Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 03:09 - 21/9/2019
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Quello che lo stato postbellico , sia con le disposizioni transitorie , sia con la legge Scelba e con la legge Mancino , nnon ha saputo o potuto gestire , rifugiandosi certi movimenti dietro all'art. .....
NUOTO

Grande festa nella sala consiliare del Comune. Il sindaco Oreste Giurlani, il vicesindaco Guja Guidi, l’assessore allo sport Fabio Bellandi e il presidente del consiglio comunale Vittoriano Brizzi hanno incontrato il presidente della Cogis Nuoto Doriana Degl’Innocenti, gli allenatori, una buona rappresentanza di genitori degli atleti.

TIRO A SEGNO

È stata una giornata divertente e molto istruttiva, caratterizzata da un forte clima emotivo per i giovani tiratori pesciatini, i quali hanno messo in campo tutto il loro impegno per guadagnare i vertici delle classifiche.

CALCIO

Mercoledì 18 settembre con fischio d'inizio alle ore 20,30 al "Cei" sarà disputata la seconda gara del triangolare di Coppa Italia tra Larcianese e Ponte Buggianese.

BASKET

Ultimo turno del girone per la Gioielleria Mancini, che affronta il Vela Viareggio nel Palazzetto di Camaiore. Partita ininfluente ai fini del risultato visto il pass per i quarti di finale già ottenuto dai ciabattini con la vittoria contro Pescia.

IPPICA

All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme le corse tornano con la programmazione del pomeriggio a pochi giorni dalla chiusura della stagione. 

CALCIO

Sabato 21 settembre si terrà la presentazione della società e delle formazioni partecipanti all’attività indetta dalla Figc a carattere dilettantistico e giovanile.

KARATE

Sabato scorso in occasione della giornata Play for Joy che si è svolta a Larciano in piazza Togliatti presso i giardini della scuola media, il Karate Ninja Club con Martina Russi e Matteo Formichini ha presentato la nuova stagione sportiva.

none_o

Sarà inaugurata sabato 21 settembre, alle ore 17, la mostra dal titolo “Montecatini Garden Spa of Europe".

none_o

Brandani Gift Group partner mostra “I bambini messaggeri di unione e armonia”, all’interno del festival Oci Ciornie.

Soffioni

Impalpabili infiorescenze di sambuco
soavi di luce .....
VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Altopascio, 16.000 abitanti, è da considerare parte integrante della Valdinievole.

VALDINIEVOLE STORICA
di Giovanni Torre

Ricordi dell'associazione dilettantistica calcio Montecatini.

Sono aperte le iscrizioni per il corso di pittura per adulti .....
BUONASERA sono in possesso di diploma di adb e oss sono attualmente .....
 1
Sono disponibili 1422 articoli in archivio:
 [1]  ...  [54]   [55]   [56]   [57] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
AUTORE: Un cittadino
email: -

31/12/2010 - 14:36

La proposta del Pd, relativa alls suddivisione della città in sette aree funzionali non mi convice del tutto. Non solo perchè non suggerisce niente di nuovo, ma si limita a prendere atto di destinazioni che in qualche modo sono già esistenti; non solo perchè almeno in un punto è sbagliata perchè separa l'area termale dal viale Verdi, mentre invece storicamente sono un tutt'uno; ma soprattutto non mi convince perchè non indica un progetto complessivo per la città. Dietro questa proposta non si intravede un disegno unitario che faccia da spinta ideale, manca una prospettiva di grande respiro, manca in'idea che coinvolga la città, e faccia sognare.
A mio parere per la rinscita della città ci vuole qualcosa di più. Va bene l'idea di una cittadella della salute. Ma se questo è l'obiettivo allora il disegno deve essere coerente e deve essere capace di guardare al futuro, con qualcosa di innovativo, capace di portare a una riorgazzione complessiva delal città.
Ritengo che in questo disegno il destino di viale Verdi sia essenziale, perchè è uno dei luoghi più preziosi della città. Nato con Montecatini Alto come scenario ha avuto lo scopo di collegare la città agli stabilimenti termali. Credo che questa storica vocazione debba essere ripresa e aggornata i tempi di oggi. E' ridicolo pensare a una cittadella della salute con le auto che sfrecciano a 80 chilometri orari di fronte agli stabilmenti o lungo i marciapiedi dove passeggiano i turisti.
Viale Verdi, a mio parere deve essere chiuso al traffico e trasformato in una gigantesca isola pedonale che colleghi le terme al resto della città. Dovrebbe diventare un luogo privilegiato delle passeggiate e del relax. Nel mezzo potrebbe essere realizzata una lunghissima aiuola, dal Tettucco a piazza del Popolo. Viale Verdi dovrebbe essere destinato solo ai pedoni, alle biciclette e ai mezzi elettrici. In prospettiva dovrebbe diventare il luogo del passeggio e del relax di tutta la Toscana, per svolgere lo stesso ruolo che ha assunto la Passeggiata di Viareggio lungo la costa.
Il problema dei parcheggi è un falso problema. I posti macchina utilizzabili su viale Verdi sono soltanto un centinaio, e quindi altrettanti posti potrebbero essere reperiti facilmente nelle vicinanze.
Il problema di fondo è solo quello della volontà politica e soprattutto degli obiettivi che si vogliono perseguire per questa città, che ha bisogno di progetti che guardino lontano.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Perché SOLO Viale Verdi? del 29/12/2010 - 15:24
E POI DITE DI VOLER BENE ALLA VOSTRA CITTA'
AUTORE: Nicola Bravi
email: -

29/12/2010 - 16:14

E' la cosa più sbagliata e insensata che potrebbe esser fatta a Montecatini.Inutile quanto dannosa, perchè diminuirebbe ulteriormente i posti per parcheggiare.Per fortuna da quello che so ed ho sentito molto difficilmente potrà esser realizzata visto i molti pareri contrari.Per aomentare l'economia della città e far si che la gente anche dei paesi limitrofi decida di venir da noi la soluzione è solo una:realizzare nuovi parcheggi,disporre indicazioni corrette per quelli esistenti e realizzarne anche alcuni non a pagamento.La gente non sa più dove parcheggiare a Montecatini..e se poi lo trovano sono costretti a pagare "una cannata".I turisti vengono principalmente in pulman e non hanno problemi di parcheggio...più continuiamo a mettere da parte questo problema e meno gente verrà nella nostra città.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Chiudiamo Viale Verdi del 23/12/2010 - 19:25
Perché SOLO Viale Verdi?
AUTORE: Igorino
email: [protetta]

29/12/2010 - 15:24

Sono d'accordissimo con la chiusura di Viale Verdi, ma chiedo anche perché SOLO Viale Verdi? Io chiuderei tutto il centro nei giorni di festa e il sabato pomeriggio almeno!
----------------  RISPONDI





In risposta a: Viabilità ottimale per la Valdinievole del 18/12/2010 - 16:08
Uscita pericolosa
AUTORE: ANTONIO F.
email: -

29/12/2010 - 14:11

L'uscita dal casello dull'autostrada è un dramma. Avete mai provato a imboccare la strada per Monsummano alle 6 del pomeriggio? E' praticamente impossibile, Come è rischioso cercare di andare averso Montecatini. Possibile che non si faccia niente?
----------------  RISPONDI





AUTORE: Andrea Fanucci
email: -

26/12/2010 - 17:04

Vorrei porre all'attenzione del sito il problema del trasporto pubblico.
Sono un taxista di Montecatini Terme e ritengo essenziale,per un
trasporto pubblico efficente, l'integrazione fra servizio pubblico di
linea e non di linea (taxi).La Valdinievole è;a mio parere,penalizzata
da un trasporto pubblico di linea su gomma,lento,mal organizzato e
costoso per le pubbliche amministrazioni.Il servizio taxi potrebbe integrare agevolmente il servizio, senza costi aggiuntivi per le amministrazioni; basterebbe che fosse gestito in modo coordinato sul territorio, con tariffe omogenee, tempi di attesa trasparenti (creare aree di sosta in tutti i comuni ),
convenzioni partcolari per servizi socali. I 34 taxi di Montecatini ed i 2 di Pescia sarebbero più che sufficenti per creare il "TAXIVALDINIEVOLE ".
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa la popolazione di
questa idea, è possibile ?

Andrea Fanucci taxi 27 Montecatini Terme
----------------  RISPONDI





In risposta a: ipotesi di grande interesse del 25/12/2010 - 17:35
Bravo anche all'assessore
AUTORE: carla
email: -

25/12/2010 - 21:10

Sono sempre Carla che ha risposto al montecatinese attento.
Voglio ora rallegrarmi con l'assessore Fanucci per la sua disponibilità anche nelle vacanze natalizie!Si fa così.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Viale Verdi; la chiusura è un'emergenza del 25/12/2010 - 17:26
bravo
AUTORE: carla
email: -

25/12/2010 - 21:00

concordo pienamente con quanto ha scritto "il cittadino attento" che ha fatto un'analisi esauriente.Io però sarei ancora più drastica,vorrei vedere Viale Verdi completamente chiuso al traffico.Me lo immagino come un bel parco simile alle mura di Lucca dove tutti potrebbero ritrovare il piacere di riappropriarsi di una parte della loro città.
----------------  RISPONDI





In risposta a: Viale Verdi; la chiusura è un'emergenza del 25/12/2010 - 17:26
ipotesi di grande interesse
AUTORE: Edoardo Fanucci
email: [protetta]

25/12/2010 - 17:35

Gentile Cittadino,
con riferimento alla Sua proposta, Le confermo l'interesse dell'Amministrazione a valutarla con serietà e attenzione. Resto a Sua completa disposizione per un approfondimento - anche in queste vacanze !!! un caro saluto,
Edoardo Fanucci
Assessore alla mobilità
Comune di Montecatini Terme
----------------  RISPONDI





In risposta a: Per il Montecatinese attento del 24/12/2010 - 18:12
Viale Verdi; la chiusura è un'emergenza
AUTORE: Un cittadino attento
email: -

25/12/2010 - 17:26

Ieri pomeriggio ho contato i posti macchina sul viale Verdi, sono circa 110-120. Non è un numero altissimo, e sicuramente potrebbero essere recuperati nelle strade circostanti, se non tutti, almeno la metà. Le attività commerciali che sono presenti sul viale Verdi sono pochissime e lo svantaggio di non avere il posteggio davanti, potrebbe essere compensato dal fatto che il viale, una volta chiuso, diventerebbe come la passeggiata di Viareggio, e quindi attirerebbe un numero assai superiore di persone. Per quanto riguarda gli alberghi non ci sarebbero problemi, perchè, per loro, potrebbe essere sempre fatta una deroga, sia per l'arrivo degli autobus che delle auto.
Dunque il problema non è di proporzioni irrisolvibili. Il danno presunto che ne potrebbero avere alcune attività sarebbe comunque ampiamente compensato dal vantaggio che ne trarrebbe l'intera città sul piano dell'immagine e dell'attrattiva rispetto all'esterno.
Ritengo che la chiusura di viale Verdi sia una vera e propria emergenza, al pari della costruzione della nuova piscina o del rilancio delle terme. Senza la chiusura di viale Verdi Montecatini non può avere alcuna credibilità come città del benessere. E' ridicolo pensare a una città del relax dove le auto sfrecciano a ottanta chilometri orari all'interno del parco termale, e proprio di fronte agli stabilimenti termali.
In ogni caso, anche supponendo che il viale non possa essere interamente pedonalizzato, stante l'incapacità di ogni amministrazione di superare i veti dei commercianti, resta comunque il fatto che, almeno si deve impedire il transito di scorrimento. E' il traffico di socrrimento che al momento provoca i guasti peggiori.
Per eliminare il traffico di scorrimento bisogna fare in modo che viale Verdi venga utilizzato solo come parcheggio.
Questa la soluzione che propongo, lasciando tutto così com'è.
1) chiudere il viale Verdi all'altezza delle terme Leopoldine, pedonalizzando interamente la piazza che si trova di fronte al Tettuccio. Le auto sarebbe così costrette ad uscire su viale Bicchierai.
2) dividere la carreggiata del viale in due parti con una barriera fisica, che potrebbe essere rappresentata da una serie di fioriere. In pratica si dovrebbe pedonalizzare la metà della carreggiata, quella attualmente delimitata da una striscia gialla e adoperata solo dai taxi. In questo modo già metà del viale verrebbe pedonalizzato e aperto ai pedoni, alle bici e ai mezzi elettrici. L'altra metà, a questo punto, verrebbe utilizzata solo per l'accesso ai posti macchina
3) realizzare il doppio senso di marcia in via Fedele Fedeli, che diventerebbe una strada a fondo chiuso e quindi verrebbe utilizzata solo per raggiungere i parcheggi presenti nei pressi del Tettuccio.
Con questa operazione, che non costrebbe niente, non toglierebbe neppure un posto macchina, e non stravolgerebbe le abitudini dei montecatinesi, si otterrebbe comunque il risultato di eliminare l'utilizzo improprio di un luogo prezioso come il viale Verdi, un bene che è indispensabile al rilancio economico della città
----------------  RISPONDI





In risposta a: Chiudiamo Viale Verdi del 23/12/2010 - 19:25
Per il Montecatinese attento
AUTORE: Giovanni
email: [protetta]

24/12/2010 - 18:12

Il suo articolo è perfetto nella ipotesi,teorica,della chiusura del Viale Verdi al traffico delle macchine-C'è del buon senso in quanto lei scrive, ma dal dire al fare ,credo,ci sia il famoso mare e mi pongo la seguente domanda"ma attualmente in questo Viale Verdi quante macchine possono parcheggiare,compreso quelle riservate ai dipendenti Comunali?"la risposta numerica non la conosco ma credo siano molte e ,essendo attento come lei alle cose di Montecatini, non vedo un'altro posto,in centro,dove poter parcheggire un così alto umero di autoveicoli.Quindi buona l'idea ma di difficile realizzazione. Giovanni
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Chiudiamo Viale Verdi
AUTORE: Un cittadino attento
email: -

23/12/2010 - 19:25

L'iniziativa dell'amministrazione di avviare una fase di ascolto dei cittadini credo che sia molto utile. Tuttavia non credo che il Comune possa attendersi dalla gente una soluzione ai problemi irrisolti. E in particolare mi riferisco all'identità della città e al suo futuro economico. In questo campo spetta alla giunta indicare il percorso. Poi certo i cittadini vanno sentiti, per correggere il tiro, per gli aggiustamenti necessari. Ma il dibattito è più proficuo se si discute su qualcosa di concreto, su di un progetto specifico.
A mio avviso sarebbe opportuno che l'amministrazione indicasse un grande progetto, intorno a cui riorganizzare la vita della città. Personamlemte opterei per la chiusura di viale Verdi, da trasformare in una grande isola pedonale, capace di collegare i giardini con il centro. Sarebbe un'indicazione chiara del percorso da seguire, anche verso quella città termale e del benessere di cui si parla da tempo, ma che stenta a decollare.
La chiusura della strada potrebbe avvenire con gradualità. Si potrebbe cominciare a chiuderla la domenica, in modo da realizzare una specie di Passeggiata, alternativa a quella di Viareggio. E poi si potrebbe proseguire chiudendo metà corsia, lasciando davanti agli alberghi lo spazio per i posti macchina. Questi parcheggi dovrebbe essere raggiungibili dalle vie laterali, in modo da impedire il transito di scorrimento. In ogni caso le soluzioni possono essere diverse, da studiare con i tecnici. L'importante è dare un segnale, indicare un percorso che dia una prospettiva di cambiamento ai cittadini.
----------------  RISPONDI





AUTORE: Andrea Rastelli
email: -

19/12/2010 - 11:28

Sono da sempre paesano di Nievole e anche quest'anno, dopo una corposa nevicata, non posso che rilevare la tempestivita con cui l'amministrazione è riuscita ad intervenire per rendere la zona agibile al meglio. Ovviamente le difficolta' ci sono state e sicuramente superiori rispetto a quelle dello scorso anno, se non altro per il fatto che è caduta piu' neve, pero', grazie all'ottima coordinazione dei lavori, nel giro della giornata, le pale e gli spargisale sono riusciti a mettere in sicurezza le varie zone del paese tranquillazzando soprattutto i suoi abitanti..
Amministrazione che comunque è rimasta attenta a risolvere , dal momento in cui si è insediata, svariate problematiche di questa zona;
un intervento importantissimo è stato il completo rinnovo della illuminazione pubblica che ormai da troppi anni ci abbandonava non appena facevano due gocce d'acqua ed eravamo ogni volta costretti a chiamare l'intervento dei tecnici restando comunque per giorni al buio piu' totale;
altro intervento di non poco conto è stato l'illuminazione del parcheggio di fronte al circolo di Nievole venuto successivamente a quello dell'illuminazione pubblica;
un controllo periodico delle strade da parte della Polizia Municipale,
la collaborazione con Regione e Provincia per fornire la zona della banda larga e permettere quindi a tutti di poter navigare in internet.
Siamo in attesa della riasfaltatura di alcune strade che da troppi anni non ricevono alcun tipo di intervento e non sarebbe male se in seguito riuscissimo a collegarci con la rete fognaria e quella del metano.

Andrea Rastelli
----------------  RISPONDI





AUTORE: Torre Giovanni
email: -

18/12/2010 - 16:08

Viabilità ottimale per la Valdinievole.
Il caso delle neve capita a puntino per esasperare più del dovuto la scarsa viabilità che esiste nel collegare l’asse Montecatini -Pieve – Monsummano-Le cause sono le stesse ,mancanza di una rotonda multifunzionale all’uscita del casello FI-Mare con code,in tutte le stagioni anche senza neve,tra detta uscita ed il viale Roma,chi la dovrebbe fare?Forse le Autostrade spa che continuano a perdere tempo con la storia della nuova uscita nel Vasone,nel non volere affrontare la problematica dei pannelli antirumore lungo l’autostrada,della Regione Toscana che promette .da anni,il doppio binario con l’atrraversamento sotterraneo della zona di Montecatini e non quello di Pieve.I soldi un giorno ci sono ,l’altro spariti,tutto questo che da anni perché si è deciso di non decidere un bel niente,io ,da sognatore,abolirei anche il semaforo della Via Empolese di Pieve a Nievole,sostituendolo con una rotonda magari in un posto che lo potesse permettere(deviazione viale Roma verso Via Bonamici).Questo semaforo ,così come è ora è un grosso ostacolo sia per lo scorrimento dell’uscita autostradale sia per la continua fila tra Monsummano e Pieve.Capisco che con la telecamera posta per foto ricordo,il comune di Pieve si dovrebbe garantire un buon introito,ma queste dovrebbero essere cose secondarie in quanto ,ripeto,tra Montecatini e Monsummano ci dovrebbero essere solo rotonde con scorrimento continuo per il cerescente numero di autoveicoli in circolazione.Da comuni mortali non ci resta che aspettare chi e che cosa non è dato sapere!

Torre Giovanni
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Giornata da dimenticare
AUTORE: G. T.
email: -

18/12/2010 - 16:07

Vita di tutti i giorni-Giornata da dimenticare.
Mal tempo si dirà,neve abbondante sulla Valdinievole,catene non catene a bordo,fatto stà che le indicazioni delle autostrade segnalavano semplicemente “possibili rallentamenti tra Prato Est e Firenze Peretola”quindi la via autostrada sembrava tranquilla.Entro ad Altopascio e dopo 10 minuti esco a Montecatini,cioè volevo uscire a Montecatini,perché una volta che ho preso l’uscita mi si è presentata una coda di veicoli,morale della favola erano le 15 di ieri venerdì,ed ho pagato il pedaggio alle 17 due ore dopo per fare 400 metri scarsi.Il sorriso dell’esattore pedaggi mi ha rilassato un poco quando mi ha dato “faccia una buona giornata”meglio di così non mi poteva andare,anche perché l’odissea non era finita perché per arrivare alla circonvallazione,sinistra Montecatini,destra Pieve e Monsummano,ho dovuto ancora aspettare circa 1 ora.Le cause di tutto questo sono da ricercare in questo punto strategico della circolazione ,da anni si parla di una rotonda da fare ma,solo parole e quindi i disagi sono evidenti e mal sopportati dagli automobilisti che per fare 400 metri impiegano tre,dico,tre ore.Si vociferava di un’incidente di un Tir riabaltato in località Colonna,quindi la direzione Pistoia era negata,ma come si fa ad addossare a questo pretesto la sola causa,infatti con netto ritardo si sono visti i vigili,immagino della Pieve,e solo con il loro contributo si è arrivati ad una soluzione.Comunque in tutto questo è evidente che una comunicazione tempestiva da parte delle Autostrade spa,uscite Chiesina-Montecatini-Pistoia code,non avrebbe stonato.Giovanni di Montecatini
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
degrado
AUTORE: Antonio Fumagalli
email: -

12/12/2010 - 20:09

Bisogna fermare il degrado di Montecatini. L'area termale dovrebbe essere utilizzata meglio, dovrebbe diventare tutta una grande isola pedonale. E poi ci vorrebbe più attenzione anche alla pulizia delle strade
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Partecipazione
AUTORE: Francesco
email: -

12/12/2010 - 20:06

Bene le iniziative organizzatae dal comune per la partecipazione. Il problema principale della città a mio parere riguarda il viale Verdi che adesso è sempre pieno di auto e invece dovrebbe essere trasformato in un giardino.
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Auguri di buon lavoro
AUTORE: Gino Giulietti
email: [protetta]

10/12/2010 - 16:31

Mi rallegro per la nascita di questo portale di informazione e cultura, dedicato ai comuni della Valdinievole. Senz'altro uno spazio di riflessione ulteriore per un territorio che sta attraversando una grave crisi economica e sociale che stenta ad essere rappresentata nelle sedi istituzionali. Oltre ai complimenti anche l'augurio più sincero di buon lavoro.
----------------  RISPONDI





In risposta a: bravi del 8/12/2010 - 10:30
crepi il lupo
AUTORE: Edoardo
email: [protetta]

8/12/2010 - 12:27

Carissimo Ivano
ringraziandoti per il commento e per l'incitazione, ti invitiamo a seguirci e a collaborare fattivamente con la redazione del giornale.
Saluti,
Edoardo Fanucci
edoardofanucci@hotmail.it
----------------  RISPONDI





In risposta a: bravi del 8/12/2010 - 10:30
bella iniziativa
AUTORE: Alberto Franceschi
email: -

8/12/2010 - 10:33

Anch'io sono d'accordo, è uno spazio in più per la democrazia. Ci mancava uno strumento che si occupasse dei problemi dei paesi e anche delle frazioni
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
bravi
AUTORE: ivano bechini
email: [protetta]

8/12/2010 - 10:30

bene, ho visto questo giornale on line e ne sono contento. Ogni voce in più (anche con il rischio di ripetizioni all'infinito delle solite notizie) è cmq un mattone in più per la casa comune chiamata democrazia italiana. In bocca al lupo (e che lo sventurato, naturalmente, non crepi neanche lui...)
----------------  RISPONDI





In risposta a: del 1/1/1970 - 1:00
Sì hai ragione
AUTORE: Francesco
email: -

6/12/2010 - 9:49

Sì hai proprio ragione in Valdinievole c'è anche troppa criminalità. Basta con l'invasione di tutti questi stranieri
----------------  RISPONDI





In risposta a: del
Viabilità
AUTORE: Andrea
email: -

6/12/2010 - 9:43

Sarebbe opportuno che i problemi della viabilità fossero affrontati da tutte le amministrazioni. Adesso la mattina per andare a lavorare si perde un sacco di tempo. Su tutte le strade ci sono file lunghissime
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 1422 articoli in archivio:
 [1]  ...  [54]   [55]   [56]   [57]