Valdinievole OGGI La Voce di Pistoia
  • Cerca:
  • 12:07 - 24/7/2024
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Ieri passeggiando intorno casa ho notato con grande piacere che i lavori di rifacimento dei marciapiedi di Via Boccaccio sono terminati. Un bene soprattutto perché la parte intorno al "centro diurno .....
PODISMO

Non molte le gare disputate in questi ultimi giorni, sufficienti però per regalare altre 4 affermazioni ai podisti della Silvano Fedi (raggiunta quota 90 dal 1° gennaio).

BASKET

Siamo ancora al 23 luglio e i motori della stagione 2024/2025 si stanno già accendendo.

HOCKEY

L'importante tassello di completamento dell'Impianto di Montagnana (Hockey Stadium Andrea Bruschi) potrebbe davvero prendere forma nei prossimi mesi. Nei giorni scorsi l'Hockey Club Pistoia ha formalmente donato il progetto preliminare all'amministrazione comunale di Marliana.

BASKET

A.S. Estra Pistoia Basket 2000 comunica di aver raggiunto un accordo, di durata biennale, con Giuseppe Valerio che sarà il secondo assistente di coach Dante Calabria.

TAEKWONDO

Dopo il Kim e liu del Nord e il Kim e Liu di Roma la società sportiva Kin Sori Taekwondo asd si conferma prima delle toscane nel taekwondo e 3 nel parataekwondo italiano.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme un altro bel sabato di sera di trotto e di festa per tutto il pubblico presente, circa 1400 presenze. 

BASKET

Si è conclusa la quinta edizione del Pistoia Basket Project Camp, il grande camp di pallacanestro organizzato dal Pistoia Basket Junior che attira sull’appennino tosco-emiliano, nello specifico a Fanano in provincia di Modena, un numero sempre più elevato di ragazzi.

ATLETICA

Italiani individuali e di società master da applausi per l’Atletica Pistoia. La società del presidente Remo Marchioni ha raccolto allori e soddisfazioni sia nella kermesse capitolina, la prima, sia in quella tenutasi a San Biagio di Callalta, in provincia di Treviso, la seconda. 

none_o

Dopo Santiago di Compostela, Pistoia e Roma, l’allestimento fotografico è stato ospitato a Napoli.

none_o

Confermata anche nel 2024 la presenza dell’associazione pistoiese Culturidea sul palco del Porretta Soul Festival.

Ferragosto nella valle
quanto caldo che mi assale.

La grande .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

ZODIACO
di Sissy Raffaelli

Oroscopo luglio 2024.

Se avete Perdite occulte sulle vostre tubazioni, abbiamo sempre .....
L'agenzia formativa e per il lavoro Cescot Pistoia ricerca addetto/ .....
VALDINIEVOLE
Confindustria di Pistoia, Lucca e Prato: nasce una federazione Nord-Toscana

17/5/2013 - 18:32

Prese singolarmente sono tre associazioni industriali vivaci e ben strutturate, dopo l’operazione di federazione decisa in questi giorni sono realtà ancor più interessanti: le Confindustrie territoriali di Lucca, Pistoia e Prato hanno stretto un patto federativo che mira ad offrire ai rispettivi associati risposte più qualificate in termini di rappresentanza e servizi nell’area nord della Toscana.


Ciascuna delle tre associazioni mantiene la propria autonomia sul piano patrimoniale e della “democrazia interna”, conservando organismi dirigenziali propri e risorse umane attuali; il processo intrapreso vuole mettere a fattor comune le attività di erogazione di servizi alle imprese e la rappresentanza comune delle istanze delle industrie delle tre province, basandosi sul valore distintivo delle rispettive diversità e competenze settoriali.


L’operazione va nel senso indicato dalla riforma di Confindustria, attualmente allo studio della Commissione Pesenti, cioè  secondo le linee guida indicate da Confindustria per razionalizzare il sistema ed ottimizzare la “rete” di associazioni territoriali e merceologiche che lo compongono. Linee guida che mirano a limitare la frammentazione della rappresentanza e ad indicare livelli dimensionali adeguati a garantire performance di eccellenza per le imprese associate.


Federandosi, Lucca, Pistoia e Prato compiono un atto importante che va ne senso di possibili futuri sviluppi di legami più cogenti fra le tre associazioni che, insieme, rappresentano 1.500 imprese con 38.000 addetti.


“Vista la prospettiva –  dichiara la Presidente di Assindustria Lucca, Cristina Galeotti - della imminente riforma del sistema di Confindustria, che impone a tutte le territoriali di ricercare e trovare forme di sinergia, la nostra attenzione si è rivolta alle associazioni industriali delle vicine province di Pistoia e Prato, che per struttura, per prestazioni erogate e per tipologia di imprese associate, presentano, con la nostra, marcate affinità. E’ stato, quindi, deciso di avviare un percorso che vedrà mettere a fattore comune le diverse professionalità esistenti all’interno delle tre associazioni, con l’obiettivo di ottimizzare e ampliare i servizi offerti agli associati e di realizzare, così, economie di scala. Il patto federativo che le tre associazioni sottoscriveranno, non inciderà, in questa fase, né sulla loro autonomia, perché manterranno invariati i propri statuti e i propri organi direttivi, né sui loro assetti patrimoniali, che resteranno distinti e separati. Mi piace sottolineare che il nostro progetto di integrazione, approvato con formale delibera dalla giunta della nostra associazione, persegue obiettivi di fare efficienza e di migliorare ed ampliare il numero dei servizi, obiettivi a cui dovrebbe tendere tutto il sistema amministrativo ed economico del nostro territorio per superare la situazione di recessione e di caduta degli ordinativi che non sembra mai avere fine.”


 “L'Unione Federativa Lucca Prato Pistoia rappresenta la risposta alle esigenze omogenee di rappresentanza del nostro territorio e delle nostre imprese” – dice il Presidente di Confindustria Pistoia, Giuseppe Oriana – “Esigenze che nascono  bottom up, che scaturiscono dalle riflessioni degli associati, ascoltati con attenzione, e che interpretano la necessità di rinnovarsi – con i fatti – per una migliore rappresentanza di una grande area manifatturiera, la Toscana del nord, che si estende senza interruzione nel cuore dell'Italia. Il cartario, la metalmeccanica per la carta, la nautica e il lapideo di Lucca, la meccanica, il ferroviario, l'industria alimentare di Pistoia, il tessile, la moda e il meccanotessile di Prato, sono solo esempi di competenze manifatturiere estese ed eccellenti. Con queste si integrano i servizi alle imprese e alla persona, il turismo e la cultura, che fanno da collante economico e sociale. Quindi esigenze di rappresentanza moderna, di vero sindacato di impresa senza sovrastrutture, di servizi competitivi ed efficienti, (anche in un’ottica di riduzione di costi), per industrie che richiedono concretezza nella difesa del loro ruolo e dei loro diritti”.


“Le nostre associazioni vantano eccellenze nell’erogazione di servizi – conclude il Presidente dell’Unione Industriale Pratese  Andrea Cavicchi – Formazione, ambiente e sicurezza, amministrazione del personale, gruppi di acquisto di energia elettrica e gas: su tutti questi fronti, cruciali per l’attività aziendale, le nostre associazioni fanno già molto ma potranno fare di più attivando sinergie e andando a costituire ‘masse critiche’ interessanti. Oggi è impensabile proporsi alle aziende solo come soggetto di rappresentanza, ma è importante che le conoscenze e le esperienze maturate in questo ambito si traducano anche in servizi reali. E’ anche da questo fronte che passa la riuscita della scommessa che abbiamo fatto: siamo certi che gli esiti saranno positivi.”

Fonte: Confindustria
 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: