Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 20:08 - 03/8/2020
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

A Firenze, quando ero ragazzo anni '50 circolava una battuta: se c'erano tanto lavori stradali voleva dire che c'erano delle elezioni prossime. Si vede che il sistema si è diffuso anche fuori provincia. .....
BASKET

Il Pistoia Basket è lieto di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive dell’atleta Dario Zucca. Il lungo sardo, reduce dall’esperienza a Rieti, ha firmato un contratto annuale.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana sabato sera che coincide con la prima riunione di trotto di agosto, il mese più atteso dagli appassionati per via degli appuntamenti più importanti della stagione montecatinese.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme appuntamento del giovedì sera che ha chiuso il mese di luglio in attesa di un agosto con in programma i“classici” che partono da sabato 8.

CALCIO

Detto della fusione dei giorni scorsi tra Asd Alta Valdinievole e le Case Cintolese, la nuova società sta prendendo corpo.

BASKET

Il Pistoia Basket è lieto di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive dell’atleta Derrick Michael Marks.

RALLY

Sarà ancora a “tinte tricolori” la stagione sportiva di Simone Baroncelli.

BASKET

Il Pistoia Basket è lieto di comunicare di aver confermato in blocco lo staff biancorosso per la prossima stagione.

BASKET

A pochi giorni dalla scadenza per l'iscrizione al campionato di basket di serie B, la Nazione avanza l'ipotesi che Montecatini possa non farcela. Il presidente Giampiero Cardelli aveva scritto una lettera, il 29 giugno, per chiedere sostegno da parte di imprenditori, istituzioni e banche.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadiori di Montecatini è dedicata all'ultimo libro di Don Winslow.

none_o

La recensione di questa settimana da parte della libreria Mondadori di Montecatini è dedicata all'ultimo libro di Bruno Vespa.

C’è una casa in riva al mare,
è la casa dell’amore,
che .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

La vittoria doveva essere scontata per Firenze, ma non andò così.

FILIATELIA
di Giancarlo Fioretti

Il francobollo in ricordo Amato, il giudice che scoprì le trame eversive dell'estrema destra

Smarrita chiavetta usb marca Lexar bianca con tappo arancione. .....
cerco qualsiasi mansione x impegno mia giornata sono dinamico .....
 2
Sono disponibili 2365 articoli in archivio:
 [1]  ...  [66]   [67]   [68]   [69]   [70]   [71]   [72]  ...  [95] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
In risposta a: La nostra fine. del 26/12/2012 - 14:42
La fine del mondo
AUTORE: Cosiderazioni
email: -

26/12/2012 - 20:28

Se accadrà quello che scrive il commentatore precedente,ossia ci estingueremo per nostre colpe,io sarei meno pessimista da questo punto di vista.
Il vero pericolo viene del cielo .lasciamo stare la pagliacciata dei Maya,ma non passa giorno che appaiono nuovi asteroidi alcuni dei quali fonti di preoccupazione per il pianeta.
La famosa scala di gradazione della pericolosità di questi conosciuti corpi celesti,detta scala Palermo,pone in pol position (50%)l'asteroide DA1950 che transiterà dalle nostre parti il 16 marzo 2880,grandezza poco più di 1 Km. quindi catastrofico.
Al momento ci sono ancora tempi per studiare le contromosse,mancano solo 867 anni e poi ci sono due ipotesi che prevedono o che ci passi a debita distanza,oppure abbia lo 0,33% di possibilità di impatto con la Terra.
Comunque ritornando all'uomo,è vero ci mette del suo quando riempie l'etere con satelliti di varia natura che potrebbero calamitare un corpo in avvicinamento.
Finisco,è bene essere chiari,al momento attuale, Nasa o non Nasa, non abbiamo controindicazioni per combattere con successo contro la natura,spettatori passivi di eventuali eventi che speriamo facciano la stessa fine del calendario dei Maya.
----------------  RISPONDI





In risposta a: I Maya del 21/12/2012 - 12:18
La nostra fine.
AUTORE: Cittadino
email: -

26/12/2012 - 14:42

Credere alla fine del mondo e' una cosa che condiziona la nostra vita umana o meglio bisogna sempre credere in qualcosa, ma per nostra intelligenza siamo fatti per sopravvivere e mai ci estingueremo.
Nel nostro pianeta si sono sviluppate centinaia di civilta' e ognuna di esse aveva il suo calendario legato alle stelle e alle sue profezie.Il calendario Maya era uno di questi e la sua interpretazione ci ha fatto credere a questa imminente fine, causata da cosa non si sa. Sicuramente la nostra fine si prospettera' perche' presi da un panico collettivo e la paura fa parte della nostra natura umana. La natura ha sempre fatto la sua parte e l'uomo difronte ad essa si e' sempre difeso. Se un giorno accadesse la fine del mondo sara' solo per mano nostra.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
I Maya
AUTORE: Considerazioni
email: -

21/12/2012 - 12:18

Da qualche tempo ,per allietare questi giorni noiosi,i soliti ben informati ci hanno deliziato con questa storia della fine del mondo imminente.
All'inizio,stante le indecisioni della Nasa ho passato ore di dubbio coinvolgendo anche i miei conoscenti,poi mi sono rivolto all'Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese di S.Marcello Pistoiese,più attendibile ,per queste tematiche, degli americani e per bocca del direttore Tesi ho saputo che di questo asteroide-pianetino non ci sono tracce visibili,solo sappiamo che sembra si nasconda dietro Plutone,in una posizione defilata.
La notizia mi ha sollevato di morale,ma il punto è un'altro,ossia come si possono tollerare questi venditori di fumo che,telematicamente,pubblicavano foto del pianeta in avvicinamento, magari era quella della Luna,questo per vendere oroscopi o libri o filmati inerenti la fine del mondo.
Nella Repubblica Popolare Cinese sono state individuate ed arrestate 200 persone perchè avevano imbrogliato i creduloni facendosi lasciare in eredità i loro beni,nel mondo occidentale si tollera tutto ed i soliti furbini si proliferano.
Tutto questo è dovuto ad una strumentalizzazione del calendario dei Maya che doveva essere aggiornato,dopo un lungo periodo,all'inizio di un'altra era,tutto lì!!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Non rubiamo i sogni ai nostri ragazzi!| del 15/11/2012 - 18:36
i sogni dei ragazzi
AUTORE: roberto
email: [protetta]

20/12/2012 - 18:26

APPREZZO QUANTO L'INSEGNANTE DICE COM ENFASI E LEALTA', PULTROPPO CREDO CHE I RAGAZZI NON DEBBANO ESSERE ALLONTANATI DALLE REALTA' QUOTIDIANE CON SOGNI CHE SI DISCOSTANO DA QUESTA. CREDO CHE DEBBANO ESSERE MESSI A CONOSCENZA DELLA VITA CHE GLI ASPETTA, CON TUTTE LE PROBLEMATICHE COLLEGATE AD ESSA, SOPRATTUTTO DEBBANO ESSERE PREPARATI AL LAVORO, INSEGNADO LORO CHE è PIU'UTILE INTRAPRENDERE UN MESTIERE, DOPO NATURALMENTE COMPIUTI GLI STUDI. FARE L'INSEGNANTE, CREDO CHE SIA UNA MISSIONE, SE COSI' NON FOSSE SI VERREBBE A VANIFICARE IL RUOLO DI EDUCATORE
----------------  RISPONDI





In risposta a: PRIMARIE PD, UNA OPPORTUNITA' PER LA VALDINIEVOLE del 17/12/2012 - 15:56
parlamentare per la valdinievole
AUTORE: roberto
email: [protetta]

18/12/2012 - 20:22

condivido la necessita' di proporre una persona per candidarsi in parlamento valdinievolina, ma aime'i nomi saranno fatti dalla direzione provinciale, provenienti dai territori, dove si stanno scannando per raggiungere la lontana chimera dei bei soldini mensili da parlamentare, che qualche volpone riuscira' ad ottenere ANCHE SE NON MERITEVOLE
----------------  RISPONDI





AUTORE: Gionata Giacomelli
email: [protetta]

17/12/2012 - 15:56

Con le prossime elezioni politiche, la Valdinievole ha una opportunità storica: eleggere in Parlamento un rappresentante del territorio.
Da ormai troppo tempo la Valdinievole, territorio di 115.00 abitanti disgregato amministrativamente e politicamente, è diventato terra di conquista per le candidature “altrui” (prevalentemente pistoiesi).
Nessun rappresentante del territorio in Parlamento, nessun rappresentante del territorio in Regione: un'ingiustizia che deve essere sanata al più presto.
Questa subalternità politica ha comportato anche una subalternità nelle scelte strategiche e negli investimenti (vedi ospedale, viabilità, ferrovia, solo per fare qualche esempio) che negli anni ha impoverito il territorio.
Con le prossime primarie del PD abbiamo la possibilità di iniziare a cambiare questo stato di cose; ma solo se riusciremo ad esprimere UNA candidatura unitaria della Valdinievole, forte e autorevole, potremo invertire un processo che ci vede ad oggi semplici spettatori di decisioni altrui.
Se invece continueremo a dividerci, e a privilegiare gli interessi di campanile (o le seppur legittime ambizioni personali), saremo nuovamente destinati ad essere una dépendance di altri territori, che imporranno le loro scelte.
In tal caso, nel Partito Democratico, qualcuno dovrà essere chiamato ad assumersi la responsabilità di una decisione suicida.
Ma io resto ottimista (per ragione e per volontà).
Questa occasione non la possiamo fallire. Perché ne abbiamo già fallite troppe.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
riunione operatori al Comicent
AUTORE: Vice Sindaco
email: [protetta]

16/12/2012 - 15:12

Ho letto alcuni commenti di operatori che lamentavano la mia assenza da una riunione fatta al bar del Comicent.
Vedo di buon occhio coloro che si organizzano in associazioni o comitati di rappresentanza, facilitano il nostro compito dando alle istituzioni interlocutori certi, quindi avrei gradito esserci, ma essendo venuto a conoscenza di questa da un annuncio proprio su Valdinievole Oggi riportante come orario le 21, ho solo potuto fare un giretto interno al mercato e leggere il cartellone scritto a pennarello con orario 18'30 partecipate numerosi.
Nessuna polemica solo questo, spero la prossima volta una anima sensibile mi avvisi con ptecisione.
Per una precisazione, la scorsa legislatura ero un consigliere comunale di minoranza , la mia vice Presidenza del Comicent risale all'anno 1994, evitiamo inutili polemiche create con notizie sbagliate
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Incostituzionalità
AUTORE: Montecatinese
email: -

10/12/2012 - 9:20

Su un quotidiano locale leggo che l'ipotesi della mancata conversione in legge del decreto del riordino delle province sarebbe fatto disastroso con un'effetto pari ad un grosso asteroide che ci arrivasse sulla testa.
o scenario immaginato .se verranno accolte le proposte delle province trombate,avrà effetti minimi su quello che si stà cercando,ossia l'italico risparmio.
Le ipotesi in tal senso vengono dal sindaco di Pisa Filippeschi che avrebbe preferito che Lucca e Massa fossero due frazioni pisane.
La domanda,ma se in Toscana si accorpano Livorno e Pisa e di contro Massa e Carrara con Lucca(che ne hanno i numeri senza sconti o amicizie)si beneficerà di 2 province in meno,lo stesso vale per Siena e Grosseto e fanno tre,lo stesso vale per FI-PO-PT e fanno 5 in meno,ossia il 50% delle attuali 10 nella media nazionale.
L'aree vaste sono un'ìnvenzione della regione toscana,quando mai ,a livello Italia, si sono accorpate 4 province come in Toscana.
L'Italia non ha bisogno di ripichhe politiche altrimenti faremo compagnia alla Grecia,troppa gente sul libro paga del senato e camera,troppi furbini che sono sconosciuti al fisco.troppo di troppo in tutti i sensi!!!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Par condicio rifiuti del 8/12/2012 - 8:56
Monnezza.
AUTORE: Pino
email: -

8/12/2012 - 17:33

Stessa situazione nel comune di Massa e Cozzile .Rifiuti ingombranti fuori dai cassonetti e questi lasciati abbandonati nella notte dai soliti ignoti.Cogliere sul fatto queste persone non e' cosa facile e poi c'e' tanto menefreghismo di chi deve controllare, i cosi detti sceriffi dell'ambiente.Unica soluzione, raccolta a porta a porta.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Par condicio rifiuti
AUTORE: Giovanni Torre
email: -

8/12/2012 - 8:56

leggo,su un quotidiano locale, la notizia della multa ad un noto bar del centro per avere lasciato un cartone vuoto di vini fuori dai cassonetti specifici giustificandolo che non è cosa buona per un centro termale.
Allora,in Via Piemonte si lasciano di regola tonnellate di oggetti che sono più ingombranti di un cartone,lavatrici,bidet,TV dismessi e articoli vari lasciati in luogo da ignoti,noti, frequentatori di un ingrosso di materiale idraulico che acquistano il nuovo e scaricano il vecchio.
Esiste tanto di cartello che scoraggia con multe ecc., esiste un numero verde per fare ritirare al proprio domicilio questo pattume,niente da fare.
Un volta un vigile,di passaggio,mi ha detto di non preoccuparmi in tanto ci pensano gli spazzini,gli spazzini non scendono neanche dal camion, scaricano il cassonetti e via col vento.
Ogni tanto passano dei rumeni per caricare il ferro,bontà loro, ma il resto,vetri compresi è alla balia dei giovani del quartiere che rompono quello che possono.
Morale, bene le multe al centro ma anche noi siamo nel comune di Montecatini Terme!!!!
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Ztl, un dibattito strumentale
AUTORE: Luigi
email: -

7/12/2012 - 16:04

Il dibattito sulla Ztl è semplciemente paradossale. Montecatini ha la più piccola ztl d'Italia, e nonostante questo si vuole togliere ogni area pedonalizzata. Il commercianti protestano e dicono che sono calati i consumi. Ma i negozi interessati dal provvedimento sono al massimo venti, su centiania, e quindi è evidente che sono critiche strumentali: la colpa evidentemente è la crisi che colpisce i consumi di tutti. Senza Ztl però non c'è neppure possibilità di rilancio
----------------  RISPONDI





In risposta a: avanti tutta! del 1/12/2012 - 18:17
FERMARE IL DECLINO incontra i cittadini.
AUTORE: Paolo Gangemi
email: [protetta]

4/12/2012 - 23:36

PISTOIA - NASCE FERMARE IL DECLINO

www.fermareildeclino.it

Fermare il Declino incontra a Pistoia mercoledì 5 Dicembre 2012 alle ore 18,30 presso Melos - Lo spazio delle Musiche, in via dei Macelli 11.
Interverranno per presentare ed illustrare il movimento di
OSCAR GIANNINO e il suo programma:

Antonio Masala, professore presso IMT Institute for Advanced Studies - Lucca e coordinatore del comitato Pisano di Fermare il Declino
Daniele Zotti, coordinatore del comitato fiorentino di Fermare il Declino
Giordano Masini, cordinatore Fermare il Declino Toscana

Vi aspettiamo numerosi.

Per informazioni: cinziamartinuzzi@libero.it
----------------  RISPONDI





AUTORE: paolo gangemi
email: [protetta]

4/12/2012 - 23:18

Fermare il Declino incontra Pistoia mercoledì 5 Dicembre 2012 alle ore 18,30 presso Melos - Lo spazio delle Musiche, in via dei Macelli 11
www.fermareildeclino.it

Interverranno per presentare ed illustrare il movimento e il suo programma:

Antonio Masala, professore presso IMT Institute for Advanced Studies - Lucca e coordinatore del comitato Pisano di Fermare il Declino
Daniele Zotti, coordinatore del comitato fiorentino di Fermare il Declino
Giordano Masini, cordinatore Fermare il Declino Toscana

Vi aspettiamo numerosi.

Per informazioni: cinziamartinuzzi@libero.it
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
avanti tutta!
AUTORE: giobbe
email: [protetta]

1/12/2012 - 18:17

Finalmente!e spero non rimanga un'idea!
Abbiamo bisogno di azioni, non più di proclami politici che hanno l'unico scopo d raccogliere voti per tornare a non fare niente!C'è talmente tanto da fare che è impossibile sbagliare, tranne non fare niente!
Abbiamo bisogno di ritrovare persone che mettono in pratica le idee che propongono, che usino il buonsenso di girarsi intorno e VEDERE ciò che va fatto....perchè è sotto gli occhi di tutti.
Lasci perdere quelle persone che ormai fagocitate dalla vecchia politica le tirano la giacca!!
Sono politicamente morti, e non se ne sono resi conto, ma a breve lo sapranno anche loro.
Il PDL montecatinese ha avuto la possibilità di cambiare, hanno preferito vecchi.. pavoni ritirati fuori dal secolo scorso,incapaci di fare politiche diverse da quelle che ci hanno condotto fino a questo punto e coraggiosamente, perchè di coraggio ce ne vuole parecchio, si ripropongono come "spazzini interni...."
Forza Avvocato, se fà ciò che dice, non sarà solo!!
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Buco nero
AUTORE: Montecatinese
email: -

1/12/2012 - 8:38

Siamo arrivati arrivati alla stretta finale delle persone e cause che hanno prodotto ben 400 milioni di euro (l'equivalente di 800 miliardi delle vecchie lire) nella scriteriata gestione della ASL 1 di Massa.
Come è stato possibile arrivare a scoprire il tutto solo da due anni tramite l'allora assessore regionale alla sanità Scaramuccia,mentre i precedenti controllori,in attesa di giudizio, non avevano avuto segnali a questo proposito?
Coinvolti personaggi importanti anche della politica regionale,direttori e amministratori che ci dovranno illuminare dove e come sono andati a finire questi spiccioli.
Tutto questo mentre noi,comuni mortali,anche se esenti per malattia cronica irreversibile o età legata al reddito familiare,dobbiamo pagare un ticket aggiuntivo di euro 10 per risanare le casse della regione Toscana.Bravi davvero!!!!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Non rubiamo i sogni ai nostri ragazzi!| del 15/11/2012 - 18:36
Purtroppo e' tutto vero!
AUTORE: Daniele Ielli
email: [protetta]

30/11/2012 - 0:15

Lo abbiamo gia' fatto!
Ho un figlio quindicenne, e sono anni che mi trovo a confrontare la mia scuola con la sua.
Elementari, stessa struttura, ma invece di un insegnante unica che mi ha portato nei 5 anni, un pastrocchio di insegnanti, di cui una cambiava ogni anno.
Medie, scuola nuova per lui, un garage convertito per me, ma 30 anni fa ho avuto insegnanti che qualche messaggio costruttutivo me l'hanno passato, oggi invece si insegna che con il minimo sforzo si ottiene tantissimo, quando la vita e' l'esatto contrario, il programma e' il medesimo, come se il mondo fosse rimasto lo stesso.
Mio nonno mi diceva "bimbo studia", oggi e' più giusto modificare la frase in "bimbo pensa" a difenderti dai ladri di sogni e di futuro; a difenderti da chi ti vuol vendere la sua verità invece di insegnarti a ragionare con la propria testa; a come inventarti un lavoro senza rincorrere modelli che non esistono più; a tirarti su le maniche prima di lamentarti; a chi e' più sfortunato o più debole, perché un popolo viaggia alla velocità del più lento, non del più rapido.
Proprio mentre scrivo questa risposta in tv c'è un operaio dell' Ilva di Taranto, che dice: "questo paese ha innestato la retromarcia!"
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
grazie mct
AUTORE: max74
email: [protetta]

27/11/2012 - 8:30

andando contro tutti devo ringraziare la giunta comunale,e il professore Ialuna per il buon afflusso al mct di sabato pomeriggio , avendo un locale nelle vicinanze ne ho sentito i benefici , eventi di questo genere dovrebbero ripetersi spesso, invece di piangersi a dosso.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
FRATRES Monsummano Terme
AUTORE: Tommaso Massaro
email: [protetta]

24/11/2012 - 11:36

Si porta a conoscenza che è stato rinnovato il Consiglio Direttivo della Fratres Monsummano Terme.
Tale Consiglio è composto da:
Tommaso Massaro, Presidente
Chiara Stanzione, vice-presidente
Marcella Pulvirenti, segretario
Piera Barni, amministratore
Gabriele Conti, capogruppo
Consiglieri:
Franco Gianni, Natale Paolo Gangemi, Stefano Soldi, Eugenio Stanzione
----------------  RISPONDI





In risposta a: Spazzatura "valley": la mia del 21/11/2012 - 8:17
Discarica
AUTORE: Considerazioni
email: -

21/11/2012 - 14:46

Io ho considerato la cosa come residente in Valdinievole,a me interessa poco o niente che Monsummano ci faccia il suo lauto guadagno,ma mi trovo in netto disaccordo sul merito di questa operazione proprio in questa zona.
Non mi torna che,ancora prima di entrare a far parte dell'area metropolitana,si continui a considerare questa valle come zona marginale,prima lo faceva la provincia ora sono in tre che lo pretendono.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
pens.
AUTORE: carlo burdonzotti
email: [protetta]

21/11/2012 - 14:14

PROCEDURA FARRAGINOSA!!!!!!! NON MOTIVA AD ANDARE A VOTARE !!!!!!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Spazzatura "valley" del 20/11/2012 - 21:50
Spazzatura "valley": la mia
AUTORE: monsummanese
email: -

21/11/2012 - 8:17

Da monsummanese mi sembra poco logico continuare a tenere in vita la discarica così come è, anzi ad allargarla ancora, ma sempre nell'ottica del "sotterra e copri". Durante tutte le precedenti campagne elettorali, tutti i partiti hanno promesso la chiusura con "date certe".
Mi sembra ovvio che ormai Monsummano non abbia più la sovranità di quella parte del suo territorio.
Ma visto che così è stato deciso dall'alto, e ci tocca ancora la discarica, perchè non vendere cara la pelle, facendosi pagare caro, moooolto caro.
Se non abbiamo il controllo del territorio potremmo averlo sul prezzo da far pagare agli altri comuni; questo avrebbe un duplice effetto: aumentare i soldi in ingresso al comune, e disincentivare l'uso della nostra discarica.
Il "piccolo" comune, nostro vicino, Pieve a Nievole, con questa storia della sovranità del territorio, riesce a pesare su lavori importanti come l'interramento della ferrovia o della nuova uscita autostradale, e noi monsummanesi non ne siamo capaci.
Grazie per la lettura della mia opinione
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Spazzatura "valley"
AUTORE: Considerazioni
email: -

20/11/2012 - 21:50

Non si tratta di una valle del Montana(USA) ma bensì della nostra amata Valdinievole,terra promessa dalla nostra benefattrice provincia come luogo di discarica delle tre province riordinate.
Si tratta del Fossetto zona che doveva essere chiusa da parte dell'amministrazione monsummanese,ora invece si cambia,si allargherà con un recupero ambientale.
Il comprensorio di utenza prevede oltre al Fossetto anche la discarica di Firenzuola nel Mugello con un'utenza di circa 1.500.000 anime compresa la città di Firenze.
Premesso che dovranno sparire 5 delle discariche attuali,si capisce da sè che il Fossetto dovrà sopportare un discreto volume di spazzatura.
La mia considerazione deriva,non contesto il lato economico dell'operazione per il comune di Monsummano,ma per il doversi fare carico di snaltire questi rifiuti che gli altri non vogliono sul loro territorio.
I Medici venivano in Valdinievole a caccia,questi nuovi Medici ci portano la loro spazzatura ed allora sorge spontanea la domanda,possibile che in un territorio così vasto ci sia solo la Valdinievole disposta a sopportare questo inquinamento,anche se ci diranno,che è tutto sotto controllo.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Onde elettromagnetiche
AUTORE: Maria Formica
email: [protetta]

18/11/2012 - 19:34

L’ articolo sulle radiazioni elettromagnetiche emesse da SRB apparso in data 18 novembre u.s. su “Valdinievole Oggi”, ha un titolo scelto dalla testata giornalistica (non dall’ Autore), inappropriato rispetto ai contenuti dell' articolo trasmesso alla stampa dal Comune di Monsummano. Infatti l' articolo inviato dal Comune mira ad evidenziare le azioni che l' Amministrazione ha effettuato in materia di radiazioni elettromagnetiche nel rispetto della normativa vigente. In particolare ha informato sulla campagna di misure effettuate e sui risultati ottenuti dalle rilevazioni che, si ribadisce, risultano molto bassi. Inoltre, sempre nell’ articolo viene evidenziato che, “considerati i recenti studi scientifici che hanno evidenziato danni alla salute causati dalle radiazioni elettromagnetiche emesse dal telefonino”, è in programma una campagna informativa sul pericolo di inquinamento elettromagnetico rivolta ai ragazzi delle scuole per educarli ad un uso più appropriato dei telefonini. Si conclude ribadendo la disponibilità dell’ Amministrazione di Monsummano al dialogo e al confronto con il comitato dello stadio Strulli anche mediante incontri nei quali possono partecipare eventuali “esperti” e/o “organismi accreditati” di loro fiducia.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Scempio in Viale Luigi Cadorna
AUTORE: elisa rotondi
email: [protetta]

15/11/2012 - 20:15

Sono una Montecatinese, nata a Montecatini 43 anni fa e venuta a stare a Ponte Buggianese.
Mi è successo ieri, dopo alcuni giorni che non capitavo nella mia ex città di ritornarvi per alcune commissioni, ed ho assistito allo scempio vero e proprio di una via dove sono nata e di cui ho bellissimi ricordi. Non solo si è deciso, non so da chi, ma mi rivolgo qui al Sindaco Bellandi, che stimo brava persona, di potare alberi centenari che hanno caratterizzato questa strada e che nelle giornate di estate davano con la loro ombra un pò di frescura a tutte le persone che vi transitavano, ma di storpiarli lasciando soltanto il tronco senza nessun ramo!...Una visione terribile.
Mi rendo conto che probabilmente qualche pianta aveva bisogno di manutenzione, perchè probabilmente malata o pericolante, ma arrivare a questi estremi mi sembra veramente assurdo.
Quando si parla di risistemare la Pineta, cosa buonissima, tra l'altro, visto lo stato di abbandono in cui si trova, sarebbe bene pensare che gli alberi sono necessari anche in altre zone della città e non soltanto dove transitano i turisti!
Credo che il Sindaco di Montecatini dovrebbe verificare come vengono spesi i soldi dei cittadini, in special modo se questi servono per distruggere piante che hanno abbellito per tantissimi anni la Zona Sud di Montecatini.
----------------  RISPONDI





AUTORE: Anna Maria Ponziani
email: [protetta]

15/11/2012 - 18:36

Non rubiamo i sogni ai nostri ragazzi!|

E’ dal 1981 che insegno e mai mi sono trovata a fronteggiare una situazione scolastica così avvilente! Ogni mattina c’è una restrizione in più, alla quale devono sopperire gli insegnanti, che armati di buona volontà e spirito professionale prestano la loro opera per fare al meglio ciò per cui sono così miseramente pagati! La cosa che più mi spaventa, come insegnate, come mamma e come nonna è che i nostri ragazzi stanno perdendo la fiducia nel domani! Noi adulti gli stiamo togliendo la voglia di sognare, sperare, progettare inventare il futuro. Ci sono scioperi che popolano le piazze, confronti fatti nei dibattiti scolastici, assemblee sindacali provinciali, come quella alla quale anche io il 13 novembre a Pistoia ho partecipato, e assemblee di istituto dove tutti noi ci guardiamo negli occhi e consapevoli di “fare una guerra tra poveri” decidiamo di bloccare tutte le attività aggiuntive che non sono obbligatorie e che esulano dalle tanto oggi “nominate” 18 ore! La mia V^A Socio-psico-pedagogico del liceo Lorenzini di Pescia, mi accoglie al mattino e mi chiede: “Prof. Ma veramente voi professori siete decisi a bloccare le gite? Davvero non ci farete luce sull’orientamento universitario? E’ vero che volete fare solo e unicamente ciò che è obbligatorio?” Ed io, a malincuore e con il nodo alla gola devo rispondergli che: “Sì, probabilmente anche al Lorenzini prenderemo la decisione di bloccare tutto ciò che fino ad oggi facevamo per professionalità a titolo gratuito, perché anche lo scorso anno, chi come me vi ha accompagnato a Praga, non ha preso un euro di missione, anche se ha dovuto assumersi la responsabilità civile e penale di tutti voi! Gli insegnanti ci sono e sono sempre disponibili non solo a spiegare, interrogare, verificare, valutare, ma ad essere lì con voi per accompagnarvi, sostenervi, consigliarvi, stimolarvi a dare il meglio di voi stessi, ma devono dare un segnale che scuota e faccia riflettere tutta la società civile!” E a quel punto mi domando: “ma le cose che io insegno ai ragazzi sono realtà o utopie? “ Il processo educativo è una lunga catena di azioni individuali e personalizzate alla luce di apprendimenti sociali che determinano quello che ogni individuo è. Non solo la famiglia e la scuola, pur essendo queste agenzie educative per eccellenza, hanno il compito di sostenere e aiutare i giovani a comprendere il ruolo che essi rivestono nella società , ma tutti i comparti che operano nel territorio sono corresponsabili del “fatto educativo”, anche se oggi sembra che questo non sia più così importante. Oggi si ama dire che siamo una comunità educante, che l’educazione è permanente ed inizia già nel ventre materno e termina il giorno della morte, ma tutto questo è vero o sono solo asettiche ed impersonali parole ? Se tutto questo è vero, allora tutti abbiamo il DIRITTO/DOVERE di impegnarci con tutte le nostre forze per offrire il meglio delle nostre esperienze ai giovani, per fornire loro una società etica che metta al primo posto le esigenze ed i bisogni del singolo alla luce però della collettività. I giovani hanno bisogno di coerenza, di modelli da seguire, di valori certi in cui credere … ed invece, da qualsiasi parte oggi si guardano trovano scorrettezze, ruberie, menefreghismi, sciatteria e incompetenza! E’ GIUNTO IL MOMENTO DI IMPARARE DALLA STORIA, DI METTERE IN PRATICA TUTTI QUEI VALORI ETICI, POLITICI, EDUCATIVI E SOCIALI che la nostra cultura ci ha trasmesso e che se andiamo bene a vedere fanno parte di noi. Quale genitore non vorrebbe “il meglio” per i propri figli? I ragazzi che ogni mattina occupano i banchi scolastici, non sono forse figli nostri? Oggi occorre determinazione, decisione ma anche voglia di sognare, progettare, credere che domani sarà un giorno migliore di oggi … e non è certo tagliando ogni giorno di più i finanziamenti alla scuola che riusciremo a rifondare la nostra società. Oggi più di ieri io amo il mio lavoro, forse proprio perché mi rendo conto che occorre rimboccarsi le maniche con più decisione, essere noi insegnanti i modelli di professionalità, quella professionalità che non viene solo dalle lavagne interattive, dalle Lim o dai tablet. Oggi cari colleghi occorre rifondare noi stessi, non bastano né le proteste dei sindacati, né le false promesse del governo o dei ministri..oggi, più di ieri, occorre essere noi nel nostro piccolo una rivoluzione che aiuti i ragazzi a non smettere di sognare! Ogni giorno, pezzettino dopo pezzettino avviene lo smantellamento non solo di finanziamenti ma di prospettive, di mete in cui credere e per le quali impegnarsi. Purtroppo mi rendo conto che occorrerà una forza più potente di quella di Sisifo, ma sono certa che, se insegnanti, genitori e alunni opereranno per il bene comune , riusciranno là dove purtroppo la politica e tutti i suoi balzelli ha fallito!
Credo fermamente nella volontà e nella determinazione del genere umano e nei momenti di crisi occorre far emergere tutto il positivo che è in ognuno di noi.
Le grandi rivoluzioni hanno sempre avuto il germe vitale nella volontà del singolo! Amo la scuola, amo il mio lavoro e non permetterò a nessun politico di rubare i sogni ai miei ragazzi!
-AnnaMaria Ponziani-
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 2365 articoli in archivio:
 [1]  ...  [66]   [67]   [68]   [69]   [70]   [71]   [72]  ...  [95]