Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 20:12 - 04/12/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Notizia fresca fresca :
Due anziani, pensione sociale , che procedevano con fare sospetto, sono stati fermati dalla GDF .
Alle varie domande , fra l'altro hanno dichiarato di andare a comprare le .....
CALCIO

Domenica alle ore 14:30 lo stadio "Idilio Cei" di Larciano ospiterà il sessantunesimo derby della storia in campionato tra viola ed azzurri.

BASKET

La Fabo Herons ha un assetto totalmente nuovo, dopo aver preso in A2 Adrian Chiera, dalla serie superiore arriva anche l’ultimo inserimento rossoblù, Marco Arrigoni, milanese, 31 anni, 3 promozioni dalla B alla A2, l’ultima qualche mese fa con Rimini, di cui era capitano.

RALLY

Due stagioni su asfalto e, al termine della seconda per la GR Yaris Rally Cup, arriva il debutto su fondo sterrato. Avrà luogo nel fine settimana prossimo, 10 e 11 dicembre, in occasione del Rally del Brunello, sesto e conclusivo atto del Campionato Italiano Rally Terra, a Montalcino, Siena.

CICLISMO

A partire dalle 16.30 di sabato 3 dicembre si terrà la premiazione delle società pistoiesi di ciclismo per l'anno 2022.

SPORT

Tredicesima edizione per la giornata del veterano dello sport e premiazione dell'atleta dell'anno. La cerimonia si terrà al ristorante Barbarossa di Serravalle il 3 dicembre alle 17,30.

BASKET

Fabo Herons Montecatini comunica di avere raggiunto un accordo per le prossime tre stagioni sportive, sino al 2024-25 compreso, con Marco Arrigoni, ala-centro di 198 cm, proveniente dalla Serie A2, che era in forza alla Rinascita Basket Rimini, di cui era capitano e dalla quale si è appena liberato.

BASKET

Alessio Torrini, ala pivot classe 2005 e protagonista dell'Under 19 Silver Movind, in testa alla classifica del proprio campionato, è stato tesserato in doppio utilizzo con la Wolf Pistoia.

BASKET

Arriva il primo stop casalingo di questo campionato per la Over Nico Basket Ponte Buggianese, superata 61-76 dalla Pallacanestro Femminile Pontedera.

none_o

Sono 40 i presepi provenienti da varie regioni d’Italia e dal mondo ospitati negli Antichi Magazzini e nell’atrio del palazzo comunale.

none_o

Si tratta di un progetto no-profit: il ricavato è destinato in parte alla campagna “Salviamo le api” di Greenpeace.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Fritole veneziane.

Sales and Didactic Consultant

Descrizione della posizione

SI .....
E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
LAMPORECCHIO
Abbandono rifiuti a San Baronto, Parlanti (M5S): "Comune e Provincia si svegliano dopo anni di torpore"

13/9/2022 - 10:24

Luca Parlanti (M5S) interviene sull'abbandono dei rifiuti a San Baronto.

 

"Meglio tardi che mai, verrebbe da dire, dopo oltre un decennio di inerzia e disinteresse da parte di Comune e Provincia che, vista la portata delle due maxi discariche, costerà più denaro pubblico ai cittadini di Lamporecchio e provincia di Pistoia rispetto a interventi e controlli (nonché rimozioni e bonifiche) che dovevano essere fatte in passato.


Le dichiarazioni dell'amministrazione comunale, infatti, come sempre trionfalistiche, sono farcite di propaganda elettorale, utile per il periodo; tardive ed elusive, mostrano ai cittadini una realtà ben diversa nei presupposti e nel modo in cui si sarebbe arrivati al provvedimento, tipica degli "occhiali correttivi" attraverso cui il Pd vuole filtrare i fatti politici agli occhi dei cittadini meno informati.


Se non fosse stato per il Movimento 5 Stelle, per l'insistenza del sottoscritto nel protocollare mozioni, interrogazioni, domande nei vari question time, nel pubblicare articoli di denuncia, comunicazioni alla Provincia di Pistoia, nel portare ben 2 nostri consiglieri regionale in loco (Galletti e Giannarelli) e addirittura aver posto la questione in consiglio regionale, la situazione non si sarebbe probabilmente smossa.


Dopo 8 anni e mezzo di amministrazione Torrigiani I e II, si svegliano dal torpore e si intestano risultati non a loro attribuibili, al massimo riferibili ad un ente, quello provinciale che, nella sua pluriennale inerzia sul nostro territorio, ha inanellato, anche e soprattutto a causa dell'inefficienza della componente politica lamporecchiana, incapace di farsi valere nelle opportune sedi, scelte fallimentari, impopolari, come con la storia dei passi carrabili provinciali oppure il limite di 30km/h fuori (non dentro) ai centri abitati, la mancanza di manutenzione del sistema viario, la scarsa tenuta del territorio in generale. Il tutto a fronte di oneri per i cittadini in crescita, non certo in calo. Su questo però si glissa.


Vorrei ricordarlo all'assessore Tronci, che interviene come sempre fuori tempo massimo (di anni) e nel solito modo "copia incolla". Lo stesso assessore che nelle occasioni istituzionali, quando gli vengono poste precise domande in consiglio, davanti le telecamere, di fronte ai cittadini, in merito a voci o variazioni di bilancio, cioè su come vengono spesi i soldi frutto anche delle tasse pagate dai lamporecchiani, tace e non risponde praticamente quasi mai o lo fa solo su ciò a cui va di rispondere. Lo stesso assessore protagonista dell'enorme (e costosa per i cittadini) figuraccia, cambio di rotta, triplo sarto carpiato, relativo alla zonizzazione farmacie (ricorsi su ricorsi al Tar e Consiglio di Stato, pagati dai cittadini, per un nulla di fatto, anzi per rimangiarsi quanto deliberato). Lo stesso assessore che ha votato favorevolmente il Piano strutturale intercomunale e relativa Variante (sub iudice a oggi). E l'elenco dei silenzi, degli imbarazzi, delle scelte disastrose (tutto pubblico su YouTube) è praticamente sterminato per tutta la giunta.


Basterebbe mandare 24 ore non stop i video degli ultimi 3 anni e mezzo di consigli comunali in un maxi schermo in piazza IV Novembre e certa politica (Bochicchio, Tronci, Cetraro, Volpi e tutta la compagine consiliare Pedini, Biondi, Micheli, Vescovi)) sparirebbe fisiologicamente. Sarebbe tutto chiaro, chiarissimo, inequivocabile agli occhi di chi vede e sente.


Mi rivolgo come sempre ai cittadini: c'è un solo modo per risolvere il problema alla radice e cioè mandarli a casa senza se e senza ma. State tranquilli, in altri comuni lo hanno già fatto e il mondo continua ad andare avanti, il sole sorge ancora! C'è "vita" anche dopo il Pd, non abbiate paura.


Purtroppo con gli altri partiti della "non opposizione" è stato impossibile, a oggi, sfiduciare il sindaco e la sua giunta, visto il rifiuto, formale e compatto, di Lega, FdI, Centrodestra e Pci di supportare una mia mozione di sfiducia. Chi li ha votati lo sappia e se lo ricordi quando batteranno cassa in termini elettorali, chiedendo il voto, quando vi diranno di essere "contro" il Pd, di aver fatto il possibile (cioè nulla) per farli cadere, quando passeranno casa per casa a cercar di convincervi che loro sono l'alternativa. Ma quale alternativa? Quale? Non lo sono, giudicate voi. Sono invece tutte parti di un medesimo ingranaggio politico che nessuno ha mai voluto veramente smontare anche a livello sociale, a Lamporecchio come in altri comuni, in oltre 70 anni. Un sistema che trova sempre il suo equilibrio e che nessuno deve intaccare. E' legittimo? Sicuramente. Però il mal voluto non è mai troppo.


Meditate cari compagni, ex compagni, benpensanti vari, società civile, "guardoni" a vario titolo della politica locale e democristiani all'ascolto, finti destroidi e sinistroidi in cerca d'autore. Bevetevi l'amaro calice fino in fondo, lo avete voluto nel 2019, poi svegliatevi dal torpore entro maggio 2024.


Lamentarsi e basta non serve a nulla, stare in silenzio ad osservare è ipocrisia pura e siete già fuori tempo massimo, di sicuro l'inerzia di molti la dice lunga, lunghissima, dice tutto e dimostra il nulla che aleggia in questo paese chiamato Italia".

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




14/9/2022 - 12:29

AUTORE:
X Mario

Seguo la politica di Lamporecchio da anni e anni.
Lei continua a ripetere il solito errore, non so se volutamente o per altro: non capisce che a parte il M5s ed il consigliere Parlanti in consiglio non esiste opposizione.
Come si può costruire un fronte comune se non c'è materiale?
Ma lei li ha visti i consigli degli ultimi 3 anni?
Credo proprio di no...
Inoltre, conoscendo il consigliere, che so che è seguito da tanti cittadini, non credo abbia problemi ad interloquire con chi ha le idee chiare...

14/9/2022 - 9:57

AUTORE:
mario di nanni

Insomma, tutti cialtroni e servi! Solo uno è bravo, capace, onesto, disinteressato..... ma forse anche malato di protagonismo e molto ma molto infantile. Il non saper costruire un fronte comune con le altre opposizioni non ha insegnato nulla al garibaldi de noantri?

14/9/2022 - 9:53

AUTORE:
Sturatore di lavandini

Ce ne fossero sì, ..., ma alle prossime elezioni i lamporecchiani glielo daranno il voto, o continueranno a sentire "il richiamo della foresta"?

13/9/2022 - 15:12

AUTORE:
Osservatore di Lamporecchio

Ce ne fossero in provincia di Pistoia, neanche a Lamporecchio, in provincia (e forse anche oltre)...