nasce spontanea:

Perché in questa città non mi viene dato il diritto alla legalità ed alla dignità del mio lavoro ?

Intanto nella mia categoria le persone si logorano dentro , giovani che hanno fatto un investimento importante devono lottare ogni mese con le rate del finanziamento , ci sono esplosioni di rabbia nei confronti di colleghi che si sono adeguati al SISTEMA ma che in fondo hanno colpe marginali e loro quelli che tirano i fili che fanno?

Dormono sonni tranquilli , tanto hanno le mani in pasta dovunque , hanno sempre l’uomo giusto al posto giusto e politicamente un rappresentante dell’imprenditoria alberghiera è sempre ben accetto nella stanza dei bottoni , chiunque sia il vincitore.

Ho voluto mettere per iscritto questi miei pensieri , non per danneggiare i colleghi che si sono adeguati al sistema sacrificando tempo libero ed affetti familiari , ma per un DOVERE MORALE verso tutti i miei colleghi più giovani , che avevano salutato l’avvento della nuova Giunta con tante speranze, ma che fino ad oggi non hanno riscontrato alcun cambiamento e non riescono a trovare un po’ di ottimismo per guardare avanti.

Glossario :

per il significato del termine SISTEMA si faccia riferimento a quanto esposto da Roberto Saviano nel romanzo " Gomorra"


ANDREA FANUCCI







 
 

 
 
 


 

 

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




12/4/2017 - 11:35

AUTORE:
MARCO

Sono tassista a Montecatini da tre anni e già da più di due in lotta.Sono passati più di 6 anni ma la lettera del collega Andrea sembra scritta ieri.

20/4/2011 - 18:50

AUTORE:
ex tassista

Anche se ho cambiato attività continuo a seguire le vicende che riguardano i taxi. Continuate a farvi sentire,prima o poi qualcuno saprà ascoltare,magari contattate anche " striscia la notizia" che segue sempre i collegamenti fra taxi,NCC ed intermediari come i portieri di albergo.Forse il fatto che nella Giunta c'è un esponente di punta degli albergatori ,frena il processo di cambiamento , ma non rimarrà per sempre.Intanto voi dovreste far pulizia in casa ,isolando le " mele marce",gli incurabili della tangente, e riunite le forze sane, che sicuramente sono la larga maggioranza.

19/4/2011 - 19:03

AUTORE:
UN TASSISTA SDEGNATO

Voglio aggiungere un nuovo commento a questo articolo ormai pubblicato circa 90 giorni fa. Come detto dopo circa 90 giorni dalla denuncia pubblica fatta tramite il giornale Tirreno ed alla messa in rete tramite questo sito per portare a conoscenza il problema taxi a tutti, ed alla notificazione al comune tramite l’ufficio del protocollo, l’ unica novità è stata l’ aggiunta di un trenino turistico in città che fa anche il servizio taxi. Ora niente da dire sul trenino perché esisteva anche l’anno scorso e così come era andava benissimo per i turisti, ma questo anno l’ufficio delle attività produttive ha pensato bene di allungare il giro addirittura fino alla sala Bingo, con l’aggiunta anche di un numero telefonico per prenotare servizi di gruppo, togliendo così lavoro ad una categoria già al collasso. Tutto questo è stato fatto senza dire una parola alla categoria(taxi)che lavora sul territorio 365 giorni all’anno che offre un servizio di trasporto pubblico 24 ore su 24, pagando regolarmente tutte le tasse. Adesso voglio fare una riflessione: Come mai da parte degli organi competenti tutte le volte che i tassisti fanno una richiesta per risolvere certi problemi(vedi articolo in questione)viene fatto tutto il possibile per insabbiare il problema? E come mai vengono sempre fatte certe cose senza essere mai presi in considerazione? Ed ancora perché il comune non ci aiuta a far si che il servizio taxi si adegui e si regolarizzi come è stato fatto in altre città vedi Viareggio, Lucca, Prato, Pistoia etc..?
In pratica in questa città viene data la possibilità di svolgere servizi di trasporto pubblico a tuti coloro che non ne hanno diritto(alberghi, ristoranti, discoteche, sale bingo e prossimamente chissà chi altro) mentre per coloro che hanno il diritto di svolgere questi servizi e sul cui lavoro si basano 34 famiglie, per loro mai un sostegno, anzi……….

UN TASSISTA SDEGNATO

12/3/2011 - 22:10

AUTORE:
Perplesso

Gonfiare la tariffa per fare finta di applicare lo sconto alla fine non danneggia nessuno.
Fare corse realmente sottocosto danneggia la categoria. Succede anche a Pistoia?

15/2/2011 - 14:40

AUTORE:
Taxi 26 Montecatini Terme

Purtroppo confermo che la situazione è veramente drammatica,
per risolvere i problemi di questa piazza ci vuole l'appoggio dell'amministrazione Comunale, e concertare tutti insieme una soluzione.

13/2/2011 - 22:54

AUTORE:
Sergio

Purtroppo l'uomo è egoista, avido e pensa sempre di essere più furbo di te.
Vorrei potervi raccontare, ma non si finirebbe mai, tutte le "storielle" che fanno i colleghi per accaparrarsi e mantenersi i clienti;
1) alle vecchiette prima gli gonfiano il prezzo del tassametro e poi gli dicono che gli fanno lo sconto del 10%.
2) a tutte le ore di notte sono disponibili per andare a prendere le paste calde per la moglie del titolare dell'azienda.
3) se un servizio lo fanno svolgere ad un altro collega, poi aprono il portafoglio e gli danno loro la differenza del prezzo della corsa.
4) Cestoni vari a responsabili di azienda.

E poi di tutto di più.
Ma dove finisce la dignità di un'uomo?
Se così lo si può chiamare!
Vendersi per pochi o per molti soldi penso che sia veramente vergognoso.
Saluto tutti, e penso che prima o poi qualcosa succede.

12/2/2011 - 15:33

AUTORE:
federico

mi unisco a ciò che hanno scritto i miei colleghi,e spero che si arrivi presto ad una soluzione per migliorare il lavoro a tutti noi.
Federico taxi 24 Montecatini T.

10/2/2011 - 19:04

AUTORE:
andrea fanucci

In data 08.02.2011 mi ha inviato
una mail di solidarietà e complimenti il responsabile dei taxisti della Confartigianato di Pistoia sig.Luzzi .Inoltre ,visto che le problematiche del servizio che si presentano a Pistoia ,sono del tutte analoghe alle nostre ci invita ad un confronto costruttivo per individuare una strategia comune.Grazie Sergio a nome di tutti.

10/2/2011 - 18:38

AUTORE:
andrea galli

mi unisco a quello detto dai mie colleghi,e spero fortemente in una soluzione veloce da parte della giunta in modo,ida potere lavorare tutti e 34 in modo dignitoso,saluti. taxi 30 andrea galli.

7/2/2011 - 17:44

AUTORE:
andrea fanucci

Oggi 7.2.11 parlando con una persona ho avuto la sensazione che si sia aperto uno spiraglio di luce nel buio della nostra situazione. Facciamo fronte comune per cercare di migliorare
il nostro servizio e la nostra vita,mettendo da parte il fondato pessimismo che pervade qualcuno di noi . Troviamo il coraggio nell'atteggiamento di tutti i "gufetti",così miseri;
pensiamo alle nostre famiglie e non a loro.

5/2/2011 - 15:09

AUTORE:
roberto

è tutto vero e confermo quello che ha scritto il collega Fanucci,speriamo che questa volta l'amministrazione non sia sorda all'ennesimo grido di aiuto da parte di chi vorrebbe lavorare nel modo giusto.Roberto Ferretti taxi n 6 Montecatini.

4/2/2011 - 14:16

AUTORE:
Sergio P.

Ciao da Sergio taxi 31 in Montecatini,mi unisco e associo sia ad Andrea e Fabio colleghi,quanto sarei contento se questo basterebbe poco avesse inizio....,buon lavoro a TUTTI

4/2/2011 - 12:10

AUTORE:
fabio

sono fabio tassista num. 29, basterebbe poco per rimettere a posto il servizio taxi a montecatini.ci vorrebbe solo un pò di collaborazione tra categoria e amministrazione, il tutto condito con un pò di buona volontà ed interessamento ai problemi del settore.