Skin ADV
Valdinievole OGGI
  • Cerca:
  • 06:11 - 29/11/2022
  • [protetta]
  • [protetta]
  •  

Caro Beppe .
Il cesso è il giardino o il padrone di casa ?
Quasi tutti noi , abbiamo telefonini fenomeno , addirittura molti con infrarosso .
cAre vittime perché non ci fate una serie di foto .....
BASKET

Arriva il primo stop casalingo di questo campionato per la Over Nico Basket Ponte Buggianese, superata 61-76 dalla Pallacanestro Femminile Pontedera.

BET

L'offerta di bonus agli scommettitori è una caratteristica distintiva dei bookmaker online. Nel tentativo di attirare l'attenzione degli scommettitori online, le società sportive offrono scommesse gratuite e altre promozioni. Qui di seguito, mettiamo in evidenza tutte le caratteristiche del loro utilizzo per la carriera di scommesse online.

RALLY

Nella serata di ieri, al Nursery Campus dei Vivai Vannucci, a Pistoia, si è svolta la cerimonia di premiazione della seconda edizione del Campionato Provinciale ACI Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”,

BASEKT

La Gioielleria Mancini torna fra le mura amiche nell’incontro valevole per la nona giornata contro il Galli San Giovanni Valdarno.

RALLY

Definite le classifiche della seconda edizione del campionato provinciale Aci Pistoia – “Memorial Roberto Misseri”.

HOCKEY

Si apre la stagione indoor che vedrà impegnato l'Hockey Club Pistoia nei massimi campionati nazionali.

TIRO A SEGNO

La  seconda e ultima prova di qualificazione al Campionato d’inverno si è svolta al poligono di Siena.

RALLY

Le due Skoda Fabia di Pavel Group al via dell’11^ Ronde Valli Imperiesi (Imperia) nello scorso fine settimana, hanno portato al team di Serravalle Pistoiese, altrettante soddisfazioni, entrando nella top ten assoluta.

none_o

È stato recentemente pubblicato il volume "Raccontare la Resistenza a scuola. Esperienze e riflessioni".

none_o

Sabato 26 novembre, dalle ore 17 la galleria d'arte ArtistikaMente a.c., inaugura la nuova sede in via Porta al Borgo.

Per te, che sei per me una fiammella,
che generasti il figlio .....
IL SEGNO DEL MESE
di Sissy Raffaelli

Il segno del mese.

IL MONDO IN TAVOLA
di Sissy Raffaelli

Fritole veneziane.

Sales and Didactic Consultant

Descrizione della posizione

SI .....
E'stato scritto e pubblicato un libro sulla presenza del grande .....
 5
Sono disponibili 1 articoli in archivio:
 [1] 
AVVERTENZA: In caso di risposta a un articolo già presente nel forum, si invita i lettori ad usare il comando RISPONDI. Usando questo comando la risposta dell'utente ottiene una maggiore visibilità, perchè viene collocata automaticamente in due spazi diversi. Viene inserita infatti 1) nella prima pagina del forum in successione temporale, come tutti gli altri interventi; 2) viene inserita anche nel riquadro dei DIBATTITI IN CORSO, dove gli articoli rimangono un tempo maggiore.
Il primo lettore che risponde a un tema già presente nel forum e adopera il comando RISPONDI attiva automaticamente un dibattito. Il comando RISPONDI consente di sviluppare dibattiti su temi specifici.
Qui si discute su: E meno male che Silvio c'è

In risposta a: del
E meno male che Silvio c'è
AUTORE: Giuliano Profili
email: [protetta]

16/7/2012 - 13:39

Sarebbe importante conoscere l’opinione dei lettori sul fatto politico che ha riempito i giornali della settimana,il possibile ritorno di Berlusconi sulla scena politica italiana nonostante la fuga del Novembre scorso da Palazzo Chigi lasciando nel paese un cumulo di macerie. Nella stessa circostanza,con una originale decisione monarchica che poco si addice alla democrazia, decise di nominare Alfano coordinatore del partito,annunciando il suo ritiro dalla politica,oggi con un'altra decisione poco democratica, senza nessun passaggio nel partito durante una apparizione televisiva, nel salotto del suo instancabile innamorato Vespa, annuncia il suo ritorno. Da qui nasce la domanda di un normale cittadino, possiamo pensare a un depistaggio politico? A necessità sue, delle sue aziende? Od a una inutile perdita di tempo per rinviare ogni riforma? Credo che la maggioranza degli italiani come mostrano l’ultima consultazione elettorale e gli ultimi sondaggi, si aspettino dalla politica, dai politici, in questo momento ben altro, iniziando dalla riforma elettorale che impedisca la nomina dei parlamentari come avviene oggi, la riforma Costituzionale che riduca il numero degli eletti,snellendo il sistema parlamentare italiano avvicinandolo agli altri paesi europei, seguito dalla riduzione degli stipendi dei parlamentari non del 10% ma del 200%, sarebbe ancora un dignitoso stipendio, rispetto a chi deve sopravvivere con pensioni da fame, o a chi è senza lavoro e perchè in un sistema democratico ci si dovrebbe impegnare per dare e non per ricevere. Come si può ancora pensare che chi è stato tre anni in parlamento, riceva un vitalizio, pari a sette volte una pensione al minimo. In questo momento credo che non basti parlare solo di riduzioni di Province, ma occorre uno sforzo a 360 gradi, occorre che la politica sappia dare non solo al paese, ma a se stessa, una prova di coraggio,come è avvenuto in altri tristi periodi della nostra storia,deve ritrovare l’idea che questo paese, o lo salviamo tutti assieme,oppure sarà la stessa politica a preparare periodi più duri per gli italiani, occorre pensare allo sviluppo, al lavoro, a fermare la corruzione, a far funzionare la giustizia, non con leggi ad personam , a una seria lotta agli sprechi. Per questo mi domando e domando ai lettori, cosa ne guadagnerebbero dal ritorno sulla scena politica di Berlusconi? Lo abbiamo già conosciuto nel ruolo di premier? Lo abbiamo già sperimentato sulla scena internazionale? Abbiamo visto chi erano gli statisti amici dell’Italia. Mi domando e domando, come un personaggio, dopo 20 anni di impegno politico, con un bilancio disastroso per il paese, possa pensare di riaffacciarsi sulla scena politica? Mi domando e domando, come possa fare uno di 75 anni che a fatto il tifo giustamente per la rottamazione negli altri partiti, possa pensare che questo non vale per lui? Da qui il mio convincimento, che questa idea sia il tentativo di oscurare le giuste preoccupazioni del Presidente della Repubblica, che sta chiedendo al parlamento di accelerare l’iter sulla riforma elettorale,sarebbe un incomprensibile suicidio per il parlamento presentarsi alla scadenza della legislatura, senza una riforma elettorale capace di far rinascere nei cittadini la fiducia per la politica. Queste strane idee dell’ex premier certo non aiutano in questa direzione, ma al contrario alimentano verso la politica ed i politici pericolosi elementi di grillismo dannosi per la democrazia. Io sono convinto, che non siamo più al 1992 quando in piena tangentopoli, avvalendosi del suo potere mediatico,populista,in un paese disorientato dagli scandali che travagliavano i partiti, con la sua discesa in campo, aiutato da una destra che cercava di uscire da 50 anni di isolamento , dalla Lega padano/veneta, che con Bossi,Maroni,Borghezio,Gentilini, stava costruendo fortune politiche sulle tragedie dell’emigrazione, della sicurezza sociale, dai primi segnali di crisi economica,da una timida sinistra riformista che si avvito su se stessa, non fu difficile convincere gli italiani in quel momento di sbandamento, per colui, che aveva costruito un impero finanziario, un impero immobiliare, non sempre in modo trasparente come poi abbiamo visto, che al momento appariva come il volto nuovo della politica, poteva avere anche gli attributi per governare anche il paese. Oggi dopo 20 anni tutti noi siamo memori del fallimento delle sue idee, del suo populismo, dello sfaldamento della destra,della fine di Bossi e della Lega, nonostante in questa legislatura avessero una maggioranza parlamentare bulgara, il salvatore del paese,l’uomo unto dal Signore, ha dovuto abbandonare la nave, fare le valigie e lasciare invocando più poteri,(DATEMI IL 51%) nessun statista italiano ha mai fatto affermazioni del genere. Allora come possono ancora fidarsi gli italiani dei suoi nuovi propositi? Come è possibile che nel centro destra, non si senta nessuna voce dissonante? Dobbiamo davvero rassegnarci che siano tutti iscritti al suo libro paga? Io continuo a sperare che non sia cosi, vedo tanti giovani di destra e di sinistra, impegnati a vari livelli nella vita quotidiana,nella politica,nel sociale,nel volontariato, abbiamo visto anche recentemente in occasione delle alluvioni, nei disastri del terremoto, quanto entusiasmo, quante risorse umane ha ancora questo paese a disposizione. Per questo credo, che un politico dopo venti anni di permanenza sulla scena politica, debba lasciare spazio a questi giovani ritirandosi, se soprattutto, il progetto politico che sosteneva e stato fallimentare, come nel caso di Berlusconi e dei suoi governi. Oggi occorre che questa concezione di rinnovamento della politica, diventi un progetto che appartiene a tutte le forze politiche, solo questo può aiutare il paese a risollevarsi, a creare fiducia nei giovani verso la politica, fermando i pericolosi sentimenti di antipolitica che disgregano la società. Dovremmo tutti domandarci, ma quanto ancora dobbiamo aspettare per avere un Parlamento di eletti e non di nominati? Pensiamo davvero che il ritorno del monarca lo possa garantire? O forse manca ancora il coraggio per indignarsi di fronte a simili notizie.
Giuliano Profili
----------------  RISPONDI





Sono disponibili 1 articoli in archivio:
 [1]